Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

Bagnaia parla della rimonta e di Fabio Quartararo: "Forse è stato troppo in difesa"

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #1

    Bagnaia parla della rimonta e di Fabio Quartararo: "Forse è stato troppo in difesa"

    Venticinque anni e da 22 giorni è campione del mondo della MotoGP. Pecco Bagnaia, in un'intervista al sito della MotoGP (il VIDEO è visibile cliccando qui) ha ripercorso l'annata 2022, ma ha anche parlato dell'arrivo in Ducati e del suo avversario, Fabio Quartararo.




    Sulla rimonta

    "91 punti erano tanti, ma pensavo avessimo il potenziale per farcela, pensavo di non essere quel pilota lì, con alti e bassi, avevo una considerazione migliore di me e sapevo di poter combattere per il titolo e poter essere campione".

    "Ho usato ambizione e determinazione per combattere, ho iniziato ad ascoltarmi e a sentirmi molto competitivo, affrontando diversamente tutto, lavorando diversamente nel weekend di gara e restando più concentrato in gara. E ho iniziato a vincere. Mi sentivo imbattibile e quando ho finito secondo ad Aragon ero arrabbiato".

    Su Quartararo

    "Forse Fabio è stato troppo in difesa nella seconda parte di campionato. Non so se gli ho messo pressione addosso, ma di sicuro qualcosa è cambiato, nella prima parte di stagione sono stati più costanti, poi nella seconda hanno faticato”.


    A Valencia

    "Ero in una situazione migliore, lui (Fabio, ndr) era obbligato a vincere, io potevo arrivare anche quattordicesimo per conquistare il mondiale. A tre giri dalla fine Fabio era quarto e io ho realizzato che era fatta, nell’ultimo giro ho letto che ero campione del mondo!"


    La firma con Ducati

    "Quando ho firmato con Ducati era il mio sogno. A volte ho pensato se fosse stata un’ottima scelta, un ottimo team per il futuro e mi sono risposto di sì. Sapevo che vincere il mondiale era il mio sogno e sapevo che se avessi raggiunto questo traguardo con Ducati avrebbe avuto un sapore diverso. Non è stato facile, ma ho avuto una grande motivazione e sono molto orgoglioso del mio team".

    In collaborazione con Moto.it




  • Font Size
    #2
    Più che troppo in difesa, troppo in attacco, secondo me...( tolta la gara sull'acqua )

    Comment


    • Font Size
      #3
      Originally posted by Beppoz View Post
      Più che troppo in difesa, troppo in attacco, secondo me...( tolta la gara sull'acqua )
      Vero! Ha fatto troppi errori!

      Credo che vedere in ogni rettilineo le D16 che volavano e rischiare per recuperare in staccata abbia contribuito alla debacle
      Last edited by MAX_rr; 28-11-22, 19:50.

      Comment


      • Font Size
        #4
        Credo che un punto di svolta sia stata la caduta con penalità di Assen, oltre al fatto che anche nel 21", la seconda metà della stagione per Quartaro era stata molto più difficile che la prima metà.
        E' lui, è la moto ?


        Originally posted by MAX_rr View Post
        Vero! Ha fatto troppi errori!

        Credo che vedere in ogni rettilineo le D16 che volavano e rischiare per recuperare in staccata abbia contribuito alla debacle

        Comment


        • Font Size
          #5
          Originally posted by Beppoz View Post
          Credo che un punto di svolta sia stata la caduta con penalità di Assen, oltre al fatto che anche nel 21", la seconda metà della stagione per Quartaro era stata molto più difficile che la prima metà.
          E' lui, è la moto ?



          2020 uguale..era in testa prima metà stagione

          Comment


          • Font Size
            #6
            Originally posted by MAX_rr View Post
            lavorando diversamente nel weekend di gara e restando più concentrato in gara.

            metodo elegante per dire "smettere di fare il minchione lanciandola continuamente nel ghiaione come un pirla, iniziare a sfruttare la enorme superiorità tecnica e velocistica del mezzo"

            Comment


            • Font Size
              #7
              Originally posted by Beppoz View Post
              Credo che un punto di svolta sia stata la caduta con penalità di Assen, oltre al fatto che anche nel 21", la seconda metà della stagione per Quartaro era stata molto più difficile che la prima metà.
              E' lui, è la moto ?
              Probabile, però ho già letto "fenomeno" in qualche post.

              I fenomeni, al secolo Fuoriclasse, vanno forte in tutte le condizioni atmosferiche.

              Secondo me a lui bastano 2 gocce d'acqua per ritrovarlo in fondo classifica e questo la dice lunga sull'aggettivo dorato

              Comment


              • Font Size
                #8
                La consistenza di un Rossi o di un Marquez al meglio, appartengono, appunto ai fenomeni
                Io sono tra quelli che ha speso parole per Quartararo, in questo senso…vedremo.
                Credo che come moto fosse in una situazione di svantaggio, lo ha ammesso, lo stesso Bagnaia, però, un vero “cannibale”, con 91 punti di vantaggio, avrebbe dovuto vender più cara la pelle.



