Announcement

Collapse
No announcement yet.

Superbike test Aragon, Day 1: Rea e la Kawasaki su tutti, Davies 3° con la Ducati V4

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • #76
    Originally posted by Gianluca Salina View Post
    Nei primi anni non c'erano le case a supporto perché i mondiali Rumi li ha vinti grazie allo sviluppo che faceva nella sua officina. Citofonare al buon Oscar per conferma.
    chiedo venia, qui ho un po' esagerato ma aveva pure delle stupende RC30

    Il mondiale WSBK alle factory non interessa, prova ne sia che anche i "team ufficiali" hanno il supporto delle case, ma non sono le case stesse, ad essere impegnate.
    Beh certo avendo una motogp a 4 tempi è normale che ci sia meno interesse, però mi sembra che Kawa e Ducati lo sono a tutti gli effetti, Yamaha ci manca poco.
    BMW sembra intenzionata ad appoggiare un team ufficialmente avendo anche presentato il team ad Eicma.
    Mancano solo Suzuki e Aprilia, la seconda no comment perché ancora devo capire perché si è buttata nella mischia insieme ai grandi non avendo il budget per farlo.
    Forse pensava che anche solo partecipando funzionava come marketing
    Edit
    Avevo dimenticato di citare Honda che entra ufficialmente
    Questo sta sul sito ufficiale
    CINQUE team ufficiali: a Kawasaki, Ducati e Yamaha si aggiungono quest’anno BMW e Honda,
    E se è una barzelletta allora ridiamo, ma pensando al fatto che la V4 base sia un 1100 e non un 1000.
    è vero hai ragione, mi sa che il mille sarebbe costato pure di più, visto che lo avrebbero fatto anche più tirato del 1100
    DAi veramente credi che una 1000 V4 base avrebbe un costo diverso?
    Cioè la prima V4 1000 di serie con probabilmente quasi gli stessi cavalli del 1100?
    Niente... il tuo cervello ragiona a senso unico ed insisti sul fatto che il tetto dovrebbe essere differenziato per ogni produttore. Resta nel tuo brodo, a caldeggiare una soluzione che non verrà mai attuata per oggettiva insensatezza.
    LOLLL no, leggi meglio
    T'ho messo il tetto standard per tutti a 30, ho solo aggiunto che sarebbe pure troppo basso visto che una V4S ne costa 28290
    Last edited by Carlito27; 23-11-18, 00:22.

    Comment


    • #77
      Originally posted by Carlito27 View Post
      chiedo venia, qui ho un po' esagerato ma aveva pure delle stupende RC30
      Si, che però ha sviluppato in modo praticamente autonomo.

      Originally posted by Carlito27 View Post
      Beh certo avendo una motogp a 4 tempi è normale che ci sia meno interesse, però mi sembra che Kawa e Ducati lo sono a tutti gli effetti, Yamaha ci manca poco.
      No. La cosa viene "venduta" così perché è più facile da spiegare e, non ultimo, è più di impatto. La realtà è che Ducati viene gestita da Feel Racing e da origine all'Aruba Team, Kawasaki è gestita da Provec, la struttura dei fratelli Roda che da origine al KRT. , mentre Yamaha è gestita dalla struttura della casa di Iwata che c'è all'interno delle sede di Gerno di Lesmo e da origine al Pata Yamaha Racing. Queste tre squadre hanno il supporto delle rispettive case madri, ma sono strutture esterne, alias non sono gestite dal reparto corse interno a Ducati, Kawasaki e Yamaha.

      Originally posted by Carlito27 View Post
      BMW sembra intenzionata ad appoggiare un team ufficialmente avendo anche presentato il team ad Eicma.
      Il supporto di BMW sarà lo stesso delle tre case di cui sopra, con la struttura di Shawn Muir (la SMR) che si occuperà della gestione delle moto.

