Announcement

Collapse
No announcement yet.

Suzuki Italia Moto +17,7% nel 2018

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Suzuki Italia Moto +17,7% nel 2018

    Una gamma di modelli eccezionali e una politica commerciale vincente, fatta di prezzi chiari e di promozioni realmente vantaggiose per i clienti. Sono queste le ragioni che hanno portato Suzuki Italia Moto a chiudere il 2018 con un bilancio estremamente positivo e progressi su tutti i fronti rispetto all’annata 2017.

    In un mercato che ha visto le immatricolazioni salire dalle 204.065 unità dello scorso anno alle 218.963 del 2018, con un incremento del 7,3%, Suzuki ha avuto un’espansione più che doppia rispetto al mercato, con un ottimo + 17,7%.

    Percentuali in crescita

    Il modello best-seller è stato la V-STROM 650, basti pensare che nella stagione appena conclusa, le vendite della V-STROM 650 sono salite del + 15,9%.

    Nel mondo delle naked si è invece distinta la GSX-S750, grazie anche alla sua apprezzatissima versione YUGEN, scelta dai clienti soprattutto per la sua incredibile capacità di conciliare le prestazioni di un quattro cilindri in linea ed il design aggressivo di una naked moderna.

    Tra le supersportive 1000cc da pista, la GSX-R1000 si piazza al terzo posto e si conferma una delle moto “da cordoli” più apprezzate dal mercato italiano.

    Le soddisfazioni maggiori per Suzuki nell’annata 2018 sono venute però dal comparto scooter. La Casa di Hamamatsu ha contabilizzato infatti un notevole + 46%, sotto l’effetto trainante del BURGMAN 400. Protagonista di una campagna promozionale molto efficace, questo scooter nel 2018 ha fatto segnare un fantastico +72% rispetto al 2017.

    Un futuro roseo

    Alla luce di questo andamento e del fatto che il mercato abbia chiuso in crescita per il quinto anno consecutivo, Suzuki Italia Moto guarda ora con molta fiducia

    alla stagione 2019 e dopo aver lanciato un modello iconico come la KATANA, la Casa ha infatti studiato una strategia commerciale ancora più aggressiva, che porterà sicuramente ad ulteriori passi in avanti nel 2019.

  • #2
    Complimenti a suzuki,anche perché in tempi in cui le moto hanno raggiunto prezzi folli e continuano a crescere...suzu riesce ancora a mantenere costi umani nonostante progetti quasi alla pari se non superiori a moto più blasonate.

    Comment


    • #3
      Straquoto
      Sta cosa mi fa godere


      Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
      No Gixxer No Party

      Comment


      • #4
        Non lo sapevo, bravi

        Comment


        • #5
          Per questo sono passato per la stradale da kawa a suzuki ottimo rapporto qualità prezzo

          Comment


          • #6
            devono tornare a produrre il gsxr750

            Comment


            • #7
              Originally posted by nello bike View Post
              devono tornare a produrre il gsxr750
              Magari.
              purtroppo le sportive sono un segmento irrisorio.

              Comment


              • #8
                già...è che è assurdo...che costo avrebbe? il motore è già in produzione col gsr750....dovrebbero aggiornarlo di elettronica e poi secondo me riacquisterebbero mercato...i 1000 di oggi sono potenti....tanto....e per molti troppo...
                secondo me con una giusta pubblicità, oggi si riprenderebbe un bel po di mercato

                Comment


                • #9
                  Provate proprio stamattina la gsx750 e la Katana, fantastiche!

                  Comment


                  • #10
                    Il successo della GSX-R 1000 è proprio dovuto il prezzo, mettendo sul mercato una 1000 con il costo quasi di una media hanno di fatto tolto ogni possibilità di proporre la cilindrata di 750 nel listino delle sportive, che andrebbe direttamente in concorrenza con la maxi. Piuttosto cercherei di esplorare altre soluzioni motoristiche , un bel tre cilindri sportivo di circa 900 cc andrebbe benissimo e colmerebbe la mancanza di una media tra le attuali proposte di Suzuki
                    «La differenza tra le persone sta solo nel loro avere maggiore o minore accesso alla conoscenza» (Lev Tolstoj)

                    Comment

                    Working...
                    X