Announcement

Collapse
No announcement yet.

Panigale V4 Imola... sempre peggio

Collapse
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Originally posted by nevione78 View Post

    sni... sni nel senso che ci si e’ focalizzati a disquisire sul fatto che pare la V4 soffra il caldo... o per lo meno mi pare di capire che in qualche modo le tanto sbandierate prestazioni sulla carta siano castrate in qualche modo da un non adeguato raffreddamento...cosi’ mi pare di aver capito
    Mah! Tutte masturbazioni mentali basate su illazioni,supposizioni, ma nessun dato reale, la moto fila come un treno, del resto i valori rilevati sui banchi prova non erano certo stati rilevati a freddo e poi anche se ha qualche cv in più, difficilmente si nota con evidenza a meno che non si vada al Mugello o a Nardò....La vera differenza la fa sempre il pilota
    sigpic

    Comment


    • Ma quali ilazioni: basta mettereun termometro al posto delle tacche e in pista in estate la temperatura la vedono tutti... o quasi ecco, chi ha le tacche no in effetti.. e nemmeno ci crede

      però forse è merito del pilota
      no delta martini...no party


      Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

      Comment


      • Ok, però la temp. dell'acqua non è un valore assoluto, se il motore è fatto per lavorare a quella temperatura, per quanto possa sembrare inusuale, va bene così; non a caso avevo citato i radiatori della R1 SBK. Poi detto ciò, da ignorante/persona che non conosce dati progettuali, io per primo tenderei a contenere la temperatura, ma mi rendo conto anche del fatto che in Ducati i motori li sanno fare e che se hanno fatto scelte di un certo tipo mantenendo due anni di garanzia, lo avranno fatto perché sapevano di poterlo fare.
        sigpic

        Comment


        • Originally posted by Nostradamus View Post

          Mah! Tutte masturbazioni mentali basate su illazioni,supposizioni, ma nessun dato reale, la moto fila come un treno, del resto i valori rilevati sui banchi prova non erano certo stati rilevati a freddo e poi anche se ha qualche cv in più, difficilmente si nota con evidenza a meno che non si vada al Mugello o a Nardò....La vera differenza la fa sempre il pilota
          mica tanto masturbazioni.... sai quanto contano i valori al banco?? per i cavalli... o potenza....ZERO ! il vero valore di una prova al banco casomai e’ l’erogazione.... e dato che quest’anno tra misano, mugello, imola etc etc un po’ di pistate le ho fatte fidati delle mie parole... era caldo, molto caldo.... troppo caldo

          Comment


          • e azzarola di nuovo tapatalk ha pubblicato 1/4 di quanto avevo scritto !!!

            rimango del pensiero che intorno alla V4 siano stati fatti lanci stampa etc etc decisamente validi, salvo poi purtroppo che le aspettative (altissime) non corrispondono esattamente alla realta’... intanto tanto di cappello perche’ passare da una tradizione v2 ad un v4 e’ una scelta radicale (in particolare per gli estimatori del pompone) ... e poi hanno mantenuto il family feeling della panigale senza stravolgerne le linee... insomma una scelta apparentemente rischiosa nel cambio di frazionamento fatta pero’ con la cautela di mantenere almeno una linea di design molto apprezzata... non hanno rischiato in toto quindi da un lato scelta apprezzabile. Solamente speravo a ... qualcosa senza eguali, come fu nel 2009 quando bmw sforno’ un motore che all’epoca non aveva termini di paragone... spero di essermi spiegato! lamps

            Comment


            • Originally posted by nevione78 View Post

              mica tanto masturbazioni.... sai quanto contano i valori al banco?? per i cavalli... o potenza....ZERO ! il vero valore di una prova al banco casomai e’ l’erogazione.... e dato che quest’anno tra misano, mugello, imola etc etc un po’ di pistate le ho fatte fidati delle mie parole... era caldo, molto caldo.... troppo caldo
              In realtà, quello che volevo dire, è che tutte queste considerazioni sulla relazione temperature/cavalli erogati ha un senso in termini assoluti/generali, ma applicati ad una singola moto, nella fattispecie la V4, a mio avviso, lasciano il tempo che trovano, perchè non conosciamo i parametri progettuali di quel motore.

              Partendo dal presupposto che i cavalli erogati al banco/dichiarati sono stati misurati a motore caldo, nel bene o nel male, i Cv della V4 sono quelli, non si può dire che a motore caldo perde potenza, può essere piuttosto che col fresco ed a motore a temperature inferiori abbia qualcosa in più, ma chiunque abbia mai assistito ad un lancio su un banco prova, dovrebbe sapere che tutte le manovre di preparazione ed i lanci stessi (se ne fanno più di uno...), portano il motore a temperature comunque elevate, poi c'è anche chi scrupolosamente esegue i rilievi appena le ventole si spengono, proprio per essere certo che il dato che viene rilevato sia attendibile/reale .

