Announcement

Collapse
No announcement yet.

Il progetto NOVA (by Max)

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Il progetto NOVA (by Max)

    Approfondiamo un'attimo questo periodo storico di mamma Harley che pare sia stato nascosto e occultato nel tempo. Tutti sappiamo che da sempre HD muove i suoi mezzi con dei motoroni a corsa lunga raffreddati ad aria e nel periodo in cui è stata pronunciata la parola Nova,i big twin se davano 50cv alla ruota era già tanto.
    Ma nel 1976 qualcuno in HD ha deciso di saltare il fosso. Stanchi dell'invasione delle jap qualcuno ha incominciato a far frullare le meningi e da lì l'idea di una serie di motociclette moderne con nuovi propulsori che potevano arrivare fino a 135 cv di potenza! :wowo!!:
    Dopo diversi anni di sviluppo e test, e con una data di uscita prevista per metà del 1981, il progetto Nova aveva almeno 30 motori di cui 12 completi.
    Perchè Nova era il nome che in HD volevano dare a queste moto. Una sorta di Nova Era.
    I motori avevano macinato più di 2.000 ore di test, e le moto percorso circa 100.000 miglia di test su strada.
    Harley aveva investito su questa motocicletta parecchi milioni di dollari,da stime circa 16 milioni di allora. Ovviamente bisognava investire in nuove attrezzature e impostare una linea di produzione.
    Ma il progetto Nova fu assemblato lontano da occhi indiscreti e non superò mai la fase di prototipo..
    Perchè si è fermato tutto?
    Da info trapelate,pare che in alcune riunioni dell'esecutivo (metà 1976),per contrastare la crescente proliferazione di moto hi-tech provenienti da altri paesi e l'ampio consenso da parte dei motociclisti americani, una riprogettazione del motore Shovelhead sarebbe stata insufficiente, così i progettisti proposero una strategia su due fronti per garantire il futuro di HD. In primis, a causa del fedele seguito della linea di prodotti, si mise in moto il progetto di un bicilindrico a V avanzato con l'obiettivo di aggiornare lo Shovelhead e l'Ironhead Sportster. Il risultato finale è stato il motore Evolution.
    Allo stesso tempo, una moto completamente nuova con tecnologia avanzata sarebbe stata sviluppata per attirare tutti quei piloti che volevano prestazioni più al passo coi tempi.
    La missione Nova era quella di penetrare il mercato delle 500cc e delle 1.000 cc bicilindriche a V raffreddate ad aria più piccole del mercato.
    Questo era il loro intento ma............. :confuso:
    La "famiglia Nova" doveva fornire ad Harley quella copertura di mercato che ad HD mancava. Quello delle moto performanti..
    Gli ingegneri Harley erano stati spremuti per quanto riguarda l'Evo. Spremuti in cosa poi non si sa,visto che il basamento iniziale era lo stesso dello Shovel....
    Data la scarsa competenza in materia di alcuni ingegneri HD,il progetto venne dato in subappalto a Porche che alla fine del 1979 doveva progettare e sviluppare il motore e la trasmissione della Nova.
    Il concetto di base era un motore a V di 60°,da due,quattro e sei cilindri. Altri requisiti erano il raffreddamento a liquido, distribuzione bialbero a camme, un albero di bilanciamento per ridurre le vibrazioni e un cambio a cinque velocità.
    La Nova doveva avere molte parti intercambiabili con le altre Harley,questo per abbattere i costi di produzione.
    Il dubbio era sulla trasmissione finale.. Il cardano bello ma per gli americani troppo pesante e costoso.. Cinghia o catena??
    Il bello è che alcuni ingegneri avevano pensato di trasformare il motore a 90° e di spostarlo lateralmente sporgente come quello delle Moto Guzzi!!
    Furono segati in partenza dal direttivo.....
    Alla fine scelsero la cinghia con catena opzionale.. Il cardano chissà.....in un futuro....
    Willie G. aveva curato personalmente le fasi della Nova,però l'idea del radiatore gli stava altamente sulle palle.. Lo voleva a tutti i costi nascondere e dove te lo va a mettere??
    Sotto la sella! Il posto ideale dove mettere un radiatore....... :nono:
    Due grosse prese d'aria avrebbero fatto respirare il tutto,limitando però la capacità del serbatoio facendo incazzare non poco alcuni ingegneri che la pensavano in altro modo..
    Il periodo però non era molto buono e Harley stava per passare sotto AMF,la quale credendo in un buon profitto aveva sponsorizzato inizialmente il progetto.
    Ma poi visto i costi e i rischi AMF preferì non sovvenzionare la cosa e i fondi vennero immediatamente tagliati. Con buona pace di tutti i sostenitori che incazzati come delle iene,iniziarono a farsi girare le palle così tanto che da quel mucchio uscirono i famosi 13. :arg:
    Si può così dire,che la morte del progetto Nova diede inizio alla rinascita del marchio Harley e i famosi 13 si ripresero HD rendendola una società privata.
    Il debito bancario di HD era bello tosto,quindi la domanda era: Continuare lo sviluppo del motore Evo (certezza) o lanciarsi nel progetto Nova,una speranza lunga 10 anni (incertezza)?. :nonso:
    Beals uno dei 13,credeva nel progetto Nova,ma ciò che avrebbe fatto cassa immediata era il motore Evo.
    Cmq tentarono in tutti i modi di trovare investitori sia negli Usa che in Europa....ma il progetto Nova era già morto ormai da tempo.
    Un sogno infranto per HD questo è certo,perchè se fosse entrata in produzione come sarebbero le Harley di oggi?
    Tutti o quasi tutti siamo convinti che Harley sia rimasta obsoleta per proprio volere. Invece hanno tentato di cambiare....ma la mancanza di fondi negati da AMF li ha segati sul nascere.
    Non tutti nel direttivo HD erano delle teste di legno. C'era chi guardava al futuro........
    Poi 20 anni dopo arriva una moto a nome V-Rod.... :fischietta:








    cchiolino:

  • #2
    Torniamo a scrivere del progetto Nova.




