Announcement

Collapse
No announcement yet.

Manovra: dal 2019 fino 6000€ di incentivi per elettriche, ibride metano

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Originally posted by corner_worker View Post

    ...Lele

    al massimo sono 3k euro in più all'acquisto
    poca roba, nel segmento medio-alto (per intenderci, da 90k a 150k). su una m4, ad es., è poco più di una tinta individual
    La più penalizzata è la classe media. Come sempre.



    Comunque, incentivi o no, quello che succede in USA, dove Tesla ha doppiato le vendite delle tedesche, succederà anche qui.
    Sai perfettamente che il 90% (ma anche il 98, toglierei solo le Lotus e le poche simili...) delle auto del segmento medio-alto è scelto per ragioni di standing, presso colleghi, clienti ecc.
    Ora, ai clienti di quel segmento l'endotermico non interessa più. Una RS6, per dire, non fa più status; fa vecchio.
    E aspetta che arrivi in concessionaria la Taycan: le panamera a nafta finiranno in campo rom... ;-)

    2 considerazioni mie

    è vero che su certi costi di acquisto 3k euro sono pochi, ma dipende come li paghi … se riescono a inserirli negli acquisti finanziati, hai ragione … se sono da pagare a parte come il superbollo, prevedo problemi grossi.

    per il 2° discorso anche li io distinguerei … in Usa e in certi mercato emergenti come Cina e Russia può essere vero, in Europa io credo molto ma molto meno.

    vivi... corri per qualcosa, corri per un motivo... che sia la libertà di volare o quella di sentirti vivo...

    Comment


    • Originally posted by filotto View Post

      2 considerazioni mie

      è vero che su certi costi di acquisto 3k euro sono pochi, ma dipende come li paghi … se riescono a inserirli negli acquisti finanziati, hai ragione … se sono da pagare a parte come il superbollo, prevedo problemi grossi.

      per il 2° discorso anche li io distinguerei … in Usa e in certi mercato emergenti come Cina e Russia può essere vero, in Europa io credo molto ma molto meno.
      In Europa come in USA dipenderà dalla disponibilità di reti di ricarica e quantità di popolazione ,oltre alla disponibilità della stessa fra stato e stato.

      Negli USA per esempio vi sono nelle grandi città,appena esci non hanno elettrici nemmeno i treni.

      Certe nazioni del nord Europa sono più avanti,ma sono pochi milioni di cittadini con reti viarie limitate,discorso diverso con paesi da 60 milioni e reti viarie sconfinate.

      Se si vuole davvero bene all'ambiente bisogna mettere nelle condizioni i cittadini di dover fare a meno del trasporto su gomma il più possibile.

      Perché anche se hai il motore elettrico ha comunque a bordo quintali di plastica e pneumatici ricavati da fonti fossili

      Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk

      Comment


      • Xké i treni e tram crescono sugli alberi e non hanno plastica a bordo ?

        la fabbrica di plastica e gomma non è in paese vicino a scuole e ospedali

        ma nemmeno a 20 km

        limitare il trasporto su gomma è pure giusto, ma devi rifare un continente intero

        e non ci vuole un anno o 2

        nel frattempo che rifai tutto da capo , compreso convincere la gente a non comprare una stufa che chiamano auto ma prendere un autobus,cerchi di emettere di meno, spece nelle città e dintorni

        e la mobilità elettrica serve appunto a questo

        E Noi ad ora non abbiamo ancora una rete di ricarica appena decente perché siamo un popolo di pecoroni in ritardo su tutto , mica perché siamo più furbi degli scandinavi, danesi ,belgi tedeschi ecc... proprio no





        no delta martini...no party


        Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

        Comment


        • Appunto.non crescono sugli alberi.

          Servono grandi fabbriche e petrolio ed al momento il più grande fattore inquinante è la plastica.

          Ma non possiamo farne a meno quindi dovremo sempre raffinare petrolio.

          A meno che non si voglia tornare alla società del 1800 chiaramente.

          Poi tiri sempre fuori l'esempio di paesi scandinavi da 5 milioni se va bene di abitanti con reti stradali limitate con problematiche di mobilità ben diverse da paesi da 60 ed oltre.

          Prima di preoccuparsi di far spendere soldi per cambiare continuamente auto preoccupiamoci di trovare il modo di usare i mezzi privati il meno possibile rendendo treni TAV competitivi economicamente sulle lunghe tratte per esempio,che consentirebbe di usare molto meno le autostrade,oppure mettiamo i camion sui treni.

          Scommettiamo che l'aria sarebbe molto più pulita così e noi molto meno stressati al volante?

          Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk

          Comment


          • Sicuramente

            ma partendo dal fatto che impatto 0 non esiste, cioè plastica e gomma quidi petrolio servirà sempre,si lavora in ottica dell impatto minore.

