Announcement

Collapse
No announcement yet.

Sempre più città vietano le BICICLETTE

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Sempre più città vietano le BICICLETTE

    E' una guerra a suon di ordinanze e divieti quella dei comuni italiani contro i ciclisti. Da Livigno a Venezia, da Lipari fino a Ravenna e pure a Trieste, cresce il numero delle città che vietano il transito alle biciclette nei centri storici. Adesso è la volta di Desenzano del Garda, che si aggiunge alla lista degli "insofferenti" e non consente l'accesso sulle due ruote ecologiche anche sul lungolago.

    "Le bici intralciano i pedoni, vanno zigzagando nelle vie dello shopping, in barba alla buona educazione - dice qualcuno a Desenzano –. Il loro parcheggio disordinato rovina gli scorci più pittoreschi del paese". Sarà per questo motivo, forse, che il primo cittadino della località turistica sul Garda ha bandito le due ruote dalle pregiate vie cittadine, così come il sindaco della vicina Salò che si limita, però, ai soli mesi estivi.

    Ma sono molti altri i comuni che vietano l'accesso ai ciclisti nelle aree della zona a traffico limitato. Tra questi Rovereto, Ravenna e Legnano. "Bisogna tutelare l'incolumità dei pedoni", dice il sindaco della provincia di Milano.

    Venezia, da sempre di vocazione acquatica e pedonale, concede l'uso dei pedali solo ai bambini e in orari stabiliti. Il futuro delle bici in città sembra insomma quello di essere legate a un palo. E forse neppure quello. visto che ci sono molte amministrazioni che vietano e multano anche il "parcheggio".
    da tgcom24


  • #2
    Originally posted by mito22 View Post
    E' una guerra a suon di ordinanze e divieti quella dei comuni italiani contro i ciclisti. Da Livigno a Venezia, da Lipari fino a Ravenna e pure a Trieste, cresce il numero delle città che vietano il transito alle biciclette nei centri storici. Adesso è la volta di Desenzano del Garda, che si aggiunge alla lista degli "insofferenti" e non consente l'accesso sulle due ruote ecologiche anche sul lungolago.

    "Le bici intralciano i pedoni, vanno zigzagando nelle vie dello shopping, in barba alla buona educazione - dice qualcuno a Desenzano –. Il loro parcheggio disordinato rovina gli scorci più pittoreschi del paese". Sarà per questo motivo, forse, che il primo cittadino della località turistica sul Garda ha bandito le due ruote dalle pregiate vie cittadine, così come il sindaco della vicina Salò che si limita, però, ai soli mesi estivi.

    Ma sono molti altri i comuni che vietano l'accesso ai ciclisti nelle aree della zona a traffico limitato. Tra questi Rovereto, Ravenna e Legnano. "Bisogna tutelare l'incolumità dei pedoni", dice il sindaco della provincia di Milano.

    Venezia, da sempre di vocazione acquatica e pedonale, concede l'uso dei pedali solo ai bambini e in orari stabiliti. Il futuro delle bici in città sembra insomma quello di essere legate a un palo. E forse neppure quello. visto che ci sono molte amministrazioni che vietano e multano anche il "parcheggio".
    da tgcom24
    Sono d'accordo

    Inviato dal mio ASUS_Z017D utilizzando Tapatalk

    "Non basta avere una moto per essere un motociclista"

    Comment


    • #3
      Da ciclista sono d'accordo
      "Fatti non foste a viver come bruti,
      ma per seguir virtute e canoscenza"
      INFERNO XXVI

      Comment


      • #4
        Per esperienza diretta smentisco quella riferita a Livigno. Solamente per il mese di agosto, è stato vietato il transito IN BICICLETTA per 800 mt in AREA PEDONALE (non si riesce a camminare a piedi a momenti)



        Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

        Comment


        • #5
          Condivido il pensiero di non farle entrare nelle vie pedonali già molto affollate e strette..è un peccato per il turista che dai campeggi arriva al centro in bici,ma qualche regola serve anche in questo settore..
          Eh si si ;la moto logora chi non là
          Factory www.badboys-performance.it
          Squadra corse www.speedone.it

          Team Speed One 2014: 2 Posto Trofeo Interforze Cat 600 :2:
          Team Speed One 2013 : i Motoestate Categoria Naked 2 assoluti:2: -1 Trofeo Suzuki Naked Gladius 2013:1:
          Team Speed One 2013 :: Trofeo Motodiserie 600 3 Posto Assoluto :3:
          Team Speed One -Coppa Italia 2012: 1 Trofeo Motorex 600 2012 :1:
          Team Speed One -Coppa Italia 2011: 1 Dunlop Cup Gp 600 2011 :1:

          Comment

          Working...
          X