                Originally posted by MAX_rr View Post
                Probabile, però ho già letto "fenomeno" in qualche post.

                I fenomeni, al secolo Fuoriclasse, vanno forte in tutte le condizioni atmosferiche.

                Secondo me a lui bastano 2 gocce d'acqua per ritrovarlo in fondo classifica e questo la dice lunga sull'aggettivo dorato
                Last edited by Beppoz; 28-11-22, 23:48.

                Comment


                • Font Size
                  #9
                  Dopo un grande esordio (2019) ha risentito delle aspettative che si erano create su di lui.
                  Se non ricordo male, in quell’anno ha anche dichiarato di essersi fatto aiutare ( non se psicologo, personal coach o altro ).
                  Possiamo dire che ha un punto debole


                  Originally posted by Durim View Post

                  2020 uguale..era in testa prima metà stagione

                  Comment


                  • Font Size
                    #10
                    Originally posted by Beppoz View Post
                    La consistenza di un Rossi o di un Marquez al meglio, appartengono, appunto ai fenomeni
                    Io sono tra quelli che ha speso parole per Quartararo, in questo senso…vedremo.
                    Credo che come moto fosse in una situazione di svantaggio, lo ha ammesso, lo stesso Bagnaia, però, un vero “cannibale”, con 91 punti di vantaggio, avrebbe dovuto vender più cara la pelle.
                    Prendiamo Rossi 2004 per citare giusto un Fuoriclasse.

                    Ha lasciato un missile terra aria per una R1 senza targa... e ci ha pure vinto! Questi sono i Fuoriclasse che guidano SOPRA i problemi e vanno forte e basta.

                    Senza tante palle!
                    Last edited by MAX_rr; 29-11-22, 00:01. Reason: Scappata faccina

                    Comment


                    • Font Size
                      #11
                      Rossi e Marquez, al momento sono su un altro livello, solo col tempo si capirà chi lascerà il segno tra questi giovani aspiranti fenomeni…

                      Comment


                      • Font Size
                        #12
                        Originally posted by Beppoz View Post
                        Rossi e Marquez, al momento sono su un altro livello, solo col tempo si capirà chi lascerà il segno tra questi giovani aspiranti fenomeni…
                        Considera anche l'età e cosa avevano vinto i due Fuoriclasse confrontandoli ai giovani aspiranti fenomeni.

                        Nel caso di Rossi, che ha vinto in tutte le categorie non c'è storia.

                        Secondo me

                        Comment


                        • Font Size
                          #13
                          Originally posted by MAX_rr View Post
                          Probabile, però ho già letto "fenomeno" in qualche post.

                          I fenomeni, al secolo Fuoriclasse, vanno forte in tutte le condizioni atmosferiche.

                          Secondo me a lui bastano 2 gocce d'acqua per ritrovarlo in fondo classifica e questo la dice lunga sull'aggettivo dorato
                          Un campionato anche se non è facile lo hanno vinto in tanti... Il continuare a vincerli è mooolto più impegnativo e li serve il fenomeno.

                          Comment


                          • Font Size
                            #14
                            Originally posted by Beppoz View Post
                            Credo che un punto di svolta sia stata la caduta con penalità di Assen, oltre al fatto che anche nel 21", la seconda metà della stagione per Quartaro era stata molto più difficile che la prima metà.
                            E' lui, è la moto ?



                            o son le piste?
                            Son 3 ann che nella second ametà del mondial eva meno...

                            Comment


                            • Font Size
                              #15
                              Originally posted by MAX_rr View Post
                              Prendiamo Rossi 2004 per citare giusto un Fuoriclasse.

                              Ha lasciato un missile terra aria per una R1 senza targa... e ci ha pure vinto! Questi sono i Fuoriclasse che guidano SOPRA i problemi e vanno forte e basta.

                              Senza tante palle!
                              questa è una favoletta. Quell'anno spesero un botto di soldi in yamaha per il progetto M1
                              Abbiamo visto con moto difficili cosa successe anche a Rossi (2011-2012). nei test girava a 1,5 secondi da Stoner.
                              Marquez si sarebbe ammazzato per tirar giù il gap
                              Rossi invece capì subito che non sarebeb andato mai forte con quell amoto. E infatti per il 2012 voleva rescindere ma non fu possibile
                              E e le sue prestazioni erano più o meno quelle di hayden. Quindi un punto debole ce l'aveva pure lui.
                              Quello di MM invece si chiama Marc Marquez

                              Comment

                              X
                              Working...
                              X