Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

La musica del momento fa veramente schifo. Cari cantanti, potreste impegnarvi un po’?

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #1

    La musica del momento fa veramente schifo. Cari cantanti, potreste impegnarvi un po’?

    ll mondo non ha solo bisogno di distrazioni, che è l’alibi principale di tutti quelli che stanno immettendo pessimo materiale sul mercato, il mondo ha anche bisogno di bellezza

    ari artisti della musica, questo è un appello che quasi certamente verrà totalmente ignorato, ma tentar non nuoce, se solo fosse possibile insinuare anche un solo piccolo infinitesimale dubbio nella coscienza dei più. Detto senza alcuna acredine, c’è un problema piuttosto evidente: la produzione musicale del momento fa veramente schifo.

    Esce roba in continuazione, presunti successi a ripetizione, ma il livello stagionale si è drammaticamente abbassato, le parole «ferragosto», «bolle» o «bollicine», «spiaggia», «bagnasciuga» non sono mai state usate tanto all’interno di canzoni, neanche negli anni Sessanta, i pezzi che escono sono modesti, coprono sì e no il minimo sindacale, sono fiacchi anche al livello primario del puro intrattenimento, non c’è nulla da cantare con autentica passione, sembrano tutti dolcini fatti con ingredienti scadenti.

    Ci sono alcune eccezioni, com’è naturale che sia, ma sono sommerse da un’onda di mediocrità di inaudita potenza. Che succede? Non faccio nomi, per due ragioni, la prima è che non sarebbe giusto fare esempi scelti a campione per un discorso che invece è assolutamente generale e riguarda l’intero panorama, la seconda è pura vigliaccheria.

    È estate anche per chi scrive e non c’è alcuna voglia di sopportare shitstorm violente a copertura totale. Il termine inglese ingentilisce la questione ma vuol dire «tempesta di merda» e rende molto bene l’idea.

    C’è anche una terza ragione. Questo è un appello accorato, non vuole generare odio, al contrario vorrebbe fare appello alla coscienza di chi fa musica.

    Il mondo non ha solo bisogno di distrazioni, che è l’alibi principale di tutti quelli che stanno immettendo pessimo materiale sul mercato, il mondo ha anche, direi soprattutto, bisogno di bellezza. È quella che manca, perché se il mondo è pieno di orrori, non si combatte la bruttezza facendo finta che la spiaggia sia la soluzione di tutti i mali, intanto perché ovviamente non è vero, e con i cambiamenti climatici è sempre meno vero, l’orrore si combatte con l’unica vera arma a disposizione della musica, ovvero creare qualcosa di bello, che ci unisca, che ci emozioni, che ci faccia sentire orgogliosi di appartenere al genere umano, impresa di questi tempi assai difficile è vero, ma pur sempre da tentare.

    Insomma se proprio volessero assumersi un briciolo di responsabilità, i cantanti dovrebbero sforzarsi di più, tentare di immaginare canzoni che possano essere davvero di conforto, anche struggente, doloroso, intenso, ma soprattutto autentico, non un mare di plastica inquinante e insapore, canzoni da vivere col cuore, come direbbe Barbara D’Urso, e non solo col battito dei contatori di denaro.

    notizia da:Espresso.repubblica.it

  • Font Size
    #2
    Complimenti per il Thread, che in parte condivido, essendo felicemente intrappolato dal 1970 da Jimi Hendrix, il suo grande amico e amore della mia vita, Eric Clapton.

    David Gilmour, Ritchie Blackmore, Mark Knopfer e dal 2.000 Stef Burns completano la mia vita musicale.

    Nonostante abbiano più di 40anni suonerei per ore "The dark side of the moon", "Just one night", "The Wall" e i Cream

    Altro non suono con la mia Blackie


    Last edited by MAX_rr; 24-11-22, 18:01. Reason: Aggiunta una frase

    Comment


    • Font Size
      #3
      Originally posted by MAX_rr View Post
      Complimenti per il Thread, che in parte condivido, essendo felicemente intrappolato dal 1970 da Jimi Hendrix, il suo grande amico e amore della mia vita, Eric Clapton.

      David Gilmour, Ritchie Blackmore, Mark Knopfer e dal 2.000 Stef Burns completano la mia vita musicale.

