Announcement

Collapse
No announcement yet.

Reddito di cittadinanza: dall’Inps 5mila euro a immigrato.

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Reddito di cittadinanza: dall’Inps 5mila euro a immigrato.

    Ce l'avete da parte da 'na bella scorta de bestemmie e improperi vari?

    Bene....stavolta ne servono tante ma tante....se qualcuno bestemmia anche per me che ho smesso anni fa...me farebbe un gran favore,grazie.


    Reddito di cittadinanza: dall’Inps 5mila euro a immigrato. Non serve neanche la documentazione

    Cinquemila euro a testa. È la cifra in arrivo per la quasi totalità degli immigrati extracomunitari, che hanno chiesto il reddito di cittadinanza. La circolare Inps è datata 3 dicembre. È già reperibile sul sito dell’Inps. Al di là del burocratese, il testo conferma quanto già disposto dal decreto del governo. Il testo spiega che il decreto del ministero del Lavoro di concerto con gli Esteri ha definito l’ambito di applicazione della norma sui documenti da produrre per ottenere la carta Rdc.

    Reddito di cittadinanza: il calcolo degli arretrati


    L’Inps ha infatti confermato che per le istanze prodotte a partire dal mese di aprile 2019 da parte dei cittadini non comunitari e non presenti nell’elenco, sarà immediatamente disposto il rilascio della tessera del reddito di cittadinanza. Contestualmente al rilascio della card verrà predisposto anche il primo pagamento del mese di sussidio spettante. Successivamente l’Inps darà disposizione a Poste Italiane, di provvedere a ricaricare la card anche con le mensilità arretrate spettanti a ciascun beneficiario, in base alla data di presentazione della domanda e dopo aver verificato la permanenza dei requisiti necessari per rientrare tra i beneficiari.

    Visto che le richieste sono partite nell’aprile scorso e che verranno distribuiti gli arretrati, il conto è preso fatto. Calcolando 780 euro al mese, ogni extracomunitario riceverà circa cinquemila euro dall’Istituto di previdenza nazionale. Sono quegli stessi soggetti che dovrebbero pagarci le pensioni.

    L’Inps sarà severissima con migranti svizzeri e giapponesi

    I soli richiedenti obbligati alla presentazione della documentazione completa sono quelli provenienti da: Bhutan, Corea, Figi, Hong Kong, Giappone, Islanda, Kosovo, Kirghizistan, Kuwait, Malaysia, Nuova Zelanda, Qatar, Ruanda, Repubblica di San Marino, Santa Lucia, Singapore, Taiwan, Tonga, Svizzera.

    Il solo Stato africano nella lista è quello del Ruanda. Gli immigrati del resto dell’Africa sono esentati. Insomma, la quasi totalità degli immigrati avrà il rdc compilando solo la domanda. Discorso analogo per gli immigrati dall’Asia. Saranno costretti a produrre documentazione solo malesi, coreani, giapponesi e cittadini di Singapore, Hong Kong e Taiwan. Cittadini che, in genere, in Italia vengono in vacanza. L’Inps sarà invece, molto zelante nei confronti degli immigrati svizzeri, islandesi e neozelandesi. Nazioni dalle quali, notoriamente, arrivano zero flussi migratori. Non ci resta che piangere.


    Fonte secoloditalia.it

  • #2
    speriamo sia bufalona...altrimenti forkoni e vanghe

    Comment


    • #3
      Penso sia una bufala ma mi chiedo come mai le scrivano .

      Se invece è vera , ci sta bene perchè siamo un popolo di sornioni .
      Originally posted by Luca990
      al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

      Comment


      • #4
        La circolare dell'INPS che è linkata è 'na bufala?

        Comment


        • #5

          Fosse vero....
          Che poi se magna pure le sardine

          La Desmosedici è una moto difficile, quando dai gas vibra e si muove, ma è una sua prerogativa perchè se non ti fai spaventare vedi che tutto funziona. [Casey Stoner]

          AIUTATEMI PER FAVORE CON QUESTA PETIZIONE : 125 in superstrada


          https://www.change.org/p/ministero-d...edium=copylink

          Basta un click

          Comment


          • #6
            'stardo di un monikaf, prima m'hai mandato di traverso la cenetta, poi mo' che ho voluto rileggere perché non ci credevo pure la nottata
            che te viene in mente de postà ste cose?
            non si può andare oltre l'indecenza

            Comment


            • #7
              se io, da cittadino italiano, vado in usa, con visto e passaporto, quando decadono i requisiti per il visto (tra i quali la capacita' di provvedere economicamente a se stessi), mi buttano fuori, senza tante stronzate.
              immigrati, regolari, che non hanno i requisiti per restare qui, perche' se sono disoccupati e' ovvio che siano un peso e non producano, devono essere regolarmente allontanati.
              nel merito dei clandestini manco ci entro, quelli in un paese civile non entrano e basta... ma l'immigrazione, ovunque nel mondo, e' regolata in modo da non pesare sullo stato (e sui cittadini).
              non c'e' lavoro, non si rilasciano visti lavorativi... i visti lavorativi hanno tutti un limite temporale, scaduto quello, non si rinnova.
              pensioni minime da fame, rdc dato a ***** di cane, in italia chi ha veramente bisogno e' ormai abbandonato a se stesso.

