Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

Arrestato assessore leghista a Voghera: ha ucciso 39enne marocchino durante una lite

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #46
    Va a finire che stavolta, ne hanno fatta una che a qualcosa di buono é servita

    Comment


    • Font Size
      #47
      Questo è il video della scena dell'aggressione:

      Comment


      • Font Size
        #48
        Originally posted by luciocabrio View Post

        ma sto video non si può linkare?
        O il difensore dei marocchimmerda non vuole?
        Lo passano tutti i tg, l'ho appena rivisto su Sky tg24, lo faranno vedere tutto il giorno ogni edizione, quindi ogni mezz'ora circa. Io coi link sono negato, cmq è questo

        https://www.ansa.it/sito/videogaller...5d9d65d1e.html

        Ah ecco, vedo adesso che ci ha pensato Semiramide cmq
        Last edited by springer; 23-07-21, 13:49.

        Comment


        • Font Size
          #49
          Mi dispiace per l'assessore per tutti i casini che lo aspettano.

          Comment


          • Font Size
            #50
            Non entro nel merito della colpevolezza o dell'innocenza di chi ha sparato, considerato che non è stata ancora stabilita con certezza la dinamica e di questo se ne occuperanno le autorità competenti.

            Entro però nel merito dell'analisi riguardante la famiglia della vittima.

            Mi attengo alle fonti giornalistiche e leggo che Youns El Boussetaoui era un senza tetto, con precedenti per reati contro il patrimonio ( pare andasse in giro a spaccare le vetrine), spaccio di sostanze stupefacenti, truffa, resistenza a pubblico ufficiale e minacce, accattonaggio, aveva ricevuto l'ordine di espulsione in quanto clandestino e molesto, era stato visto masturbarsi in pubblico, ed era stato sottoposto da poco ad un TSO.

            Ora i familiari e nella fattispecie la sorella chiedono giustizia e si lamentano del fatto che è stata eseguita l'autopsia senza avvisarli e la Procura per questo si è dovuta scusare perché non sapeva neppure che esistessero dei parenti, quindi si deduce che non avevano un forte legame e loro non avevano dato nessuna disponibilità per prendere in carico la sua situazione.

            La signora in questione e tutti gli altri familiari della vittima sono cittadini italiani e lei nella fattispecie si è diplomata in ragioneria in Italia. Dove erano quando il loro congiunto faceva danno a se stesso ed alla nazione che li ha accolti fornendo loro anche la cittadinanza? Sono cittadini italiani e la signora non è analfabeta ed ha un'istruzione tale che le avrebbe permesso di segnalare il suo congiunto ai servizi sociali o quanto meno cercare di occuparsene, invece di minimizzare il fatto che fosse un senza tetto ( dicesi barbone) dicendo " era uno a cui piaceva vivere all'aria aperta in casa soffocava". Ma quale casa se era un senza fissa dimora? Voi di certo non lo avete ospitato se era in mezzo ad una strada con tutti i suoi problemi...

            In Marocco aveva una moglie e due figli di 6 e 8 anni.... cosa ci faceva in Italia a bighellonare facendo danni? Se fosse venuto per lavorare si sarebbe trovato un lavoro, ed i suoi parenti nel momento in cui è venuto in Italia, perché non l'hanno aiutato ad inserirsi nella società fornendogli assistenza, con la stessa veemenza con cui adesso urlano giustizia?

            Se alla Procura non risultava che aveva dei parenti è perchè nessuno di loro si è preso la briga di segnalarlo ai servizi socio sanitari per aiutarlo in qualsiasi modo preveda lo Stato italiano di cui ben conoscono il funzionamento, visto che hanno cittadinanza italiana ed anche una scolarizzazione italiana.

            La sorella dice " dicono che era un barbone, che era malato e allora le persone si uccidono per questo?". No, le persone non si uccidono per questo, ma anche i propri congiunti non dovrebbero "uccidere" i propri parenti in difficoltà fregandosene bellamente al punto che la Procura manco sapeva esistessero. Questo modo di comportarsi si chiama ipocrisia e opportunismo.

            Siete voi parenti i primi colpevoli di questa tragedia perché siete stati i primi ad infischiarvene e ad emarginare il vostro congiunto girandovi dall'altra parte mentre lui si rovinava commettendo un florilegio di reati che hanno portato a questo omicidio. Dunque invece di comportarvi come sciacalli perchè volete una giustizia che ha il sapore del denaro, fatevi un bell'esame di coscienza se non siete completamente senza pudore.

