Announcement

Collapse
No announcement yet.

Roport Aragon e in generale mio primo anno in pista in moto.

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Roport Aragon e in generale mio primo anno in pista in moto.

    Allora mi hanno chiesto un report su Aragon.. io faccio anche una veloce panoramica su tutto quest'anno che ha visto il mio debutto in pista con la moto.
    Io ho fatto track day - Time Attack per 14 anni con la macchina, avevo la moto ma il mio giocattolo da pista era la mia Lotus Exige S2.

    Ora la Lotus , diventerà u giocattolo per passi alpini... e la R1 il giocattolo da pista(restando sempre nei limiti di utilizzo sporadico su strada).
    Ho sempre usato come gomme le Dunlop D212 Gp Racer mescola M ant, e E posteriore. 120/190. E pastiglie Zcco.

    Il mio debutto c'è stato a Cervesina Tazio Nuvolari il 23 Aprile 2018.
    Io rispetto ad altri debuttanti, ho il vantaggio di conoscere a fondo moltissimi circuiti avendoci girato in auto , di avere già un approccio diverso rispetto a chi non mai messo piede su una pista.
    Nonostante ciò è stato abbastanza tramatizzante... infatti ho concluso la giornata senza mettere il ginocchio a terra...ma ho limato scarico,pedane e stivale.
    Finita la giornata con un 1.32... abbastanza demoralizzante.

    Poi il 11 Maggio , ho fatto mezza giornata a Cremona.
    Finalmente ,sotto le minacce dei miei amici ("ti smontiamo la moto se non torni nel paddok con le saponette grattate") e un "tutorial" sulla postura, ho toccato sto benedetto ginocchio.
    Ma visto che pensavo solo a quello il tempo sul giro è stato abbastanza alto 1.39. Mai più tornato a Cremona per vedere cosa avrei fatto con approccio diverso.



    il 18 Giugno sono tornato al Tazio nuvolari.
    Ecco li già sono entrato in pista con un diverso approccio.
    Migliorato tanto in frenata e percorrenza, non raschiato nulla sulla moto ma ho girato 2 secondi più forte.
    1.30.

    Io d'Estate non posso girare ( ho un bar a 50mt dal Mare)...quindi tutto fermo fino a settembre.
    Nel frattempo .... mi sono arrivate le pedane bonamici, il Motul rbf660 per i freni... e le gomme per le ultime tre date dell'anno.




    Moto sistemata, tagliandata in tutto gomme nuove montate...e il 13 settembre... si riparte col botto.
    Mugello con Gully.
    Al Mugello ci avevo gia girato 5 volte con la macchina.... ma in moto.. ragazzi ti cambia totalmente prospettiva.
    Devi ricalibrare tutti i tuoi riferimenti..e io che evavo quelli della macchina.. ero in difficoltà. Ho fatto due lunghi alla Scarperia, perchè volevo frenare dove lo facevo con la macchina...non è stato simpatico.
    Perdevo una enormità di tempo alle due biondetti ... non riuscivo a fare quel cambio di direzione, la moto mi sembrava pesasse 1000kg...mi stancavo ed ero lentissimo.
    In uscita di curva ero fermo(ma non era una novità) per sta moto si impennava sempre..
    Cmq finito con un 2.09.8 fatto nei pareggiamenti SBK2.(finito 15esimo)




    15 Ottobre Tazio Nuvolari.... per preparare Aragon..
    Premessa fino ad ora avevo SEMPRE usato la Mappa 4 della"Ultra"centralina di Ultrone. Perche non riuscivo a far stare giù sta moto.

    Decido di provare a girare con la mappa 2 , quella che Ultrone chimava quella "buona".
    Bahm!! Tolti 2 secondi cosi come ridere, solo di mappa, Ho guardato la telemetria e a centro curva e ingresso non ho migliorato.
    1.28 secco.
    Beh logico che ad Aragon la mappa 4 non l'ho più usata..

    Ed eccoci al clou....
    La trasferta dell'anno.... i tre Giorni al Motorland di Aragon con Gully. 26-27-28 Ottobre.






