Announcement

Collapse
No announcement yet.

Cambio olio che scelgo?

Collapse
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Rikirr
    replied
    Condivido...

    Leave a comment:


  • WRC71
    replied
    Ci stiamo focalizzando sulle caratteristiche tecniche degli olio , ma secondo me tenere nel carter l'olio 3 anni non mi sembra una buona cosa.
    Secondo voi ? Vogliamo parlarne ?
    Io personalmente ogni anno lo cambio anche se c faccio 3 mila km.

    Inviato dal mio SM-J730F utilizzando Tapatalk

    Leave a comment:


  • penna_85
    replied
    Originally posted by HSG View Post

    Certo, ma fai fatica a stabilire le variazioni quando l'olio viaggia vicino ai 120, di conseguenza dovresti "coprirti" per avere la maggior protezione possibile, di conseguenza un SAE compatibile e, se volessimo, un cst piuttosto corposo. Tanto con gli ottimi multigradi moderni, almeno nel periodo estivo, non avresti nessun problema di lubrificazione anche a motore freddo.

    Aggiungo che Motul fa le schede migliori anche per non addetti ai lavori.
    Io mi preoccupo se va e resta oltre i 130...se rientra nell’intervallo sopracitato non mi faccio problemi
    Ci sono altri valori, tipo HTHS, su cui farei riferimento se voglio più protezione prima di optare per un eventuale cambio gradazione

    Le schede Motul sono facilmente reperibili ma non sono proprio completissime (nonostante siano decisamente più esaurienti di quelle di altri brand)

    Leave a comment:


  • HSG
    replied
    Originally posted by penna_85 View Post



    Ni!! A parte che ci sono strumenti specifici (come ha installato ) e una temperatura olio normale e corretta varia tra i 100-120°C in base (anche) al tipo di utilizzo.
    Non sono segreti



    Eh, magari!!
    Purtroppo non sono sempre disponibili...
    Quelle di Motul per esempio le trovi tranquillamente sul loro sito, Bardahl..."chi l'ha visto"
    Certo, ma fai fatica a stabilire le variazioni quando l'olio viaggia vicino ai 120, di conseguenza dovresti "coprirti" per avere la maggior protezione possibile, di conseguenza un SAE compatibile e, se volessimo, un cst piuttosto corposo. Tanto con gli ottimi multigradi moderni, almeno nel periodo estivo, non avresti nessun problema di lubrificazione anche a motore freddo.

    Aggiungo che Motul fa le schede migliori anche per non addetti ai lavori.
    Last edited by HSG; 14-02-19, 10:23.

    Leave a comment:


  • HSG
    replied
    Originally posted by HSG View Post

    SIcuramente. Esattamente come quando utilizzo gli olii a parità di gradazione per le forcelle (Ohlins 10W 40cst o Castrol 10W 27cst), ma non non considerare il SAE secondo le condizioni specifiche di lavoro è limitativo.
    Ho sbagliato, il Castrol 10W ha 32cst, troppi numeri...

    Leave a comment:


  • HSG
    replied
    Originally posted by Rikirr View Post

    Ci avevo pensato...ma per fare un buon lavoro bisognerebbe prima verificare la portata della pompa dell'olio..nn vorrei portare via pressione dai condotti di lubrificazione del motore...e la cosa cosi si incasina...
    Bisognerebbe valutare se quella del 1000 (lo monta) sia della stessa portata, una volta in pressione non dovresti aver problemi. Ho montato quello di una Breva 1100 sull'850 e va 10 volte meglio... Ma è molto più semplice.

    Leave a comment:


  • penna_85
    replied
    Originally posted by HSG View Post

    SIcuramente. Esattamente come quando utilizzo gli olii a parità di gradazione per le forcelle (Ohlins 10W 40cst o Castrol 10W 27cst), ma non non considerare il SAE secondo le condizioni specifiche di lavoro è limitativo.
    Esattamente!! Non ho mai detto che il SAE non va considerato ma anzi va "approfondito"!!
    Limitarsi al SAE nella scelta è limitante (appunto perchè è un range!!) bisogna spulciare le schede tecniche per avere specifiche PRECISE su cui basare la scelta


    Originally posted by MiKiFF View Post

    Quindi tu conosci la temperatura dell'olio in ogni condizione di funzionamento, conosci il degrado di viscosità nel tempo, l'influenza dei vari additivi come hai detto in precedenza e scegli in base a queste informazioni.

