Announcement

Collapse
No announcement yet.

Bulloni pinze freno monouso

Collapse
X
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • matt53
    started a topic Bulloni pinze freno monouso

    Bulloni pinze freno monouso

    Signori,

    mi è capitato di leggere che i bulloni di fissaggio delle pinze freno siano monouso e che si debba metterli nuovi dopo uno smontaggio.

    eccesso di zelo? Qualcuno lo fa?

    Dubito

  • MiKiFF
    replied
    Originally posted by roby1088 View Post



    Personalmente quelle che smonto e rimonto sovente le cambio con una certa frequenza. Il problema non lo crea la sollecitazione a trazione e taglio in sé, ma la sollecitazione ripetuta a cicli di sforzo come possono essere ripetuti serraggi che comportano cedimenti da fatica. Non sono un ingegnere e non voglio insegnare nulla a nessuno, ma personalmente le viti più sollecitate ogni tanto le cambio, tipo le viti di blocco perno ruota sui piedini e viti pedane. Tutte le altre che mi hai elencato le smonto e rimonto una volta l'anno (salvo imprevisti). Non originali non vuol dire "di qualità scadente". Piuttosto 10 euro a vite perché comprata in concessionaria vuol dire "furto". Poi ognuno compra quello che vuole e dove vuole.


    Direi 8.8 anche perché mettere delle 12.9 per tirare a 40Nm delle viti m10 che prendono sull'alluminio sia una cosa totalmente inutile.
    Roby io ingegnere lo sono e la frase "ripetuti serraggi che comportano cedimenti da fatica" è errata in generale perché la fatica comporta migliaia di cicli se non si plasticizza il materiale e le viti sono comunemente dimensionate e serrate per lavorare in campo ampiamente elastico.

    E tranne in rari casi tipo le viti delle bielle (dove oltre il serraggio a coppia si va oltre il limite di snervamento del materiale tramite ulteriore precisa rotazione) in praticamente tutti gli altri casi la coppia di serraggio è anche ben lungi dall'indurre sollecitazioni vicine al limite di fatica del materiale per svariati motivi tecnici più quello che hai scritto in chiusura, avendo acciaio su alluminio, se la coppia fosse elevata si avrebbe morte certa dei filetti in alluminio ben prima della rottura delle viti.

    Sintetizzando, sostituire le viti se non evidentemente danneggiate è senza senso, non è una precauzione.

    Last edited by MiKiFF; 30-06-19, 13:41.

    Leave a comment:


  • tazgana
    replied
    Per info controllato manuale kakawasi e non dice di sostituirle

    Leave a comment:


  • roby1088
    replied


    Originally posted by MiKiFF View Post
    ​​​​​​

    Quindi con la medesima logica sostituisci periodicamente anche le viti di sostegno motore?

    Perché non quelle ben più tirate dei piedini forcella?

    O dei semimanubri?

    E delle piastre di sterzo no?

    Non originali costano tutte poco...

    Personalmente quelle che smonto e rimonto sovente le cambio con una certa frequenza. Il problema non lo crea la sollecitazione a trazione e taglio in sé, ma la sollecitazione ripetuta a cicli di sforzo come possono essere ripetuti serraggi che comportano cedimenti da fatica. Non sono un ingegnere e non voglio insegnare nulla a nessuno, ma personalmente le viti più sollecitate ogni tanto le cambio, tipo le viti di blocco perno ruota sui piedini e viti pedane. Tutte le altre che mi hai elencato le smonto e rimonto una volta l'anno (salvo imprevisti). Non originali non vuol dire "di qualità scadente". Piuttosto 10 euro a vite perché comprata in concessionaria vuol dire "furto". Poi ognuno compra quello che vuole e dove vuole.


    Originally posted by matt53 View Post


    Quale grado? non sono tutte uguali..
    Direi 8.8 anche perché mettere delle 12.9 per tirare a 40Nm delle viti m10 che prendono sull'alluminio sia una cosa totalmente inutile.

    Leave a comment:


  • matt53
    replied
    Originally posted by Teopanz View Post

    parli di classe della vite forse...
    Parlo di qualita' del materiale, CL. 8.8 - 10.8 - 10.9 etc...

    Leave a comment:


  • Teopanz
    replied
    Originally posted by matt53 View Post


    Quale grado? non sono tutte uguali..
    parli di classe della vite forse...

    Leave a comment:


  • Teopanz
    replied
    Si ok...ma dipende anche quante volte si smonta la ruota davanti, per cambio gomme, cambio pastiglie ec ecc....poi ripeto, ha senso cambiare le viti in acciaio zincato, che poi i piedini forcella originali sono in alluminio fuso e neanche ricavato dal pieno?Come tra l altro il motore....di alluminio dimm.....da.
    Dinamometrica serve e non si sbaglia mai....se uno ha esperienza usa solo la mano...ma uno non pratico di meccanica, facile che sbagli e tira troppo...dipende anche molto dalla persona, ci sono persone che sanno dosare la forza...e altre che hanno una forza "brutta"...e vanno oltre.....e non la dosano, per questi la dinamo è utile...e comunque, con quella non si sbaglia...

