Announcement

Collapse
No announcement yet.

Problemi di instabilità Panigale V4

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    La mia è un ottobre 2018 base interasse mono 310mm.
    Ho sentito toccio racing, meccanico sbk ducati e Barni. con il quale farò una giornata di prove a misano chedietro la portano a 330

    Comment


    • #17
      Originally posted by giammatto View Post
      La mia è un ottobre 2018 base interasse mono 310mm.
      Ho sentito toccio racing, meccanico sbk ducati e Barni. con il quale farò una giornata di prove a misano chedietro la portano a 330
      Attento che la misura la devi prendere con il mono completamente esteso, cioè devi sollevare la moto non col cavalletto che si inserisce nell'asse ruota, ma con un altro sistema che sollevi il telaio lasciando "a penzoloni " il forcellone e di consenguenza il mono sia completamente scarico/allungato.

      Colgo l'occasione per segnalare che 3 mm di allungamento del mono (3 giri), corrispondono ad un sollevamento del retrotreno di 6 mm (misurati sul centro dell'asse ruota posteriore).
      sigpic

      Comment


      • #18
        Originally posted by Nostradamus View Post

        Attento che la misura la devi prendere con il mono completamente esteso, cioè devi sollevare la moto non col cavalletto che si inserisce nell'asse ruota, ma con un altro sistema che sollevi il telaio lasciando "a penzoloni " il forcellone e di consenguenza il mono sia completamente scarico/allungato.

        Colgo l'occasione per segnalare che 3 mm di allungamento del mono (3 giri), corrispondono ad un sollevamento del retrotreno di 6 mm (misurati sul centro dell'asse ruota posteriore).
        Già, vero...
        L'interasse del mono va misurato a componente smontato per avere un dato preciso!
        Last edited by stradivari; 29-05-19, 14:51.

        Comment


        • #19
          Le misure da me indicate sono state preso dal mono smontate

          Comment


          • #20
            Cavolo ,quindi alzerebbero dietro di 2 cm?Che fanno 4 di altezza retrotreno?......mmmm secondo me saranno al massimo 313 ,ossia 3 mm che risulterebbero 6 di altezza retrot. comunque tanti ammeno che non cambino la molla e tengano quell'altezza sprecaricando o viceversa.......con 3 mm dietro secondo logica dovresti portare i foderi anteriori a filo piastra (6mm di sfilamento).....davvero troppo eccessivo secondo me......vedi bene.

            Comment


            • #21
              Fosse la mia proverei ad alzare dietro solo 2mm e davanti 4,a livello di molle lascerei le originali e proverei al massimo a togliere un giro di precarico dando un po' di negativo in piu' regolando di conseguenza le idrauliche .TUTTO IN FIXED .
              Last edited by fede31; 29-05-19, 18:48.

              Comment


              • #22
                Originally posted by giammatto View Post
                Le misure da me indicate sono state preso dal mono smontate
                Tu che moto hai, una base o una S?
                sigpic

                Comment


                • #23
                  Originally posted by Nostradamus View Post

                  Tu che moto hai, una base o una S?
                  Come ha scritto sopra (mi permetto di rispondere perché è un amico e conosco la moto) è una base ottobre 2018
                  Tempi in pista degli utenti di DDG

                  Comment


                  • #24
                    Originally posted by klemmax View Post

                    Come ha scritto sopra (mi permetto di rispondere perché è un amico e conosco la moto) è una base ottobre 2018
                    Urca! Hai ragione, infatti mi sembrava di averlo letto in precedenza, ma non ero sicuro e rileggendo non l'avevo notato. Brutta cosa la vecchiaia!

                    Allora, trattandosi di una Base e quindi equipaggiata di mono Sachs, potrebbe essere che il mono Tedesco sia diverso come carico molla/cedevolezza e quindi abbia anche quote leggermente diverse.?
                    Last edited by Nostradamus; 29-05-19, 20:37.
                    sigpic

                    Comment


                    • #25
                      quando leggo di questi post mi viene da pensare che non ci capisco proprio niente e sono un fermone....sarà che mi piace la guida un pò piu "mossa" ma io mi trovo davvero benissimo e non mi sento mai in crisi o in pericolo

                      Comment


                      • #26
                        Ovviamente ognuno di noi ha i propri limiti in moto, però quando mi vengono di questi dubbi o complessi penso che con la mia moto prestata ad amici più veloci di me tolgono secondi, quindi mi dico che il limite sono ancora io non la moto. Comunque le regolazioni alla ciclistica ci stanno, anche in base ai pesi e stature o stili di guida.


                        Detto ciò ricordo un 1,38 a misano con v4s in configuarzione standard di Pirro nell'ultimo wdw.....direi tanta roba. Prima di mettere in crisi sta moto dico che ci vuole un gran manico.

