DaiDeGas Forum
Bulgarian Catalan Chinese Croatian Danish Dutch English French German Greek Italian Japanese Portuguese Romanian Russian Spanish Ukrainian

Vai indietro   DaiDeGas Forum > Forum specifici di marca > Enduro & cross
Cerca su DaiDeGas Forum con Google

Registrazione Garage Arcade FAQTop Posters Lista utenti Gruppi Calendario Segna i forum come letti

Sponsored Links

Rispondi
 
Share LinkBack Strumenti della discussione
Vecchio 14-11-16, 22:53   #1
Duecentocinquanta
 
L'avatar di TUONO FIORENTINO
 
Registrato dal: Jun 2004
residenza: Scandicci (Fi)
Moto: Ahime'... nulla!!
Età : 42 Maschio
Messaggi: 3,372
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a TUONO FIORENTINO
predefinito Passare al tassello

Sponsored Links
Ciao a tutti, sono a chiedere un consiglio agli enduristi, magari con passati da motociclisti su asfalto. Sto valutando di buttarmi nell'avventura dell' enduro...
Vengo da anni di esperienza su strada e ancor di più pista, 13 anni con Hornet, Aprilia tuono, rsv mille e cbr1000rr.
Ora pero' sono appiedato e mi sta salendo la scimmia dell'enduro..
Qualcuno c'e' già passato?

Esperienze, consigli, quale moto...?'

Grazie in anticipo!

Lorenzo

Ultima modifica di TUONO FIORENTINO; 14-11-16 a 22:54.
TUONO FIORENTINO non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-11-16, 07:42   #2
Superbiker
 
L'avatar di McRae (Lo Straniero)
 
Registrato dal: Jun 2004
residenza: San Marino
Moto: KTM EXC300 SIX DAYS 2016
Età : 40 Maschio
Messaggi: 6,241
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a McRae (Lo Straniero)
predefinito

Io non ho mai toccato una moto da fuoristrada fino a 4 anni fa (cioè a 35 anni), sempre fatto strada, poi pista, poi 4 anni di gare.
Poi ho voluto provare, e ora sono malato di enduro

Sulla moto da comprare, ognuno ha le sue idee. Se vuoi fare enduro (e, non conoscendoti, ti sconsiglio di fare cross, perchè imparare a 40 anni è, a mio avviso, pericoloso!), i miei consigli sono:

- avviamento elettrico (assolutamente indispensabile sul 4t, ma anche sul 2t non fa schifo )
- Frizione idraulica (anche qui, non è indispensabile ma è bella comoda)
- che non sia troppo vecchia (e qui intendo indicativamente dal 2010 in poi), chiaramente poi dipende dal budget. Io "stanzierei" un po più di 3000 euro per la moto.

Poi c'è la scelta 2t o 4t
Il 2t (se parliamo sopratutto di KTM) è più dolce e facile nell'enduro "estremo", viceversa il 4t è una moto con molta trazione e più veloce e facile per esempio nei fettucciati.

Altra cosa, è importante che tu trovi un gruppo, che è poi la parte bella dell'enduro ed è anche indispensabile perchè non si può uscire in fuoristrada da soli.

Dacci qualche info in più
McRae (Lo Straniero) non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 15-11-16, 09:49   #3
Sputer
 
Registrato dal: Aug 2011
residenza: LEDENON
Moto: CRF 450sm/XR650sm
Età : 42 Maschio
Messaggi: 476
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Ciao Mc,anch'io sono nella stessa situazione,quindi per iniziare uno yamaha wr250/450 o xr250/400 non vanno bene?
ciao
BOMBARDONE non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-11-16, 12:18   #4
Duecentocinquanta
 
L'avatar di TUONO FIORENTINO
 
Registrato dal: Jun 2004
residenza: Scandicci (Fi)
Moto: Ahime'... nulla!!
Età : 42 Maschio
Messaggi: 3,372
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a TUONO FIORENTINO
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da McRae (Lo Straniero) Visualizza il messaggio
Io non ho mai toccato una moto da fuoristrada fino a 4 anni fa (cioè a 35 anni), sempre fatto strada, poi pista, poi 4 anni di gare.
Poi ho voluto provare, e ora sono malato di enduro

Sulla moto da comprare, ognuno ha le sue idee. Se vuoi fare enduro (e, non conoscendoti, ti sconsiglio di fare cross, perchè imparare a 40 anni è, a mio avviso, pericoloso!), i miei consigli sono:

- avviamento elettrico (assolutamente indispensabile sul 4t, ma anche sul 2t non fa schifo )
- Frizione idraulica (anche qui, non è indispensabile ma è bella comoda)
- che non sia troppo vecchia (e qui intendo indicativamente dal 2010 in poi), chiaramente poi dipende dal budget. Io "stanzierei" un po più di 3000 euro per la moto.

