Announcement

Collapse
No announcement yet.

Chi vuole uscire dall'euro e perché?

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Chi vuole uscire dall'euro e perché?

    Dite la vostra.

  • #2
    Io no perchè non ci sono personalità capaci di gestire il complesso passaggio, senza contare che da qualche hanno ogni debito fatto dallo stato deve essere ripagato in Euro e quindi sarebbe un bagno di sangue con la forte svalutazione della nuova lira.

    In UK hanno sempre avuto la loro moneta, è quindi ben più facile, anche perchè sono un paese che importa molto dalla Germania e di certo nella ridiscussione dei trattati e accordi commerciali non ci sarà un faccia a faccia duro.

    Da noi chi ci andrebbe a negoziare, Di Maio?

    "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

    Comment


    • #3
      Io no, per alcuni motivi descritti da mikiff, ma soprattutto perché non abbiamo materie prime da importare, importiamo quasi tutto dagli altri paese e sinceramente comprare sul mercato estero con la forza dell'euro è cosa ben diversa che comprare con la liretta che varrà 10 volte meno degli euro e dei dollari.... Altroché 2000 mld di euro di debito.... Ci ritroveremmo ad averne 5 volte tanto nel giro di pochi anni, senza contare che gli interessi sul debito e sui titoli di stato presenti in giro, quando scadranno andranno pagati in euro e non in lira

      Inviato dal mio ONE E1001 utilizzando Tapatalk

      Comment


      • #4
        tutti i paesi "in bilico", ovvero quelli che si stavano preparando all'adozione dell'euro, stanno facendo marcia indietro dopo aver visto che bagno di sangue e' una volta dentro.

        e' una moneta impossibile, non so chi sia il folle che l'ha voluta, ma e' stato un esperimento che ha rovinato milioni di persone (e fatte ricche, o molto piu' ricche poche 100naia).

        non e' mai esistita, e di fatto visto il fallimento attuale, mai esistera' una moneta "sovranazionale" che ha valori relativi differenti da un paese all'altro, con differenti fiscalita', con differenti regole... e' un frankestein malato.

        un euro in italia ha un valore, in francia un altro, in germania un altro ancora.

        prima di fare una moneta unica avrebbero dovuto fare uno stato unico, cosa che non e' stata.
        prima fai gli stati uniti d'europa, con fiscalita' uguali per tutti, regole uguali per tutti, poi fai la moneta unica, con margini fiscali federali stato per stato, in modo che sia effettivamente possibile spostarsi dove piu' conviene in ogni momento.

        non parliamo poi del fatto che unire tanti stati sotto un unica moneta, con lingue differenti, e' un'altro mostro... non ha mai funzionato nella storia, tutti gli imperi si sono sgretolati, anche a causa delle differenze linguistiche.

        crollera', che lo si voglia o meno, il problema e' che piu' ci mette, piu' ci indebolisce ed impoverisce.

        Comment


        • #5
          Originally posted by MiKiFF View Post
          Io no perchè non ci sono personalità capaci di gestire il complesso passaggio, senza contare che da qualche hanno ogni debito fatto dallo stato deve essere ripagato in Euro e quindi sarebbe un bagno di sangue con la forte svalutazione della nuova lira.

          In UK hanno sempre avuto la loro moneta, è quindi ben più facile, anche perchè sono un paese che importa molto dalla Germania e di certo nella ridiscussione dei trattati e accordi commerciali non ci sarà un faccia a faccia duro.

          Da noi chi ci andrebbe a negoziare, Di Maio?

          Io sono fortemente contratio ad Euro ed Europa , ma concordo col pensiero di MiKiFF . Si sott'intende , ovviamente , che la pessima politica che abbiamo rappresenta lo specchio della nazione . Ognuno di noi si sente escluso dal paragone ed anche questo è ovvio , ma il detto "il governo rispecchia la nazione" non è certo da mettere in discussione .

          Quindi essendo noi popolo Italiano artefice del nostro male , non ci resta che continuare ad adattarci alla situazione attuale sia con Euro che con Europa .

          Tanto , vedendo come vanno le cose è solo questione di portare pazienza qualche annetto : l'imprenditoria Italiana sta vendendo o fuggendo all'estero , la popolazione Italiana fa pochissimi figli che tra l'altro , appena appena sono in grado volgono anche i figli a cercare fortuna all'estero . l'immigrazioen è ormai fuori controllo ed agevolata , anzi incentivata al massimo dallo stato .

          Indi per cui , di Italiani ne resteranno sempre meno e non ci resta che sperare i nuovi cittadini dell'Italia siano più in gamba della nostra generazione . Generazione che dal punto di vista nazionale è stato uno sfacelo totale .
          Originally posted by Luca990
          al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

          Comment


          • #6
            Ma anche tornassimo al sesterzio o al fiorino... il casino nostro è la classe dirigente.... i ladri.... i corrotti..... NOI ITALIANI....