              Il fatto che quest'estate sia stato caldo non dovrebbe creare troppi problemi, vuoi perchè chi produce un motore sa benissimo a che temperature dovrà lavorare ed ovviamente ne ha tenuto conto durante il progetto e poi, intanto che la moto va veloce, la temperatura non dovrebbe raggiungere valori preoccupanti, il problema è casomai più sentito quando la moto va piano, diciamo sui 60 o giù di li, o addirittura nel traffico dove il vento della corsa non è più sufficiente a raffreddare dovutamente, infatti poi partono le ventole....

              Dato che tra noi non ci sono i progettisti del motore della V4 (credo...), non possiamo dare per scontato che ci siano problemi, perchè non conosciamo i dati ed i parametri di riferimento del progetto; ricordo che tempo fa lessi che la Ferrari voleva aumentare la pressione dell'acqua per poter salire ancora di più con la temperatura (è il concetto della pentola a pressione....).
              Non so quanto sia la pressione interna al circuito di raffreddamento della V4, ma guarda caso l'allarme temperatura interviene dopo i 125°C, per cui, probabilmente la pressione è abbastanza alta, altrimenti avrebbero messo un limite più basso.
              sigpic

              Comment


              • Nostradamus, questi fiumi di parole stanno a zero.

                Alla prova empirica col caldo la moto perde cv tanto da prenderle da altre moto e li recupera con un radiatore buono, punto.

                Ad ascoltar te tra poco verrà fuori che il piolino sul cavalletto l'hanno messo per migliorare l'aerodinamica, la mappatura che spenge la bancata posteriore da fermo è un ritrovato etico per abbattere le emissioni in ottica green e la seconda vaschetta di espansione in realtà serve nelle giornate più calde per abbeverare i gatti randagi.

                "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                Comment


                • Il mio scarso senso dell'umorismo mi impedisce fi apprezzare il tuo sarcasmo. Cercando di sintetizzare al massimo, io ho solo detto che anche qualora il motore scaldi, la potenza dovrebbe restare quella dichiarata e/o rilevata da riviste e/o preparatori per il semplice fatto che le rullate si fanno a caldo punto. Detto ciò, la moto scalda di più quando va piano e gli aggiornamenti sulle vaschette e lo spegnimento dei due cilindri posteriori servono/ intervengono appunto quando la moto è ferma. Che la moto da calda poi le renda" dalle altre, forse risulta a te e ad altri che non ce l'hanno. Che un radiatore più ampio possa andar meglio, può essere, come forse andrebbe meglio una carenatura più aperta o altre cose ancora, ma questo significa poco, tante cose a sto mondo sono migliorabili....
                  sigpic

                  Comment


                  • Originally posted by Nostradamus View Post
                    Il mio scarso senso dell'umorismo mi impedisce fi apprezzare il tuo sarcasmo. Cercando di sintetizzare al massimo, io ho solo detto che anche qualora il motore scaldi, la potenza dovrebbe restare quella dichiarata e/o rilevata da riviste e/o preparatori per il semplice fatto che le rullate si fanno a caldo punto. Detto ciò, la moto scalda di più quando va piano e gli aggiornamenti sulle vaschette e lo spegnimento dei due cilindri posteriori servono/ intervengono appunto quando la moto è ferma. Che la moto da calda poi le renda" dalle altre, forse risulta a te e ad altri che non ce l'hanno. Che un radiatore più ampio possa andar meglio, può essere, come forse andrebbe meglio una carenatura più aperta o altre cose ancora, ma questo significa poco, tante cose a sto mondo sono migliorabili....
                    Le rullate vengono fatte secondo le normative vigenti in condizioni standard che prevedono una temperatura ambiente di 20 gradi ed una pressione atmosferica molto vicina a quella che si trova a livello del mare... se vai in pista e ci sono 40 gradi (ed il motore si trova a lavorare ad una temperatura superiore a quella di rilevazione) o vai sullo Stelvio, le schede tecniche diventano "carta igienica".
                    Sulla V2 col super-caldo estivo e col sistema di raffreddamento di serie avevo difficoltà a guadagnare metri sui CBR 08 e sui GSXR K5... a marzo e a ottobre con temperature più fresche la situazione cambiava radicalmente. Montato il sistema FEBUR sono passato da una temperatura media di esercizio (con aria a 38/40 gradi e pista di riferimento Cremona) di 98/105 gradi ad una di 85/88 col risultato che il motore esprime le prestazioni che dovrebbe in ogni periodo dell'anno.

                    Comment


                    • Originally posted by Nostradamus View Post
                      Che la moto da calda poi le renda" dalle altre, forse risulta a te e ad altri che non ce l'hanno.
                      Quindi quelli che la usano come si deve, in pista, nei trofei, che scrivono in questo post son tutti inventori di favole?