Poi c'è la scelta 2t o 4t
Il 2t (se parliamo sopratutto di KTM) è più dolce e facile nell'enduro "estremo", viceversa il 4t è una moto con molta trazione e più veloce e facile per esempio nei fettucciati.

Altra cosa, è importante che tu trovi un gruppo, che è poi la parte bella dell'enduro ed è anche indispensabile perchè non si può uscire in fuoristrada da soli.

Dacci qualche info in più

Buongiorno, ti ringrazio molto per le prime indicazioni, soprattutto quelle "tecniche".

La mia situazione e' questa: in due amici stamo lasciando l'asfalto per il tassello, quindi minimo saremmo comunque in 2 (sono cosciente che non è il caso di andare da solo, non lo facevo neanche in strada!) e inoltre davanti al mio negozio ho il mio mecca, ex italiano di enduro che tutti i wend organizza giri qui nei dintorni con branco di amici, molti dei quelo 40enni passati al tassello da poco.

Per il budget pensavo dai 2500 ai 3500 per la moto, direi 4t per praticità, poi altro discorso ma verrà poi dopo le prime uscite riguarda l'attrezzatura...

Ormai che ci sono, altro quesito : qual'e' la manutenzione indispensabile per questo tipo di moto? Cosa fare dopo ogno uscita? cosa fare periodicamente?

grazie mille in anticipo!!
TUONO FIORENTINO non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-11-16, 13:49   #5
Superbiker
 
L'avatar di McRae (Lo Straniero)
 
Registrato dal: Jun 2004
residenza: San Marino
Moto: KTM EXC300 SIX DAYS 2016
Età : 40 Maschio
Messaggi: 6,241
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a McRae (Lo Straniero)
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da TUONO FIORENTINO Visualizza il messaggio
Buongiorno, ti ringrazio molto per le prime indicazioni, soprattutto quelle "tecniche".

La mia situazione e' questa: in due amici stamo lasciando l'asfalto per il tassello, quindi minimo saremmo comunque in 2 (sono cosciente che non è il caso di andare da solo, non lo facevo neanche in strada!) e inoltre davanti al mio negozio ho il mio mecca, ex italiano di enduro che tutti i wend organizza giri qui nei dintorni con branco di amici, molti dei quelo 40enni passati al tassello da poco.
Ecco, è un buon modo per iniziare è farti consigliare, sopratutto se hai un amico/meccanico.

Se faceva gare, ti consiglierà probabilmente un 4t. E' una questione di gusti e anche di tipologia di percorsi. Per le gare, tendenzialmente, con un 4t sei più performante. Se invece ti piacciono le salite impestate, da sputare il sangue, tendenzialmente un 2t è avvantaggiato.
Per il discorso di fare la miscela, fai conto che con un pieno fai 100km, e quando si va in giro si fa la media dei 20 all'ora (dipende ovviamente dal percorso), per cui stai in giro 5 ore "vere" con un pieno. E se anche devi fare miscela, la fai una volta per uscita, non è certo un dramma. Non è una moto che usi tutti i giorni dove il miscelatore, o un 4t, è sicuramente più comodo.
Faccio meno fatica a fare una volta miscela, piuttosto che dover sollevare i gli 8kg in più di un 4t tutte le volte che mi cade a terra, per fare un esempio.
Inoltre il 2t ha una manutenzione molto (un po..) meno onerosa

Quote:
Originariamente inviata da TUONO FIORENTINO Visualizza il messaggio
Per il budget pensavo dai 2500 ai 3500 per la moto, direi 4t per praticità, poi altro discorso ma verrà poi dopo le prime uscite riguarda l'attrezzatura...
Direi che come budget per iniziare, ci siamo. Per il discorso 4t... io amo il 2t, sono di parte

