DaiDeGas Forum
Bulgarian Catalan Chinese Croatian Danish Dutch English French German Greek Italian Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish Ukrainian

Vai indietro   DaiDeGas Forum > Linea diretta con le aziende... > Aviaracing - Hyperpro
Cerca su DaiDeGas Forum con Google

Registrazione Garage Arcade FAQTop Posters Lista utenti Gruppi Calendario Segna i forum come letti

Sponsored Links

Like Tree4Likes

Rispondi
 
Share LinkBack Strumenti della discussione
Vecchio 19-04-17, 12:58   #91
Duecentocinquanta
 
Registrato dal: Aug 2006
residenza: Roma
Moto: ducati 1299s panigalona - un paio di 3ruote
Messaggi: 3,453
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a il rosc
predefinito

Sponsored Links
Bravissimi, si vedono anche i collettri tutti grattati!!! Brai bravi
__________________
il rosc non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 19-04-17, 16:16   #92
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito Aviaracing alla 24h di Le Mans!

Allora, vediamo un po' se riesco a fare un mini racconto di come è andata

Allora siamo partiti da Monza in camper domenica alle 20 e siamo arrivati con calma in circuito per le 17:30. Il camion con il materiale è arrivato per le 19, abbiamo scaricato e iniziato ad allestire.

Dopo cena iniziamo a lavorare sulle moto per averle pronte per il giorno dopo, e lì primo problema.. sulla moto test si presenta un problema elettronico che si è rivelato essere colpa nostra che ci eravamo persi una massa da collegare.. ciò causava che girando la chiave la pompa della benzina non si fermava più. Risultato: motore e collettori pieni di benzina

E allora smonta tutto, pulisci e già che ci si era tagliando con pulizia coppa olio, pescante e filtro associato, filtro olio.. insomma: a letto alle 4:30

Martedì giorno di prove libere. Montiamo per primo il materiale a disposizione. I piloti entrano e lamentano una moto nervosa, impennamenti e fatica nel guidare. Io da par mio, data l'assenza di Molla, non ero molto in grado di provare a giocare coi setting con materiale che io personalmente conoscevo poco. Dopo circa un turno a testa, approfittando di una bandiera rossa, cambiamo il mono con il mupo modificato da Molla nelle idrauliche e con montata la molla Hyperpro. I piloti si trovano subito meglio anche se l'anteriore continua a farli uscire insoddisfatti. Nella pausa pranzo decidiamo di cambiare le forcelle e montare quelle con la cartuccia marzocchi originale modificata da Molla sempre nelle idrauliche e con molle hyperpro.

A 10' dall'inizio del turno notiamo quasi per caso che il collettore di scarico del cilindro posteriore era crepato (dovuto probabilmente agli sforzi che subiva.. alla fine la moto da test aveva su già un buon chilometraggio in uso pista intensivo per cui potrebbe anche starci). Vabbè, decidiamo di smontare il collettore dalla moto da gara e montarlo su quella da test. Riusciamo a finire il lavoro e a mandare la moto in pista per le 14:10 quindi a conti fatti perdendo solo 10 minuti della sessione.

Dentro di me pensavo: "adesso vedrai come andranno bene con la forcella modificata".. e invece il pilota rientra ai box tutto incaxx..to smadonnando contro l'anteriore. Io mi crepo e non capisco cosa potesse essere successo.. in realtà in breve sveliamo l'arcano: la forcella aveva la compressione tutta chiusa (e si sa che le idrauliche di Molla funzionano ).. praticamente ci eravamo persi di controllare la regolazione delle idrauliche per via della riparazione che abbiamo dovuto fare del collettore.

Sistemiamo la cosa e gli altri piloti entrano e abbattono in un attimo i tempi del mattino trovandosi subito meglio. Step successivi in programma: precaricare un po' davanti per aumentare il sostegno in frenata e dietro per compensare il maggior gas che gli davano. Abbiamo anche aumentato un paio di mm l'interasse del mono per dargli un filo di impuntamento in più che li avrebbe aiutati a chiudere meglio le traiettorie.

La giornata finisce e si è tutti soddisfatti del lavoro compiuto.. i collettori danneggiati vengono mandati d'urgenza a saldare in una qualche officina del circondario per averli come ricambio.