      Nonostante abbiano più di 40anni suonerei per ore "The dark side of the moon", "Just one night", "The Wall" e i Cream

      Altro non suono con la mia Blackie


      Molto bella la tua chitarra, soprattutto perché tu la suoni...c'è gente invece che si compra chitarre costose solo per tenerle in bella mostra illudendosi di essere chitarristi.....con l'unico risultato che esponendole in bellavista come fossero salami e prosciutti, danno solo l'idea di stare in un misero Hard Rock Café di quart'ordine !

      Comment


      • Font Size
        #4
        Originally posted by Semiramide View Post

        Molto bella la tua chitarra, soprattutto perché tu la suoni...c'è gente invece che si compra chitarre costose solo per tenerle in bella mostra illudendosi di essere chitarristi.....con l'unico risultato che esponendole in bellavista come fossero salami e prosciutti, danno solo l'idea di stare in un misero Hard Rock Café di quart'ordine !
        Questa dei salami e prosciutti è bellissima

        Comment


        • Font Size
          #5
          Originally posted by Semiramide View Post

          Molto bella la tua chitarra, soprattutto perché tu la suoni...c'è gente invece che si compra chitarre costose solo per tenerle in bella mostra illudendosi di essere chitarristi.....con l'unico risultato che esponendole in bellavista come fossero salami e prosciutti, danno solo l'idea di stare in un misero Hard Rock Café di quart'ordine !
          Di figli di babbo capricciosi con chitarre esposte da far vedere agli amici c’è pieno, credono di fare i chitarristi lumandosi le chitarre che hanno comprato e poi non suonano con la scusa falsa che non hanno tempo o per colpa del lavoro… sono sfigati come i motociclisti da bar

          Comment


          • Font Size
            #6
            Io ascolto METAL dal 1980 del resto non mi interessa

            Comment


            • Font Size
              #7
              il successo planetario dei maneskin fa capire molte cose.
              bleah 🤮

              Comment


              • Font Size
                #8
                Aridatece Britni Spirs🤣🤣🤣
                Io credo di aver avuto la fortuna che in casa mia ci sia stata molta musica e di vario genere…
                Sono cresciuto ascoltando rock anni 50, diventando pazzo per “Johnny B. Goode del grande Chuck Berry”,
                per poi innamorarmi di Jimi Hendrix (anche per colpa di un signore, amico di mio padre, che possiede da oltre 30anni una Strato made in Usa)…
                Poi alle medie, col fatto che avevo iniziato a prendere lezione di chitarra, mi è partito il periodo Guns n Roses finito quando le mie orecchie hanno iniziato ad ascoltare qualche virtuoso della chitarra (soprattutto Paul Gilbert e Yngwie Malmsteen) senza mai abbandonare il mitico Hendrix…
                Col passare del tempo ho aggiunto al mio bagaglio gente come i Pink Floyd, i Led Zeppelin, gli Eagles, i Creedence Clearwater Revival, i Lynyrd Skynyrd Stevie Ray Vaughan e John Mayer (quest’ultimo è un chitarrista contemporaneo che ha tirato fuori dei pezzoni)…Ovvio: molto di ciò è stato dettato dal fatto che ho voluto impare a suonare (parola grossa, diciamo che strimpello) uno strumento…
                Comunque a volte credo di non esser nato nel periodo e nel posto giusto🤣

                Comment


                • Font Size
                  #9
                  Sarà ma io apprezzo un po' di tutto e dei giovani d'oggi x esempio mi piacciono i Greta Van Fleet MAX_rr ascoltali e rimarrai sorpreso,fanno un bel rock,nel pop ho ascoltato dei pezzi della Amoroso di questo '22 fatti e cantati veramente bene (considerate che nn la ascolto),non dimentichiamoci poi U2, Springsteen e la sempreverde Madonna che non ne sbaglia una....sul metal ho solo l'imbarazzo della scelta perché tra Rammstein/Ozzy e compagnia bella anche loro hanno fatto dei bei lavori,ascolto anche altra roba ma magari non ho esperienza x cui non nominare nessuno sarebbe meglio, sempre premesso che i gusti sono gusti.

