Announcement

Collapse
No announcement yet.

Barcellona pianta della città

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Barcellona pianta della città

    Che città incredibile.. pare studiata a tavolino dall'inizio..


  • #2
    Non mi piace molto... troppo "americana" la disposizione

    Comment


    • #3
      quelli in foto è l'Eixaple, ampliamento in catalano, progettato nel XIX da Cerdà

      dal punto di vista urbanistico è un capolavoro


      "Al TT del '78, l'anno del suo ritorno, partiva 50 secondi dopo di me. Mi raggiunse dopo 33 miglia. Non potevo credere ai miei occhi. Dopo avermi sorpassato, prima di entrare in un curvone, si voltò brevemente per farmi ciao con la manina e subito sparì come un fantasma. Lo rividi solo al traguardo." Helmuth Dahne racconta di Mike the bike Hailwood

      Comment


      • #4
        Originally posted by Virgo View Post
        Non mi piace molto... troppo "americana" la disposizione
        ci metterei la firma per avere quella disposizione al posto del gomitolo di lana che e' roma, citta' di me.... !
        Mipiacciami su FB: www.facebook.com/pepoufficiale daje!!!
        twitter: @pepoufficiale
        instagram: pepoufficiale

        Comment


        • #5
          Originally posted by mito22 View Post
          Che città incredibile.. pare studiata a tavolino dall'inizio..


          dicesi pianificazione urbanistica


          dimenticavo :

          FORZA BARCA

          Comment


          • #6
            qui da noi è da mo che c'è e si chiama Graticolato Romano
            Altro che Manhattan e Barcellona
            Campodarsego è una comunità che topograficamente fa parte della "CENTURIAZIONE" romana di Padova "CIS MUSONEM" (al di qua del fiume Muson), detta GRATICOLATO ROMANO.
            Il centro di Campodarsego è infatti attraversato da due importanti arterie stradali romane, LA VIA AURELIA (oggi Strada del Santo, a ricordo del passaggio di S.Antonio, morente) e la VIA CALTANA.

            IL GRATICOLATO ROMANO

            Le guerre degli ultimi decenni A.C. avevano ridotto a livello disastroso l'economia di Roma: vinto Antonio e Cleopatra, Ottaviano Augusto fuse il tesoro d'Egitto in monete per compensare i numerosi eserciti, ma questa operazione non bastò: aveva promesso terre e premi ai veterani e ora doveva mantenere la promessa! Fu così che l'imperatore Augusto fece bonificare delle terre e le distribuì ai soldati quale compenso per la fedeltà all'impero e per l'impegno profuso nelle guerre. La centuriazione del terreno (= la bonifica del terreno e la distribuzione ai soldati dei terreni) che coinvolge il nostro territorio è verosimilmente frutto della riforma Augustea.
            I due assi principali "Cardine" e "Decumano" costituivano le basi su cui venivano poi tracciati i cardini e i decumani primari fino ad ottenere i quadri di 2400 piedi romani.
            Il cardine massimo del nostro territorio è la via Aurelia; il decumano massimo invece è la strada Desman, da cui il nome.
            I quadri di terreno, detti centurie, che si ottennero per i soldati nella nostra zona furono di 710,40 metri per 710,40 (2400 piedi romani). Il graticolato romano era costituito da 615 centurie per circa 3000 appezzamenti di terreno assegnati: un bel numero per quei tempi!
            I grandi signori, proprietari di terre, in genere abitavano in città e avevano schiavi o servi della gleba in campagna, nei casoni. Ogni assegnatario, alla consegna del terreno, si assumeva anche l'onere di tenerlo pulito, coltivato, ordinato nei deflussi d'acqua: una vera e proria opera d'arte che giunge a noi intatta dopo venti secoli. Restano anche alcuni oggetti di vita quotidiana e alcuni manufatti di quel periodo.


            Sti pivelli copioni

            Comment


            • #7
              Originally posted by Potanik74 View Post
              quelli in foto è l'Eixaple, ampliamento in catalano, progettato nel XIX da Cerdà

              dal punto di vista urbanistico è un capolavoro

              igiene, circolazione urbana ed un'equa politica fondiaria
              "FOIED VINO PIPAFO, CRA CAREFO"

              Comment


              • #8
                La strada obliqua che si vede benissimo è la DIAGONAL...attraversa tutta Barcellona,se non ricordo male.....

                Comment


                • #9
                  sorry...doppio post.

                  Comment


                  • #10
                    ricordi bene monikaf... e la piazza tonda in fondo è Glories all'incrocio delle 3 arterie + grandi di Barca (di cui una è proprio la diagonal)

                    la foto deve essere vecchia perchè manca la torre Agbar, il famoso "pisellone" colorato progettato da Nouvel


                    "Al TT del '78, l'anno del suo ritorno, partiva 50 secondi dopo di me. Mi raggiunse dopo 33 miglia. Non potevo credere ai miei occhi. Dopo avermi sorpassato, prima di entrare in un curvone, si voltò brevemente per farmi ciao con la manina e subito sparì come un fantasma. Lo rividi solo al traguardo." Helmuth Dahne racconta di Mike the bike Hailwood

                    Comment


                    • #11
                      Originally posted by Potanik74 View Post
                      ricordi bene monikaf... e la piazza tonda in fondo è Glories all'incrocio delle 3 arterie + grandi di Barca (di cui una è proprio la diagonal)

                      la foto deve essere vecchia perchè manca la torre Agbar, il famoso "pisellone" colorato progettato da Nouvel
                      Che dovrebbe essere il tuo edificio preferito, giusto?


                      Dukati. Se la conosci...la eviti!


                      Comment


                      • #12
                        Originally posted by Potanik74 View Post
                        ricordi bene monikaf... e la piazza tonda in fondo è Glories all'incrocio delle 3 arterie + grandi di Barca (di cui una è proprio la diagonal)

                        la foto deve essere vecchia perchè manca la torre Agbar, il famoso "pisellone" colorato progettato da Nouvel
                        Che dovrebbe essere il tuo edificio preferito, giusto?


                        Dukati. Se la conosci...la eviti!


                        Comment


                        • #13
                          è uno spettacolo di città---ogni quadrilatero misora 100m...be fatto....i italia ti perdi anche nelle periferie...
                          Originally posted by giuseppe_d
                          ahò

                          mò non è per difendere i cessi rossi ma in 12 mesi hanno fatto 5 CINQUE moto, 2 motori, una marea di pedane e forcelloni e non si sa quanti step di elettronica seguendo le indicazioni del dream team....


                          Comment


                          • #14
                            Originally posted by oscarpro View Post
                            è uno spettacolo di città---ogni quadrilatero misora 100m...be fatto....i italia ti perdi anche nelle periferie...
                            dici che è moldo diversa?

                            Calcola però che noi l abbiam fatta 2000 anni fa
                            loro ci son arrivati ora
                            alla faccia di quanto sono più avanti

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by giuseppe_d View Post
                              Che dovrebbe essere il tuo edificio preferito, giusto?



                              eccoti... appena senti parlare di piselloni, arrivi in picchiata come un falco goloso... :tollydesmo:


                              "Al TT del '78, l'anno del suo ritorno, partiva 50 secondi dopo di me. Mi raggiunse dopo 33 miglia. Non potevo credere ai miei occhi. Dopo avermi sorpassato, prima di entrare in un curvone, si voltò brevemente per farmi ciao con la manina e subito sparì come un fantasma. Lo rividi solo al traguardo." Helmuth Dahne racconta di Mike the bike Hailwood

                              Comment

                              Working...
                              X