Il giorno dopo ci aspettavano le verifiche tecniche. Le moto necessitavano di alcuni lavori di adeguamento per passare le verifiche (forature carena per le luci, montaggio impianto dedicato delle luci e dei numeri luminosi, vaschetta raccolta benzina, e altre cosucce..). Per cui dopo cena nel box si lavora fino alle 2 del mattino.. finiamo quasi tutto sapendo che le verifiche tecniche saranno comunque per tutto il giorno.. (il mercoledì era dedicato solo alle verifiche, non c'erano prove in pista).

In realtà non ci immaginavamo i problemi che avremmo incontrato il giorno dopo...

Per adesso mi fermo, più tardi o domani proseguo
__________________

Ultima modifica di il_muska; 19-04-17 a 19:23.
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-04-17, 10:24   #93
Sputer
 
L'avatar di krams
 
Registrato dal: May 2008
residenza: Lombardia
Moto: Dream Pit Bike
Messaggi: 266
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da il_muska Visualizza il messaggio
Allora, vediamo un po' se riesco a fare un mini racconto di come è andata

Allora siamo partiti da Monza in camper domenica alle 20 e siamo arrivati con calma in circuito per le 17:30. Il camion con il materiale è arrivato per le 19, abbiamo scaricato e iniziato ad allestire.

Dopo cena iniziamo a lavorare sulle moto per averle pronte per il giorno dopo, e lì primo problema.. sulla moto test si presenta un problema elettronico che si è rivelato essere colpa nostra che ci eravamo persi una massa da collegare.. ciò causava che girando la chiave la pompa della benzina non si fermava più. Risultato: motore e collettori pieni di benzina

E allora smonta tutto, pulisci e già che ci si era tagliando con pulizia coppa olio, pescante e filtro associato, filtro olio.. insomma: a letto alle 4:30

Martedì giorno di prove libere. Montiamo per primo il materiale a disposizione. I piloti entrano e lamentano una moto nervosa, impennamenti e fatica nel guidare. Io da par mio, data l'assenza di Molla, non ero molto in grado di provare a giocare coi setting con materiale che io personalmente conoscevo poco. Dopo circa un turno a testa, approfittando di una bandiera rossa, cambiamo il mono con il mupo modificato da Molla nelle idrauliche e con montata la molla Hyperpro. I piloti si trovano subito meglio anche se l'anteriore continua a farli uscire insoddisfatti. Nella pausa pranzo decidiamo di cambiare le forcelle e montare quelle con la cartuccia marzocchi originale modificata da Molla sempre nelle idrauliche e con molle hyperpro.

A 10' dall'inizio del turno notiamo quasi per caso che il collettore di scarico del cilindro posteriore era crepato (dovuto probabilmente agli sforzi che subiva.. alla fine la moto da test aveva su già un buon chilometraggio in uso pista intensivo per cui potrebbe anche starci). Vabbè, decidiamo di smontare il collettore dalla moto da gara e montarlo su quella da test. Riusciamo a finire il lavoro e a mandare la moto in pista per le 14:10 quindi a conti fatti perdendo solo 10 minuti della sessione.

Dentro di me pensavo: "adesso vedrai come andranno bene con la forcella modificata".. e invece il pilota rientra ai box tutto incaxx..to smadonnando contro l'anteriore. Io mi crepo e non capisco cosa potesse essere successo.. in realtà in breve sveliamo l'arcano: la forcella aveva la compressione tutta chiusa (e si sa che le idrauliche di Molla funzionano ).. praticamente ci eravamo persi di controllare la regolazione delle idrauliche per via della riparazione che abbiamo dovuto fare del collettore.

Sistemiamo la cosa e gli altri piloti entrano e abbattono in un attimo i tempi del mattino trovandosi subito meglio. Step successivi in programma: precaricare un po' davanti per aumentare il sostegno in frenata e dietro per compensare il maggior gas che gli davano. Abbiamo anche aumentato un paio di mm l'interasse del mono per dargli un filo di impuntamento in più che li avrebbe aiutati a chiudere meglio le traiettorie.

La giornata finisce e si è tutti soddisfatti del lavoro compiuto.. i collettori danneggiati vengono mandati d'urgenza a saldare in una qualche officina del circondario per averli come ricambio.