            Comment


            • Font Size
              #51
              Tutto nasce perchè sono state Vietate le SBERLE !!!

              Già una sberla, che ai komunisti benpeNNsanti pare Violenza, per certa gente è poco ... non le sentono neanche

              E iniziano da scuola ... mio nipote le ha prese dal negretto perchè non li puoi toccare ... la volta dopo l'ha massacrato e subito mio fratello dal preside ... suo figlio non può etc etc etc ... ma vidino a cagher ... anche i Terroni bisognava menarli per farli rinsavire figuriamoci gli africani

              Comment


              • Font Size
                #52
                All'atto di un omicidio che legame c'è con il fatto che sia leghisa ?

                Non ho mai letto "assassino di sinistra" ...

                Comment


                • Font Size
                  #53
                  Originally posted by Semiramide View Post
                  Mi attengo alle fonti giornalistiche e leggo che Youns El Boussetaoui era un senza tetto, con precedenti per reati contro il patrimonio ( pare andasse in giro a spaccare le vetrine), spaccio di sostanze stupefacenti, truffa, resistenza a pubblico ufficiale e minacce, accattonaggio, aveva ricevuto l'ordine di espulsione in quanto clandestino e molesto, era stato visto masturbarsi in pubblico, ed era stato sottoposto da poco ad un TSO.

                  Siete voi parenti i primi colpevoli di questa tragedia perché siete stati i primi ad infischiarvene e ad emarginare il vostro congiunto girandovi dall'altra parte mentre lui si rovinava commettendo un florilegio di reati che hanno portato a questo omicidio. Dunque invece di comportarvi come sciacalli perchè volete una giustizia che ha il sapore del denaro, fatevi un bell'esame di coscienza se non siete completamente senza pudore.
                  Esatto moh a questi gli farei pagare i danni del fratello altro che risarcimento ...

                  In seconda posizioni il Governo che dopo l'ordine di espulsione non ha eseguito i suoi stessi provvedimenti

                  Ed in terza lui stesso che manco doveva stare in Italia ...

                  La sentenza dovrebbe essere: "il caso non sussiste perchè lui per la Giustizia non esisteva"

                  Comment


                  • Font Size
                    #54
                    Aggiungerei:
                    Cari parenti di sta merda d'uomo, prima di infervorarvi per raccattar du spicci (immagino pompati da qualche avvocato/sindacato o comitato avvoltoio perbenista di stocazzo...), cominciate a risarcire i danni materiali e processuali che il vostro merda di familiare ha arrecato in tutti questi anni!

                    Dopodiché iniziamo a parlare...

                    Comment


                    • Font Size
                      #55
                      e' il classico gioco della sinistra... da sempre... "figli amorevoli" che le famiglie avevano disconosciuto ed allontanato, diventano improvvisamente martiri e "povere anime" quando dopo l'ennesima cazzata arriva da pagare il conto.
                      cucchi, giuliani, adesso questo... tutta gente che vale piu' da morta che da viva per ste famiglie.

                      Comment


                      • Font Size
                        #56
                        Originally posted by springer View Post

                        Lo passano tutti i tg, l'ho appena rivisto su Sky tg24, lo faranno vedere tutto il giorno ogni edizione, quindi ogni mezz'ora circa. Io coi link sono negato, cmq è questo

                        https://www.ansa.it/sito/videogaller...5d9d65d1e.html

                        Ah ecco, vedo adesso che ci ha pensato Semiramide cmq
                        non guardo più i tg da un pezzo...solo corse e film
                        ci ha pensato la donnapower del forum

                        Comment


                        • Font Size
                          #57
                          La famiglia di marocchini deve solo ringraziare di poter respirare la nostra stessa aria

                          Comment


                          • Font Size
                            #58
                            Non che voglia difendere gli immigrati, ma fosse stato un Italico con pari situazione, non sarebbe cambiata di una virgola la mia idea...

                            Comment


                            • Font Size
                              #59
                              Originally posted by Herr Homar View Post
                              Non che voglia difendere gli immigrati, ma fosse stato un Italico con pari situazione, non sarebbe cambiata di una virgola la mia idea...
                              Ma se l'assessore fosse stato di sinistra ?