    Leave a comment:


  • MiKiFF
    replied
    ​​​​​​
    Originally posted by roby1088 View Post

    In ferramenta 4 viti M10x60 passo 1,25 le paghi 1,50 € l'una... 6 euro di viti all'anno non sono insostenibili. Che la spesa sia inutile posso anche capirlo, ma è una precauzione che possiamo permetterci tutti.
    Quindi con la medesima logica sostituisci periodicamente anche le viti di sostegno motore?

    Perché non quelle ben più tirate dei piedini forcella?

    O dei semimanubri?

    E delle piastre di sterzo no?

    Non originali costano tutte poco...

    Leave a comment:


  • matt53
    replied
    Originally posted by roby1088 View Post

    In ferramenta 4 viti M10x60 passo 1,25 le paghi 1,50 € l'una... 6 euro di viti all'anno non sono insostenibili. Che la spesa sia inutile posso anche capirlo, ma è una precauzione che possiamo permetterci tutti.

    Quale grado? non sono tutte uguali..

    Leave a comment:


  • roby1088
    replied
    Originally posted by MiKiFF View Post
    A parte che acquistando gli originali la spesa è rilevante, le cose inutili a me piace evitarle, i perni sono generalmente enormi ed il tiraggio (per l'acciaio) è ridicolo, se cambiarli è per sicurezza allora si dovrebbe cambiare anche i perni motore o perni ruota che son parimenti poco stressati.

    Quanto ho scritto sopra era solo per trovare una qualche giustificazione alle case che lo prescrivono.

    In ferramenta 4 viti M10x60 passo 1,25 le paghi 1,50 € l'una... 6 euro di viti all'anno non sono insostenibili. Che la spesa sia inutile posso anche capirlo, ma è una precauzione che possiamo permetterci tutti.



    Originally posted by roberto 10r View Post

    la mia dinamometrica è la mano,quando una vite è arrivata si sente!!! con la dinamometrica non mi fido perchè con il grasso o senza la differenza è davvero notevole!!
    Oddio... Su questo avrei qualcosa da ridire... Ci sono troppe variabili per "sentire" veramente una vite. Basta impugnare diversamente la chiave per non accorgersi di fare qualche kg in più o in meno di forza... La dinamometrica, sempre se trattata bene e tarata di tanto in tanto, non sbaglia mai. Basta usare le giuste coppie in base ai coefficenti di attrito

    Leave a comment:


  • roberto 10r
    replied
    Originally posted by MiKiFF View Post
    Per quanto scritto sopra, se al posto del frena filetti mettete il grasso (come tutti eh) se usate medesima coppia di quella di progetto rischiate di tirare troppo perché il coefficiente di attrito è basso, ocio.

    la mia dinamometrica è la mano,quando una vite è arrivata si sente!!! con la dinamometrica non mi fido perchè con il grasso o senza la differenza è davvero notevole!!

    Leave a comment:


  • MiKiFF
    replied
    A parte che acquistando gli originali la spesa è rilevante, le cose inutili a me piace evitarle, i perni sono generalmente enormi ed il tiraggio (per l'acciaio) è ridicolo, se cambiarli è per sicurezza allora si dovrebbe cambiare anche i perni motore o perni ruota che son parimenti poco stressati.

    Quanto ho scritto sopra era solo per trovare una qualche giustificazione alle case che lo prescrivono.

    Leave a comment:


  • roby1088
    replied
    Originally posted by Zio Dog View Post

    Bisogna sempre vedere cosa dice il manuale d'officina,alcuni prevedono vengano ingrassati. Cmq io non li ho mai ingrassati proprio per quanto hai detto sopra. Sempre e solo tirati alla coppia corretta e con buona dinamometrica.
    Io avendo iniziato a mettere mani su una ducati le ho sempre ingrassate come da manuale e ho mantenuto lo stesso procedimento anche sull'r6. Oltretutto mi è capitato un paio di volte di rimontarle senza ingrassare per mancanza della materia prima, e agli smontaggi successivi ho trovato le viti inchiodate che si svitavano a scatti. motivo in più per continuare ad ingrassarle. ovviamente marcate col pennarello a vernice per tenerle facilmente sotto controllo.
    per quanto riguarda il cambio delle viti si potrebbe pensare di cambiarle una volta raggiunti un tot di rimontaggi, anche perchè usa e getta mi sembra esagerato, come mi sembra anche esagerato non cambiarle mai. penso che nessuno morirebbe di povertà a cambiarle dopo 5/10 rimontaggi...

    Leave a comment:


  • Zio Dog
    replied
    Originally posted by MiKiFF View Post
    Per quanto scritto sopra, se al posto del frena filetti mettete il grasso (come tutti eh) se usate medesima coppia di quella di progetto rischiate di tirare troppo perché il coefficiente di attrito è basso, ocio.

    Bisogna sempre vedere cosa dice il manuale d'officina,alcuni prevedono vengano ingrassati. Cmq io non li ho mai ingrassati proprio per quanto hai detto sopra. Sempre e solo tirati alla coppia corretta e con buona dinamometrica.

    Leave a comment:


  • MiKiFF
    replied
    Per quanto scritto sopra, se al posto del frena filetti mettete il grasso (come tutti eh) se usate medesima coppia di quella di progetto rischiate di tirare troppo perché il coefficiente di attrito è basso, ocio.

    Leave a comment:

Working...
X