Il giorno dopo ci aspettavano le verifiche tecniche. Le moto necessitavano di alcuni lavori di adeguamento per passare le verifiche (forature carena per le luci, montaggio impianto dedicato delle luci e dei numeri luminosi, vaschetta raccolta benzina, e altre cosucce..). Per cui dopo cena nel box si lavora fino alle 2 del mattino.. finiamo quasi tutto sapendo che le verifiche tecniche saranno comunque per tutto il giorno.. (il mercoledì era dedicato solo alle verifiche, non c'erano prove in pista).

In realtà non ci immaginavamo i problemi che avremmo incontrato il giorno dopo...

Per adesso mi fermo, più tardi o domani proseguo
Non vedo l'ora di leggere il prosieguo! Esperienza fantastica, grazie per averla condivisa.
Se possibile potresti postare qualche altra foto?

grazie mille!
__________________
Fletto i muscoli e sono nel vuoto
krams non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-04-17, 13:26   #94
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Allora un po' di foto della pit lane il giorno dell'arrivo:






__________________
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-04-17, 15:33   #95
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Allora siamo a mercoledì 12/4 mattina, giorno di verifiche tecniche. Tali verifiche si svolgevano al mattino e al pomeriggio.

Al mattino dovevamo completare l'impianto di illuminazione il quale ci dava sempre qualche problema di contatti.. dopo un po' di peripezie riusciamo a portare la moto da gara alle verifiche nel primo pomeriggio, siamo tirati ma - pensiamo - di farcela senza problemi.

Prima verifica: radiatore. Allora la moto era nuova di concessionario (aveva solo fatto il rodaggio e poco più). Avevamo tolto la soluzione al glicole e messo acqua.. solo che un minimo l'acqua si era colorata di rosa. ci fanno un po' di storie ma ce la fanno passare. Andiamo alla prova fonometrica e la moto non si accende.. batteria a terra dopo tutti i test fatti sulle luci

Riportiamo di fretta la moto nel box e cambiamo al volo la batteria mettendo l'altra attaccata al caricatore.

Poi verifica di peso (ok, segnava 179 kg senza il pieno di benzina).. prova luci: non si capisce perché non funzionavano bene.. rimbalzati su quello e sgridati perché mancava una legatura del tappo olio (ce l'eravamo persa).
Controllano la vasca e non va bene del tutto.. mi spiego: la vasca era stata progettata e realizzata dal mio capomeccanico tutta in alluminio. Si era dovuta progettare a parte perché lo scarico era stato progettato apposta per la gara e il giro che facevano i collettori era tale che la vasca standard non andava bene. La vasca realizzata in alluminio era anche venuta molto bene, solo che rimanevano scoperti 2 bulloncini dei carter laterali. Praticamente ci hanno detto di realizzare due piccole paratie che contenessero tali zone.

Vabbè rientriamo ai box sapendo che dovremo lavorare per sistemare le cose e potremo tornare la mattina seguente a far verificare le modifiche.

Un paio d'ore più tardi portiamo anche la moto test per verificare che la modifica alle luci andasse bene e per mostrare l'abbozzo della soluzione vasca e chiedere - prima di completarla - se così potesse andare bene. Ci promuovono la soluzione e ci rimandano alla mattina successiva per verificare il tutto.

A questo punto siamo andati a cena e di nuovo fino alle 4:30 del mattino abbiamo lavorato per completare le cose.

Il mattino successivo (giovedì 13/4) mi sveglio presto per essere certo di portare le moto alle verifiche per primi alle 8:00. Questo perché alle 10 cominciavano le qualifiche e volevano essere pronti. Portiamo le moto e ci viene promossa la vasca di entrambe le moto. Purtroppo per le luci sulla seconda moto riscontrano un errore (volevano che le luci di destra si accendessero e spegnessero con un interruttore separato dalle luci di sinistra). Inoltre ci bocciano il radiatore della seconda moto perché trovano ancora troppo glicole. Torniamo di corsa al box e mentre uno sistema le luci, gli altri 3 vanno fuori, sollevano il posteriore della moto, la sdraiano lateralmente e così facendo si riesce a svuotare bene l'impianto e a caricarlo bene con acqua senza tracce.