                              Comment


                              • Font Size
                                #60
                                Originally posted by Semiramide View Post
                                Non entro nel merito della colpevolezza o dell'innocenza di chi ha sparato, considerato che non è stata ancora stabilita con certezza la dinamica e di questo se ne occuperanno le autorità competenti.

                                Entro però nel merito dell'analisi riguardante la famiglia della vittima.

                                Mi attengo alle fonti giornalistiche e leggo che Youns El Boussetaoui era un senza tetto, con precedenti per reati contro il patrimonio ( pare andasse in giro a spaccare le vetrine), spaccio di sostanze stupefacenti, truffa, resistenza a pubblico ufficiale e minacce, accattonaggio, aveva ricevuto l'ordine di espulsione in quanto clandestino e molesto, era stato visto masturbarsi in pubblico, ed era stato sottoposto da poco ad un TSO.

                                Ora i familiari e nella fattispecie la sorella chiedono giustizia e si lamentano del fatto che è stata eseguita l'autopsia senza avvisarli e la Procura per questo si è dovuta scusare perché non sapeva neppure che esistessero dei parenti, quindi si deduce che non avevano un forte legame e loro non avevano dato nessuna disponibilità per prendere in carico la sua situazione.

                                La signora in questione e tutti gli altri familiari della vittima sono cittadini italiani e lei nella fattispecie si è diplomata in ragioneria in Italia. Dove erano quando il loro congiunto faceva danno a se stesso ed alla nazione che li ha accolti fornendo loro anche la cittadinanza? Sono cittadini italiani e la signora non è analfabeta ed ha un'istruzione tale che le avrebbe permesso di segnalare il suo congiunto ai servizi sociali o quanto meno cercare di occuparsene, invece di minimizzare il fatto che fosse un senza tetto ( dicesi barbone) dicendo " era uno a cui piaceva vivere all'aria aperta in casa soffocava". Ma quale casa se era un senza fissa dimora? Voi di certo non lo avete ospitato se era in mezzo ad una strada con tutti i suoi problemi...

                                In Marocco aveva una moglie e due figli di 6 e 8 anni.... cosa ci faceva in Italia a bighellonare facendo danni? Se fosse venuto per lavorare si sarebbe trovato un lavoro, ed i suoi parenti nel momento in cui è venuto in Italia, perché non l'hanno aiutato ad inserirsi nella società fornendogli assistenza, con la stessa veemenza con cui adesso urlano giustizia?

                                Se alla Procura non risultava che aveva dei parenti è perchè nessuno di loro si è preso la briga di segnalarlo ai servizi socio sanitari per aiutarlo in qualsiasi modo preveda lo Stato italiano di cui ben conoscono il funzionamento, visto che hanno cittadinanza italiana ed anche una scolarizzazione italiana.

                                La sorella dice " dicono che era un barbone, che era malato e allora le persone si uccidono per questo?". No, le persone non si uccidono per questo, ma anche i propri congiunti non dovrebbero "uccidere" i propri parenti in difficoltà fregandosene bellamente al punto che la Procura manco sapeva esistessero. Questo modo di comportarsi si chiama ipocrisia e opportunismo.

                                Siete voi parenti i primi colpevoli di questa tragedia perché siete stati i primi ad infischiarvene e ad emarginare il vostro congiunto girandovi dall'altra parte mentre lui si rovinava commettendo un florilegio di reati che hanno portato a questo omicidio. Dunque invece di comportarvi come sciacalli perchè volete una giustizia che ha il sapore del denaro, fatevi un bell'esame di coscienza se non siete completamente senza pudore.
                                belle parole, giusti concetti ... a loro parenti però le parole non servono, servono i soldi.
                                La vita del loro congiunto non valeva nulla da vivo, ma vale ora da morto per ricevere un risarcimento dal colpevole o dallo stato, con la complicità di qualche avvocato (o di qualche associazione benemerita che gli presta assistenza, magari gratis e finanziata con soldi pubblici quindi anche nostri) che soffia sul fuoco.
                                Alla fine, per campare, servono i soldi ... quelli che le famiglie magrebine rincorrono migrando tra i paesi europei alla ricerca di chi dà più sussidi (in questo momento la Francia per esempio), oppure ricercano utilizzando metodi meno "ortodossi" ma sempre leciti per loro.

                                Comment

                                X
                                Working...
                                X