Announcement

Collapse
No announcement yet.

GSX-R 1000 2017/19 - Sveliamo sto segreto?

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • #16
    Originally posted by Torakiky View Post

    IL 125/80 non lo puoi comprare, quindi ciao
    ma dai?? intendi che non é ancora sul mercato?? dovran ben fare un prodotto per il "replacement"...
    Last edited by ubba; 20-01-19, 22:07.

    Comment


    • #17
      Originally posted by Torakiky View Post

      IL 125/80 non lo puoi comprare, quindi ciao
      basta che qualcuno qui si compri una Ryuyo e misuri tutto

      Comment


      • #18
        Originally posted by ubba View Post

        basta che qualcuno qui si compri una Ryuyo e misuri tutto
        Vai e colpisci! : D

        Comment


        • #19
          Originally posted by Torakiky View Post

          Vai e colpisci! : D
          Vadoooo!! mi mancano solo 30 mila euro

          Comment


          • #20
            Originally posted by ubba View Post

            Ciao, sono molto interssato al discorso che fai per le geometrie. Premetto che sono nuovo, quindi mi mancano dati.
            Hai detto che abbiano impuntato la Ryuyo (basandoti su indicazioni soggettive di chi l ha provata), ma mi interesserebbe vedere qualche dato, riusciamo a trovare un po di info???

            Per esmepio:
            - pnumatico posteriore KR 205/60 ZR17 (ha una circonferenza di 210cm circa, circa 2 cm piu lunga del pirelli 200/60 che mi pare sia 208cm [da verificare])
            - pneumatico anteriore KR 125/80 ZR17 (non ho idea della circonferenza reale, ovviamente posso calcolare la teorica ma quella non sempre e' appunto reale)
            - lunghezza interasse mono
            - distanza dal sotto piastra inferiore al centro perno ruota anteriroe (con forcella estesa e gomma che non tocca il terreno)
            - lunghezza e angolo forcellone (per andare sul fino)

            insomma chi ha o riesce a trovare questi dati ??? se li troviamo e li compariamo agli stessi dati della moto originale base e/o R, possiamo avere un bel paragone per capire cosa hanno fatto...

            Ps. sapete mica chi 'e il pilota/i che ha fatto lo sviluppo di questa moto (Ryuyo) per Andreani (spero non abbiano fatto ste modifiche solo al tavolino)?
            un pilota buono l'ha provata a Cremona (Ryuyo)... c'ho parlato e l'ha trovata una buona moto

            Comment


            • #21
              Bel post. Aggiungo che, se uno compra una SS e la critica prima di aver trovato le quote giuste, forse non dovrebbe comprare una SS.

              "Those who risk nothing do nothing, become nothing, achieve nothing"

              Comment


              • #22
                Originally posted by pelison View Post

                un pilota buono l'ha provata a Cremona (Ryuyo)... c'ho parlato e l'ha trovata una buona moto
                pelison tu piuttosto devi assolutamente donarci qualche feedback! attendiamo bramosi

                ps. almeno 2 dei piloti buoni si possono dire perchè li ha pubblicati Burani:

                Vitali e Gamarino

                Last edited by maatt; 21-01-19, 15:02.

                Comment


                • #23
                  Originally posted by maatt View Post

                  pelison tu piuttosto devi assolutamente donarci qualche feedback! attendiamo bramosi

                  ps. almeno 2 dei piloti buoni si possono dire perchè li ha pubblicati Burani:

                  Vitali e Gamarino

                  Oltre a loro anche un altro ragazzo "forte" sempre del CIV SBK

                  Comment


                  • #24
                    Originally posted by Torakiky View Post

                    A me invece sembra una forzatura affermare che su strada (presumo a buoni ritmi) una moto sia perfetta e in pista vada ribaltata: quello che descrivi tu è esattamente quello che dico io, in pista si usa la guida sportiva, solo più "estremizzata" (freni più forte, cambi inclinazione più in fretta, apri prima etc.), quindi mi aspetterei modifiche di assetto tipo sospensioni più rigide.
                    Qui si parla di pesi, geometrie, baricentri completamente diversi.
                    Però, boh, attendiamo chiarimenti specifici
                    Sono sostanzialmente d'accordo, diciamo che potresti avere una diversa necessità idraulica e una ottimizzazione dell'altezza posteriore in funzione della comunicativa dell'anteriore, già con la variazione geometrica data dal 205 Dunlop posteriore (l'anteriore rimane poco differente dallo standard) avresti un buon risultato, alzando il mono, a gusto personale, di un altro paio di mm secondo me saresti più in ordine. La sella della Ryuyo è più o meno alla stessa altezza della standard (865 con gomma stadard se non erro), ma non si schiaccia quando ti siedi.

