Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

Una Harley-Davidson che diventa una Lamborghini

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #1

    Una Harley-Davidson che diventa una Lamborghini


    Due team custom thailandesi mettono mano a una Harley-Davidson per creare una Lamborghini Sporty: ecco cosa hanno cambiato.


    Fatboy Design e Slayer House sono due team custom thailandesi che hanno messo mano a una Harley-Davidson Sportster Forty-Eight trasformandola profondamente. Da tale collaborazione è nata la Lambo Sporty, presentata al pubblico per la prima volta lo scorso novembre all’Hot Rod Custom Show di Bangkok, e già vincitrice, in tale sede, del titolo di migliore café racer.

    La moto di base

    La base di questa conversione è oggi difficilmente riconoscibile: si tratta infatti di una Harley che era disponibile in Europa e in Germania fino al 2020 compreso: dal 2021, invece, il brand ha dovuto adattarsi alla normativa Euro 5 e ha deciso di non adottare il bicilindrico Evolution-V raffreddato ad aria con 1.200 di cilindrata.

    Conforme alla normativa Euro 4 e senza raffreddamento ad acqua, Harley-Davidson ha continuato a produrre i classici modelli Sportster per gli Stati Uniti e altri Paesi fino al 18 novembre 2022, rendendo così disponibili in questa configurazione 66 CV (49 kW) a 6.000 giri/min e quasi 100 Nm di coppia.

    Le modifiche nella Lambo Sporty

    Nella Lambo Sporty, il 1200 a corsa lunga con 2 valvole per cilindro azionate da aste di spinta è dotato di un filtro dell’aria di Performance Machine e di un sistema di scarico 2-in-1 di Two Brothers Racing. Inoltre, è stato montato un radiatore dell’olio di Jagg. Le prestazioni non risultano migliorate, ma le modifiche rendono una maggiore gradevolezza estetica alla moto, grazie anche agli altri componenti di Evolution Industries. Il pignone e la ruota dentata sono stati realizzati internamente da Fatboy Design.

    A Slayer House è invece toccato il compito di lavorare attraverso la stampa 3D e ottenere gli stampi finali per le parti in carbonio.

    Gli interventi alla ciclistica

    Per il resto, le sospensioni hanno subito una riduzione mentre il retrotreno è stato rialzato con due ammortizzatori Öhlins più lunghi e completamente regolabili. Il cannotto di sterzo è così diventato più inclinato e la moto più maneggevole. All’anteriore è stata installata una forcella telescopica rovesciata Showa, anch’essa regolabile e accorciata, con ponti forcella personalizzati da Fatboy Design. Al di sotto della pinza tripla superiore sono stati montati i mozzi di sterzo sportivi, dotati di manopole di Roland Sands Design e di leve e interruttori manuali di Performance Machine.

    Gli adattatori Roland Sands Design sono stati utilizzati per allineare il tachimetro a lancetta originale tra la pinza tripla e la carenatura anteriore. Per adattarsi ai mozzi dello sterzo e alla conseguente posizione di seduta chinata, le pedane di Fatboy Design sono state spostate molto indietro rispetto alla posizione originaria.

    Infine, tra il nero e l’argento spiccano le pinze dei freni, verniciate in un brillante arancione Lamborghini e dotate persino di scritte Lamborghini.

    notizia da: targetmotori.com








X
Working...
X