      Originally posted by Carlito27 View Post
      Mancano solo Suzuki e Aprilia, la seconda no comment perché ancora devo capire perché si è buttata nella mischia insieme ai grandi non avendo il budget per farlo.
      Forse pensava che anche solo partecipando funzionava come marketing
      Suzuki forse sarà presente con, anche in questo caso, una struttura esterna alla casa Hamamatsu e che arriva da anni ed anni di collaborazione con un'altra marca, mentre Aprilia sta smobilitando il settore Superbike (riferito al mondo delle corse). La casa di Noale il budget ce l'avrebbe, ma manca la volontà di impegnarsi direttamente come ai tempi di Biaggi (cosa comune, come vedi, a tutte le case) e le sue richieste economiche per le moto sono onerose, senza contare che la RSV4 in versione WSBK è una moto ancora potenzialmente molto efficace, ma dal tremendamente difficile, aspetto che le squadre non sottovalutano.

      Originally posted by Carlito27 View Post
      Edit
      Avevo dimenticato di citare Honda che entra ufficialmente
      Questo sta sul sito ufficiale
      Anche questa volta non è così. Honda ha compiuto una grande operazione di... chiamiamola revisione, delle strutture corse impegnate in Europa che facevano capo a lei ed ha affidato a Moriwaki la gestione e lo sviluppo delle moto, con la struttura di Bevilacqua che ne curerà la logistica.

      Originally posted by Carlito27 View Post
      è vero hai ragione, mi sa che il mille sarebbe costato pure di più, visto che lo avrebbero fatto anche più tirato del 1100
      DAi veramente credi che una 1000 V4 base avrebbe un costo diverso?
      Cioè la prima V4 1000 di serie con probabilmente quasi gli stessi cavalli del 1100?
      LOLLL no, leggi meglio
      T'ho messo il tetto standard per tutti a 30, ho solo aggiunto che sarebbe pure troppo basso visto che una V4S ne costa 28290
      Sei tu che hai parlato di costi, tirando in ballo la V4-1100. Il fatto che la moto costi 3k in più dell'ipotetico tetto non vedo cosa c'entri. Fissato un tetto, sono i produttori, che ci devono stare dentro. Non è che il tetto viene fissato sulla base di quello che i produttori hanno già fatto. Mi sa che ti stai incartando un pochino...

      Comment


      • #78
        Originally posted by Gianluca Salina View Post

        Sei tu che hai parlato di costi, tirando in ballo la V4-1100. Il fatto che la moto costi 3k in più dell'ipotetico tetto non vedo cosa c'entri. Fissato un tetto, sono i produttori, che ci devono stare dentro. Non è che il tetto viene fissato sulla base di quello che i produttori hanno già fatto. Mi sa che ti stai incartando un pochino...
        Dai non penso che stai dicendo sul serio, voglio credere che sia una provocazione come la mia con l'algoritmo(Dorna).
        Vabbé che Dorna oramai comanda su tutto però mi sa che ancora non riesce a fare miracoli e cambiare il mercato delle SS
        Un calcolo veloce, oltre 7000 V4 vendute nel mondo, 3000 € in meno so 21 Milioni

        Comment


        • #79
          Originally posted by Carlito27 View Post
          Dai non penso che stai dicendo sul serio, voglio credere che sia una provocazione come la mia con l'algoritmo(Dorna).
          Vabbé che Dorna oramai comanda su tutto però mi sa che ancora non riesce a fare miracoli e cambiare il mercato delle SS
          Un calcolo veloce, oltre 7000 V4 vendute nel mondo, 3000 € in meno so 21 Milioni
          Continui ad analizzare il problema al contrario e ti sfugge che sta ai produttori discutere ed accettare le regole oppure starsene a casa. La questione non è che DORNA debba o possa modificare il mercato delle SS, al netto del fatto che, stilate determinate regole, il mercato cambia in base alle moto disponibili su di esso, ergo, all'estremo, DORNA potrebbe anche avere quel potere. Per il resto, se invece di 3k fossero 5, i milioni sarebbero 35, dunque? Per me sei in pieno delirium tremens.
          Se il tetto fosse 25, stai certo che, per essere della partita, si sarebbe industrializzato un prodotto atto a stare al di sotto di quella cifra e non ci sarebbe stata alcuna perdita. Elementare, Carlito Watson.
          Occhio poi... sono oltre 8000, le V4 immatricolate (che non significa necessariamente vendute )