Quote:
Originariamente inviata da TUONO FIORENTINO Visualizza il messaggio
Ormai che ci sono, altro quesito : qual'e' la manutenzione indispensabile per questo tipo di moto? Cosa fare dopo ogno uscita? cosa fare periodicamente?
grazie mille in anticipo!!
Allora. Dipende da 4t e 2t per quello che riguarda la manutenzione del motore. Mi pare che il 4t richieda il cambio olio ogni 20 ore circa, nel caso del 2t cambi l'olio del cambio ogni 60.
Riguardo alla manutenzione, dopo ogni uscita, dopo aver lavato la moto olio la catena e le pedane, spruzzo un po di wd40 sulle boccole delle leve, controllo che i cuscinetti non abbiano gioco, faccio sfiatare le forcelle e controllo che non perdano, controllo i cuscinetti dello sterzo e del forcellone.
Un'occhiata (anzi, una "suonata") ai raggi delle ruote (con un cacciavite senti se suonano, se fanno suono "ciocco" sono allentati), lampadine e stop e.. basta.

Tieni presente che sono moto che richiedono una costante manutenzione di "cazzatine", ma che non vanno trascurate. Sono moto nate per essere revisionate e con costi di ricambi veramente bassi (parlo per ktm che conosco, per esempio una leva anodizzata originale viene 18 euro), ma che comunque appunto vanno controllate

Per rispondere a Bombardone, la WR è una moto specialistica, mentre la XR mi sembra una moto meno racing.
Come dicevo sopra, la prima cosa da decidere è che tipo di percorsi farai, poi si sceglie la moto (come per le moto da strada. Farai pista? solo strada ma per i passi di montagna? qualche volta in strada vai via in due? fai turismo? etc etc. Sennò si rischia di consigliare una R1 per andare a fare le vacanze al mare)
McRae (Lo Straniero) non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-11-16, 13:52   #6
Superbiker
 
L'avatar di McRae (Lo Straniero)
 
Registrato dal: Jun 2004
residenza: San Marino
Moto: KTM EXC300 SIX DAYS 2016
Età : 40 Maschio
Messaggi: 6,241
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a McRae (Lo Straniero)
predefinito

Avevo fatto un decalogo tempo fa

1) dare una occhiata alla moto. Sedetevi su uno sgabello e guardatela per vedere se è tutto ok. Uno sgabello inoltre è comodo per tutti i controlli seguenti

2) controllare i livelli dell'olio e dell'acqua, controllare di avere l'olio per la miscela, il pieno di benzina prima di partire, le lampadine funzionanti

3) controllare il serraggio delle viti della moto. Il codino, le leve, le viti di fissaggio del motore al telaio, i collari di fissaggio delle leve, etc..

4) controllare lo stato dei cuscinetti delle ruote. Con la moto sul cavalletto sollevatore, posizionati di lato alla moto sullo sgabello, prendere la ruota con una mano in alto e l'altra in basso, spingendo e tirando controllare che non abbia giochi. Se ha un minimo di gioco, è comunque già preoccupante.

4 bis) sempre a ruota sollevata, appoggiare il petto alla sella per farsi forza e sollevare (tirandola a se) con entrambe le mani la ruota posteriore, comprimendo l'ammortizzatore. Non ci devono essere giochi

5) controllare lo stato delle pasticche e dei dischi. Le pasticche non dovrebbero stare sotto i 2mm, i dischi mai sotto i 3.5mm.

6) con l'anteriore sollevato, svitare le viti di spurgo aria forcella e richiuderle. Controllate che non vi siano perdite di olio sullo stelo, smontare il parapolvere e pulire la zona tra parapolvere e paraolio. Nel periodo fangoso, io consiglio di mettere anche del grasso bianco al teflon sotto al paraolio.

7) far girare le ruote e controllare che non vi siano attriti o rumori strani

8) colpire con un cacciavite ogni raggio delle ruote. Ad ogni colpo si deve sentire un sono squillante. Se un raggio suona "ciocco" significa che è lento.

