Announcement

Collapse
No announcement yet.

Ducati MTS ....qual è la migliore per voi?

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Ducati MTS ....qual è la migliore per voi?

    Ciao a tutti secondo voi qual è la migliore in ambito di affidabilità...erogazione...elettronica..ciclistic a...allestimento... e prezzo rapporto/qualità...
    Grazie
    Last edited by STEr1; 31-08-17, 11:09.

  • #2
    :divano:

    Comment


    • #3
      Le MTS nelle varie annate sono moto che in generale non hanno particolari problemi di afidabilità: ci sono in giro ormai esemplari con kilometraggi altissimi, cosa che è sempre un buon indicatore.

      Le prime (MY 11-12) avevano rilevato episodi diffusi di spegnimenti scalando a gas chiuso nelle marce basse: tutto risolto con aggiornamenti del software, mentre dal my '13 nulla più.

      Fuori dall'affidabilità, la gamma MTS ha subito forti evoluzioni nel corso degli anni:

      Motore: la più grossa evoluzione è stato il passaggio al Testastretta DVT dal my 15 ad oggi, ossia il motore con fasatura variabile. La sua caratteristica è di essere chiaramente più "smooth" a bassi regimi rispetto al noto testastretta 1200 ex SBK 1198 e Diavel che di fatto ha equipaggiato la MTS fino al my '14 compreso. Ai regimi transitori il MTS manifesta una flessione che gli fa perdere la "castagna" per cui il TS 1200 non fasatura variabile è famoso ed apprezzato specie dai ducatisti.

      Ciclistica: fino al MY 14, sospensioni Sachs normali per la base, Ohlins per le S (e versione spec. Pike's Pike) con regolazione elettronica dei vari registri: attenzione, regolazione, non sospensioni "attive".
      Dal my 15 spariscono per la S le Ohlins a regolazione elttronica e viene introdotto il DSS, ossia le Sachs Skyhook, le cosiddette attive, che funzionano in generale molto bene soprattutto per l'uso diportistico per cui in generale la MTS è studiata.
      Dal my 16 la versione speciale PP è dotata di Ohlins con normale regolazione manuale dei registri e senza ovviamente DSS.

      Scegliere tra le varie annate e versioni è solo questione di gusti e di uso che si vuol fare della Multipla.

      Consiglio?
      Beh, siamo su DDG, checaxxo..versione PP con testastretta senza fasatura variabile.

      Comment


      • #4
        Altra evoluzione importante che avevo tralasciato (senza badare alle "frociate" tipo cruscotto FFT sulle S,etc. etc.).

        Dal MY 15 tutte le versioni MTS sono dotate di IMU, ossia di piattaforma inerziale: quindi hai ABS cornering, anti-impennata, un traction control molto evoluto e sofisticato etc..

        Se viceversa si è duri e puri, fino al my 2014 si possono torvare ancora le base senza nemmeno l'abs.

        Comment


        • #5
          Secondo me la migliore è la 2018.
          "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

          Comment


          • #6
            Originally posted by MiKiFF View Post
            Secondo me la migliore è la 2018.
            quotone.... :1:

            ....sono molto tentato...:gaen:

            Comment


            • #7
              Ducati MTS ....qual è la migliore per voi?

              Quoto quanto scritto da cosimo, con una precisazione: lo skyhook è stato introdotto con la my13 (che aveva anche la doppia candela) ed affinato con la my15 (la DVT).

              Io ho appena dato via la S my12 (l'ultima con le ohlins) per una S my17. Nonostante molti la disprezzino ferocemente per via della flessione ai medi regimi, a me è piaciuta molto per i seguenti motivi:
              1) erogazione fluidissima fin dai bassi regimi, dove invece la vecchia strattonava
              2) precisione in curva e affondamenti limitati grazie allo skyhook ma soprattutto una maggiore facilità di guida in tutti i frangenti, a differenza della vecchia che voleva una guida più di corpo.

              Ovviamente, come intuibile, io la uso più in ottica turismo (veloce [emoji51] ) in coppia.
              Se sei più da curve con tuta in pelle e ginocchio a terra, cerca una my12!


              Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
              Last edited by robik; 31-08-17, 14:52.

              Comment


              • #8
                ....ormai sono vecchio


                Originally posted by mito22 View Post
                :divano:
                Last edited by STEr1; 31-08-17, 14:53.

                Comment


                • #9
                  ok allora cerco una my 2012




                  Originally posted by robik View Post
                  Quoto quanto scritto da cosimo, con una precisazione: lo skyhook è stato introdotto con la my13 (che aveva anche la doppia candela) ed affinato con la my15 (la DVT).

                  Io ho appena dato via la S my12 (l'ultima con le ohlins) per una S my17. Nonostante molti la disprezzino ferocemente per via della flessione ai medi regimi, a me è piaciuta molto per i seguenti motivi:
                  1) erogazione fluidissima fin dai bassi regimi, dove invece la vecchia strattonava
                  2) precisione in curva e affondamenti limitati grazie allo skyhook ma soprattutto una maggiore facilità di guida in tutti i frangenti, a differenza della vecchia che voleva una guida più di corpo.

                  Ovviamente, come intuibile, io la uso più in ottica turismo (veloce [emoji51] ) in coppia.
                  Se sei più da curve con tuta in pelle e ginocchio a terra, cerca una my12!


                  Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

                  Comment


                  • #10
                    a riguardo il freno posteriore dato che mi sembri preparato in tema di MTS da che annata lo hanno migliorato..??

                    quindi come ciclistica dal 2010 al 2014 sono identiche?


                    Originally posted by cosimo View Post
                    Le MTS nelle varie annate sono moto che in generale non hanno particolari problemi di afidabilità: ci sono in giro ormai esemplari con kilometraggi altissimi, cosa che è sempre un buon indicatore.

                    Le prime (MY 11-12) avevano rilevato episodi diffusi di spegnimenti scalando a gas chiuso nelle marce basse: tutto risolto con aggiornamenti del software, mentre dal my '13 nulla più.

                    Fuori dall'affidabilità, la gamma MTS ha subito forti evoluzioni nel corso degli anni:

                    Motore: la più grossa evoluzione è stato il passaggio al Testastretta DVT dal my 15 ad oggi, ossia il motore con fasatura variabile. La sua caratteristica è di essere chiaramente più "smooth" a bassi regimi rispetto al noto testastretta 1200 ex SBK 1198 e Diavel che di fatto ha equipaggiato la MTS fino al my '14 compreso. Ai regimi transitori il MTS manifesta una flessione che gli fa perdere la "castagna" per cui il TS 1200 non fasatura variabile è famoso ed apprezzato specie dai ducatisti.

                    Ciclistica: fino al MY 14, sospensioni Sachs normali per la base, Ohlins per le S (e versione spec. Pike's Pike) con regolazione elettronica dei vari registri: attenzione, regolazione, non sospensioni "attive".
                    Dal my 15 spariscono per la S le Ohlins a regolazione elttronica e viene introdotto il DSS, ossia le Sachs Skyhook, le cosiddette attive, che funzionano in generale molto bene soprattutto per l'uso diportistico per cui in generale la MTS è studiata.
                    Dal my 16 la versione speciale PP è dotata di Ohlins con normale regolazione manuale dei registri e senza ovviamente DSS.

                    Scegliere tra le varie annate e versioni è solo questione di gusti e di uso che si vuol fare della Multipla.

                    Consiglio?
                    Beh, siamo su DDG, checaxxo..versione PP con testastretta senza fasatura variabile.

                    Comment


                    • #11
                      Originally posted by STEr1 View Post
                      a riguardo il freno posteriore dato che mi sembri preparato in tema di MTS da che annata lo hanno migliorato..??

                      quindi come ciclistica dal 2010 al 2014 sono identiche?
                      Sul freno posteriore sono poco ferrato come esperienza diretta: io avevo una PP my 2012, ma il freno posteriore non lo utilizzo mai, quindi non saprei se già dalle 2012 avevano un pò risolto il problema dello scarsa frenata che affliggeva le '11. Da quanto so (ripeto non per esperienza diretta) non à che poi fosse un protento, comunque...diciamo che frenicchiava.

