Announcement

Collapse
No announcement yet.

Bimba trentina muore di MALARIA senza mai essere stata ai tropici

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • #31
    Originally posted by jakal View Post
    comunque non esiste un vaccino contro la malaria eh...
    vaccino era inteso come "qualcosa da prendere prima per evitare d'ammalarsi dopo"... esiste (o esisteva) una serie di pasticche da prendere per tot giorni per aumentare la resistenza alla malaria.
    non garantiva la certezza assoluta, ma abbassava il rischio di contagio, e si faceva prima di andare in un paese "malarico".

    Comment


    • #32
      La prevenzione migliore è evitare di farsi pungere dalle zanzare, quindi maniche e pantaloni lunghi, zanzariere, spray anti-zanzare.

      "Qualcosa da prendere", come hai detto non garantisce "l'immunità", non è adatta a tutti e spesso ha effetti collaterali anche pesanti.
      CLICK

      Comment


      • #33
        Copio e incollo

        Roberto Burioni

        Questa è una notizia davvero inquietante. Una bambina è morta di malaria. Il motivo per cui la notizia ci deve preoccupare molto è dovuta al fatto che questa piccola sfortunata non si è mossa dall'Italia. Per cui ha contratto la malattia nel nostro paese, cosa che negli ultimi anni non è mai avvenuta.

        La malaria viene trasmessa con efficienza da particolari zanzare che prima pungono un malato e pungendo poi un individuo sano gli traasmettono la grave malattia. Ebbene, per quanto ne sappiamo queste zanzare in Italia non dovrebbero esserci in numero sufficiente a trasmettere la malattia, considerato il basso numero di casi di malaria. Come possiamo spiegare allora questa morte? Come è stata contagiata la bambina? Escludendo l'eventualità di una trasfusione contaminata (evento estremamente improbabile), la piccola potrebbe essere stata punta da una zanzara arrivata con un aereo proveniente da paesi a rischio oppure - ed è questa la cosa che ci deve preoccupare - le zanzare in grado di trasmettere la malattia con efficienza sono tornate ad essere in numero sufficiente per trasmettere la malattia nel nostro paese e noi non lo sappiamo ancora. Questo sarebbe davvero un guaio terribile, ed è indispensabile che gli studiosi di zanzare (gli entomologi) si mettano subito al lavoro per escludere questa possibilità.

        Il tragico fatto deve ricordarci tre cose.

        La prima è che quando ci si reca nei paesi a rischio è importantissimo fare la profilassi antimalarica, cosa che molti prendono erroneamente sottogamba.

        La seconda è che le zanzare non solo costituiscono un fastidio, ma sono un pericoloso vettore di malattie infettive: sono l'animale che uccide più uomini ogni anno, il più feroce. Dobbiamo fare di tutto per limitarne il numero.

        Infine, per la gioia degli antivaccinisti, contro la malaria non abbiamo un vaccino. Se lo avessimo non solo potremmo restare tranquilli se la zanzara fosse tornata, ma salveremmo la vita a migliaia e migliaia di malati - per lo più bambini - che ogni anno muoiono di malaria.

        Il problema, insomma, non è che 10 vaccini sono troppi.

        Il problema è che i vaccini sono pochi, e quello contro la malaria è uno che malauguratamente manca, se ci fosse questa bambina sarebbe ancora viva.

        Fonti

        Epicentro - istituto superiore di sanità
        CDC - Malaria facts


        Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
        Last edited by jakal; 05-09-17, 14:26.
        Se tre semafori verdi di fila sono il momento clou della tua serata, è tanto che non ti diverti.

        “Io amo Napoli. E’ la città meno americanizzata d’Italia anzi d’Europa. Una volta a Roma, mentre passeggiavo, qualcuno alle mie spalle disse:”Ammazza le rughe, come s’è invecchiato!”, invece a Napoli uno mi si avvicinò così:” Marcellì, ce simmo fatt’ viecchiarell,eh? ‘o volite nu cafe?” :che garbo, che gentilezza d’animo…Napoli va presa come una città unica,molto intelligente: Napoli è troppo speciale quindi non la possono capire tutti.”
        Marcello Mastroianni

        Comment


        • #34
          vedi che pure lui consiglia l'antimalarica...