                    Le altre modifiche perfettamente elencate da Maat soprattutto in relazione alla centralina Yoshimura sono sicuramente un ulteriore vantaggio.
                    Last edited by HSG; 23-01-19, 14:02.
                    www.radiopopolare.it
                    www.ilmanifesto.info

                    Comment


                    • #25
                      Riapro questo post dopo quasi un anno per qualche delucidazione.
                      1) Vero che una volta eliminato la caldaia originale, buttata in discarica e sostituita con uno slip on si ha l'equivalente di un completo? O tiene qualche catalizzatore anche tra i collettori?
                      È necessaria la centralina aggiuntiva o quella di serie riesce a correggere abbastanza bene?

                      2) Ho visto su euroracing che vendono sta famosa centralina woolich..è valida? Come funziona...io la collego e vado da un mappatore bravo e fa tutto lui?

                      3) Le vibrazioni famose c'è modo di alleviarle?? Tipo con semimanubri aftermarket o altri modi??

                      Grazie a tutti per eventuali risposte

                      Comment


                      • #26
                        Originally posted by maatt View Post
                        Molti chiedono se la ricomprerebbero, altri l’abbandonano, altri ancora la criticano.
                        Direi che è arrivato il momento di rivelarlo: c’è un segreto.
                        Un segreto inspiegabilmente custodito, nascosto, ma più spesso ignorato: la Suzuki Gsx-r1000 è una moto stradale. O almeno così la si ritira dal concessionario.
                        “E cosa dovrebbe essere, una enduro?!” …no, ma il problema (se problema si può chiamare) sono le sorelle da 200cv, che invece dal concessionario escono racing, camuffate con specchietti, targa, cappello e baffi.

                        Lei no?

                        Partiamo dalle geometrie, o quote, insomma, dall’impostazione: se Andreani alla classica domanda “ma cosa devo farci?” vi risponde: “è da alzare l’anteriore”, nella maggior parte dei casi (R1, Rsv4, etc) ha ragione, ma per la Suzuki non è così, poichè i nostri strani alieni giapponesi di colore blu questo giro hanno deciso che volevano una moto polivalente anche nell’urbano, e per farlo l’han progettata per averla sempre in mano, con l’anteriore alto e un posteriore accondiscendente, ne troverete riscontro in dozzine di comparative su strada, fra elogi e sorprese. Io stesso ne son rimasto stupito dopo averci fatto un viaggio di 2mila km in 4gg, prima di cominciare a metterci le mani per la pista.

                        E quindi?

                        E quindi se si decide di pigliarla originale e girarci in una Imola, a meno chè non siate Calia che farebbe 1.50 pure su un Landini, vi ritroverete a girare 4 secondi più lenti rispetto alla vostra Panigale d’ordinanza.
                        Quello che succede dopo è automatico, il pilota amatoriale/semi mi è sanguigno: vende tutto e torna a casa Yamaha/Bmw/Ducati come si fa con la morosa dopo esser stati scoperti a tradirla.

                        Grave errore.

                        Spero non siate matti come me, ma se lo siete, avrete letto tutte le prove della Ryuyo, e se lo avete fatto (complimenti, vi serve la neuro), avrete notato che tutti l’hanno trovata molto caricata all’anteriore e molto molto molto alta al posteriore.
                        Ed è qui che casca l'asino: “ma quindi l’hanno ribaltata?”, ebbene Sì, ma non è una scoperta della Ryuyo.
                        O meglio, questa moto è da resettare e far partire come fanno giustamente Aprilia, Yamaha e Ducati per le sue sorelle, ovvero progettare e uscire una moto racing, a cui poi appiccicare specchi e targa.
                        Come? Abbassando l’anteriore caricandola e alzando e responsivizzando il posteriore.
                        Da questo reset di ribaltamento in avanti finalmente si può partire a cucirsela addosso, ma senza questo stravolgimento di approccio, l’unica alternativa è guidarci sopra, o, appunto, abbandonarla e criticarla.

