Announcement

Collapse
No announcement yet.

F1 2020 thread

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • #91

    Poco a poco la F1 si sta riorganizzando, ma è chiaro che, almeno nei GP Europei, si correrà senza pubblico. Compreso quello d'Italia a Monza. "Nel momento in cui si cerca di ridurre al massimo i costi, le entrate sono quelle e il pubblico non ci sarà. Per Monza siamo pronti alle porte chiuse, stiamo lavorando in questo senso", ha detto il presidente dell'Aci e vicepresidente Fia, Angelo Sticchi Damiani,



    "C'è un contratto, ad ogni modifica c'è un addendum da fare al contratto in essere. Rinunciare al pubblico significa rinunciare a milioni, sono somme che mancano sul totale. L'Austria è disponibile, bisogna vedere gli altri Gran Premi", ha aggiunto parlando a Radio 24.

    Comment


    • #92
      "Le corse mi mancano. È la prima volta da quando ho 8 anni che non inizio una stagione". Lewis Hamilton con un post su Instagram ha reso pubbliche alcune sue riflessioni in questa fase di lockdown dovuto all'emergenza coronavirus. "Quando si cresce respirando qualcosa che si ama, nel momento in cui manca c'è un grande vuoto -prosegue il pilota della Mercedes- pero' ci sono anche aspetti positivi. Abbiamo il tempo di riflettere sulla vita, sulle nostre decisioni, sui nostri obiettivi, sulla gente che ci circonda, sulle nostre carriere. I cieli sono piu' puliti, meno animali vengono uccisi solo perche' la nostra domanda si è ridotta e si sta in casa". "Non torniamo alla vita di prima perché stiamo vivendo questo difficile momento, prendiamo miglior conoscenza del Pianeta, provando a modificare scelte e le abitudini. Torniamo nuovi, rinvigoriti, più in forma, sani, piu' focalizzati e soprattutto maggiormente gentili, generosi e attenti al mondo e alla gente che lo abita. Spero che noi tutti lo faremo", conclude il 5 volte iridato.

      Comment


      • #93

        La F1 potrebbe partire a inizio luglio in Austria e Ross Brawn ha spiegato perché il tracciato della Red Bull sarebbe la migliore soluzione in tempo di coronavirus. "E' piuttosto difficile trovare il giusto tipo di gare nelle prime fasi del Mondiale per le quali è bene garantire la sicurezza di tutti. E l'Austria si adatta molto bene a questo aspetto. Ha un aeroporto locale proprio accanto al circuito, dove le persone possono noleggiare aerei. E non è troppo vicino a una metropoli. Ha una grande infrastruttura attorno. Non ci saranno camper, ma ci sarà una area di ristorazione completa. Siamo in grado di contenere tutti all'interno di quell'ambiente e quindi, una volta arrivati, è interessante fare un'altra gara la settimana successiva", ha detto il responsabile sportivo del "circus".


        "È importante per noi cercare di iniziare la stagione. Uno è quello di fare felici i fan, che sono stati tutti frustrati dai ritardi. Abbiamo una stagione molto eccitante di fronte a noi ed è un aiuto molto importante per migliaia di persone. E questo è un altro motivo per cercare di dare il via alla stagione", ha aggiunto.

        IN UNGHERIA A PORTE CHIUSE

        Gli organizzatori del Gran Premio d'Ungheria hanno dichiarato che gli spettatori non saranno ammessi alla gara di Formula 1 di quest'anno, qualora fosse possibile e sicuro correre. La gara e' prevista per il 2 agosto, ma i funzionari di Formula 1 stanno riscrivendo il programma 2020 dopo che la pandemia di coronavirus ha provocato cancellazioni e rinvii. Il governo ungherese ha bandito grandi raduni fino al 15 agosto. Il presidente della F1 Chase Carey afferma che la stagione potrebbe iniziare il 5 luglio con il GP d'Austria e spera possano disputarsi 15-18 gare a partire dall'Europa prima dei trasferimenti in Eurasia, Asia e Americhe.
        da sportmediaset

        Comment


        • #94

          Il Mondiale di F1 è pronto a ripartire, prima grande manifestazione internazionale dopo lo stop imposto a tutto il mondo dalla pandemia, e in caso di nuovo contagio l'intenzione è quella di non fermarsi di nuovo. A spiegarlo è Gerard Saillant, l'ortopedico che operò Ronaldo dopo il grave infortunio al ginocchio, ora alla guida della commissione medica della Fia. "Se ci sarà un nuovo contagio, il Mondiale non deve fermarsi: sarebbe come dire che chiudiamo la metropolitana perché è stato trovato un passeggero positivo", ha raccontato Saillant in un'intervista all'Equipe nella quale ha illustrato il protocollo medico per la ripresa che sta per essere messo a punto in vista della ripartenza del 5 luglio, col GP d'Austria.