    Notevole, davvero, puoi darne una minima prova?

    Ni!! A parte che ci sono strumenti specifici (come ha installato ) e una temperatura olio normale e corretta varia tra i 100-120°C in base (anche) al tipo di utilizzo.
    Non sono segreti

    Be, ci sono indicatori nelle schede tecniche (spesso non complete purtroppo) che sicuramente ti danno informazioni a riguardo: formulazione, gruppo, TBN, IV...qualcosa da questi dati pubblici (non sempre facilmente reperibili) puoi capire...
    Anche qui devi spulciare le schede...alcuni (vedi Bardahl) fanno dei propri additivi il loro cavallo di battaglia: il fullerene C60 vi dice qualcosa?! (Bardahl XTC (o XTS) C60 xW-xx

    Originally posted by doc67 View Post

    Sarebbe bello avere queste specifiche ,almeno per gli oli più usati , con una tabella per fare gli opportuni paragoni
    Eh, magari!!
    Purtroppo non sono sempre disponibili...
    Quelle di Motul per esempio le trovi tranquillamente sul loro sito, Bardahl..."chi l'ha visto"

    Leave a comment:


  • doc67
    replied
    Originally posted by penna_85 View Post


    Per la SAE un xW-50 può avere viscosità da 16 a 23 (se non ricordo male), capisci bene che un xW-50 con 16cSt ed un altro olio con STESSO SAE 50 ma con 23cSt...non sono uguali!!
    Per questo non mi fermo alla SAE, la guardo ma nella scelta poi entro nel dettaglio!!
    Spero di esser stato chiaro
    Sarebbe bello avere queste specifiche ,almeno per gli oli più usati , con una tabella per fare gli opportuni paragoni

    Leave a comment:


  • MiKiFF
    replied
    Originally posted by penna_85 View Post


    Mi quoto da solo:

    E aggiungo che per l’utilizzo stradale non condivido l’aumento di gradazione ma, eventualmente, cambio di tipo di olio (marca, caratteristiche, formulazione...bla bla bla...cose dette e ridette)

    Per la SAE un xW-50 può avere viscosità da 16 a 23 (se non ricordo male), capisci bene che un xW-50 con 16cSt ed un altro olio con STESSO SAE 50 ma con 23cSt...non sono uguali!!
    Per questo non mi fermo alla SAE, la guardo ma nella scelta poi entro nel dettaglio!!
    Spero di esser stato chiaro
    Quindi tu conosci la temperatura dell'olio in ogni condizione di funzionamento, conosci il degrado di viscosità nel tempo, l'influenza dei vari additivi come hai detto in precedenza e scegli in base a queste informazioni.

    Notevole, davvero, puoi darne una minima prova?

    Leave a comment:


  • Rikirr
    replied
    Complimenti a chi ha postato...abbiamo tirato su un bel topic interessante! Speriamo si aggiunga anche qualche altro utente..

    Leave a comment:


  • HSG
    replied
    Originally posted by penna_85 View Post


    Mi quoto da solo:

    E aggiungo che per l’utilizzo stradale non condivido l’aumento di gradazione ma, eventualmente, cambio di tipo di olio (marca, caratteristiche, formulazione...bla bla bla...cose dette e ridette)

    Per la SAE un xW-50 può avere viscosità da 16 a 23 (se non ricordo male), capisci bene che un xW-50 con 16cSt ed un altro olio con STESSO SAE 50 ma con 23cSt...non sono uguali!!
    Per questo non mi fermo alla SAE, la guardo ma nella scelta poi entro nel dettaglio!!
    Spero di esser stato chiaro
    SIcuramente. Esattamente come quando utilizzo gli olii a parità di gradazione per le forcelle (Ohlins 10W 40cst o Castrol 10W 27cst), ma non non considerare il SAE secondo le condizioni specifiche di lavoro è limitativo.