          Comment


          • #35
            Originally posted by Larsen_EE View Post
            vedi che pure lui consiglia l'antimalarica...
            a prescindere che non è l'oracolo in terra ma ho copiato ed incollato proprio per evitare fraintendimenti almeno c'è un'opinione autorevole a riguardo....
            Se tre semafori verdi di fila sono il momento clou della tua serata, è tanto che non ti diverti.

            “Io amo Napoli. E’ la città meno americanizzata d’Italia anzi d’Europa. Una volta a Roma, mentre passeggiavo, qualcuno alle mie spalle disse:”Ammazza le rughe, come s’è invecchiato!”, invece a Napoli uno mi si avvicinò così:” Marcellì, ce simmo fatt’ viecchiarell,eh? ‘o volite nu cafe?” :che garbo, che gentilezza d’animo…Napoli va presa come una città unica,molto intelligente: Napoli è troppo speciale quindi non la possono capire tutti.”
            Marcello Mastroianni

            Comment


            • #36
              bhe', le mie esperienze si limitano a quelle di famiglia... e i miei cugini erano pure piccoli quando hanno iniziato a girare il mondo per lavoro.

              Comment


              • #37
                Originally posted by Larsen_EE View Post
                vedi che pure lui consiglia l'antimalarica...
                A tutti gli italiani?
                O a tutte le zanzare ?

                Lui la consiglia a chi si reca nei paesi a rischio, perché il vaccino non esiste.... un caso in Italia dal 1997 ci fa diventare unpaese a rischio?
                Last edited by arabykola; 05-09-17, 14:48.
                no delta martini...no party


                Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

                Comment


                • #38
                  Originally posted by Larsen_EE View Post
                  vedi che pure lui consiglia l'antimalarica...
                  Vero, che però non è uguale a:

                  Originally posted by Larsen_EE View Post
                  gli italiani che vanno all'estero, per avere il visto in paesi dove ci sono rischi sanitari, devono vaccinarsi... ergo non se la riportano indietro quando tornano in italia.
                  CLICK

                  Comment


                  • #39
                    Originally posted by flydive View Post
                    Vaccinazione contro la malaria? Da quando?

                    Mai visto neppure un obbligo per la profilassi. Non sicura ne senza controindicazioni.
                    il ciclo di Malarone durante e dopo si fa sempre, almeno le persone con un po di sale dentro la zucca
                    Last edited by AndreGixxer; 05-09-17, 14:52.
                    http://www.piupassionecheragione.it/index.html
                    https://www.flickr.com/photos/piupassionecheragione/

                    Comment


                    • #40
                      Originally posted by flydive View Post
                      Vero, che però non è uguale a:
                      l'ho detto prima... vaccinarsi era inteso come fare prevenzione.
                      cacchio, l'unica che non ha il vaccino e' la malaria e ok... ma quando vai in centro africa, o oceania, o sud america, o altri paesi non propriamente "evoluti" sul piano sanitario, tocca vaccinarsi per altre malattie, e/o fare terapie di prevenzione per quelle che non hanno il vaccino.

                      la risposta sul "vaccinarsi" era a chi diceva che poteva averlo preso da un'italiano.
                      ma, come detto, un'italiano che va in certi paesi, se non e' un pazzo, o non entra clandestinamente, fa prevenzione.... vaccini, obbligatori in certi casi (oppure niente visto), o terapie preventive (come l'antimalarica appunto).

                      da qui la conclusione che difficilmente la malaria e' tornata in italia per "colpa" degli italiani che vanno all'estero, quanto molto piu' realisticamente, portata dai flussi incontrollati di clandestini.
                      cosi' come tante altre malattie del resto... tornate alla ribalta non certo per caso.

