Announcement

Collapse
No announcement yet.

Stagione pista: come vi preparate fisicamente?

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • #76
    Originally posted by Gianluca Salina View Post
    Chi più, chi meno... all'incirca ognuno di noi fa dell'attività fisica in vista della nuova stagione di pistate. Poi si pensa a McPinta, che beve birra, magna come un orso della Marsica ed ha la panza di un monaco trappista , ma di gas ne da come pochi e si capisce di aver sbagliato tutto, anche nella preparazione.
    Quasi quasi provo pure questo tipo di preparazione

    sai mai che riesca veramente ad andare forte
    Il mio cane è bravo a derapare,
    io a scodinzolare
    ....

    Posso resistere a tutto tranne le moto e daidegas!!!
    .....

    Invece io sono talmente abituato a pagare per far sesso
    Che prima di farmi una sega metto 10€ sul comodino

    (Anonimo della Brianza )

    __________________

    Comment


    • #77
      Originally posted by devilsss View Post

      Avendolo provato per bene posso dire che il Mototrainer può essere un aiuto nella preparazione alla postura, per chi l’ha sbagliata a prescindere. Ma poi, sistemata quella, la moto vera è tutta un’altra cosa…

      Aggiungo che 1/2 corsi dedicati in pista con un pilota serio (per esempio il nostro Ivan), costano una frazione, rispetto ad un Mototrainer, e sono la realtà, non “simulatori”.

      Guardate Rea come prova il Mototrainer su youtube, e come sta “male” in sella, e di certo nessuno avrebbe da dire sulla sua postura “reale”. é la prova che tra realtà e simulazione passa una bella differenza.

      Per cui il Mototrainer può essere un inizio per correggere i principianti, ma alla lunga lo trovo inutile. Personalmente, poi, lo trovo controproducente alla lunga, in quanto penso che disintegri a gestire tutte le variabili che si presentano dal vero, concentrandosi solo sulla simulazione.

      Per quanto riguarda l’allenamento fisico, ci sono esercizi mirati che tutti i piloti fanno ed hanno fatto da sempre, senza l’utilizzo di questo strumento.

      Mia opinione
      Vabbè non penso che uno si compri il mototriner per fare allenamento in inverno....

      1. per il costo
      2. tua moglie ti ammazza altro che playstation

      Penso che come dici tu siano magari utili per questioni di postura o simili, ma quella te la corregge un pilota (so che lo utilizzano Ivan Goi, Alessandro Torcolacci, ecc ecc.) che ti vede... mica da solo.


      REA cmq. sta in sella e guida in un modo un pò anacronistico rispetto a tutti i colleghi col tutto fuori per dire.... poi dipende anche quanto si metta d'impegno.... dai

      Comment


      • #78
        Originally posted by mito22 View Post

        Vabbè non penso che uno si compri il mototriner per fare allenamento in inverno....

        1. per il costo
        2. tua moglie ti ammazza altro che playstation

        Penso che come dici tu siano magari utili per questioni di postura o simili, ma quella te la corregge un pilota (so che lo utilizzano Ivan Goi, Alessandro Torcolacci, ecc ecc.) che ti vede... mica da solo.


        REA cmq. sta in sella e guida in un modo un pò anacronistico rispetto a tutti i colleghi col tutto fuori per dire.... poi dipende anche quanto si metta d'impegno.... dai

        Io l ho provato, più che altro per curiosità e perché sono cresciuto in sala giochi con super hang on e Manx tt :-) ed ero curioso... ma a me non è sembrato un granché
        Last edited by marcokawa41; 15-11-19, 17:27.

        Comment


        • #79
          Ma un po' si sano e divertente motocross?

          Comment


          • #80
            Originally posted by marcokawa41 View Post


            Io l ho provato, più che altro per curiosità e perché sono cresciuto in sala giochi con super hang on e Manx tt :-) ed ero curioso... ma a me non è sembrato un granché
            Ciao,potresti descrivere meglio pro e contro?
            Solo chi non è capace dice che è impossibile.

            Facebook RacingPark Viadana

            www.racingpark.it

            Comment


            • #81
              Palestra 2 volte a settimana, con un po' più di consistenza nel periodo più freddo, e ogni volta che è possibile un po' di motocross.
              Per il resto andare forte prescinde abbastanza dall'allenamento. Se sei uno che va, vai sia da allenato che non, altrimenti devi solo spendere dei gran soldi in piste e gomme

              Comment


              • #82
                Originally posted by Terribile View Post

                Ciao,potresti descrivere meglio pro e contro?

                Ciao Ivan, ho provato il simulatore due volte, la prima ai kawasaki days in maggio e l ultima all arai day in settembre, lo stesso giorno che lo provo Rea (c è il video su YouTube) in entrambi i casi la moto era una zx 10 rr. Io sono salito intutato (perché ero lì per girare in pista) e con stivali e guanti, niente casco però
                Allora, per quanto possa valere il mio parere (sono un amatore, 1:15:1 a Modena , 2:01 mugello con zx 10 r stradale scarico-centralina-filtro) elenco pregi e difetti:

                pregi

                - ti permette di correggere la postura (se seguito da pilota professionista) importantissimo per i principianti o per chi è abituato a una guida stradale e non ha nessuna esperienza in pista (non escono col sedere, non vanno giù col busto , braccia tese, non girano con la mano intorno al gas , piedi a papera)

                - sei in sella a una vera moto, quindi le quote sono realistiche, utilissimo ad esempio se uno vuole cucirsi la propria moto addosso (pedane, manubri....) e vedere in tutte le situazioni compreso in piega come si trova