    Leave a comment:


  • penna_85
    replied
    Originally posted by Rikirr View Post

    Ci avevo pensato...ma per fare un buon lavoro bisognerebbe prima verificare la portata della pompa dell'olio..nn vorrei portare via pressione dai condotti di lubrificazione del motore...e la cosa cosi si incasina...
    Ottima considerazione!!

    Leave a comment:


  • penna_85
    replied
    Originally posted by HSG View Post

    Certo, ma dalla tua risposta mi certifichi che, a parità di produttore, per condizioni specifiche (pista da velocità, cross, utilizzo esclusivo in città con 40 gradi...), il parametro SAE qualcosa vorrà pur dire, non sarebbe da definire solo a "sentimento".

    Mi quoto da solo:
    Originally posted by penna_85 View Post



    Io ritengo che basarsi SOLO sulla gradazione SAE* nella scelta dell'olio non è corretto.
    E prima di cambiarla (che ci può stare passare da un 50 ad un 60 per uso pista...) si possono valutare alte olii con caratteristiche/formulazione/additivi..ecc..diversi


    *la SAE è un punto di partenza che ti dice il range, ma poi guardo la viscosità alle varie temperature
    E aggiungo che per l’utilizzo stradale non condivido l’aumento di gradazione ma, eventualmente, cambio di tipo di olio (marca, caratteristiche, formulazione...bla bla bla...cose dette e ridette)

    Per la SAE un xW-50 può avere viscosità da 16 a 23 (se non ricordo male), capisci bene che un xW-50 con 16cSt ed un altro olio con STESSO SAE 50 ma con 23cSt...non sono uguali!!
    Per questo non mi fermo alla SAE, la guardo ma nella scelta poi entro nel dettaglio!!
    Spero di esser stato chiaro

    Leave a comment:


  • Rikirr
    replied
    Originally posted by HSG View Post

    Dovresti montare un radiatore olio. Sui GSX R 600 (ne ho uno) e 750 (prodotti in economia rispetto al 1000) sarebbe la soluzione migliore, anche montando il radiatore maggiorato la situazione migliora di pochissimo.
    Ci avevo pensato...ma per fare un buon lavoro bisognerebbe prima verificare la portata della pompa dell'olio..nn vorrei portare via pressione dai condotti di lubrificazione del motore...e la cosa cosi si incasina...

    Leave a comment:


  • HSG
    replied
    Originally posted by doc67 View Post
    ok su questo credo che adesso siamo tutti allineati, ma proviamo a dare dei nomi con delle motivazioni

    miki sceglie motul, cambia le gradazioni, ma non la marca
    riki sceglie bardahl ma perché rispetto ad altri?

    partiamo da un punto fermo...la gradazione...la gradazione della casa per il mio pompone è 10w40 , olio Shell Advance Ultra4, ma scrive che a seconda delle temperature di utilizzo la gradazione può variare

    dopo quanto letto dalle vostre spiegazioni pensavo ad un 15w40(se si trova) o un 15w50...ma sono totalmente indeciso sulla marca e qui nulla più delle esperienze personali può aiutare.

    mi avete spiegato che per un utilizzo di 1000/2000 km annui solo in estate per strada e con temperature alte il motul 300v è opportuno evitarlo e ripiegare su un 7100...mi intriga il bardahl perché ho letto essere molto additivato e per il cambio credo che sia meglio...
    avete detto che shell ne faceva uno ottimo ma non si sa quale sia
    insomma ditemi la vostra , proponete una marca e una gradazione specificando il motivo così almeno non parliamo del sesso degli angeli ma arriviamo al punto
    Quello che ti consiglia Ducati è ottimo.

    Io, IN STRADA IN ESTATE, utilizzo il 7100 15W50. Il 300 V va bene se cambiato spesso, lavora con basi di cocco se non erro e degrada facilmente.
    Ho trovato molto buono il SInlubit (RSX08), difficile da reperire e buono anche il Royal Purple Max Cycle.

    Leave a comment:

Working...
X