          "La situazione è cambiata rispetto a marzo in Australia -ha aggiunto Saillant, riferendosi al primo GP della stagione poi annullato per l'emergenza coronavirus - . Abbiamo un dispositivo di test rapido per la conferma della diagnosi, siamo in grado di isolare e testare le persone che sono state in contatto con un caso positivo".


          L'idea della Fia è quella di creare nel paddock una sorta di "bolla sanitaria", isolata dal resto del mondo. Si fa affidamento su test rapidi per la ricerca della positività e una app in grado di tracciare i contatti avvenuti all'interno del paddock, al quale i team potrebbero ammettere un numero ristretto di persone. La registrazione alla app sarebbe su base volontaria, e l'ufficio legale della Fia sta lavorando alla tutela della privacy. Sono previsti test sulla saliva e il rispetto delle norme sanitarie dei singoli paesi.


          "Se un circuito è in campagna, le cose sono diverse rispetto a uno in città", ha sottolineato Saillant, ammettendo che al momento la differenza principale è tra i GP previsti in Europa e quelli in Asia: "Singapore o Vietnam avrebbero un'organizzazione medica completamente diversa. Già oggi il governo di Singapore potrebbe costringere l'intero paddock a una quarantena di due settimane prima di accedere alla pista"
          da sportmediaset

          Comment


          • #95

            Liberty Media ha pubblicato il proprio bilancio del primo trimestre 2020. I conti sono ovviamente in rosso e la situazione non cambierà nel secondo ma Chase Carey, presidente e amministratore delegato della società che gestisce il Mondiale di Formula Uno, non molla la presa sulla possibilità di dare inizio alla stagione e di mandarla avanti a tutti i costi, anche con iniziative sorprendenti e l'eventualità di "sconfinare" nel 2021




            Ricavi per 39 milioni di dollari a fronte dei 246 registrati nel 2019: una perdita enorme, superiore all'84%. Il bilancio del primo trimestre 2020 di Liberty Media è drammatico: da profondo rosso. E il trend negativo è per forza di cose destinato a ripetersi nel secondo. Quello che, nei piani di Chase Carey, dovrebbe comunque includere i primi passi di un Mondiale che rimane a forte rischio. Al termine della conference call con gli analisti del suo Gruppo, il 65enne top manager statunitense si è infatti dichiarato fiducioso sulla possibiltà di dare finalmente il via la Mondiale tra poco meno di due mesi in Austria con due gran premi al Red Bull Ring di Spielberg, domenica 5 e poi domenica 12 luglio. Due gare back-to-back a porte chiuse, o meglio ... cancelli. Come con ogni probabilità avverrà nel resto di un Mondiale già ripensato ma ancora confinato nel campo delle ipotesi. Gare in europa nei mesi estivi e poi autunno"overseas" con finale al momento mantenuto ad Abu Dhabi nel mese di dicembre, senza però escludere di completarlo nei primi mesi del 2021.



            Realista e concreto come il suo ruolo gli impone, nei commenti post-conference Carey si è tenuto margini di manovra parecchio ampi, che vanno dalla speranza (niente più di questo) di riammettere il pubblico nella parte finale del nuovo calendario alla possibilità - per ora remota - di un Mondiale annullato ... Tra i due estremi, anche l'ipotesi di mettere in scena gran premi su circuiti che non fanno parte del calendario attuale, tra i quali impianti che hanno già ospitato la Formula Uno in passato (vedi Hockenheim, Imola e Sepang) oppure lo farebbero per la prima volta, come il "nostro" Mugello oppure il Circuito dell'Algarve a Portimao, in Portogallo. Scenari ancora futuribili: il focus rimane quello di scaldare i motori il primo weekend di lugli tra le montagne austriache della Stiria.
            da sportmediaset

            Comment


            • #96
              Vettel e Ferrari ADDIO

              Comment


              • #97

                Sarà Carlos Sainz junior il sostituto di Vettel alla Ferrari dal 2021. In attesa dell'annuncio ufficiale, lo spagnolo, figlio dell'ex campione del mondo di rally con cui divide anche il nome di battesimo, è stato scelto da Maranello per fare da scudiero a Leclerc. Il 25enne di Madrid lascerà la McLaren dove è approdato nel 2019. Sainz ha debuttato in F1 nel 2015 con la Toro Rosso prima di trasferirsi alla Renault nel 2017. In totale ha corso 102 GP.