    Che dire.... posto e pista INCREDIBILI.
    Credetemi io tra moto a Auto ne ho girate di piste nella mia vita...(Le Luc,Ledenon,Imola,Misano,Mugello,Tazio,Cremona,Var ano,Franciacorta)ma li si sale su un'altro livello.
    Per i mei gusti è tutt'oggi la pista più bella e divertente dove ho messo piede.
    Ha pezzi veloci come la Casanova - Savelli, pezzi da frenare a moto piegata, S lente, cambi di direzione veloci, curvoni da appoggio infiniti... e poi è tecnica da morire.
    Non hai quasi mai riferimenti ,devi frenare piegato a occhio... il curvone dopo il cavatappino è una roba che va vissuta... difficilissmo trovare la linea giusta... ma bellissimo e ti porta alle due curve del "muraglione" una da seconda ,l'altra da terza piena... che più fai forte più ti rendi conto che c'e margine... un rettilineo da 290km/h di gps... ha tutto.
    E rispetto al Mugello, praticamente ogni curva,ogni staccata hai la via di fuga in asfalto che ti salva le chiappe... quindi osi molto di più.
    Io ,nonostante che tutti i miei amici di prendevano in giro, ho preparato la trasferta con 100 giri al Videogioco MotoGp15 su Pc.
    E sapete una cosa? Serve. perchè molte linee che avevo utlizzato nel gioco, le ho replicate con ottimi risultati... mentre i miei amici non sapevano dove mettere le ruote e faticavano.

    Risultato?Alla fine del primo giorno ero il più veloce di tutti quelli che non avevano mai visto Aragon 2.08.500.
    Amici miei che al Mugello girano sul passo del 2.03-2.04 (ovvero 6-7 secondi più veloci di me) annaspavano sul piede del 2.11-2.12. Non vi devo dire che erano abbastanza incazzati che un debuttante come me.... e anche lento, gli dava 3 secondi. Mi erano sempre dietro...uscivo io..uscivano loro per copiarmi le linee. Ora capisco perchè Marqcuez si incazza durante le qualifiche.
    Gully mi passa nei "Piloti" alla fine del primo giorno!!


    Il primo e molto probabilmente ultimo adesivo "piloti" che mai prenderò...
    Poi è venuto freddo e pioggia. Praticamente è passata quella pertubrazione che ha devastato la mia Liguria il 29-30 ottobre.
    Ha piovuto solo il 27 mattina , al pomeriggio si è girato, ma era freddo molto freddo 7 gradi mi massima e vento.
    Io con le gomme stradali D212 gp Racer e l'abitudine a usare la moto anche in pieno inverno ,ho girato e rifatto i tempi del giorno prima 2.08.4..ma tantissimo non hanno girato o hanno alzato i tempi...tanto che io ero tra i primi 10....
    Naturalmente il pareggiamento del 27 è saltato.
    il 28 ,sole ma sempre molto freddo e vento.

    arrivano i pareggiamenti: partiamo in pochi 15 moto circa...
    Un mio amico che il 26 girava in 2.04/2.05 mi è davanti e penso che sia il "treno" giusto per fare un bel pareggiamento. dietro ho i soliti due miei amici che mi inseguivano da tre giorni con la bava alla bocca,
    Invece... il mio amico davanti a me..col freddo si blocca e non va avanti!! Io ho troppa poca esperienza per passare veloce uno che sta "Tirando".Perdo due giri... dietro si forma un trenino.
    Alla fine lo passiamo tutti...pista libera. Ma molti sono entrati in pista in ritardo....gente veloce da 2.03-2.04..che sta rimontando.. subisco tre ingressi abbastanza brutti che mi fanno perdere tempo e concentrazione... e alla fine faccio pure un lungo. Due mi cadono davanti....
    Finisco sesto nei paraggiementi ad un soffio dalla coppetta di plastica. con un Best di 2.07.8

    Un week incredibile, che ha concluso una grande stagione di pista.








    Last edited by siffre; 23-01-19, 00:15.

  • #2
    Complimenti Siffre, bel report e soprattutto bei tempi per essere al primo anno in pista.

    Comment


    • #3
      Bravissimo, ottimi tempi e fantastico report...

      Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

      Comment


      • #4
        Un report che mi ha fatto in parte vivere le emozioni e le giornate in pista. Complimenti davvero...è stato un vero piacere leggerti

        Comment


        • #5
          Bella esperienza Argon, complimenti !
          Dag del gas che se no a m'incass!! Ciao Ciccio...