            E' come avere un amico puttaniere, cocainomane, col vizio del gioco e altro tutto assieme.... puoi dargli in mano tutti i soldi che vuoi.. ma quelli sempre si bruceranno.....

            E poi come sempre non si capisce manco che direzione va presa.... tutti si devono salvare il culo tra loro... e ovviamente anche le banche... ma alla popolazione... resta solo l'illusione di cambiare qualcosa con il voto.. la menano tanto e poi non cambia un chezz...

            Il cancro nostro siamo noi.

            Comment


            • #7
              Originally posted by tome83 View Post
              ma soprattutto perché non abbiamo materie prime da importare
              Questo non è mai stato un problema . Fino a prima di entrare in Europa , l'Italia primeggiava in diversi settori nel mondo intero . L'italia era un riferimento comunque non trascurabile . L'Italia ha creato un volano di benessere di cui godiamo ancora oggi e che impiega ancora qualche anno prima di fermarsi . L'Italia di prima , quella dove si lavorava invece che lagnarsi per i diritti e tutti i bla bla di oggi , ha costruito un impero dove il marchio "made in Italy" aveva un grande rilievo nel mondo . Eppure le materie prime non le avevamo nemmeno prima .

              Poi siamo entrati in Europa con l'Euro che senza di essi si fallisce , si va in crisi e tutti gli scenari catastrofici che i media hanno inculcato nelle genti . Però la rotta , da allora , è pesantemente cambiata .

              Sfuggire dall'Euro dicono tutti sia una condanna . Lo dicevano anche della Brexit ... adesso siccome è evidente che non sia cosi , stanno correndo ai ripari dando delle scusanti per cui la Brexit non sarà cosi catastrofica come preannunciato da tutti i media ...

              Io vedo una manipolazione del pensiero collettivo attraverso l'informazione che è pazzesca ! Sembra un popolo di scimmie, pecore o qualunque animale di gruppo
              Originally posted by Luca990
              al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

              Comment


              • #8
                Argomenti condivisibili quelli di larsen, mito e lele....concordo in buona parte con quanto detto da tutti.... Soprattutto sul problema che prima si doveva fare un unione europea di stati, con fiscalita equilibrata, regolamentazioni uguali ecc ecc e poi si doveva fare l'euro..... E anche che il male dell'italia sobo gli italiani stessi (intesa come classe politica, gente che se ne approfitta ecc)

                Inviato dal mio ONE E1001 utilizzando Tapatalk

                Comment


                • #9
                  Rassegnatevi, l'Euro è una scelta da considerarsi "per sempre" a meno che non ci sia una decisione di scissione contestuale concordata dei vari stati "forti" (e sì, noi siamo tra questi anche se non sembra...).
                  "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                  Comment


                  • #10
                    Si Mikiff , io sono già rassegnato e ne sto traendo il massimo vantaggio possibile dalla situazione offerta dall'Europa e dall'Euro .

                    Alla fine ci si trova in una situazione ed è più furbo sfruttare il buono che si trova rispetto a piangersi addosso . O sbagllio ?
                    Originally posted by Luca990
                    al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

                    Comment


                    • #11
                      Originally posted by Lele-R1-Crash View Post
                      Questo non è mai stato un problema . Fino a prima di entrare in Europa , l'Italia primeggiava in diversi settori nel mondo intero . L'italia era un riferimento comunque non trascurabile . L'Italia ha creato un volano di benessere di cui godiamo ancora oggi e che impiega ancora qualche anno prima di fermarsi . L'Italia di prima , quella dove si lavorava invece che lagnarsi per i diritti e tutti i bla bla di oggi , ha costruito un impero dove il marchio "made in Italy" aveva un grande rilievo nel mondo . Eppure le materie prime non le avevamo nemmeno prima .

                      Poi siamo entrati in Europa con l'Euro che senza di essi si fallisce , si va in crisi e tutti gli scenari catastrofici che i media hanno inculcato nelle genti . Però la rotta , da allora , è pesantemente cambiata .

                      Sfuggire dall'Euro dicono tutti sia una condanna . Lo dicevano anche della Brexit ... adesso siccome è evidente che non sia cosi , stanno correndo ai ripari dando delle scusanti per cui la Brexit non sarà cosi catastrofica come preannunciato da tutti i media ...