Torniamo alle verifiche e finalmente abbiamo il nulla osta su entrambe le moto

E incredibilmente ce l'abbiamo fatta entro le 10

Purtroppo per qualche disguido con le tenute dei tubi benzina deputati al rifornimento rapido (dal giovedì era obbligatorio usare la benzina fornita ai box dall'organizzatore), perdiamo ancora una mezz'oretta ma poi finalmente si parte

L'ora finale va giù abbastanza liscia e, a parte la seccatura di un paio di bandiere rosse, i piloti riescono a fare qualche giro. Il pomeriggio di nuovo qualifiche.. e iniziamo subito con un po' di apprensione in quanto un pilota nel suo giro di ingresso, poiché andava un po' più piano, è stato urtato da un gomito largo di un altro pilota che sopraggiungeva a cannone.. risultato pilota e moto in terra.. pedana, leva frizione e codino da cambiare (sono i commissari stessi che ti fanno l'elenco delle cose da sistemare prima di tornare in pista). Vabbè ripariamo la moto in 5 minuti e torniamo in pista con gli altri piloti. Uno fa il suo miglior tempo e scende. Passa un altro pilota e in 3 giri subito va a girare con un tempo buono per qualificarsi.. purtroppo al quarto giro davanti a lui una moto cade e se ne tira giù un altra. Il pilota che aveva davanti frena violentemente preoccupato e il nostro lo centra.. tanta tanta sfiga insomma..

Bandiera rossa, attendiamo che rientri la moto e di sapere del nostro pilota. Quest'ultimo va in infermeria e gli diagnosticano lussazione del pollice e qualcosa anche alla spalla. In breve tempo la mano gli si gonfia e diventa grande come un pallone

Da par nostro nel box ci troviamo con una moto schiantata e quella da gara. Decidiamo pertanto di spostare su di essa le pinze con l'intero impianto frenante anteriore dell'altra poiché avevamo fatto da poco il cambio delle pastiglie. Inoltre spostiamo il serbatoio, il monoammortizzatore, le forcelle (che fortunatamente erano rimaste dritte) il tutto mentre si spostava il collettore di scarico.. eh sì perché ricorderete che lo avevamo spostato in quanto due giorni prima l'altro si era crepato..

Inoltre montiamo un bel treno di gomme nuove (le altre non erano utilizzabili in quanto bisognava controllare i cerchi).

Alla fine riusciamo a mandare in pista l'ultimo pilota in tempo per fare un giro prima della fine della sessione.. Al termine di esso incorriamo in ulteriori problemini vari (che per brevità non sto a raccontare) i quali ci obbligano a lavorare rischiando di perdere la sessione di prove serali durante le quali eravamo obbligati a fare almeno un giro pena l'esclusione.

Riusciamo a portare a referto qualche giro ma i problemi non sono risolti.. e ce li portiamo dietro (rinunciando alla notte di sonno) fino al giorno dopo (venerdì 14/4), dove era prevista un'unica sessione di qualifiche. Purtroppo il ricambio che ci serviva arriva tardi e non rimaneva più tempo per far correre i piloti che dovevano ancora qualificarsi..

Al che a pranzo, dopo consultazione dei risultati ufficiali e conversazioni in direzione gara, scopriamo di essere qualificati per la gara con 2 piloti, di cui però uno dei due non poteva correre per la mano infortunata.

In attesa di sapere cosa e come si farà riposiamo un paio d'ore.
Il pezzo di ricambio arriva per cena, al che torniamo al box e iniziamo a lavorare sulla moto per prepararla per il warm up del giorno dopo. Poco prima ci erano stati presentati i due piloti (riserve di altri team) che avrebbero corso con noi il giorno dopo.

Il componente da cambiare richiedeva di aprire nuovamente coppa e carter, per cui ci diamo da fare e riusciamo ad andare a dormire per le 2.
Così facendo arriviamo al fatidico giorno della gara con pochissimi giri a referto nei vari giorni di prove e per giunta due piloti nuovi che non avevano mai provato la moto (e arrivavano da R1)
__________________
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 20-04-17, 15:42   #96
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Ancora qualche foto:

- carter aperto. Nota: quella cosa in alluminio che vedete ion basso nella foto in primo piano è la vasca progettata ad hoc tale da permettere l'alloggiamento ed i passaggi dei collettori dello scarico realizzato da SC.