                  Comment


                  • Font Size
                    #10
                    Originally posted by smanettone75 View Post
                    Sarà ma io apprezzo un po' di tutto e dei giovani d'oggi x esempio mi piacciono i Greta Van Fleet MAX_rr ascoltali e rimarrai sorpreso.
                    No grazie, preferisco ascoltare e suonare 90 minuti di Just one night per la milionesima volta

                    Apprezzare un pò di tutto, secondo me vuol dire non apprezzare nessuno.

                    O segui un genere di musica o la testa va in confusione ad apprezzare un pò di tutto.

                    Guarda il mio avatar a 23 anni cin una Gibson 335 che numeri! Questo rafforza le scritte sui muri di Londra a fine anni '60 "Clapton is God"



                    Comment


                    • Font Size
                      #11
                      Originally posted by MAX_rr View Post
                      […]

                      Apprezzare un pò di tutto, secondo me vuol dire non apprezzare nessuno.

                      O segui un genere di musica o la testa va in confusione ad apprezzare un pò di tutto.

                      […]
                      Per quanto mi riguarda (quindi mia personalissima opinione) non è così…
                      Anche perché, se vai a leggere ciò che dicono i grandi chitarristi quanti di loro hanno ascoltato vari generi prima di avere il loro stile?!?!?
                      Un esempio che mi ha lasciato di stucco riguarda il grande Eddie Van Halen: da ragazzo aveva imparato tutti gli assoli di Clapton, nonostante poi sia diventato un chitarrista hard rock/metal…
                      Yngwie Malmsteen ossessionato da Bach (quindi musica classica) è diventato un chitarrista neoclassical metal che shredda da paura…
                      Secondo me ascoltare vari generi può solo far bene…

                      Comment


                      • Font Size
                        #12
                        Originally posted by Karl88 View Post

                        Per quanto mi riguarda (quindi mia personalissima opinione) non è così…
                        Anche perché, se vai a leggere ciò che dicono i grandi chitarristi quanti di loro hanno ascoltato vari generi prima di avere il loro stile?!?!?
                        Un esempio che mi ha lasciato di stucco riguarda il grande Eddie Van Halen: da ragazzo aveva imparato tutti gli assoli di Clapton, nonostante poi sia diventato un chitarrista hard rock/metal…
                        Yngwie Malmsteen ossessionato da Bach (quindi musica classica) è diventato un chitarrista neoclassical metal che shredda da paura…
                        Secondo me ascoltare vari generi può solo far bene…
                        Per cortesia non parlare del DlO Eddie Van Halen senza ricordare che ha riesumato il tapping, l'ha rielaborato facendolo SUO e lasciando sbigottiti gli influenti chitarristi dell'epoca.

                        Poi scrivi tutte le tue opinioni che vuoi

                        Comment


                        • Font Size
                          #13
                          Originally posted by MAX_rr View Post
                          Per cortesia non parlare del DlO Eddie Van Halen senza ricordare che ha riesumato il tapping, l'ha rielaborato facendolo SUO e lasciando sbigottiti gli influenti chitarristi dell'epoca.

                          Poi scrivi tutte le tue opinioni che vuoi
                          Sarà fatto
                          Notte e Pace
                          Last edited by Karl88; 26-11-22, 23:46.

                          Comment


                          • Font Size
                            #14
                            Originally posted by Karl88 View Post

                            Per quanto mi riguarda (quindi mia personalissima opinione) non è così…
                            Anche perché, se vai a leggere ciò che dicono i grandi chitarristi quanti di loro hanno ascoltato vari generi prima di avere il loro stile?!?!?
                            Un esempio che mi ha lasciato di stucco riguarda il grande Eddie Van Halen: da ragazzo aveva imparato tutti gli assoli di Clapton, nonostante poi sia diventato un chitarrista hard rock/metal…
                            Yngwie Malmsteen ossessionato da Bach (quindi musica classica) è diventato un chitarrista neoclassical metal che shredda da paura…
                            Secondo me ascoltare vari generi può solo far bene…
                            La vedo come te,ho il mio genere preferito che è un po' hard rock/metal/punk ma mi piace ascoltare un po' di tutto,pure Pavarotti.

                            Comment

                            X
                            Working...
                            X