                        Comment


                        • #27
                          Originally posted by Ducataro View Post
                          Detto ciò ricordo un 1,38 a misano con v4s in configuarzione standard di Pirro nell'ultimo wdw.....direi tanta roba. Prima di mettere in crisi sta moto dico che ci vuole un gran manico.
                          Queste sono però sono affermazioni che secondo me non hanno molto senso.
                          Se Pirro gira in '38 a Misano con una V4S standard (le cui regolazioni di assetto però non conosciamo) mi importa il giusto, come mi importa il giusto sapere quale sia il limite "strutturale della moto".
                          Se con una R1M regolata bene ma standard di sospensioni faccio* 1.29 alto a Cremona (girando di passo in 1.30, anche bassissimo) e con la V4S sotto l'1.33 non riesco andare c'è qualcosa che non va nella moto e non in me, posto che sempre io sono a guidare entrambe.
                          Se, per giunta, l'1.30 con la R1 è fatto con una sensazione di controllo molto rassicurante mentre l'1.33 alto con la Ducati è fatto con un pensiero al proprio testamento, c'è sempre qualcosa che non va nella moto (solo nelle prime 4 curve, tutte abbastanza facili da seconda, ci lascio 1,5 secondi).
                          Se poi chiedi a chi ci ha corso (e ci corre) e alla fine è riuscito ad andarci forte (cioè ad eguagliare o migliorare i propri best, girando oggi in 1.27 basso a Cremona) e ti conferma che per i primi mesi della scorsa stagione con quel mezzo ci ha bestemmiato forte perché andava dai 2 ai 3 secondi più lento del solito, hai una ulteriore conferma.
                          Se senti Poggiali e ti riporta un parere identico, hai la conferma della conferma...etc.
                          La moto, così, in pista, non va bene e, a differenza della R (che è perfetta così come esce dalla casa), ha bisogno di regolazioni ad hoc.
                          Nessuna modifica sostanziale perché i componenti della S sono molto buoni, ma va regolata, con un investimento di soldi irrisorio (sostanzialmente solo mano d'opera, se non si riesce a far da sé), considerato che oggi, fortunatamente, di dati cominciano a circolarne...e fortunatamente sono tutti dati abbastanza univoci: la moto va alzata un po' davanti, parecchio dietro, allungata un po' di rapporti (corona da 39 o da 40 in luogo di quella da 41 di serie) così anche da portare un po' indietro la ruota e aumentare l'interasse, l'acceleratore va settato su smooth e va "settata" in fixed e non in dynamic di sospensioni, con precarichi di molla (forcella e mono) abbastanza contenuti e l'ammortizzatore di sterzo va lasciato abbastanza libero, altrimenti la moto sbacchetta ancor di più del solito.
                          Poi il resto (tipo l'EBC su off, scelto da molti per evitare un freno motore meno invasivo ma non propriamente lineare e piacevole) sono gusti...

                          PS: domani sono a Cremona, con tempo bello e assetto/regolazioni finalmente completate...vediamo se si migliora finalmente o meno Speriamo...

                          * prendo come riferimento Cremona perché su questa pista posso comparare meglio i dati con la Yamaha che avevo, dato che al Mugello con la Ducati ci sono stato una volta sola in questo 2019 e pioveva (ci torno però il 9 giugno).
                          Last edited by stradivari; 31-05-19, 09:43.

                          Comment


                          • #28
                            Bravo Rob, info molto utili, avrei ben tre serie di domande se non ti dispiace:

                            1) la V4 base ed S, con le modifiche di cui sopra, diventa simile alla V4R che dici uscire dal conce già perfetta? Oppure semplicemente da il meglio per sé stessa perché le due moto richiedono settaggi significativamente diversi?

                            2) perché è preferibile la modalità Fixed invece che la Dynamic? Sfrena troppo in percorrenza o frena troppo in accelerazione o altro?

                            3) con i settaggi ottimizzati hai avvicinato i tempi della R1? O li devi ancora provare?

                            Grazie

                            "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                            Comment


                            • #29
                              Originally posted by stradivari View Post

                              La moto, così, in pista, non va bene e, a differenza della R (che è perfetta così come esce dalla casa), ha bisogno di regolazioni ad hoc.
                              Nessuna modifica sostanziale perché i componenti della S sono molto buoni, ma va regolata, con un investimento di soldi irrisorio (sostanzialmente solo mano d'opera, se non si riesce a far da sé), considerato che oggi, fortunatamente, di dati cominciano a circolarne...e fortunatamente sono tutti dati abbastanza univoci: la moto va alzata un po' davanti, parecchio dietro, allungata un po' di rapporti (corona da 39 o da 40 in luogo di quella da 41 di serie) così anche da portare un po' indietro la ruota e aumentare l'interasse, l'acceleratore va settato su smooth e va "settata" in fixed e non in dynamic di sospensioni, con precarichi di molla (forcella e mono) abbastanza contenuti e l'ammortizzatore di sterzo va lasciato abbastanza libero, altrimenti la moto sbacchetta ancor di più del solito.
                              Poi il resto (tipo l'EBC su off, scelto da molti per evitare un freno motore meno invasivo ma non propriamente lineare e piacevole) sono gusti...