                        E l’elettronica? E il PD?!

                        La prendo anche qui alla rovescio: fateci un bel pò di strada, e vi ritroverete a sorridere per i consumi, riscoprendo risparmi da tempo dimenticati su una SS.
                        Sorrisi che però si trasformeranno in disorientamento e sconforto al tamburello, alla luco e alla materassi, finendo col farvi pensare fra voi stessi: “ma perchè in uscita mi sembrava di farle meglio? minchia se sto invecchiando…”.
                        Sicuramente state anche invecchiando, ma prima di darvi al tresette professionistico, vi consiglio di far amicizia con l’altra razza aliena giapponese, quella rossonera, i cugini ignoranti di Suzuki, la Yoshimura.
                        Grazie a loro scoprireste che, buttando via la ECU originale (io la uso come sottovaso ora), loro te ne forniscono una apparentemente uguale con dentro 2 set, uno si chiama Stock e l’altro SBK (e ho scritto set, non mappe).
                        Fra le tante cose che fanno questi set ce n’è una emblematica in tutto questo discorso, ovvero quella di pre-riempire di benza sto motore (vado bene coi termini ingegneristici eh?), un cambiamento che, se ve la fate montare dal meccanico, quando la ritirate vi ritroverete ad accenderla e pensare che si siano scordati il gas puntato al minimo, finendo per pensare: “perchè sto motore quando l’avevo lasciata non stava in moto così? è impazzito?”.
                        Non centra nulla con un ingrassamento in stile Powercommander di ammiocuggino, questa magia nera in sostanza è una funzione di pre-riempimento di benzina, col risultato che, da gas chiuso, nel richiamarlo non avrete il lag di quella fase.
                        Certo, rispetto a prima vi servirà stipulare un contratto con la Esso, ma il risultato è che finalmente non sarete più candidabili alla gara di chi consuma meno con l’amico con l’F800, perchè finalmente la vostra Gsxr sarà pronta per uscire dalle curve con qualcosa già in canna, invece che competere con il Bluemotion.

                        Si ma il TC tanto non va!

                        Sta fava. E questo è molto bello perchè racconta di questo mondo strano, in cui magari ci sono team che costruiscono ruote foniche per far adattare il tc alla 200, quando invece basta collegare lo spinotto nel sottosella, appicciare il proprio portatile HP scassato, avviare il software Yoshimura, e scoprire che c’è una maschera a prova di bambino in cui inserire la misura della propria gomma, in modo da far adeguare il TC alla perfezione. E se poi si vuol fare i brillanti, aumentarne o diminuirne la percentuale per le finezze.

                        Vabbè, volevo dire che il frenomotore è nammerda, torno a Yec!

                        Yecca’llà, n’altra leggenda metropolitana: prima di installare 18 centraline aggiuntive una sopra l’altra come fosse il Jenga, basta cliccare la tabella a fianco per scoprire un’altra maschera a prova di bimbo in cui scegliere 3 livelli; ed addirittura differirli per ogni marcia, mettendolo leggero nelle marce basse e che vi aiuti a staccare da quelle alte.

                        Allora l’anti-penna!

                        Ok, lui sì, neppure Yoshimura stranamente ha voluto o potuto dividerlo dal TC… su questo aspetto in questo forum abbiamo esponenti che vanno veramente forte che io spero ci illumineranno!

                        E comunque non frena

                        Regaz se alla san donato affidate la vostra vita guardando quanti evri risparmiate con l’obiettivo di spenderli al ristorante o in un paio di golden goose, dovreste rivedere le vostre priorità più che la frenata… comunque sappiate che ci sono stati 2 step di upgrade dalla casa, sia nella L8 che nella L9, ora ha i tubi in treccia e diversi interventi, a cui mancano solo delle Z04, cavare il fusibile abs, un buon olio, una spurgata e una pompa (...).

                        Vabbè io vado di Bmw

                        Fate un gioco: andate a una fiera, salite prima sulla Gsxr, e poi fiondatevi calpestando le folle a salire sulla nuova S1000RR 2019… e poi venitemi a dire che Suzuki non dovrebbe far causa per clonazione spudorata delle dimensioni e posizione di guida.