                      Io vedo una manipolazione del pensiero collettivo attraverso l'informazione che è pazzesca ! Sembra un popolo di scimmie, pecore o qualunque animale di gruppo
                      No no, io cerco di tenermi informato attraverso molti canali proprio per minimizzare il pericolo di venire plagiato da organi di stampa faziosi o quant'altro... Quello che dico è quello che penso dopo aver analizzato molte cose.
                      La verità assoluta non la ho e non sono nemmeno così ferrato in materia finanziaria, è una mia opinione, condivisibile o meno.
                      Il miracolo italiano è vero che c'è stato, ma devi considerare anche altri fattori...io ne so poco perché o non ero ancora nato o ero piccino, ma non devi dimenticare che il mercato mondiale era molto diverso da oggi, c'erano gli stati europei, gli usa e il giappone.... Ora sono entrati dei pesi massimi come cina, india, brasile, corea del sud... Insomma, la cosidetta globalizzazione. Considera inoltre che dal dopoguerra e per alcuni decenni l'Italia ha favorito del piano marshall e quindi montagne di dollari dagli americani.. Nonostante tutto questo per poter rimanere competitivi sul mercato da quello che ricordo, la nostra moneta è stata oggetto di svalutazioni dalla banca d'Italia parecchie volte, svalutazioni che come effetto secondario aveva il pregio di rinforzare le esportazioni e solo grazie a quelle ci siamo tenuti a galla. Nonostante tutto questo siamo riusciti comunque a far miliardi e miliardi di debito pubblico, ora non ricordo la cifra al momento dell'entrata nell'euro ma erano tanti.

                      Inviato dal mio ONE E1001 utilizzando Tapatalk

                      Comment


                      • #12
                        Invece il debito pubblico da quando siamo in Euro , sta diminuendo vero ?

                        P.s. è sott'inteso che ci stiamo scambiando reciproche opinioni che hanno solo scopo discorsivo .
                        Originally posted by Luca990
                        al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

                        Comment


                        • #13
                          Ho letto le vostre risposte ed a grandi linee sono d'accordo un po' con tutti, ma devo fare delle puntualizzazioni.
                          Lele l'Italia prima dell'euro stava vedendo aumentare il debito pubblico in maniera consistente, il che significa che vivevamo al di sopra delle nostre possibilità, ed i debiti prima o poi si pagano.
                          Inoltre in quel periodo la pressione di paesi con manodopera e manifattura a basso costo era molto inferiore, tanto che era l'Italia la Cina d'Europa e del mondo, ora quella situazione non è più possibile​ quindi quel genere di export ci è precluso per sempre. Rimane per fortuna l'export di qualità... Ma i numeri sono diversi.
                          Per quanto invece concerne la rappresentanza politica del m5s ed il suo elettorato voglio ricordare al signor mikiff che se vuole faccio nomi a livello di Razzi, il trota, la Minetti, la boldrini, e la figlia del bancarottiere di banca Etruria che copiava le tesi di laurea o del ministro del Consiglio che favorisce il padre che favoriva i corrotti ed i corruttori di turno.
                          Per quanto invece concerne l'elettorato, mikiff, basta confrontarci, visto che culturalmente mi spicci casa e magari passi pure lo straccio per la polvere.:gaen:

                          Comment


                          • #14
                            "Culturalmente mi spicci casa", facci vedere i tuoi titoli di studio, impressionaci con i titoli degli ultimi libri letti e indicaci le altre tue fonti di acculturamento quotidiano dai...

                            ... ti avverto che se dici diploma maturità, topolino e beppe grillo blog hai già superato Di Maio...

                            ... candidati tu per favore.

                            "Mi spezzo ma non mi piego." MiKiFF

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by Lele-R1-Crash View Post
                              Invece il debito pubblico da quando siamo in Euro , sta diminuendo vero ?

                              P.s. è sott'inteso che ci stiamo scambiando reciproche opinioni che hanno solo scopo discorsivo .
                              Si si lele, tranquillo... A me piace quando si costruisce una diacussione pacata e tranquilla... Le varie opinioni contribuiscono ad accrescere la mia cultura.

                              In merito alla tua domanda io ho una mia teoria.... Vero, il debito pubblico ha continuato a crescere anche con l'euro, ma per me questo è solamente colpa nostra... Abbiamo continuato a fare ne più ne meno di quello che facevamo prima con la lira, cioè: sperpero di denaro pubblico a iosa, corruzione incontrollata di enti, persone ecc, evasione fiscale incontrollata.... La differenza è che prima non fregava un ***** a nessuno dello stato dei conti italiani, ora dobbiamo rendere conto reciprocamente ad altri stati a cui abbiamo deciso di aderire e quindi alla minima cazzata ci fanno il cazziatone. Ritorno a dire che il problema dell'italia è la mentalità da furbo dell'italiano.

                              Inviato dal mio ONE E1001 utilizzando Tapatalk

                              Comment

                              Working...
                              X