                      Scrivi meno e leggi di più e sopratutto considera di principio come veritieri i fatti che ti vengono raccontati fino a prova contraria.

                      Il tuo difendere a spada tratta Ducati per ogni minchiata che fa con argomentazioni campate in aria sintetizzabili con "loro le progettano quindi non sbagliano" è davvero ridicolo.


                      "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                      Comment


                      • Originally posted by MiKiFF View Post

                        Quindi quelli che la usano come si deve, in pista, nei trofei, che scrivono in questo post son tutti inventori di favole?

                        Scrivi meno e leggi di più e sopratutto considera di principio come veritieri i fatti che ti vengono raccontati fino a prova contraria.

                        Il tuo difendere a spada tratta Ducati per ogni minchiata che fa con argomentazioni campate in aria sintetizzabili con "loro le progettano quindi non sbagliano" è davvero ridicolo.



                        Nein! non e’ ridicolo...e’ semplice integralismo di chi si basa su supposizioni e non prove obiettive e reali. Il mondo e’ bello perche’ e’ vario ma spesso alcuni (pochi eh...) ducatisti li metto alla stregua dei tmaxisti. Non so se mi spiego, ma io al bar ci vado proprio con il tmax cosi’ nessuno mi chiede quanti millemila cavalli ha e le due moto le uso per altro. Chiusa questione....

                        Comment


                        • Originally posted by Luca990 View Post

                          Le rullate vengono fatte secondo le normative vigenti in condizioni standard che prevedono una temperatura ambiente di 20 gradi ed una pressione atmosferica molto vicina a quella che si trova a livello del mare... se vai in pista e ci sono 40 gradi (ed il motore si trova a lavorare ad una temperatura superiore a quella di rilevazione) o vai sullo Stelvio, le schede tecniche diventano "carta igienica".
                          Sulla V2 col super-caldo estivo e col sistema di raffreddamento di serie avevo difficoltà a guadagnare metri sui CBR 08 e sui GSXR K5... a marzo e a ottobre con temperature più fresche la situazione cambiava radicalmente. Montato il sistema FEBUR sono passato da una temperatura media di esercizio (con aria a 38/40 gradi e pista di riferimento Cremona) di 98/105 gradi ad una di 85/88 col risultato che il motore esprime le prestazioni che dovrebbe in ogni periodo dell'anno.
                          oooo la’..... grazie Luca! anche un mio amico ha avuto problemi di cali, in pista le prime volte rimuoveva la ventola perche’ ha un convogliatore che canalizza l’aria riducendo il passaggio.... scoprendo che gia’ li di abbassava la temperatura e notando meno cali ...fai te! Chiamale prove empiriche....

                          Comment


                          • Ad Imola mio fratello, v4s con akra completo, ogni turno quando rientrava aveva la scritta high temperature e con ventole accese e ventilatore dalla 4 tacca alla 3 ci metteva 10 min a scendere....È assurdo una cosa del genere e soprattutto il fatto che per la ducati è normale, dover spendere 2000 e passa euro per un radiatore maggiorato dopo averne spesi 35000!!
                            Da bambini con le ginocchia sbucciate...Da grandi con le saponette consumate

                            Comment


                            • Originally posted by Nostradamus View Post
                              Ok, però la temp. dell'acqua non è un valore assoluto, se il motore è fatto per lavorare a quella temperatura, per quanto possa sembrare inusuale, va bene così; non a caso avevo citato i radiatori della R1 SBK. Poi detto ciò, da ignorante/persona che non conosce dati progettuali, io per primo tenderei a contenere la temperatura, ma mi rendo conto anche del fatto che in Ducati i motori li sanno fare e che se hanno fatto scelte di un certo tipo mantenendo due anni di garanzia, lo avranno fatto perché sapevano di poterlo fare.
                              Hanno fatto la scelta che con n radiatori già fatti , rifarli per dare al cliente da pista una moto che gira a temperature decenti costava troppo

                              infatti è una moto da strada, non da corsa

                              fine

                              la moto va bene, i motori li sanno fare ma se provi, su strada pista banco una moto con t max 90 e una con tmax 110 , la prima va meglio in tutto
                              parlo della stessa moto eh

                              più potenza
                              più coppia
                              più rapidità a salire di giri
                              meno consumi
                              meno rotture
                              Più affidabilità

                              e non sono masturbazioni mentali, sono dati di fatto incontrovertibili

                              le masturbazioni se mai son quelle di chi spende 3/4000€ per guadagnare 5 cv con uno scarico, non sapendo che se la moto sta sopra i 100 gradi in marcia li ha persi

                              no delta martini...no party


                              Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

                              Comment


                              • Daghe Giuliano
                                ma in definitiva la moto di Mito alla fine che aveva?
                                scusate ma già leggo poco e scrivo meno....e ho perso il filo
                                praticamente sono rimasto ai 600 che suonano il V4 sul dritto

                                Comment

                                Working...
                                X