          Comment


          • #6
            Bel report, belle foto e bella moto

            Comment


            • #7
              Grazie per i complimenti!

              Ma io , comunque , mi aspettavo qualcosa di meglio.. come tempi. Ma mi sono dovuto rendere conto che in moto c’e molto da lavorare.. su tecnica di guida e linee.
              Spero di fare almeno un corso di guida.. per cercare di migliorare quantomeno la posizione in moto.
              Se non imparo a mettere il sedere bello in fuori e testa/spalle in avanti... non vado da nessuna parte.
              Anzi.. da una parte vado.. nel ghiaione..

              Ora farò le prime uscite con su ancora le D212 Gp Racer che mi sono avanzate da Aragon(ho ancora un 200/55 nuovo) .. per prendere confidenza con i nuovi semimanubri e gas rapido.

              Poi quando troverò il nuovo feeling con quelle modifiche.. i miei amici mi stanno convincendo a passare a delle “vere”.. ovvero le Kr Slick.

              vedremo!!

              Comment


              • #8
                Grande Sifrre!!!!

                Comment


                • #9
                  bravo Siffre’, finalmente hai postato il report... tutto quello che hai scritto e’... condiviso. Anch’io sono passato dall’entrare in pista in auto..alle due ruote. La prima volta in moto in una pista e’ come se fosse la prima volta che metti piede in quella pista, non esistono riferimenti e le traiettorie sono completamente diverse (complice il fatto che in auto il cordolo lo usi senza remore in entrata, uscita, ci salti sopra...e con la moto invece ciaone e le traiettorie sono obbligate e singole a se stesse... ) per tutto il resto non ti demoralizzare! Devi solo fare uno step, sicuramente una gomma dedicata (e non stradale) ti fara’ scoprire cose che fino ad ora ignoravi e per il resto... beh... girare,girare e girare. In primis pero’ devi sentirti bene in sella per guidare piu’ disinvolto e con meno cose a cui pensare. Una moto “cucita addosso” ti aiuta, cavolo... va dove punti lo sguardo (ed in pista .... scorda dove guardi in strada! Quando devi entrare in curva guarda la corda, quando sei entrato guarda l’uscita... quando sei uscito guarda la curva successiva. Non guardare tre metri innanzi a te o dove stai mettendo l’anteriore. Guarda sempre avanti, profondo. Prova ad imparare a farlo girando da solo, senza farti tirare -rischi di puntare sempre il codone di chi ti tira, impaurendoti o sbagliando ingresso ritardando troppo- ... butta qualche turno e guarda avanti. Non migliorerai subito la imparerai ad avere confidenza e farai meno sforzo, accorgendoti che la meccanica umana -o biomeccanica, psiche chiamala come azzo vuoi- e’ assurda. Potresti guidare con la stessa disinvoltura con cui sblocchi l’iphone... e concentrarti sull’aprire prima, entrare frenando meno, percorrere con una marcia in piu’ ma molto piu’ velocemente etc). Io sono un fermone ma quanto sopra mi ha migliorato molto in pista. Iniziando dall’unica cosa che ti tiene collegato con l’asfalto. LE GOMME SIFFRE’.... un posteriore ti deve durare massimo una giornata minimo mezza giornata ok?

                  Comment


                  • #10
                    Complimenti per il report e complementi per i tempi! Spero di migliorare con l'r1 i tempi nel 2019, e spero di riuscire a fare tante pistate come nel 2018

                    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk

                    Comment


                    • #11
                      Grande Siffre!! Bel report! In molte cose mi ci sono immedesimato e rivisto, soprattutto quando hai parlato della posizione in sella. A toccare col ginocchio non ho mai avuto problemi, però adesso devo cercare di buttarmi più in fuori col busto, cosa che mi veniva più spontanea con la mia vecchietta del '98 (probabilmente perché giravo di più per strada e in pista, e che sentivo di avere più in mano), piuttosto che con questa nuova signorina. E quando mi concentro sulla posizione, perdo molto in velocità di percorrenza. Credo che il modo migliore sia girare, girare e ancora girare, fino ad automatizzare i giusti movimenti e spostamenti del corpo. Da lì, anche il cronometro inizierà a guadagnarci.
                      Comunque, a leggere quello che hai scritto mi hai fatto venire una gran voglia di tornare in pista (già prenotata per maggio)!!!
                      Certo che sarebbe proprio bello trovarci un giorno, noi di questo gruppetto di R1isti, tutti insieme a fare una pistata, e discutete dal vero di gomme, assetti e sospensioni, ecc...
                      P.s.: che invidia quella "P" sul cupolino!!