9) accendere il motore per assicurarsi che non faccia rumori strani. Accelerate da fermo e lasciatelo scendere fino al minimo, e soprattutto quando scende di giri ascoltate che non vi siano vibrazioni strane

10) ricordarsi sempre che un problema alla propria moto può rovinare il giro a tutti. Per cui dopo il giro lavarla sempre il prima possibile, ingrassare la catena, oliare gli snodi delle pedane e delle leve.
E' anche un modo per accorgersi subito di eventuali problemi.
Per dare una idea, da quando si torna dal giro, si è sotto la doccia quasi un'ora dopo, tra lavaggio, spogliarsi, lubrificazione e controlli alla moto
McRae (Lo Straniero) non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 16-11-16, 13:56   #7
Superbiker
 
L'avatar di McRae (Lo Straniero)
 
Registrato dal: Jun 2004
residenza: San Marino
Moto: KTM EXC300 SIX DAYS 2016
Età : 40 Maschio
Messaggi: 6,241
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a McRae (Lo Straniero)
predefinito

Aggiungo anche le norme di comportamento

Non si supera MAI la guida (Se non viene proposto dalla guida stessa ovviamente). MAI, neanche se siamo su strade conosciute.

Ad ogni incrocio, ci si gira per assicurarsi che il prossimo della fila abbia visto la strada, e nel caso ci si FERMA ad aspettarlo. Nel caso di incroci problematici i punti difficoltosi, spesso chi guida farà poi ricompattare il gruppo. Non dare MAI per scontato che chi ci segue conosce la strada. Inoltre è importante aspettarsi anche perché qualcuno può aver problemi, e se ce ne accorgiamo al primo incrocio, saremo più veloci a soccorrerlo.

Nelle strada bianche o anche nelle carrare larghe, cercate di tenere la destra nei tratti ciechi. Possono esserci jeep o trattori.

Nei sentieri, soprattutto quelli panoramici, possono esserci escursionisti a piedi o a cavallo. Rallentare o fermarsi, salutare, e sopratutto nel caso di animali spegnere il motore, è gradito.

Mettersi a tirare e "ingarellarsi" è divertente e lo facciamo tutti, ma possibilmente cerchiamo di non superarci. Oltre che essere MOLTO pericoloso, può anche confondere chi abbiamo davanti, abituato ad un incrocio a girarsi e vedere tizio, e invece vedere caio. Può pensare ci sia un problema. Inoltre chi sta davanti a noi può andare piano anche perché ha visto un pedone, un'auto, o sa che c'è una casa vicino. Per tirare ci sono le gare, con tanto di cronometro.

A meno che il sentiero non sia assolutamente chiaro, la guida terrà un buon ritmo ma non esagerato. Se possibile, evitiamo di stare tutti attaccati, ma cerchiamo anche di non lasciare troppi metri tra ognuno di noi. L'ideale è stare tra i 3 e i 10 secondi l'uno dall'altro, in modo che agli incroci basti rallentare senza doverci fermare. Se ognuno si prende 30 secondi per la polvere, in un gruppo di 5, significa rallentare di 2 minuti ogni incrocio.

RISPETTO per le altre persone. Se siamo in un centro abitato, tenere il motore a basso numero di giri, non saltare sul dosso di ponte capuccini (ok ok l'abbiamo fatto tutti..) etc etc. Se siamo su una strada di ghiaia e abbiamo qualcuno dietro NON diamo delle accelerate esagerate per non tirare i sassi a chi ci segue, per quanto possibile. Dare gas "nella dritta" è per gli incapaci, fare le curve veloci e le sassaie in discesa frenando poco se volete mettervi alla prova

Siamo tutti in giro per divertirsi, lo spirito goliardico è sempre tra noi, ma un minimo di regole sono indispensabili, evitiamo di punzecchiarci continuamente e cerchiamo di non creare intoppi. Poi a pranzo o a cena ridiamo e scherziamo a più non posso.

Tenete in perfetto stato le vostre moto (vedi decalogo della manutenzione) Un inconveniente meccanico può rovinare il giro di tutto il gruppo. Ovviamente può sempre succedere un guasto, ma se abbiamo una moto in perfetto stato, è più difficile

Chiudere i cancelli, tenere la moto di chi lo sta facendo è cosa gradita. Non demandiamo sempre queste cose ad altri e offriamoci volontari. In ogni giro ognuno dovrebbe aver almeno una volta chiuso un cancello.....

