Announcement

Collapse
No announcement yet.

Ducati e un vantaggio tecnico smarrito. Così Marquez fa la differenza

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Ducati e un vantaggio tecnico smarrito. Così Marquez fa la differenza

    MotoGP, Motomondiale 2019: Ducati e un vantaggio tecnico smarrito. Così Marquez fa la differenza




    La stagione 2019 del Motomondiale si è aperta in Qatar con la convincente vittoria di Andrea Dovizioso e della sua Ducati, frutto di una guida pulita ed efficace da parte del forlivese ma anche del preciso e minuzioso lavoro dei tecnici del marchio italiano durante l’inverno. La brillantezza tecnica del mezzo era dovuta infatti, tra le altre cose, a una pinna montata sul forcellone volta a incanalare il flusso dell’aria sulla gomma posteriore per contrastarne il surriscaldamento e migliorare la deportanza generale, soluzione provata fin dai test pre-stagionali e approvata dopo attenta richiesta dalla Federazione. Ritrovatisi a inseguire dopo il primo appuntamento, i rivali di Ducati (che erano stati precedentemente avvertiti della novità) hanno presentato immediato reclamo al termine del GP, non ricevendo però, come preventivabile, alcun seguito a tale protesta in termini di sanzioni.


    Nonostante la vicenda si sia chiusa senza provvedimenti lo strascico della situazione si è palesato sin dal GP successivo in Argentina; Marc Marquez è tornato immediatamente a dettare la propria legge, risultando quasi ingiocabile sul passo su ogni tracciato a cavallo di una Honda che sembra sia stata costruita appositamente per lui, visto l’abissale divario di prestazione che intercorre tra il sette volte campione del mondo e tutti gli altri che la guidano; sebbene non possa essere messo minimamente in dubbio lo strapotere tecnico personale del campionissimo di Cervera è infatti difficilmente ipotizzabile che piloti del calibro di Cal Crutchlow e Jorge Lorenzo in particolare possano accusare un così alto ritardo in ogni condizione, non solo nei confronti di Marc ma anche dei rivali delle altre scuderie. Honda ha deciso, giustamente, di puntare tutto sul proprio gioiello che sta ampiamente ripagando la casa giapponese con dei continui capolavori in pista.


    La situazione si è così immediatamente ribaltata per Dovizioso e la Ducati, complici anche gli atavici problemi in percorrenza di curva sorti in modo particolare dal GP di Austin che si sono rivelati un vero tallone d’Achille nelle ultime corse e hanno impedito al consolidato sodalizio tutto italiano di restare più vicino alle performance di Marquez. In Francia abbiamo assistito a un parziale recupero di prestazione rispetto ai due atti precedenti, per certi versi anche non del tutto preventivato stando alle dichiarazioni dello stesso team, che ha portato il forlivese e il compagno Danilo Petrucci (con l’aggiunta di Jack Miller del Team Pramac) a essere i più immediati inseguitori dello spagnolo, ma mai in grado d’impensierire davvero il vincitore.


    Se Marquez è lasciato libero di esprimersi al massimo delle sue capacità, con una moto che sente di poter adattare perfettamente a ogni sua piccola richiesta, diventa impossibile pensare di poterlo sfidare a viso aperto. Il Team di Borgo Panigale sembra attualmente avanti a Yamaha e Suzuki soprattutto per quanto concerne la duttilità e l’adattamento alle varie configurazioni dei diversi tracciati, punto storicamente debole della M1 di Valentino Rossi e Maverick Viñales nelle ultime stagioni, e deve cercare di risolvere al più presto i limiti attuali del progetto per rimettere pressione sulle spalle del pluricampione del Team Repsol e ravvivare una stagione altrimenti destinata alla noia. Rispetto all’anno scorso lo spagnolo ha infatti curiosamente gli stessi punti (con identici piazzamenti, in ordine differente), mentre Dovizioso ne ha conseguiti ben quarantuno in più, sintomo ulteriore che, sebbene la sfida possa apparire molto ardua, le possibilità per invertire la rotta e portare un attacco ci sono ancora tutte.

    https://www.oasport.it/2019/05/motog...la-differenza/











  • #2
    Maddai vantaggio tecnico smarrito

    Ma lo vedete quanto gas dà Marquez in uscita di curva! È lì che sfrutta ogni cm, dove può dà gas prima anche in percorrenza..

    Suvvia, Dovizioso deve mettersi il cuore in pace, manco con la superiorità tecnica lo vince il mondiale con Marquez
    http://tinypic.com/m/fyzb4g/3

    Comment


    • #3
      Sono sempre più dell'idea che sia il Dovi che un pilota di auto tedesco lo scorso anno abbiano buttato nel cesso una grossa chance, a furia di errori, di vincere il titolo.

      Comment


      • #4
        Ci vorrebbe un pilota che fosse in grado di metterci quel qualcosina in più dove il mezzo non può arrivare, ma non c'è.
        "La moto non è solo un pezzo di ferro, anzi, penso che abbia un'anima perché è una cosa troppo bella per non avere un'anima."

        Comment


        • #5
          Originally posted by LucaDB6 View Post
          Ci vorrebbe un pilota che fosse in grado di metterci quel qualcosina in più dove il mezzo non può arrivare, ma non c'è.
          C'è ed è variopinto










          Comment


          • #6
            Diciamo che la unico che potrebbe è a pescare e comunque fuori allenamento
            http://tinypic.com/m/fyzb4g/3

            Comment


            • #7
              Originally posted by abhi View Post
              diciamo che la unico che potrebbe è a pescare e comunque fuori allenamento :d
              ....












              Comment


              • #8
                Originally posted by MAX_rr View Post
                ....