                      Comment


                      • #41
                        Originally posted by Lele-R1-Crash View Post
                        Ragazzi ... ma vivete più sereni !

                        Io ho solo detto che più si mescolano le genti , i cibi ecc ecc , più aumentano i rischi .

                        Non occorre studiare o essere specialisti in materia per fare questa deduzione ...

                        D'altro canto un minimo di storia insegna che già il commercio via nave è pericoloso dal punto di vista malattie .

                        Parla di ciò che conosci.

                        Comment


                        • #42
                          Originally posted by Abcde View Post
                          Parla di ciò che conosci.
                          oddio l'europa e' stata quasi annientata proprio a causa dell'aumento del traffico navale con paesi prima irrangiungibili eh...

                          parlo delle grandi epidemie "antiche"... in un paio di casi si son portate via il 70% della popolazione europea dell'epoca.

                          Comment


                          • #43
                            Originally posted by Larsen_EE View Post
                            l'ho detto prima... vaccinarsi era inteso come fare prevenzione.
                            cacchio, l'unica che non ha il vaccino e' la malaria e ok... ma quando vai in centro africa, o oceania, o sud america, o altri paesi non propriamente "evoluti" sul piano sanitario, tocca vaccinarsi per altre malattie, e/o fare terapie di prevenzione per quelle che non hanno il vaccino.

                            la risposta sul "vaccinarsi" era a chi diceva che poteva averlo preso da un'italiano.
                            ma, come detto, un'italiano che va in certi paesi, se non e' un pazzo, o non entra clandestinamente, fa prevenzione.... vaccini, obbligatori in certi casi (oppure niente visto), o terapie preventive (come l'antimalarica appunto).

                            da qui la conclusione che difficilmente la malaria e' tornata in italia per "colpa" degli italiani che vanno all'estero, quanto molto piu' realisticamente, portata dai flussi incontrollati di clandestini.
                            cosi' come tante altre malattie del resto... tornate alla ribalta non certo per caso.
                            riporto una parte dell'articolo:

                            in mancanza di ulteriori spiegazioni, l'attenzione è puntata anche su un ricovero che la bambina ha avuto nel reparto di pediatria delll'ospedale Santa Chiara di Trento dopo Ferragosto, negli stessi giorni in cui erano ricoverati due ragazzini che avevano contratto la malaria in Africa, ma al momento non c'è ancora un nesso certo, ricorda Repubblica.

                            oltre a questo del dott.

                            La prima è che quando ci si reca nei paesi a rischio è importantissimo fare la profilassi antimalarica, cosa che molti prendono erroneamente sottogamba.

                            ergo sta dicendo che molti italiani non la fanno ...ergo sta dicendo proprio il contrario di quanto affermi tu....ergo non puntiamo subito il dito contro per favore....grazie
                            Se tre semafori verdi di fila sono il momento clou della tua serata, è tanto che non ti diverti.

                            “Io amo Napoli. E’ la città meno americanizzata d’Italia anzi d’Europa. Una volta a Roma, mentre passeggiavo, qualcuno alle mie spalle disse:”Ammazza le rughe, come s’è invecchiato!”, invece a Napoli uno mi si avvicinò così:” Marcellì, ce simmo fatt’ viecchiarell,eh? ‘o volite nu cafe?” :che garbo, che gentilezza d’animo…Napoli va presa come una città unica,molto intelligente: Napoli è troppo speciale quindi non la possono capire tutti.”
                            Marcello Mastroianni

                            Comment


                            • #44
                              Per tacere delle zanzare
                              no delta martini...no party


                              Il problema dell umanità è che gli stupidi son pieni di certezze, mentre le veri menti son piene di dubbi (cit)

                              Comment


                              • #45
                                repubblica non scriverebbe mai qualcosa che possa mettere in "cattiva luce" i clandestini

                                Comment

                                Working...
                                X