                      Comment


                      • #12
                        Originally posted by nevione78 View Post
                        bravo Siffre’, finalmente hai postato il report... tutto quello che hai scritto e’... condiviso. Anch’io sono passato dall’entrare in pista in auto..alle due ruote. La prima volta in moto in una pista e’ come se fosse la prima volta che metti piede in quella pista, non esistono riferimenti e le traiettorie sono completamente diverse (complice il fatto che in auto il cordolo lo usi senza remore in entrata, uscita, ci salti sopra...e con la moto invece ciaone e le traiettorie sono obbligate e singole a se stesse... ) per tutto il resto non ti demoralizzare! Devi solo fare uno step, sicuramente una gomma dedicata (e non stradale) ti fara’ scoprire cose che fino ad ora ignoravi e per il resto... beh... girare,girare e girare. In primis pero’ devi sentirti bene in sella per guidare piu’ disinvolto e con meno cose a cui pensare. Una moto “cucita addosso” ti aiuta, cavolo... va dove punti lo sguardo (ed in pista .... scorda dove guardi in strada! Quando devi entrare in curva guarda la corda, quando sei entrato guarda l’uscita... quando sei uscito guarda la curva successiva. Non guardare tre metri innanzi a te o dove stai mettendo l’anteriore. Guarda sempre avanti, profondo. Prova ad imparare a farlo girando da solo, senza farti tirare -rischi di puntare sempre il codone di chi ti tira, impaurendoti o sbagliando ingresso ritardando troppo- ... butta qualche turno e guarda avanti. Non migliorerai subito la imparerai ad avere confidenza e farai meno sforzo, accorgendoti che la meccanica umana -o biomeccanica, psiche chiamala come azzo vuoi- e’ assurda. Potresti guidare con la stessa disinvoltura con cui sblocchi l’iphone... e concentrarti sull’aprire prima, entrare frenando meno, percorrere con una marcia in piu’ ma molto piu’ velocemente etc). Io sono un fermone ma quanto sopra mi ha migliorato molto in pista. Iniziando dall’unica cosa che ti tiene collegato con l’asfalto. LE GOMME SIFFRE’.... un posteriore ti deve durare massimo una giornata minimo mezza giornata ok?
                        eh... io ci sto provando a cambiare modi guidare.. di tenere la testa (guardando più lontano).. la teoria la conosco. Ma non riesco a metterla in pratica.

                        Quando mi sento “fuori” dalla moto in realtà sono tutto interno. Anche la tecnica di mettere già il sedere fuori in staccata... si.. ho provato.. un pochino ci riuscivo... ma poi mi si chiude la vena.. “spingo” e i movimenti vanno a farsi benedire.

                        Voglio fare un corso, perché fatico a capire che movimenti faccio giusti e cosa sbaglio..

                        Per le gomme... io con un posteriore D212 Racer ci faccio due pistate e della strada.. con l’ultimo 190 che ho messo ci ho fatto Mugello-Tazio- 1º giorno ad Aragon.. poi ho messo 200 è l’ho strappato subito.. (per il freddo credo):
                        Io l’ho detto sono molto cauto in uscita di curva.
                        Non riesco a essere aggressivo perché sta moto si inpenna subito.. e mi cago addosso se si alza mentre ho ancora mezza chiappa di fuori dalla sella. Quindi aspetto.. aspetto e aspetto a dare tutto gas. Questo
                        non mi fa consumare le gomme.. ma mi rende molto lento.
                        Al Tazio Nuvolari mi vanno via i 600 in uscita dai tornanti. Poi sul lungo li asfalto.. ma nei primi 50 metri non li vedo.
                        Con la mappa 2 spinta ho un po’ migliorato a dire il vero ma non sfrutto minimamente la gomma e il motore di sta moto.
                        Ma nonostante questo... ho le stesse Vmax dei miei amici coi Bmw .. che nei primi 50mt mi passano sopra.
                        Quindi la moto va.. io no.. ma lei , poverina, motore ne ha..