              Comment


              • #8
                Anche ilmessaggero conferma la bufala.

                https://www.ilmessaggero.it/economia...i-4905009.html

                Comment


                • #9
                  Beh ragazzi ma extracomunitari regolarmente integrati io li c hiamo cittadini Italiani .

                  Quanto ai clandestini io vedo solo carcere , espulsione o integrazione . Altre strade le vedo come miccia per ricreare insofferenza .
                  Originally posted by Luca990
                  al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

                  Comment


                  • #10
                    Aiutiamoli a casa loro!
                    "La moto non è solo un pezzo di ferro, anzi, penso che abbia un'anima perché è una cosa troppo bella per non avere un'anima."

                    Comment


                    • #11
                      Prima gli italiani!

                      Giorgia
                      Sono una donna, sono cristiana
                      Genitore 1 genitore 2
                      "La moto non è solo un pezzo di ferro, anzi, penso che abbia un'anima perché è una cosa troppo bella per non avere un'anima."

                      Comment


                      • #12
                        Originally posted by Lele-R1-Crash View Post
                        Beh ragazzi ma extracomunitari regolarmente integrati io li c hiamo cittadini Italiani .

                        Quanto ai clandestini io vedo solo carcere , espulsione o integrazione . Altre strade le vedo come miccia per ricreare insofferenza .
                        Komunista!
                        "La moto non è solo un pezzo di ferro, anzi, penso che abbia un'anima perché è una cosa troppo bella per non avere un'anima."

                        Comment


                        • #13
                          Originally posted by Lele-R1-Crash View Post
                          Beh ragazzi ma extracomunitari regolarmente integrati io li c hiamo cittadini Italiani .

                          Quanto ai clandestini io vedo solo carcere , espulsione o integrazione . Altre strade le vedo come miccia per ricreare insofferenza .
                          Si però fermiamoci un attimo.
                          Concordo con te, sono cittadini italiani una volta in regola, ne hanno ( avrebbero ) diritto.
                          Però ti porto questo esempio, avevo un fornitore nigeriano, effettuava servizi di trasporto ns conto.
                          Tutto in regola, e guadagnava pure bene, essendo fornitore anche di altre realtà del territorio.
                          Tre figli, e casa popolare ( non so quanto ne avesse diritto, cmq l'aveva).
                          In Nigeria ha messo su un giro di taxi affidati a parenti, ma tutta roba sua, ed ha costruito, nel tempo, un residence per studenti con svariate locazioni.
                          Adesso ho saputo che percepisce il reddito non lavorando da un po' di tempo.
                          Per carità, alla luce della sua situazione italiana ne avrà pure diritto, ma della sua situazione di " possidente" nonché percettore di sostanziosi redditi in loco al suo paese, ne vogliamo tenere conto al fine dell'erogazione del rdc? E magari invece che a lui lo diamo ad un altro realmente nullatenente e bisognoso? Perché nella sua situazione ce ne sono un sacco che nei loro paesi hanno case, terre, attività, che bene o male costituiscono un reddito. E se hai un reddito, anche se da un'altra parte, che azzo vuoi, pure il rdc? Ed in ogni caso, almeno faccelo sapere, poi vediamo eh.
                          Invece mancu pu cazz, lui non è tenuto a certificare niente, perché non è del Kirghikistain, Bhutan e altre amenità del genere che in Italia ce ne saranno 10 in tutto.
                          Io in Olanda, anzi in the Netherlands, chiamamoli come si deve, devo dichiararare tutta la mia situazione reddituale italiana e viceversa, ma non per avere agevolazioni, solo per non incorrere in situazioni anche solo vagamente "sospette". E pagare le tasse di qua e di là, ove occorresse.
                          E allora?
                          Noi elargiamo denaro e sostegno ad cazzum, senza manco sincerarci delle situazioni?
                          Manco fossimo la Germania, mentre invece non c'abbiamo un euro.
                          O no?
                          Last edited by springer; 05-12-19, 13:48.

                          Comment


                          • #14
                            Ah guarda ... su questo non ci piove . Potrei portarti l'esempio di un Ukraino che ha vissuto e lavorato duramente in Italia per qualche anno , forse un decennio . Col gruzzoletto tenuto da parte ora è tornato in Ukraina con moglie e 4 figli . Ha aperto una sua attività e se la gode alla grande (mi manda caviale come si deve ed altri omaggini ogni anno )

                            Lui non percepisce RDC ma all'atto pratico della cosa , ha preso del "capitale" dall'Italia per spostarlo all'estero .

                            Tutto bene , tutto regolare ma probabilmente è l'ennesima conferma che incentivare tutto il mondo a venire in Italia non è cosi positivo come dice la boldini e compagnia santa ...
                            Originally posted by Luca990
                            al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by Lele-R1-Crash View Post
                              Ah guarda ... su questo non ci piove . Potrei portarti l'esempio di un Ukraino che ha vissuto e lavorato duramente in Italia per qualche anno , forse un decennio . Col gruzzoletto tenuto da parte ora è tornato in Ukraina con moglie e 4 figli . Ha aperto una sua attività e se la gode alla grande (mi manda caviale come si deve ed altri omaggini ogni anno )
                              Succedeva molto e succede ancora con gli Italiani che lavorano in Svizzera.
                              CLICK

                              Comment

                              Working...
                              X