    Quando si chiacchiera di Harley con qualcuno e salta fuori il V-Rod,di solito la prima cosa che si sente dire è "Ma quella non è un Harley!".
    E chi lo dice inconsapevolmente non sà di dire una cosa vera,specie se dopo la sua affermazione gli aggiungi che la collaborazione con Porsche non è iniziata nel 2000 ma bensì nel 1970.
    Se il progetto Nova è del 1976,nei 6 anni precedenti Porsche che ruolo ha giocato in Harley Davidson?
    Bella domanda....... :confuso:
    C'è chi afferma che è stata solo una blanda collaborazione,dove i suoi tecnici davano qualche consiglio qua e là ma senza andare oltre.
    Ma il progetto Nova fa capire ben altro. Dal '70 in poi Porsche ha dato una grossa mano ad Harley erudendo molti dei suoi tecnici su come si progetta un motore raffreddato ad aria o a liquido.
    Vaughn Beals assunto in AMF HD nel 1975 come vice presidente e forte di una laurea al MIT aveva idee piuttosto all'avanguardia.
    Anni di esperienza come ingegnere alla North American Aviation,lo avevano reso un tipo tosto. Aveva le palle giuste per ricoprire quel ruolo. rimo:
    Aveva capito che Harley presto o tardi avrebbe fatto la fine di Indian. Il calo di vendite a sole 16 mila unità nel '60 e la vendita ad AMF avrebbero fatto crollare il marchio in un pozzo senza fondo.
    Nova era la soluzione e Nova faceva gola ad AMF.
    E Porsche se prima dava "solo" consigli,ora doveva entrare nei giochi.
    L'idea di sviluppare un sei cilindri nasceva dal fatto che si voleva contrastare l'avanzata delle Honda Goldwing.
    Moto che sulla fine dei '70 stava vendendo non poco in America e che attraeva clienti come una lanterna con le falene.
    Tecnicamente avanti anni luce ad HD,la Goldwing stava per declassare le touring Harley all'ultimo posto e questo non andava bene.
    Ma fallito il tentativo con Nova,non restava altro che tentare la carta del protezionismo.
    Beals e i suoi 12,una volta tolta HD dalle mani di AMF,nel 1983 chiesero al governo di imporre una tassa del 50% su tutte le importazioni
    dal Giappone.
    Dal canto suo Ronald Reagan al quale i giapponesi stavano decisamente sulle palle,si presentò di persona negli stabilimenti Harley per prendere atto della situazione e parlare direttamente con gli operai.
    Molti di questi sospesi dal lavoro per mancanza di soldi si unirono coralmente alla protesta e furono ampiamente ascoltati.
    La tassa venne applicata e HD tirò un gran respiro di sollievo.
    Finalmente lo spauracchio del sol levante era stato un'altra volta sconfitto.
    Però....e qui c'è da dire un però.... Honda nel 1980 apre a Marysville, Ohio,una linea di produzione delle sue Goldwing dando lavoro a moltissimi americani. :idea!:
    Idea strategica non da poco. Creare posti di lavoro e produrre le Goldwing sul suolo americano con tanto di marchio Made in Usa,avrebbe fatto accettare la GW in tutto il mondo e così è stato.
    Se lo spauracchio mi paga l'affitto e mette il pranzo e cena in tavola sia il benvenuto di nuovo!
    Come si dice "diamo un colpo al cerchio e uno alla botte!". :fischietta:
    Ma questa è un'altra storia. cchiolino:

    Comment


    • #3
      Raro documento in cui si vede il discorso di Reagan tenuto nel 1987,anno in cui terminava la tassa sulle moto giapponesi. cchiolino:


      [youtube]oHE5ym6ShkA[/youtube]




      Nel 1981 Harley era al 5° posto nelle vendite in Usa dietro Honda (38%), Yamaha (25%), Kawasaki (16%), e Suzuki (14%).
      Pochi anni prima la richiesta di tassare le moto jap era stata negata. Ma grazie a Reagan dal 1983 al 1988 le cose cambiarono per sempre. cchiolino:

      Comment


      • #4
        Versione race della Nova chiamata Roadracer che mai ha visto la luce..... :furbo:



        Sotto un prototipo mai prodotto di Sporty in versione V 1100 OHC (albero a camme in testa) dove il serbatoio era finto e conteneva l'airbox e il serbatoio era sotto la sella. cchiolino:

        Comment


        • #5
          Nel 2009 pare che HD fosse in procinto nuovamente di sviluppare un prototipo di V4 1600cc da 74°. Potenza stimata circa 170 cv.







          Ma vista la situazione aconomica del periodo hanno lasciato perdere.....mah... :confuso:

          Comment


          • #6
            Non sono informato sul mondo HD, la discussione è interessante, informativa e posta in maniera discorsiva e piacevole. Grazie, continuerò a leggere interessato.

            Comment


            • #7
              Originally posted by Judicator View Post
              Non sono informato sul mondo HD, la discussione è interessante, informativa e posta in maniera discorsiva e piacevole. Grazie, continuerò a leggere interessato.
              Di nulla. ;-)

              Comment

              Working...
              X