                        Quando monteró le Kr.. vedremo se mi faranno fare uno step. Ma prima devo prendere le misure alla moto con i nuovi semimanubri.. e lo voglio fare con delle gomme che già conosco..

                        Comment


                        • #13
                          Originally posted by andrea_R1 View Post
                          Grande Siffre!! Bel report! In molte cose mi ci sono immedesimato e rivisto, soprattutto quando hai parlato della posizione in sella. A toccare col ginocchio non ho mai avuto problemi, però adesso devo cercare di buttarmi più in fuori col busto, cosa che mi veniva più spontanea con la mia vecchietta del '98 (probabilmente perché giravo di più per strada e in pista, e che sentivo di avere più in mano), piuttosto che con questa nuova signorina. E quando mi concentro sulla posizione, perdo molto in velocità di percorrenza. Credo che il modo migliore sia girare, girare e ancora girare, fino ad automatizzare i giusti movimenti e spostamenti del corpo. Da lì, anche il cronometro inizierà a guadagnarci.
                          Comunque, a leggere quello che hai scritto mi hai fatto venire una gran voglia di tornare in pista (già prenotata per maggio)!!!
                          Certo che sarebbe proprio bello trovarci un giorno, noi di questo gruppetto di R1isti, tutti insieme a fare una pistata, e discutete dal vero di gomme, assetti e sospensioni, ecc...
                          P.s.: che invidia quella "P" sul cupolino!!
                          Sarebbe una figata riuscire a beccarci!!! Vediamo non è detto che non sia impossibile.

                          Andrea_r1 ... quell’adesivo non ho ancora capito adesso come ho fatto a prenderlo. Sarà l’ultimo..
                          La mia paura è che la prossima volta che vado al Mugello con Gully.. non gli venga in mente di rimettermi nei Piloti..... io di farmi anche solo due turni insieme ai marziani che girano sotto al 2.00 non ne ho proprio voglia. Anche perché sarei un pericolo.
                          Vediamo:

                          Comment


                          • #14
                            stavo rischiando di esserci anch'io ad aragon ma x fortuna poi ho rinunciato vedendo il freddo che ha fatto al mugello vieni nel weekend 22-23 giugno che ci si diverte cmq per i tempi che fai le gp racer van bene considera che nel race attack ci vanno decisamente più forte. Occhio ad impelagarti con gomme troppo complicate all'inizio

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by SUPERALEX View Post
                              stavo rischiando di esserci anch'io ad aragon ma x fortuna poi ho rinunciato vedendo il freddo che ha fatto al mugello vieni nel weekend 22-23 giugno che ci si diverte cmq per i tempi che fai le gp racer van bene considera che nel race attack ci vanno decisamente più forte. Occhio ad impelagarti con gomme troppo complicate all'inizio
                              Beh.. dai.. non è che arrivato un uragano.. ha piovigginato una notte e un mattino.. , la rabbia è dovuta al fatto che ad Aragon piove 6-7 giorni all’anno..

                              Il freddo si ,da fastidio. Ma anche li... il primo giro. Poj stacchi ti riscaldi e non lo senti più.. semmai è stato il vento a creare più problemi.. questo per quanto riguarda me.
                              Certo che se sei un amatore molto esperto e volevi fare il tempone sul 2.00 secco o sotto, non erano le giornate ideali, questo si. La pista a detta di tutti era un 2 secondi più lenta del “normale “.. infatti nessuno e sceso sotto il 2.01 , tra l’altro fatto il primo giorno e mai più avvicinato. Mi hanno detto che a Marzo si scende sotto il 2.00.

                              Per le gomme ti dó ragione al 100% . Infatti io credo di aver fatto la cosa giusta, utilizzando su pista le stesse gomme che usavo su strada.. in modo di non dovermi preoccupare anche di gestire/imparare gomme nuove.
                              Avevo già i miei “problemi”..


                              Però dopo un anno di pista la “voglia di provare” qualcosa di più specifico c’e.
                              Vedo.
                              Già passare dal 190 al 200/55.. mi è cambiato il mondo.. in meglio!! Non credevo.

                              Comment

                              Working...
                              X