Quando si cerca un sentiero, anche la guida può essere in difficoltà. NON mettersi di testa propria a cercare altre strade, se non si è discusso con la guida stessa. Se ognuno va in una direzione, poi ritrovarsi è un disastro.
L'ho già detto di NON superare la guida, vero? Neanche sotto casa.
McRae (Lo Straniero) non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-11-16, 11:05   #8
Smanettonazzo
 
L'avatar di paolo25
 
Registrato dal: Sep 2006
residenza: turin
Moto: superduke1290r
Età : 43 Maschio
Messaggi: 22,312
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a paolo25
predefinito

L'uniche controindicazioni dell'enduro sono le multe!!
paolo25 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 17-11-16, 18:23   #9
Duecentocinquanta
 
L'avatar di TUONO FIORENTINO
 
Registrato dal: Jun 2004
residenza: Scandicci (Fi)
Moto: Ahime'... nulla!!
Età : 42 Maschio
Messaggi: 3,372
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a TUONO FIORENTINO
predefinito

grazie, ne faro' tesoro!!
TUONO FIORENTINO non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 18-11-16, 10:09   #10
A piedi!
 
L'avatar di marcaos
 
Registrato dal: Jul 2009
residenza: prov. pavia
Moto: kawasaki zx10r zxr750r wrf450 cbr600f
Messaggi: 202
Feedback: 0 - 0%
Invia un messaggio tremite MSN a marcaos
predefinito

Io in inverno faccio sia cross che enduro è ottimo allenamento per la velocità!
marcaos non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 02-12-16, 10:36   #11
Superbiker
 
L'avatar di Gabri44
 
Registrato dal: Oct 2007
residenza: San Giovanni Valdarno (AR)
Moto: Honda CBR 600 RR- KTM EXC 350
Età : 36 Maschio
Messaggi: 8,359
Feedback: 0 - 0%
predefinito

Io la vendo se ti interessa ktm 350 4t 2012
__________________
58
Gabri44 non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-12-16, 14:13   #12
Smanettonazzo
 
L'avatar di Torakiky
 
Registrato dal: May 2004
residenza: E alla fine... Sorrento! :)
Moto: Vasca, con idromassaggio separato adesso :D
Età : 43 Maschio
Messaggi: 15,275
Feedback: 3 - 100%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da McRae (Lo Straniero) Visualizza il messaggio
e, non conoscendoti, ti sconsiglio di fare cross, perchè imparare a 40 anni è, a mio avviso, pericoloso!
Io, invece, ho provato più volte e lo ritengo assolutamente alla portata: voglio dire, non è obbligatorio chiudere i tripli e girare 1 ora senza mai fermarsi, si può benissimo stare a livelli più tranquilli e godersi la guida. Tra l'altro, secondo me è molto più difficile curvare bene che saltare.
Alla fine, è un po' come sciare: se inizi presto e hai fisico e talento puoi diventare un campione, altrimenti è uno sport come un altro.

Rispetto all'enduro (che a me piace comunque molto), è molto più semplice a livello logistico: vai, giri finché ti va e torni a casa, senza il rischio di perdersi, farsi male in mezzo al nulla, rimanere in gruppo etc. etc.
Se vuoi, puoi anche andare in crossodromo con una moto enduro (racing): finché non sei Herlings direi che basta e avanza...
Torakiky non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-12-16, 14:57   #13
Duecentocinquanta
 
L'avatar di Polsino
 
Registrato dal: Oct 2006
Messaggi: 2,742
Feedback: 1 - 100%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Torakiky Visualizza il messaggio
Io, invece, ho provato più volte e lo ritengo assolutamente alla portata: voglio dire, non è obbligatorio chiudere i tripli e girare 1 ora senza mai fermarsi, si può benissimo stare a livelli più tranquilli e godersi la guida. Tra l'altro, secondo me è molto più difficile curvare bene che saltare.
Alla fine, è un po' come sciare: se inizi presto e hai fisico e talento puoi diventare un campione, altrimenti è uno sport come un altro.

Rispetto all'enduro (che a me piace comunque molto), è molto più semplice a livello logistico: vai, giri finché ti va e torni a casa, senza il rischio di perdersi, farsi male in mezzo al nulla, rimanere in gruppo etc. etc.
Se vuoi, puoi anche andare in crossodromo con una moto enduro (racing): finché non sei Herlings direi che basta e avanza...