            Non ho citato danimarca belgio olanda a caso eh, oltre agli scandinavi

            oslo, ad esempio, vieterà tutte le auto dal 2019
            fra 1 anno eh
            proprio con una rete di trasporti all altezza

            E comunque i trasporti pubblici con cosa li muovi ?
            a carbone ?

            no


            https://www.dmove.it/news/islanda-14...VKnFK_oD2iEksg


            Gli stessi norvegesi sulle ultime piattaforme di estrazione in mezzo ai mari usano pale eoliche e pannelli fv per alimentarle

            perchè conviene pure l energia rinnovabile, a tutti i livelli e per tutti gli usi


            E gli incentivi servono appunto a incentivare la massa a fare questo passo

            che è inevitabile

            ma visto che praticamente chiunque prima o poi deve sostituire il proprio mezzo di trasporto, l incentivo letteralmente aiuta in questa scelta

            non che ti obbligano a spendere

            è il contrario,ci hanno obbligato a usare tecnologia antica fin ora per interessi vari , ci hanno fatto spendere male fin ora , non il contrario
            no delta martini...no party


            Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

            Comment


            • Vabbè vado in vacanza una settimana fate i bravi nel frattempo non scannatevi.

              Inviato dal mio SM-J510FN utilizzando Tapatalk

              Comment


              • Originally posted by arabykola View Post
                E comunque i trasporti pubblici con cosa li muovi ?
                a carbone ?
                Nella Germania che spesso porti ad esempio, sì
                CLICK

                Comment


                • In Germania , e polonia e anche altre nazioni, ci fanno ancora energia elettrica col carbone, non muovono treni e tram...per interessi economici e occupazione appunto... ignorante

                  ela stessa germania , oltre a ciò, ha più pannelli fv di noi

                  oltre ad aver incentivi per auto elettriche e plug in da diversi anni

                  È infatti famoso il sole che bacia la germania ... non come l ignoranza che aleggia in Italia
                  no delta martini...no party


                  Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

                  Comment


                  • I treni e tram si muovono con l'energia elettrica, la Germania produce oltre il 40% dell'energia elettrica con il carbone, quindi i tram e treni si muovono a carbone, anche se non vedi il fumo uscire dallo scarico.

                    Come sempre non sai discutere educatamente, sarà la mancanza di carne
                    CLICK

                    Comment


                    • Aggiungo che hanno approfittato del disastro Fukushima per chiudere fior di centrali nucleari e ripristinare l'uso del carbone, perché il costo della sicurezza era troppo alto:

                      https://europa.today.it/ambiente/cen...-l-europa.html

                      Ma il fenomeno li spaccia per ambientalisti.

                      ​​​​​​
                      "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                      Comment


                      • Originally posted by flydive View Post
                        I treni e tram si muovono con l'energia elettrica, la Germania produce oltre il 40% dell'energia elettrica con il carbone, quindi i tram e treni si muovono a carbone, anche se non vedi il fumo uscire dallo scarico.

                        Come sempre non sai discutere educatamente, sarà la mancanza di carne
                        Uno che va in ferie in un paese straniero e parla del parco macchine che ha visto, non è attendibile.

                        Lui che parla dal divano di casa, sì!

                        Comment


                        • https://www.qualenergia.it/articoli/...he-da-carbone/

                          e buon natale a tutti, mongoli e non

                          cosa si legge?

                          che le rinnovabili, in aumento, sorpassano il carbone, in diminuzione

                          incredibile eh ?

                          peró l ignorante medio legge che ancora bruciano carbone, e allora...niente
                          no delta martini...no party


                          Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

                          Comment


                          • Come scureggiare in ascensore e poi appendere un arbre magique...

                            "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                            Comment


                            • Che detto da un ingegnere , di fronte a numeri ben precisi ,assume un significato tutto suo
                              no delta martini...no party


                              Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

                              Comment


                              • I numeri ben precisi...



                                "La torta della produzione di energia elettrica italiana
                                è infatti unica in Europa: se la media vede generalmente una quota pari al 60-70% circa generata da un mix variabile di carbone e nucleare, in Italia la fa da padrone il gas: nel 2013 la produzione di energia elettrica proviene per il 50% da gas naturale, per l’8% da olio combustibile, per il 12% dal carbone, per il 30% da rinnovabili."

                                Dati vecchi, da allora carbone ancora meno e boom di fotovoltaico.

                                E il vegan grillino novax proibride probenza persino a favore del carbone tedesco pur di dire che "loro son meglio di noi".


                                Last edited by MiKiFF; 24-12-18, 22:45.
                                "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                                Comment

                                Working...
                                X