                              PS: domani sono a Cremona, con tempo bello e assetto/regolazioni finalmente completate...vediamo se si migliora finalmente o meno Speriamo...

                              * prendo come riferimento Cremona perché su questa pista posso comparare meglio i dati con la Yamaha che avevo, dato che al Mugello con la Ducati ci sono stato una volta sola in questo 2019 e pioveva (ci torno però il 9 giugno).
                              Non vedo l'ora di leggere come è andata con le nuove regolazioni. Condivido quasi tutto, incluso alzata dietro, sono d'accordo che la moto è più "complicata" di altre e secondo me non si è ancora trovata la quadra... diversi piloti (di quelli seri) con stili comparabili vanno in direzioni opposte con risultati troppo simili, a mio avviso manca ancora di qualcosa..


                              Tempi in pista degli utenti di DDG

                              Comment


                              • #30
                                Originally posted by stradivari View Post

                                Queste sono però sono affermazioni che secondo me non hanno molto senso.
                                Se Pirro gira in '38 a Misano con una V4S standard (le cui regolazioni di assetto però non conosciamo) mi importa il giusto, come mi importa il giusto sapere quale sia il limite "strutturale della moto".
                                Se con una R1M regolata bene ma standard di sospensioni faccio* 1.29 alto a Cremona (girando di passo in 1.30, anche bassissimo) e con la V4S sotto l'1.33 non riesco andare c'è qualcosa che non va nella moto e non in me, posto che sempre io sono a guidare entrambe.
                                Se, per giunta, l'1.30 con la R1 è fatto con una sensazione di controllo molto rassicurante mentre l'1.33 alto con la Ducati è fatto con un pensiero al proprio testamento, c'è sempre qualcosa che non va nella moto (solo nelle prime 4 curve, tutte abbastanza facili da seconda, ci lascio 1,5 secondi).
                                Se poi chiedi a chi ci ha corso (e ci corre) e alla fine è riuscito ad andarci forte (cioè ad eguagliare o migliorare i propri best, girando oggi in 1.27 basso a Cremona) e ti conferma che per i primi mesi della scorsa stagione con quel mezzo ci ha bestemmiato forte perché andava dai 2 ai 3 secondi più lento del solito, hai una ulteriore conferma.
                                Se senti Poggiali e ti riporta un parere identico, hai la conferma della conferma...etc.
                                La moto, così, in pista, non va bene e, a differenza della R (che è perfetta così come esce dalla casa), ha bisogno di regolazioni ad hoc.
                                Nessuna modifica sostanziale perché i componenti della S sono molto buoni, ma va regolata, con un investimento di soldi irrisorio (sostanzialmente solo mano d'opera, se non si riesce a far da sé), considerato che oggi, fortunatamente, di dati cominciano a circolarne...e fortunatamente sono tutti dati abbastanza univoci: la moto va alzata un po' davanti, parecchio dietro, allungata un po' di rapporti (corona da 39 o da 40 in luogo di quella da 41 di serie) così anche da portare un po' indietro la ruota e aumentare l'interasse, l'acceleratore va settato su smooth e va "settata" in fixed e non in dynamic di sospensioni, con precarichi di molla (forcella e mono) abbastanza contenuti e l'ammortizzatore di sterzo va lasciato abbastanza libero, altrimenti la moto sbacchetta ancor di più del solito.
                                Poi il resto (tipo l'EBC su off, scelto da molti per evitare un freno motore meno invasivo ma non propriamente lineare e piacevole) sono gusti...

                                PS: domani sono a Cremona, con tempo bello e assetto/regolazioni finalmente completate...vediamo se si migliora finalmente o meno Speriamo...

                                * prendo come riferimento Cremona perché su questa pista posso comparare meglio i dati con la Yamaha che avevo, dato che al Mugello con la Ducati ci sono stato una volta sola in questo 2019 e pioveva (ci torno però il 9 giugno).
                                Forse non ha senso per te, per me ne ha ovviamente. Il mio commento non era rivolto al limite strutturale del mezzo.

                                Neanche per Pirro 1''38 rappresenta il suo best a Misano. Se confrontiamo però 1,38 con 1''36.877 fatto dallo stesso Pirro con una v4 sbk Barni in gara al Civ 2019 dico che è tanta roba o no?

                                Se poi questo 1,38 lo confronti con altri piloti in gara, diventa ancora più evidente come una moto in configurazione strada sia molto ma molto vicina a prestazioni di moto preparate che costano anche il triplo.

                                Con la 1199 alcuni facevano tutto il contrario di altri per andare forte. E vedo che anche con il v4 è la stessa cosa. Le modifiche ciclistiche sono molto personali.

                                Probabilmente con la v4 non arriverai mai a fare 1''29 alto (naturalmente mi auguro di si) ma questo vale per te, non è detto che valga per tutti.

                                Alcuni hanno tolto 1 sec alla seconda uscita. Anche su YouTube puoi vederli.
                                Last edited by Ducataro; 01-06-19, 18:12.

                                Comment

                                Working...
                                X