                        Insomma

                        Se volete andare in strada, non toccate sto GS da 200cv e siate felici perchè non troverete di meglio; se invece volete cavarvi soddisfazioni in pista: lì sotto c’è già tutto il potenziale, serve solo studiarla… o farsela spiegare, ma da qualcuno che l’ha già fatta camminare però.
                        Se invece:
                        1. volete avere una moto da usare sia in strada che in pista
                        2. non volete spenderci un euro
                        3. siete dei manici così buoni da non trarre vantaggi dall'erogazione più lineare di uno scooter elettrico
                        allora considerate una Rsv4... ma non date addosso alla Suzukina, perchè lei le sue carte le ha.
                        Bel post , come vorrei qualcuno cosi chiaro pure per il mio K5

                        Comment


                        • #27
                          Originally posted by RobyZxr View Post
                          Riapro questo post dopo quasi un anno per qualche delucidazione.
                          1) Vero che una volta eliminato la caldaia originale, buttata in discarica e sostituita con uno slip on si ha l'equivalente di un completo? O tiene qualche catalizzatore anche tra i collettori?
                          È necessaria la centralina aggiuntiva o quella di serie riesce a correggere abbastanza bene?

                          2) Ho visto su euroracing che vendono sta famosa centralina woolich..è valida? Come funziona...io la collego e vado da un mappatore bravo e fa tutto lui?

                          3) Le vibrazioni famose c'è modo di alleviarle?? Tipo con semimanubri aftermarket o altri modi??

                          Grazie a tutti per eventuali risposte
                          1 se cambi solo il silenziatore, non è come avere uno scarico completo. Diametri, valvola, peso, non sono uguali.
                          2 sulla centralina originale si può fare qualunque cosa, rimapparla, modificarla e portarla e yoshimura oppure utlizzare software tipo woolich. Una volta toccato lo scarico io le mani sulla centralina le metterei. Evita le centraline aggiuntive.
                          3 vibrazioni, la uso solo in pista e non le ho mai percepite

                          Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk


                          Last edited by jo80; 16-11-19, 19:41.

                          Comment


                          • #28
                            Originally posted by jo80 View Post
                            1 se cambi solo il silenziatore, non è come avere uno scarico completo. Diametri, valvola, peso, non sono uguali.
                            2 sulla centralina originale si può fare qualunque cosa, rimapparla, modificarla e portarla e yoshimura oppure utlizzare software tipo woolich. Una volta toccato lo scarico io le mani sulla centralina le metterei. Evita le centraline aggiuntive.
                            3 vibrazioni, la uso solo in pista e non le ho mai percepite

                            Inviato dal mio BLN-L21 utilizzando Tapatalk

                            Grazie jo..Ah quindi c'è una valvola parzializzatrice prima del terminale...che suppongo per uso stradale sia meglio tenere? O anche eliminando tutto e mappando non si perdono i bassi?

                            Comment


                            • #29
                              Originally posted by RobyZxr View Post

                              Grazie jo..Ah quindi c'è una valvola parzializzatrice prima del terminale...che suppongo per uso stradale sia meglio tenere? O anche eliminando tutto e mappando non si perdono i bassi?
                              Io per strada non ho sentito assolutamente niente passando da originale a completo inizialmente senza mappa. Scalda meno, quello sì.....ad andature stradali non penso si senta la mancanza della valvola. La mappatura poi migliora l’erogazione su tutto l’arco, statalizzando è obbligatoria direi

                              Comment


                              • #30
                                Originally posted by RobyZxr View Post

                                Grazie jo..Ah quindi c'è una valvola parzializzatrice prima del terminale...che suppongo per uso stradale sia meglio tenere? O anche eliminando tutto e mappando non si perdono i bassi?
                                i "bassi" non li perdi mai con la fasatura variabile... l'unico problema di montare il completo senza adeguare la carburazione è che risulta magra, con rischio di vuoti... il senso di montare un completo è proprio per "riempirlo", quindi è da matti secondo me montarlo senza adeguare... peggiori le prestazioni rispetto alla situazione originale... ma vale per tutte le moto

                                Comment

                                Working...
                                X