- vista interna del box (visibile sulla destra la pompa di benzina per i rifornimenti):


- piloti e meccanici la mattina della gara. Notate che si intravede la vasca dietro al collettore.. questo vi fa capire che dedalo di incastri era là sotto Nella foto non è presente l'ultimo meccanico (lo potete vedere nella prima foto con la felpa azzurra):
__________________

Ultima modifica di il_muska; 20-04-17 a 16:02.
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-04-17, 12:08   #97
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Ed eccoci infine al fatidico giorno della gara.

La giornata comincia con il commissario che mi aveva fatto penare alle verifiche tecniche che - ormai simpaticamente - mi dice: "Vi voglio vedere arrivare in fondo".. io sorrido e tocco il toccabile

Ore 10 inizia il warm up. Si decide di mandare il nostro pilota per primo a far qualche giro e di lasciare ai due francesi la maggior quantità di tempo possibile per fare km.

Il pilota fa i suoi giri e rientra ai box. Mentre sta salendo la francese si vede un po' di fumo bianco che sembra dovuto a olio.

Al che tiriamo la moto dentro al box e iniziamo a controllare il tutto. Rifacciamo i serraggi dei carter motore e frizione e ricontrolliamo il tutto per essere sicuri. Praticamente c'era la classica gocciolina rimasta in giro dal pieno d'olio precedente che andando sui collettori aveva causato questo effetto. Insomma nulla di ché alla fine ma tra tutte le verifiche il warm up era bello che finito

All'ora prevista per fare il giro di allineamento (ore 14) portiamo la moto in griglia. Da lì in avanti un'ora di inni, saluti, presentazioni, e quant'altro. Per darvi un'idea:




Piccolo appunto: come raccontato in precedenza per vicissitudini varie la moto da gara aveva girato poco e niente e per di più avevamo dovuto fare degli interventi. Quando il pilota era rientrato dal warm up aveva detto qualcosa del tipo "il motore non canta benissimo".. praticamente questa moto aveva qualche vibrazione in più dell'altra usata più o meno per tutte le prove. La ragione poteva essere un problema tecnico o - molto più semplicemente - che essendo la moto quasi nuova ancora si doveva "slegare".

Pertanto immaginatevi la serenità che avevamo all'inizio della gara .

Il pilota infatti aveva ricevuto indicazioni di verificare il comportamento nei primi giri della gara.. quindi esisteva la possibilità che rientrasse dicendo che la moto aveva un problema.

Ore 15 la gara parte.. a parte vedere la honda ufficiale (team 111) che perde la catena 5 metri dopo essere partita, siamo tutti tesi a veder che succederà della nostra.. i giri passano e senza rendercene conto ci troviamo a 3/4 d'ora. Dopo circa un'ora il pilota rientra e la pilotessa francese (Margaux) gli dà il cambio. Facciamo controllo pressione e pieno di benzina e rimandiamo la moto in pista. Appena riusciamo a parlare col pilota ci conferma che il motore dopo i primi giri ha iniziato a comportarsi meglio e che le vibrazioni erano passate.. insomma: a quanto pare aveva solo bisogno di sciogliersi un po'.

La francese nel suo primo stint si affatica prima del previsto e rientra ai box dopo circa 35 minuti. Di nuovo rabbocco benzina e controlli vari dei serraggi manubri e pedane. Mandiamo dentro il francese (Thomass) che inizia a girare. Dopo 3 giri rientra ai box e noi ci deprimiamo un sacco. Appena arriva urla "oil oil" e ci mostra qualcosa sul cruscotto. Moto dentro al box, di nuovo controllare carter vari eccetera, rimontiamo carena e ci rendiamo conto di cosa era successo: praticamente si era accesa la spia "oil service" e Thomass aveva pensato fosse un problema.. insomma la spia del tagliando!!!

Vabbè tra risate generali lo rimandiamo in pista e questa volta si fa tutto il suo turno iniziando a prendere confidenza. Successivo cambio pilota rientra il primo (Roberto) e però, causa tempo e giri persi, gli facciamo solo rifornimento e via.

Dopo 6 ore dall'inizio della gara facciamo il primo cambio di gomme completo e sostituiamo le pastiglie dei freni (incredibili le zcoo, consumate pochissimo tanto che avevamo il dubbio se cambiarle o no..).

