Announcement

Collapse
No announcement yet.

Bellissima favola nel Trofeo Amatori al Mugello

Collapse
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Bellissima favola nel Trofeo Amatori al Mugello

    Buongiorno a tutti,
    è molto tempo che non scrivo su questo forum, e la spinta a farlo di nuovo mi è venuta dalla stupenda favola che si è materializzata ieri al Mugello, dove immagino molti di voi fossero per il primo round della Coppa Italia: Armando Iannuzzo, padre del noto Vittorio, si è permesso il lusso di vincere la gara del Trofeo Amatori classe 1000 avanzata, beffando in volata l'ultimo avversario dopo una fantastica rimonta iniziata dalla 20a posizione in griglia.
    La cosa assume secondo me contorni epici principalmente in considerazione di quello che ci dice l'anagrafe - ovvero che Armando compirà a breve 63 anni - ma l'atmosfera fiabesca è stata senz'altro incentivata dalle condizioni difficili della pista (asfalto coperto dall'acqua mista a sabbia, con molti tratti coperti da filler per perdite di liquidi ed olio a causa di 3/4 cadute avvenute nel corso della giornata), dalla sorpresa che la sua vittoria ha suscitato nella maggior parte delle persone (organizzatore del Trofeo compreso), dagli applausi sinceri dello staff della FMI, dalla commozione ed ammirazione generale.
    Sì, Armando sul podio aveva le lacrime agli occhi,
    perché il suo lungo ed impegnativo fine settimana questa volta si stava concludendo con una vittoria, dopo tanti ma veramente tanti anni dal suo ultimo successo in un Trofeo.
    Armando è un grandissimo appassionato di moto e di pista, ha instillato la sua passione al figlio (campione della SuperStock 1000 nel 2002, quando ancora il campionato aveva valenza Europea) e poi ha continuato a girare l'Italia con il suo furgone, il suo cane e la sua compagna, facendosi tutto da solo, lavori di meccanica compresi. Sino all'anno scorso girava con una BMW con 30.000 km di pista nel motore, ora l'ha rimpiazzata con un'altra BMW, un po' più fresca. Ha un bambino di pochi mesi che era lì con lui al Mugello, e manda avanti il tutto senza l'aiuto di nessuno. Ricordo anche che un anno fa circa fece una brutta caduta a Vallelunga , nella quale si ruppe una spalla e si trovò poi in difficoltà proprio perchè in circuito era solo, a parte la sua compagna incinta. Ma nonostante questo pochi mesi dopo lo ritrovai di nuovo lì, per l'ennesimo Trofeo.
    Armando è un vero Signore, con la esse maiuscola, come oramai è veramente dificile incontrane, e chi lo conosce lo sa bene, per questo è stato bellissimo vederlo sotto il podio abbracciato da tutti con la massima sincerità, in primis da chi era stato appena battuto in pista, e sempre per questo i suoi modi, la sua gentilezza e la sua disponibilità con chiunque sono sempre lì, anche se magari ha dovuto fare le 5 del matino per sistemare il motore della sua BMW prima della gara.
    Questa volta, Armando, sarai tornato a casa con il furgone con addosso la solita stanchezza e magari i soliti dolori, ma con la soddisfazione di aver dimostrato a tutti cosa si può fare con una moto, un gran manico, una lunga esperienza e tantissima passione: ti sei fatto il regalo più bello che potessi farti, ed io ti ringrazio per l'emozione che mi hai fatto provare.

    sam
    Last edited by samsaraxever; 17-04-18, 08:40.
    nella vita ho speso l'80% dei miei soldi in motori, donne e alcol, il resto l'ho sperperato.

  • #2
    63 anni? Ma complimenti a lui!
    Mi fa venir la voglia di ritornare in pista. Con i miei 52 anni sono un ragazzino!

    Comment


    • #3
      Ah bhè, se è per questo ce ne sono parecchi di piloti più maturi di te, e alcuni vanno veramente forte. C'era pure il buon Gramigni che ha più o meno l'età tua

      sam
      nella vita ho speso l'80% dei miei soldi in motori, donne e alcol, il resto l'ho sperperato.

      Comment


      • #4
        Bellissima storia di passione e congratulazioni per l'età

        Ps 30000 km di pista nel motore? senza mai aprirlo? sembrano tantini eh....
        "La grandezza di un uomo si dimostra da quanti stupidi gli danno addosso"

        "Non si può tifare Stoner...o almeno non ho mai visto nessuno andare in chiesa e tifare
        D.I.O."



        Comment


        • #5
          forse non proprio 30.000 ma 25.000 li ho visti io sul contakm un annetto fa, e probabilmente l'aveva anche aperto, ma insomma era per indicare una moto bella vissuta
          nella vita ho speso l'80% dei miei soldi in motori, donne e alcol, il resto l'ho sperperato.

          Comment


          • #6
            Originally posted by samsaraxever View Post
            forse non proprio 30.000 ma 25.000 li ho visti io sul contakm un annetto fa, e probabilmente l'aveva anche aperto, ma insomma era per indicare una moto bella vissuta
            Ah quello sicuramente....chiedevo perchè di solito questi motori si aprono molto prima
            "La grandezza di un uomo si dimostra da quanti stupidi gli danno addosso"

            "Non si può tifare Stoner...o almeno non ho mai visto nessuno andare in chiesa e tifare
            D.I.O."



            Comment


            • #7
              Un complimento anche da parte mia al Signore che ha vinto . E non solo la gara ...

              Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

              Comment


              • #8
                Grazie Sam per la bella storia è sempre un piacere vedere come persone "normali" con tenacia ,impegno e talento, riescano a compiere imprese straordinarie.
                Complimenti anche per il modo in cui sei stato capace di narrarla !
                Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo. Lao Tzu

                Comment


                • #9
                  Da ringraziare è solo chi compie ancora imprese "romantiche" come questa, che ci ricordano che è ancora possibile vivere solo di passione e determinazione.
                  nella vita ho speso l'80% dei miei soldi in motori, donne e alcol, il resto l'ho sperperato.

                  Comment


                  • #10
                    Bel racconto e incredibile prestazione, gara tosta davvero, doppia partenza per rossa e tante cadute a peggiorare una pista già difficile....è stato un piacere essere lì con lui, commosso come un ragazzino .....

                    Last edited by klemmax; 17-04-18, 00:19.
                    Tempi in pista degli utenti di DDG

                    Comment


                    • #11
                      Originally posted by samsaraxever View Post
                      Buongiorno a tutti,
                      è molto tempo che non scrivo su questo forum, e la spinta a farlo di nuovo mi è venuta dalla stupenda favola che si è materializzata ieri al Mugello, dove immagino molti di voi fossero per il primo round della Coppa Italia: Armando Iannuzzo, padre del noto Vittorio, si è permesso il lusso di vincere la gara del Trofeo Amatori classe 1000 avanzata, beffando in volata l'ultimo avversario dopo una fantastica rimonta iniziata dalla 20a posizione in griglia.
                      La cosa assume secondo me contorni epici principalmente in considerazione di quello che ci dice l'anagrafe - ovvero che Armando compirà a breve 63 anni - ma l'atmosfera fiabesca è stata senz'altro incentivata dalle condizioni dificili della pista (asfalto coperto dall'acqua mista a sabbia, con molti tratti coperti da filler per perdite di liquidi ed olio a causa di 3/4 cadute avvenute nel corso della giornata), dalla sorpresa che la sua vittoria a suscitato nella maggior parte delle persone (organizzatore del Trofeo compreso), dagli applausi sinceri dello staff della FMI, dalla commozione ed ammirazione generale.
                      Sì, Armando sul podio aveva le lacrime agli occhi,
                      perché il suo lungo ed impegnativo fine settimana questa volta si stava concludendo con una vittoria, dopo tanti ma veramente tanti anni dal suo ultimo successo in un Trofeo.
                      Armando è un grandissimo appassionato di moto e di pista, ha instillato la sua passione al figlio (campione della SuperStock 1000 nel 2002, quando ancora il campionato aveva valenza Europea) e poi ha continuato a girare l'Italia con il suo furgone, il suo cane e la sua compagna, facendosi tutto da solo, lavori di meccanica compresi. Sino all'anno scorso girava con una BMW con 30.000 km di pista nel motore, ora l'ha rimpiazzata con un'altra BMW, un po' più fresca. Ha un bambino di pochi mesi che era lì con lui al Mugello, e manda avanti il tutto senza l'aiuto di nessuno. Ricordo anche che un anno fa circa fece una brutta caduta a Vallelunga , nella quale si ruppe una spalla e si trovò poi in difficoltà proprio perchè in circuito era solo, a parte la sua compagna incinta. Ma nonostante questo pochi mesi dopo lo ritrovai di nuovo lì, per l'ennesimo Trofeo.
                      Armando è un vero Signore, con la esse maiuscola, come oramai è veramente dificile incontrane, e chi lo conosce lo sa bene, per questo è stato bellissimo vederlo sotto il podio abbracciato da tutti con la massima sincerità, in primis da chi era stato appena battuto in pista, e sempre per questo i suoi modi, la sua gentilezza e la sua disponibilità con chiunque sono sempre lì, anche se magari ha dovuto fare le 5 del matino per sistemare il motore della sua BMW prima della gara.
                      Questa volta, Armando, sarai tornato a casa con il furgone con addosso la solita stanchezza e magari i soliti dolori, ma con la soddisfazione di aver dimostrato a tutti cosa si può fare con una moto, un gran manico, una lunga esperienza e tantissima passione: ti sei fatto il regalo più bello che potessi farti, ed io ti ringrazio per l'emozione che mi hai fatto provare.

                      sam
                      Che bella storia, che bravo pilota... un caso più unico che raro considerando l'età, complimenti ad Armando e tanto, tantissimo rispetto!!

                      Comment


                      • #12
                        Originally posted by klemmax View Post
                        Bel racconto e incredibile prestazione, gara tosta davvero, doppia partenza per rossa e tante cadute a peggiorare una pista già difficile....è stato un piacere essere lì con lui, commosso come un ragazzino .....
                        Klemmax bravissimo!! Complimenti per il podio, sono felicissima per te! Chissà che emozione!! O magari tu ci sei pure abituato! Ma che figata! Io mi agito quando vedo qualcuno che conosco che fa podio!!! Ahahaha !! BRAVO PILOTA!!

                        Comment


                        • #13
                          Stima... semplicemente, tanta, sincera e profondissima stima

                          Comment


                          • #14
                            Grande Iannuzzo, era nel Paddock vicino a me e il mio Team...Grande davvero e Gran gara in condizioni difficilissime domenica..Pioggia e sabbia..più sabbia che pioggia...un disastro per girare..
                            ... MA CHETTELODICOAFARE???

                            Comment

                            Working...
                            X