Io 4 anni di cross li ho fatti (dai 30 ai 34), e posso dire che il tuo ragionamento in generale non è sbagliato, purchè però tu vada su piste relativamente semplici e poco veloci. Posso assicurarti che, quando giravo a Città di Castello o Goiella, non avendo imparato da ragazzino, pur avendo un buon allenamento di base, di rischi un po' se ne correvano... Quando hai salti doppi o panettoni lunghi da fare, se non hai la tecnica che si impara in giovane età, li affronti in modo giocoforza più "precario"... Poi a me è andata sempre bene, però mentre stavo per aria su un panettone di 10-12 metri (in terza o quarta col 450), la domanda "E se mi si chiude lo sterzo perché magari attero scomposto?" me la facevo

Ultima modifica di Polsino; 27-12-16 a 14:58.
Polsino non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-12-16, 15:03   #14
Smanettonazzo
 
L'avatar di Torakiky
 
Registrato dal: May 2004
residenza: E alla fine... Sorrento! :)
Moto: Vasca, con idromassaggio separato adesso :D
Età : 43 Maschio
Messaggi: 15,275
Feedback: 3 - 100%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Polsino Visualizza il messaggio
Io 4 anni di cross li ho fatti (dai 30 ai 34), e posso dire che il tuo ragionamento in generale non è sbagliato, purchè però tu vada su piste relativamente semplici e poco veloci. Posso assicurarti che, quando giravo a Città di Castello o Goiella, non avendo imparato da ragazzino, pur avendo un buon allenamento di base, di rischi un po' se ne correvano... Quando hai salti doppi o panettoni lunghi da fare, se non hai la tecnica che si impara in giovane età, li affronti in modo giocoforza più "precario"... Poi a me è andata sempre bene, però mentre stavo per aria su un panettone di 10-12 metri (in terza o quarta col 450), la domanda "E se mi si chiude lo sterzo perché magari attero scomposto?" me la facevo
Senz'altro e ribadisco: è come sciare. Non so se tu abbia mai provato, ma per fare determinate piste è necessario avere un certo livello di capacità. Poi, a "sedere per terra", magari ci si riesce sempre, così come a non saltare i doppi si fanno tutti
Torakiky non è in linea   Rispondi quotando
Vecchio 27-12-16, 17:02   #15
Duecentocinquanta
 
L'avatar di Polsino
 
Registrato dal: Oct 2006
Messaggi: 2,742
Feedback: 1 - 100%
predefinito

Quote:
Originariamente inviata da Torakiky Visualizza il messaggio
Senz'altro e ribadisco: è come sciare. Non so se tu abbia mai provato, ma per fare determinate piste è necessario avere un certo livello di capacità. Poi, a "sedere per terra", magari ci si riesce sempre, così come a non saltare i doppi si fanno tutti

Esatto, se si approccia il cross in età non da pischello serve tanta (ma tanta) umiltà In pista, se uno non è capace gira piano, ma sul cross se uno non è capace certe piste non le finisce nemmeno Diciamo che è importante partire da fettucciati (per imparare, come dici giustamente tu, a curvare forte) o piste semplici e in piano, con salti facili e niente doppi. Poi se uno si diverte e gli piace può provare ad andare sulle piste serie, magari da ben allenato.
Io, la seconda uscita in vita mia col cross, fui portato da un amico a girare su una pista delle mie parti, medio difficile ma cmq bucatissima quel giorno: ebbene, non ho mai rischiato cosi tanto di distruggermi con una moto
Polsino non è in linea   Rispondi quotando
Rispondi

Tag
passare, tassello

Discussioni simili
Discussione Ha iniziato questa discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Ho debuttato col tassello!!! Gabri44 Enduro & cross 23 31-10-10 10:33
Ho debuttato col tassello!!! Gabri44 Honda 16 18-10-10 15:11
Rossi si dà al tassello. giuseppe_d Motomondiale 19 31-10-09 17:07
3 Motivi validi x passare a R1-07, 3 Motivi x non passare a R1-07,X chi ha una R10405 DevilR1 Yamaha 47 02-04-07 13:51
amici der tassello andrea 56 4 chiacchiere... 7 27-01-07 09:59


Strumenti della discussione

Regole d'invio
Non puoi inserire discussioni
Non puoi inserire repliche
Non puoi inserire allegati
Non puoi modificare i tuoi messaggi

BB code è attivo
Le smilie sono attive
Il codice IMG è attivo
il codice HTML è disattivato
Trackbacks are attivo
Pingbacks are attivo
Refbacks are attivo



<Regolamento - DaiDeGas.it - Pubblicità>


Powered by vBulletin versione 3.8.6
Copyright ©: 2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO
Garage vBulletin Plugins by Drive Thru Online, Inc.

Traduzione italiana Team: vBulletin-italia.it
Navbar with Avatar by Kolbi