Da qui in avanti è andato tutto abbastanza bene.. a parte un problemino legato alle luci. Praticamente la panigale quando giri la chiave in off, lascia i led di posizione accesi per circa 45 secondi. Il problema è che per regolamento non si può in alcun modo fare rifornimento se qualsiasi luce è accesa. Insomma per questa stupidaggine perdevamo 45 secondi così ad ogni cambio di solo rifornimento.

Al che io e Daniele (uno dei due capomeccanici) andiamo nel retro box a scoprire sulla moto muletto come disabilitare questa cosa. Ciò ci è stato utile quando, alla ripartenza dopo un cambio gomme non si accendeva la luce del numero. Al che dovendo già smontare il cupolino per cambiarlo, abbiamo potuto tagliare il cavo dei led di posizione e risolvere la questione.

Il resto della notte prosegue tranquilla fino a che per le vibrazioni si danneggia un contatto delle lucine rosse posteriori che porta a rompere un fusibile. Individuiamo il contatto, lo sistemiamo, cambiamo il fusibile e via.

Ah beh la notte era stancante e fredda.. ci si aiutava come si poteva...


Comunque giusto per darvi un'idea la nostra sequenza era ogni ora carburante, ogni 3 ore gomma posteriore, ogni 6 ore gomma anteriore e pastiglie freni anteriori. Allora per tenere tenevano.. ma nell'ultima ora scivolavano e i piloti dovevano impegnarsi per tenerla.

Prosegue tutto liscio fino all'alba quando vengo svegliato di soprassalto (stavo riposando su una brandina nel box) perché la moto rientra al box con 2 collettori rotti. Purtroppo perdiamo un po' di tempo per tirarne giù uno dal muletto (l'altro era già disponibile). Rimettiamo tutto in ordine, ne approfittiamo per fare cambio gomme e freni e rabbocco olio, e quindi rientriamo in pista.

A due ore dalla fine l'ultima emozione: la moto rientra per un controllo generale, per farla fiatare un po' (le posizione ormai erano plafonate, almeno quelli dalle nostre parti). E meno mal elche l'abbiamo fatta.. troviamo le pastiglie posteriori alle quali rimaneva una laminetta da meno di mezzo mm del ferro.. le cambiamo e, dopo tutti i check, la moto rientra in pista.

Ultimo turno per tutti fino alla bandiera a scacchi.. qui l'arrivo di Margaux


Ah una cosa bellissima: tutti i piloti dopo la gara entrano in pit lane e vanno al parco chiuso che si trova in fondo alla pit lane. Tutti gli operatori e addetti fanno due cordoni nella pit lane e le moto passano in mezzo e si fa un sacco di festa ai propri piloti e a quelli degli altri. Un sacco di applausi, burnout e quant'altro. Stupendo davvero.. vero clima endurance!

E quindi festa sul podio per aver vinto la categoria


Infine vi lascio con un paio di foto ricordo.. piloti e premi:


Un po' di tutti tra team, piloti, meccanici, ospiti, sponsor, ecc...:


E infine le persone con cui ho legato di più e con cui ho vissuto più a stretto contatto.. da sinistra Silvio e Daniele (capomeccanici), Roberto (pilota), io e Michele (meccanici):


In conclusione l'esperienza è stata pazzesca.. tanta tanta fatica ma impagabile. Le vicissitudini ci hanno costretto a fare poco lavoro di messa a punto delle sospensioni, però anche da questo punto di vista la soddisfazione è stata grande per aver trovato un setting di base gradito da tutti e performante.

Per darvi un'idea della stanchezza che ho accumulato vi dico solo che oggi è il primo giorno in cui mi sento in condizioni decenti e non passo il tempo a sbadigliare davanti ai colleghi

__________________
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-04-17, 12:26   #98
Centoventicinque
 
L'avatar di petrus
 
Registrato dal: Nov 2004
residenza: Scotland (ma semper Bergamask)
Moto: Gibbiere600RR-'08
Età : 43 Maschio
Messaggi: 1,285
Feedback: 2 - 100%
predefinito

Ma Barbero alla fine non ha corso?
__________________
__________________________ _ __________________________


petrus non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-04-17, 12:42   #99
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da petrus Visualizza il messaggio
Ma Barbero alla fine non ha corso?
No purtroppo, stava girando bene ma gli mancavano circa 1,5 s da buttare giù.. e per i problemi non ha potuto girare nella seconda giornata di qualifiche e quindi è risultato non qualificato..