          Comment


          • #80
            Originally posted by Gianluca Salina View Post
            Continui ad analizzare il problema al contrario e ti sfugge che sta ai produttori discutere ed accettare le regole oppure starsene a casa.
            lol, il tetto il promotore lo usa per evitare, sempre se possibile, che le case facciano le furbe con prototipi mascherati da moto di serie, non per fare la guerra alle case
            Bel modo di gestire un campionato, invece di cercare di attirare costruttori gli fai la guerra per far abbassare il prezzo della loro moto base

            Soprattutto, visto che i motori sono sport costosi, vai a alienare proprio quelle che ti danno più visibilità

            Non oso immaginare se ci fosse veramente una Ferrari a 2 ruote


            Col tuo modo di pensare, se il campionato fosse nato nel 2018, non avremmo mai visto in gara una RC30( con tecnologia del 2018), col ca' che te la vendevano a meno di 30.

            Adesso mi sto chiedendo veramente sei stai trollando, non puoi essere serio

            Comment


            • #81
              Originally posted by Carlito27 View Post
              lol, il tetto il promotore lo usa per evitare, sempre se possibile, che le case facciano le furbe con prototipi mascherati da moto di serie, non per fare la guerra alle case
              Bel modo di gestire un campionato, invece di cercare di attirare costruttori gli fai la guerra per far abbassare il prezzo della loro moto base

              Soprattutto, visto che i motori sono sport costosi, vai a alienare proprio quelle che ti danno più visibilità

              Non oso immaginare se ci fosse veramente una Ferrari a 2 ruote


              Col tuo modo di pensare, se il campionato fosse nato nel 2018, non avremmo mai visto in gara una RC30( con tecnologia del 2018), col ca' che te la vendevano a meno di 30.

              Adesso mi sto chiedendo veramente sei stai trollando, non puoi essere serio
              Sono quasi sul punto di rinunciare, ma ci provo ancora almeno una volta.
              Dove la vedi, la guerra alle case, nel fissare un price-cap a 25k € per una moto? Ti sfugge che non parliamo di MotoGP, ma di derivate dalla serie, una categoria che fonda le sue radici nella non presenza diretta dei costruttori. Non esiste alternativa a questa, se si vuole avere una griglia folta e la possibilità di avere molti protagonisti. Diversamente, è scontato che le case ufficiali dominino ed ai team privati, anche se ben strutturati e con buoni budget, non possano restare che le briciole, che è un po' la fotografia attuale, dove ci sono squadre che hanno il supporto ufficiale (pur senza essere a tutti gli effetti ufficiali) e squadre totalmente private che acquistano moto e ricambi e poi sviluppano la moto in larga parte internamente.
              Se ci fosse una Ferrari a 2 ruote, in MotoGP potrebbe costare quanto si vuole, in WSBK no. E' davvero molto semplice, eppure ci stiamo girando intorno da giorni.
              La RC30 WSBK, ma non solo quella, era molto più lontana dal modello di serie di quanto non avvenga oggi. L'hai detto anche tu, che il calmierare il prezzo serve ad evitare giochetti come quelli fatti in passato, quindi?
              Tutto questo senza contare che le regole, all'epoca erano diverse, principalmente perché era tutto diverso, dal mondo delle corse alla loro gestione, senza dimenticare il contesto socio-economico. Ma tu fai prima, di tutta l'erba un fascio e via, avendo cura di saltare tutte le considerazioni tecniche che sono state fatte sopra, a cui, evidentemente, non hai argomenti da contrapporre. In più, dici agli altri che trollano! Sei proprio forte...

              Comment

              Working...
              X