Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

Ciabatti: “Forse 8 Ducati non sono la soluzione ideale”

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #1

    Ciabatti: “Forse 8 Ducati non sono la soluzione ideale”


    Il direttore sportivo di Borgo Panigale ha riflettuto sulla fornitura di quattro team in MotoGP





    Con il ritiro a fine 2022 della Suzuki, scendono da 12 a 11 i team presenti in MotoGP. Più di un terzo dei piloti – 8 su 22 – saranno in sella ad una Ducati, tra team ufficiale e satelliti (Bagnaia e Bastianini nel ‘factory’, Martin e Zarco in Prima Pramac, Alex Marquez e Di Giannantonio con Gresini, Marini e Bezzecchi con la VR46). I restanti si divideranno tra 4 Honda (Marc Marquez, Mir, Rins e Nakagami), 4 KTM (Miller, Binder, Pol Espargarò, Augusto Fernandez), 4 Aprilia (Aleix Espargarò, Vinales, Oliveira, Raul Fernandez) e 2 sole Yamaha (Quartararo e Morbidelli). Chiaramente le case motociclistiche non stanno facendo la fila per entrare nella classe regina e dunque la presenza di tante Ducati si può dire che stia salvando il numero di partenti in MotoGP.

    Paolo Ciabatti, direttore sportivo della Ducati che ha conquistato il titolo costruttori con ben cinque gare di anticipo, ha voluto riflettere sull’attuale situazione: “Mi rendo conto che in una ottica di medio-lungo termine, non è una soluzione ideale avere quattro team. Ma quando abbiamo stipulato gli accordi con VR46 e Gresini, la Suzuki non aveva previsto di avere un team satellite e successivamente la situazione è peggiorata, e hanno deciso di ritirarsi. E a quell’epoca l’Aprilia non era così attraente, dato che Gresini ha preferito chiudere un accordo biennale con noi. Sulla Yamaha non posso dire niente, avevano un team satellite e lo hanno perso“. In ottica futura si vocifera con sempre maggiore insistenza di un passaggio in Yamaha della VR46, ma Ciabatti non è voluto entrare nel merito: “Abbiamo un accordo con loro sino al termine del 2024 e ciò che accadrà dopo non posso valutarlo. Il team è composto da persone serie e i piloti sono molto contenti della Desmosedici e i risultati che stanno ottenendo lo stanno dimostrando. Mi spiace per la Yamaha”,

    https://www.formulapassion.it/motors...le-642182.html





    Last edited by MAX_rr; 30-11-22, 15:54.

  • Font Size
    #2
    Beh, ha ragione, ma Dorna aveva bisogno di moto e solo loro erano pronte a metterne in pista così tante. Suzuki e Yamaha non hanno voluto fare la privata, una addirittura si è ritirata...

    Comment


    • Font Size
      #3
      secondo me avere così tante moto tutte della stessa marca in pista fa male al mondiale, fa male a dorna e alla lunga farà male anche alla stessa ducati. Capisco che fosse un po' una scelta obbligata, ma ora bisogna cercare delle alternative, e anche molto in fretta...

      Comment


      • Font Size
        #4
        Originally posted by AG_KTM View Post
        secondo me avere così tante moto tutte della stessa marca in pista fa male al mondiale, fa male a dorna e alla lunga farà male anche alla stessa ducati. Capisco che fosse un po' una scelta obbligata, ma ora bisogna cercare delle alternative, e anche molto in fretta...
        ma l'han detto pure loro
        Io penso che dal 2024 torneranno ad essere 6 o 4

        Comment


        • Font Size
          #5
          Originally posted by luciocabrio View Post
          Io penso che dal 2024 torneranno ad essere 6 o 4
          se poi tornassero pure ad essere a forma di moto sarebbe il top...

          Comment


          • Font Size
            #6
            Di sicuro nel 2024,rientrando Yamaha, saranno 2 in meno. Purtroppo si è ritirato un costruttore ed almeno le sue 2 moto sono da rimpiazzare.

            Comment


            • Font Size
              #7
              24 Yamaha con privata 25 o più probabile 26 nuovo costruttore... Magari BMW.

              Comment


              • Font Size
                #8
                Originally posted by Pheel View Post
                24 Yamaha con privata 25 o più probabile 26 nuovo costruttore... Magari BMW.
                bmw non riesce a cavare un ragno dal buco in sbk,nonostante i soldi spesi...se va in motogp ne esce con le ossa triturate

                Comment


                • Font Size
                  #9
                  Che sia Bmw o qualsiasi altra casa, devono essere pronti, oltre ad investire cifre esorbitanti, anche a soffrire di sicuro per anni e anni senza risultati. Sinceramente io credo poco alle parole di Ezpeleta che dice avere più di un costruttore interessato alla categoria.

                  Comment


                  • Font Size
                    #10
                    Originally posted by andrea nadiani View Post
                    Che sia Bmw o qualsiasi altra casa, devono essere pronti, oltre ad investire cifre esorbitanti, anche a soffrire di sicuro per anni e anni senza risultati. Sinceramente io credo poco alle parole di Ezpeleta che dice avere più di un costruttore interessato alla categoria.
                    Se Ducati è riuscita a vincere vuol dire che c'è spazio per tutti ...

                    Comment


                    • Font Size
                      #11
                      Originally posted by Mr.Molla View Post

                      Se Ducati è riuscita a vincere vuol dire che c'è spazio per tutti ...
                      Honda la pensa diversamente....

                      Comment


                      • Font Size
                        #12
                        Originally posted by andrea nadiani View Post
                        Che sia Bmw o qualsiasi altra casa, devono essere pronti, oltre ad investire cifre esorbitanti, anche a soffrire di sicuro per anni e anni senza risultati. Sinceramente io credo poco alle parole di Ezpeleta che dice avere più di un costruttore interessato alla categoria.
                        Se fossi un costruttore e guardassi ai risultati di Aprilia e KTM, ci penserei 1000 volte prima di entrare in motogp.

                        La vera disdetta e' aver perso Suzuki (ero molto curioso di vedere un team Suzuki privato), e il parziale disimpegno di Yamaha, che storicamente ha sempre avuto team clienti molto competitivi.

                        Sono d'accordo che 8 moto, o anche 6, per un costruttore sono troppe (anche se testimoniano la validita' di un progetto): ma se i giappi si chiamano fuori, qualcuno la griglia la deve riempire e non gli si puo' fare una colpa per questo.
                        Last edited by SF-848; 03-12-22, 03:19.

                        Comment

                        X
                        Working...
                        X