Secondo me ce la poteva fare, peccato per i problemi.. gran manico comunque, ribattezzato da noi Barbero Gas Vero
__________________

Ultima modifica di il_muska; 21-04-17 a 12:45.
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-04-17, 14:39   #100
Duecentocinquanta
 
L'avatar di desmoteo21
 
Registrato dal: Sep 2011
residenza: como e sfizzera
Moto: ex 1199S - ora s1000rr
Età : 34 Maschio
Messaggi: 3,154
Feedback: 1 - 100%
predefinito

dalle tue parole si percepisce immediatamente la passione che ci avete messo.
anche se secondo me hai estromesso volontariamente la parte bestemmie ingiurie maledizioni

davvero tanti complimenti.
desmoteo21 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 21-04-17, 15:29   #101
Smanettonazzo
 
L'avatar di Pinzo™
 
Registrato dal: Mar 2011
residenza: Terra
Moto: Tuono V4 aprc + Sym Joymax 250i
Età : 46 Maschio
Messaggi: 24,350
Feedback: 2 - 100%
predefinito

eh cazz adesso capisco perchè Molla non mi caga più, tra poco passa al motomondiale...
Pinzo™ non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 22-04-17, 19:03   #102
Centoventicinque
 
L'avatar di ROBY1774
 
Registrato dal: Nov 2008
residenza: Firenze
Moto: SPEED TRIPLE 1050 10 JET BLACK THE ULTIMATE SPEED
Messaggi: 1,127
Feedback: 0 - 0%
predefinito

bello il racconto , strpitoso il risultato , mi hai fatto venire i brividi e ti dico io, grazie.
__________________
triple inside.
ROBY1774 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 22-04-17, 21:56   #103
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da ROBY1774 Visualizza il messaggio
bello il racconto , strpitoso il risultato , mi hai fatto venire i brividi e ti dico io, grazie.

Ti ringrazio moltissimo, mi fa davvero piacere che sia stato apprezzato
__________________
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-09-17, 20:14   #104
Centoventicinque
 
L'avatar di weekdgl
 
Registrato dal: Jun 2008
residenza: Massa Lombarda
Moto: YZF-R6 '06
Messaggi: 1,231
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Special Team Ducati by ZRacing al Bol d'Or 2017

Ma adesso son ritornati ad usare le lineari mupo?
weekdgl non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 10-09-17, 20:37   #105
Moderatore
 
L'avatar di il_muska
 
Registrato dal: Jul 2013
residenza: Brianza
Moto: Honda CBR 1000 RR 09
Età : 36 Maschio
Messaggi: 2,767
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da weekdgl Visualizza il messaggio
Special Team Ducati by ZRacing al Bol d'Or 2017



Ma adesso son ritornati ad usare le lineari mupo?


Ciao week, sì per ragioni varie la collaborazione è finita.

Senza in alcun modo voler entrare nel dettaglio posso dire che le ragioni sono principalmente dovute a un riassetto organizzativo del team. Insomma, cose che nulla hanno a che fare con l'aspetto tecnico..
__________________
il_muska non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
24h, aviaracing, mans

Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Gli ITALIANI alla 24h di Le Mans 2016 mito22 SBK - SS -SSTK-AMA-BSB-Endurance 7 15-04-16 17:36
La BMW in pole position alla 24h di Le Mans col team Penz13 mito22 SBK - SS -SSTK-AMA-BSB-Endurance 1 09-04-16 15:38
La BMW in pole position alla 24h di Le Mans mito22 BMW 1 09-04-16 10:46
Mv alla 24H MOTO di Le Mans *Stefy* MV Agusta 12 26-09-11 19:51
Peugeot ritorna in grande stile alla 24h di Le Mans 2012 (per Lele e Toledo) desmoone 2 ruote in più 9 14-09-11 11:25


Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo



<Regolamento - DaiDeGas.it - Pubblicità>


Powered by vBulletin versione 3.8.6
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO
Garage vBulletin Plugins by Drive Thru Online, Inc.

Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it
Navbar with Avatar by Kolbi