                -altrettanto utile secondo me per chi magari risale dopo un infortunio o comunque un lungo periodo di stop, per riprendere i movimenti



                contro

                -si “corre” guardando uno schermo su cui scorre un filmato. Tutto ciò fa si che a parte piegare a destra e sinistra, non si possa fare molto altro, ad esempio cambiare le marce, essendo su una moto vera schiacci giù per salire di marcia ma ciò non corrisponde magari a quello che succede sullo schermo, idem per i freni, o la scalata.... ti limiti a seguire con i movimenti il filmato, paradossalmente potresti non frenare e non cambiare oppure piegare alla ca**o e non succederebbe niente

                - fisica non realistica :

                A differenza di un simulatore ad esempio di formula 1 dove comunque senti i movimenti ( a me era quasi venuta la nausea dopo 20 minuti su quello del museo Ferrari)e tutto statico: la moto non allarga in curva se sbagli, non senti la staccata.... ti “perdona” troppo

                non so se avevano impostato i controlli al massimo o cosa, però mi è sembrata ancora un po’ acerba come simulazione


                ripeto, opinione mia personale che sono un brocco, di sicuro per un pilota vero come te le cose cambiano!

                Comment


                • #83
                  Originally posted by marcokawa41 View Post


                  Ciao Ivan, ho provato il simulatore due volte, la prima ai kawasaki days in maggio e l ultima all arai day in settembre, lo stesso giorno che lo provo Rea (c è il video su YouTube) in entrambi i casi la moto era una zx 10 rr. Io sono salito intutato (perché ero lì per girare in pista) e con stivali e guanti, niente casco però
                  Allora, per quanto possa valere il mio parere (sono un amatore, 1:15:1 a Modena , 2:01 mugello con zx 10 r stradale scarico-centralina-filtro) elenco pregi e difetti:

                  pregi

                  - ti permette di correggere la postura (se seguito da pilota professionista) importantissimo per i principianti o per chi è abituato a una guida stradale e non ha nessuna esperienza in pista (non escono col sedere, non vanno giù col busto , braccia tese, non girano con la mano intorno al gas , piedi a papera)

                  - sei in sella a una vera moto, quindi le quote sono realistiche, utilissimo ad esempio se uno vuole cucirsi la propria moto addosso (pedane, manubri....) e vedere in tutte le situazioni compreso in piega come si trova

                  -altrettanto utile secondo me per chi magari risale dopo un infortunio o comunque un lungo periodo di stop, per riprendere i movimenti



                  contro

                  -si “corre” guardando uno schermo su cui scorre un filmato. Tutto ciò fa si che a parte piegare a destra e sinistra, non si possa fare molto altro, ad esempio cambiare le marce, essendo su una moto vera schiacci giù per salire di marcia ma ciò non corrisponde magari a quello che succede sullo schermo, idem per i freni, o la scalata.... ti limiti a seguire con i movimenti il filmato, paradossalmente potresti non frenare e non cambiare oppure piegare alla ca**o e non succederebbe niente

                  - fisica non realistica :

                  A differenza di un simulatore ad esempio di formula 1 dove comunque senti i movimenti ( a me era quasi venuta la nausea dopo 20 minuti su quello del museo Ferrari)e tutto statico: la moto non allarga in curva se sbagli, non senti la staccata.... ti “perdona” troppo

                  non so se avevano impostato i controlli al massimo o cosa, però mi è sembrata ancora un po’ acerba come simulazione


                  ripeto, opinione mia personale che sono un brocco, di sicuro per un pilota vero come te le cose cambiano!
                  tutto molto chiaro,l'unica differenza se proietti con proiettore su parete fai una posizione più vera,rispetto ad una tv.
                  hai ragione sul fatto simulatore F1,ma questo è quello per adesso più vicino alla realta con costi naturalmente molto più contenuti.
                  Last edited by Terribile; 16-11-19, 16:41.
                  Solo chi non è capace dice che è impossibile.

                  Facebook RacingPark Viadana

                  www.racingpark.it

                  Comment


                  • #84
                    Originally posted by Terribile View Post

                    tutto molto chiaro,l'unica differenza se proietti con proiettore su parete fai una posizione più vera,rispetto ad una tv.
                    hai ragione sul fatto simulatore F1,ma questo è quello per adesso più vicino alla realta con costi naturalmente molto più contenuti.


                    Ecco con il proiettore non ho provato, sempre con tvpero sicuramente miglioreranno ancora in futuro, le mie sono state impressioni così a caldo dopo averlo provato un paio di volte per curiosità, da frequentatore di track day, per un pilota vero il discorso cambia probabilmente

                    Comment


                    • #85
                      Mi alleno sempre e comunque, salvo infortuni. Faccio principalmente allenamento con pesi per tenere "vigorosi" i muscoli (forza d'inverno, definizione quando inizia a fare più caldo anche se in verità ho il fisico molto asciutto quindi non lo faccio per definire, quanto per allenare i muscoli allo sforzo prolungato) e poi cardio e altri allenamenti meno "di carico" relativi al pugilato. Quando la stagione inizia ad arrivare inizio a concentrarmi maggiormente sulla parte inferiore del corpo, visto che solitamente sono a pezzi con le gambe dopo la giornata, quindi bici da corsa.

                      Comment


                      • #86
                        Nell'ultimo anno ho appurato che, per me, l'allenamento migliore sia quello incentrato su corsa, gambe e fiato. La preparazione atletica per il gioco del calcio (seppur a livelli ridicoli) è quello che mi ha permesso di affrontare meglio più giornate consecutive in moto. I pesi li devo proprio lasciare stare, siccome tendo a prendere facilmente volume muscolare con conseguenti ovvie difficoltà ad infilare la tuta... Ora, dopo l'operazione al ginocchio e l'impossibilità di correre credo per sempre, mi sono armato di bicicletta e cyclette. Vedremo come mi troverò alla prima occasione...

                        Comment

                        Working...
                        X