                      Le sospensioni DSS ("skyhook" sachs) sono state dapprime introdotte con il my '13 come giustamente precisato da Robik, successivamente variate in DSS "Evo" dal '15 in ocasione dell'uscita del motore con variatore di fase.

                      Quindi:

                      MY 11 e 12 S con Ohlins a regolazione elettronica e base con sachs.
                      MY 13 e 14: S con sachs DSS
                      My15-16-17: S con sachs DSS Evo, PP con ohlins manuale (prova su motociclismo di questo mese, settembre 17, comparativa con BMW S XR).

                      Last edited by cosimo; 31-08-17, 15:59.

                      Comment


                      • #12
                        Il freno posteriore è rimasto un problema che affliggeva anche la my12. La potenza frenante era decisamente scarsa e dopo un po' la corsa si allungava a dismisura e andava fatto spurgare. Io lo usavo principalmente oer controllare la traiettoria in curva.

                        Sulla my13 non ho info...la my17 frena bene (e ha pure la frenata combinata)


                        Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

                        Comment


                        • #13
                          La prima serie ha il problema delle teste in alcuni casi si rompevano,leggende dicono sia colpa del liquido troppo corrosivo ma secondo me erano fatte male e basta!
                          Se il mezzo è sempre stato tagliandato in ducati passano in garanzia le teste oppure si comprano con un forte sconto.

                          Sia la prima che la secondo serie soffrono del malfunzionamento del freno posteriore...io che possiedo la 2013 ho risolto togliendo il padellone.

                          Sia la prima che la seconda serie ha sempre problemi con la sonda del carburante (io ci ho rinunciato mi regolo col trip nessun problema,venendo da sportive ho sempre fatto così).

                          La S nelle prime due versioni monta cerchi più leggeri e pesa 10kili in meno della dvt.
                          La dvt S monta stessi cerchi della base,ha dischi da 330 e post maggiorato rispettivamente alla 2013.

                          Il motore doppia candela consuma meno della prima versione,è meno ruvido del primo.
                          Con mappa performance e scarico è veramente una goduria e scalda poco,il dvt scalda di più è anche euro4.

                          Se sei tipo da tuta e ginocchietto..comprati una 2013 base che si trovano a poco,con i soldi risparmiati fai upgrade su sospensioni freni e cerchi e ti esce una bella moto..se invece credi di tenerla poco e non hai grosse pretese una S e via.

                          Comment


                          • #14
                            Tra 2012 e 2013 visivamente si riconoscono oppure..?


                            Originally posted by Ros86 View Post
                            La prima serie ha il problema delle teste in alcuni casi si rompevano,leggende dicono sia colpa del liquido troppo corrosivo ma secondo me erano fatte male e basta!
                            Se il mezzo è sempre stato tagliandato in ducati passano in garanzia le teste oppure si comprano con un forte sconto.

                            Sia la prima che la secondo serie soffrono del malfunzionamento del freno posteriore...io che possiedo la 2013 ho risolto togliendo il padellone.

                            Sia la prima che la seconda serie ha sempre problemi con la sonda del carburante (io ci ho rinunciato mi regolo col trip nessun problema,venendo da sportive ho sempre fatto così).

                            La S nelle prime due versioni monta cerchi più leggeri e pesa 10kili in meno della dvt.
                            La dvt S monta stessi cerchi della base,ha dischi da 330 e post maggiorato rispettivamente alla 2013.

                            Il motore doppia candela consuma meno della prima versione,è meno ruvido del primo.
                            Con mappa performance e scarico è veramente una goduria e scalda poco,il dvt scalda di più è anche euro4.

                            Se sei tipo da tuta e ginocchietto..comprati una 2013 base che si trovano a poco,con i soldi risparmiati fai upgrade su sospensioni freni e cerchi e ti esce una bella moto..se invece credi di tenerla poco e non hai grosse pretese una S e via.

                            Comment


                            • #15
                              Fino al 2013 se ne vedevano parecchie di Multi. Adesso nemmeno l'ombra. Sarà per il motore più regolare e i prezzi fuori mercato?

                              Comment

                              Working...
                              X