                Al suo attivo ha un terzo posto conquistato in Brasile la scorsa stagione, quando ha fatto registrare il suo miglior piazzamento in classifica generale, chiudendo sesto con 96 punti. Ora Vettel potrebbe prendere il suo posto proprio alla McLaren.

                Sainz è stato preferito a Daniel Ricciardo e Antonio Giovinazzi, che erano tra gli altri papabili per il volante del Cavallino. Qualcuno sognava Hamilton, ma la Ferrari ha deciso di puntare tutto su Leclerc, evitando di avere due top driver nello stesso box.
                da sportmediaset​

                Comment


                • #98

                  Sarà Carlos Sainz junior il sostituto di Vettel alla Ferrari dal 2021. In attesa dell'annuncio ufficiale, lo spagnolo, figlio dell'ex campione del mondo di rally con cui divide anche il nome di battesimo, è stato scelto da Maranello per fare da scudiero a Leclerc. Il 25enne di Madrid lascerà la McLaren dove è approdato nel 2019. Sainz ha debuttato in F1 nel 2015 con la Toro Rosso prima di trasferirsi alla Renault nel 2017. In totale ha corso 102 GP.





                  Al suo attivo ha un terzo posto conquistato in Brasile la scorsa stagione, quando ha fatto registrare il suo miglior piazzamento in classifica generale, chiudendo sesto con 96 punti. Ora Vettel potrebbe prendere il suo posto proprio alla McLaren.

                  Sainz è stato preferito a Daniel Ricciardo e Antonio Giovinazzi, che erano tra gli altri papabili per il volante del Cavallino. Qualcuno sognava Hamilton, ma la Ferrari ha deciso di puntare tutto su Leclerc, evitando di avere due top driver nello stesso box.
                  da sportmediaset​

                  Comment


                  • #99

                    Dopo l'addio alla Ferrari, il futuro di Sebastian Vettel è tutto un rebus con Toto Wolff che non chiude la porta: "Sebastian sarebbe una risorsa per ogni team, è forte e ha personalità - le parole del team principal della Mercedes alla tedesca n-tv -. La nostra priorità, per il futuro, è di continuare con i nostri attuali piloti (Lewis Hamilton e Valtteri Bottas, ndr), ma non possiamo affatto ignorare questo sviluppo di mercato".





                    La possibilità di vincere con un pilota tedesco, così come era accaduto con Nico Rosberg, fa gola ai dirigenti di Brackley. Sia Hamilton che Bottas sono entrambi in scadenza di contratto: la trattativa con il campione del mondo va avanti da tempo, mentre il finlandese dovrà guadagnarsi in pista il rinnovo per un'altra stagione.

                    La Red Bull, invece, chiude le porte a un ritorno di Sebastian Vettel e lo fa per bocca di Helmut Marko. "Seb adesso vorrà solo stare in pace: continuerà solo se riceverà un'offerta valida a livello sportivo, ma sfortunatamente non arriverà dalla Red Bull - ha detto il consulente della scuderia anglo-austriaca a F1insider -. In squadra abbiamo un futuro campione del mondo come Max Verstappen e un giovane del nostro vivaio che sta crescendo come Alex Albon".
                    da sportmediaset

                    Comment


                    • o mercedes o si ritira
                      Vola in alto Edo, per sempre nel cuore
                      “Diobò ragazzi, dateci gas!”

                      Comment


                      • Originally posted by manzac View Post
                        o mercedes o si ritira
                        Bottas non ha contratto 2021?

                        Magari Hamilton si sente così stravincente che dà l'ok...

                        Comment



                        • L'addio di Sebastian Vettel alla Ferrari libera uno dei posti più ambiti della F1. E su quel prestigioso sedile si dovrebbe sedere Carlos Sainz, anche se il l'omonimo papà non si sbottona. "Posso dire poco e non voglio ingannare nessuno - ha dichiarato il due volte campione del mondo di rally - E' chiaro che le cose stanno accelerando e che i team non aspetteranno l'inizio della stagione perché non si sa nemmeno che Mondiale vedremo". I media tedeschi, in ogni caso, sono sicuri: l'annuncio ufficiale dovrebbe arrivare già giovedì, a soli due giorni dal comunicato dell'addio di Vettel.