                Inviato dal mio AUM-L29 utilizzando Tapatalk

                http://tinypic.com/m/fyzb4g/3

                Comment


                • #9
                  Comunque un grande sotto ogni punto di vista, ad avere il suo talento anche io avrei fatto uguale..
                  Un po' di gloria, un botto di soldi per assicurarsi un futuro tranquillo, e via a farmi i cazzi miei
                  http://tinypic.com/m/fyzb4g/3

                  Comment


                  • #10
                    I prossimi due GP sono nettamente favorevoli a Ducati, e saranno la prova del 9 per il valore della Ducati 19
                    IMHO con minor ELE ha perso pure un po' di guidabilità, e già era poca ...
                    Fortunatamente basta far la cosa giusta e si recupera subito, sfortunatamente bisogna vedere se la fanno

                    Qui in un circuito stopandgo e da pelo sono riusciti a far bene ... ma senza impensierire MM
                    Ridicolo il discorso dei 40 punti in + di Dovi ... con due cadute nel 18 ci mancherebbe altro, no?
                    .
                    E' dal 2007 che dico di GONFIARE le Gomme, Prima o Poi capirete quanto sono AVANTI !!!

                    CLIKKA per Tutti i Mr.TOPIC

                    Il telaio mi sembrava troppo rigido. Poi abbiamo lavorato sulle sospensioni e non mi aspettavo un cambiamento così grande, perché la moto mi ha dato subito più fiducia" (Casey Stoner)

                    La Moto è PERICOLOSA, Più vai VELOCE e meno Tempo sei in Pericolo

                    PS: Se NON avete ricevuto risposta a PM o E-Mail, Telefonate 039 21.48.298

                    Comment


                    • #11
                      Originally posted by MAX_rr View Post
                      C'è ed è variopinto
                      Mossa geniale di Puig portarlo tra i variopinti!
                      "La moto non è solo un pezzo di ferro, anzi, penso che abbia un'anima perché è una cosa troppo bella per non avere un'anima."

                      Comment


                      • #12
                        ragazzi non è vantaggio tecnico smarrito...
                        E' che con parametri fissi : cilindri,cilindrata,litri carburante,regimi e motori disponibili in un anno, prima o poi si arriva a un livello che è difficile fare passi avanti...e i concorrenti giocoforza raggiungono le tue performance.
                        A mio avviso ducati di motore ancora qualche vantaggio ce l'ha,....ma honda le è arrivata addosso
                        La Desmosedici è una moto difficile, quando dai gas vibra e si muove, ma è una sua prerogativa perchè se non ti fai spaventare vedi che tutto funziona. [Casey Stoner]

                        AIUTATEMI PER FAVORE CON QUESTA PETIZIONE : 125 in superstrada


                        https://www.change.org/p/ministero-d...edium=copylink

                        Basta un click

                        Comment


                        • #13
                          Originally posted by abhi View Post
                          Comunque un grande sotto ogni punto di vista, ad avere il suo talento anche io avrei fatto uguale..
                          Un po' di gloria, un botto di soldi per assicurarsi un futuro tranquillo, e via a farmi i cazzi miei
                          Poca spesa tanta resa
                          "La moto non è solo un pezzo di ferro, anzi, penso che abbia un'anima perché è una cosa troppo bella per non avere un'anima."

                          Comment


                          • #14
                            Originally posted by MAX_rr View Post
                            ....

                            Uno di quelli è senza dubbio Marquez, l'altro è a pescare.
                            Rossi può essere uno dei candidati, le caratteristiche ducati vanno a fagiuolo con le sue caratteristiche.
                            Il mio desiderio sarebbe di vedere Vinales sopra Ducati (però non troppo visto che maverick mi sta sulle bale).
                            Molti sottovalutano il fatto che Miller stia crescendo in ducati e vedo in lui un possibile anti-marquez in ducati.

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by luciocabrio View Post
                              ragazzi non è vantaggio tecnico smarrito...
                              E' che con parametri fissi : cilindri,cilindrata,litri carburante,regimi e motori disponibili in un anno, prima o poi si arriva a un livello che è difficile fare passi avanti...e i concorrenti giocoforza raggiungono le tue performance.
                              A mio avviso ducati di motore ancora qualche vantaggio ce l'ha,....ma honda le è arrivata addosso
                              Gli è sempre stata addosso di Motore ... lasciando la V Max a Ducati e andando più forte in Accelerazione ...
                              Ora che Ducati ha trovato pure un'Accelerazione imbattibile, Honda ha migliorato la V Max ...

                              Essere stracciati in Curva da Suzuki dovrebbe far capire che il Motore non è il punto focale del problema ...
                              e a LeMans senza Motore le avrebbe prese pure da Yamaha che non apposto è cmq meglio di Ciclistica ...

                              Nell'articolo fanno passare Honda come quella che sbaglia a lavorare solo per MM ... mah
                              Intanto è capace di Lavorare per il Pilota ... poi si vedrà, se mette apposto pure JL avranno 3 vantaggi
                              Motore al Top, Ciclistica al Top e Messa a Punto per il Pilota al Top ... oltre ai Piloti al Top
                              Anche come messa a Punto per Gara/Circuito non gli manca nulla
                              .
                              E' dal 2007 che dico di GONFIARE le Gomme, Prima o Poi capirete quanto sono AVANTI !!!

                              CLIKKA per Tutti i Mr.TOPIC

                              Il telaio mi sembrava troppo rigido. Poi abbiamo lavorato sulle sospensioni e non mi aspettavo un cambiamento così grande, perché la moto mi ha dato subito più fiducia" (Casey Stoner)

                              La Moto è PERICOLOSA, Più vai VELOCE e meno Tempo sei in Pericolo

                              PS: Se NON avete ricevuto risposta a PM o E-Mail, Telefonate 039 21.48.298

                              Comment

                              Working...
                              X