                          Nella chat online organizzata da F1 en Movistar+, il tre volte vincitore della Dakar si augura che ci siano novità nel più breve tempo possibile: "Posso dire che Carlos è felice dove si trova e aggiungere che si stanno muovendo tante situazioni in maniera molto veloce, voglio pensare che presto si saprà qualcosa perché non possiamo fare i conti con queste indiscrezioni per altri due mesi. Sono momenti delicati e non posso aggiungere altro".


                          Sainz Senior applaude l'ambizione del figlio, al sesto anno in Formula Uno. “La vita scorre, o ristagni o fai dei passi, e lui, da quello che vedo come padre, ha l'ambizione di continuare a fare il meglio, di fare passi avanti come ha fatto l'anno passato. Questa deve essere la filosofia di qualsiasi atleta che gareggia in qualcosa come ha fatto l'anno scorso, e tutto ciò che posso fare è incoraggiarlo a farlo"



                          MEDIA TEDESCHI: "SAINZ-FERRARI, ANNUNCIO GIOVEDÌ"

                          Secondo il portale specializzato formel.de si stanno limando gli ultimi dettagli, ma l'accordo c'è e l'annuncio potrebbe arrivare già nella giornata di giovedì 14 maggio. Il passaggio di Sainz alla Rossa innescherebbe un effetto domino nel mercato piloti che, molto probabilmente, porterebbe Daniel Ricciardo a prendere il posto dello spagnolo in McLaren, che dal 2021 tornerà a montare power unit Mercedes e che ha progetti ambiziosi.
                          da sportmediaset

                          Comment


                          • Ufficiali i passaggi di Ricciardo in McLaren e Sainz in Ferrari.
                            Binotto si mette in casa un buon secondo pilota, alla fine quello voleva

                            Comment


                            • Originally posted by mito22 View Post

                              Bottas non ha contratto 2021?

                              Magari Hamilton si sente così stravincente che dà l'ok...
                              non saprei per contratto ma tutto si può discutere basta pagare. Wolf non ha precluso nulla per Vettel dicendo che è un team tedesco e un pilota tedesco di quel calibro sarebbe una bella cosa. Secondo me può anche essere un'arma per far abbassare a luigino le pretese (60 milioni)
                              Vola in alto Edo, per sempre nel cuore
                              “Diobò ragazzi, dateci gas!”

                              Comment



                              • Prende sempre più forma il calendario della "nuova" F1 per questo travagliato 2020. Fia e Liberty Media stanno lavorando con i team nel caso fosse possibile partire nonostante la pandemia da coronavirus. La bozza prevede Il via con due gare in Austria il 3-5 luglio e il 10-12 dello stesso mese, mentre il Gran Premio d'Italia a Monza sarebbe in programma dal 4 al 6 settembre.




                                Dopo il GP di Austria e il Red Bull Ring 'II', le successive due gare si dovrebbero disputare a Silverstone nell'ultimo fine settimana di luglio e il primo fine settimana di agosto. Seguirà il GP di Ungheria, comunque a porte chiuse, il 9 agosto. Fra la fine di agosto e inizio settembre gli appuntamenti a Barcellona, Spa-Francorchamps e Monza. In totale sarebbero 19 i Gran Premio in programma, con il finale ad Abu Dhabi il 13 dicembre. Non sarebbero recuperati i Gran Premi di Olanda, Canada e di Singapore, oltre a quello di Australia.


                                IL CALENDARIO POTENZIALE
                                3-5 luglio GP Austria
                                10-12 luglio GP Red Bull Ring 'II'
                                24-26 luglio GP Gran Bretagna
                                31 luglio-2 agosto GP Silverstone 'II'
                                7-9 agosto GP Ungheria
                                21-23 agosto GP Spagna
                                28-30 agosto GP Belgio
                                4-6 settembre GP Italia
                                18-20 agosto GP Azerbaijan
                                25-27 agosto GP Russia
                                2-4 ottobre GP Cina
                                9-11 ottobre GP Giappone
                                23-25 ottobre GP Usa
                                30 ottobre-1 novembre GP Messico
                                6-8 novembre GP Brasile
                                20-22 novembre GP Vietnam
                                27-29 novembre GP Bahrain
                                4-6 dicembre GP Bahrain 'II'
                                11-13 dicembre GP Abu Dhabi
                                da sportmediaset

                                Comment

                                Working...
                                X