Announcement

Collapse
No announcement yet.

foglio di omologazione scarico Leovince

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • foglio di omologazione scarico Leovince

    ho smarrito il documento di omologazione della mia Leovince gp pro per kawasaki z1000,se qualcuno potesse farmi avere una copia gli sarei davvero grato!

  • #2
    Lo puoi scaricare dal sito leovince

    Comment


    • #3
      Ma a che serve?

      inviato da Samsung zx10r

      Comment


      • #4
        Originally posted by DAXENOX View Post
        Ma a che serve?

        inviato da Samsung zx10r
        A farlo vedere a qualche tutore della legge un po scrupoloso, a che altro se no?

        Comment


        • #5
          Anche perchè in tanti posti.. le forze dell'ordine ti chiedono tutto e di più..

          Comment


          • #6
            Originally posted by mito22 View Post
            Anche perchè in tanti posti.. le forze dell'ordine ti chiedono tutto e di più..
            esatto

            Comment


            • #7
              Strano paese L italia, Fin quando andavo per strada sventolavo queste <omologazioni> agli Agenti, ma impietosamente prendevo Multe e poi revisioni.
              Si vede Che ora le cose Son cambiate, o solo in Lombardia applicano leggi at Cazzum....

              inviato da Samsung zx10r

              Comment


              • #8
                Originally posted by DAXENOX View Post
                Strano paese L italia, Fin quando andavo per strada sventolavo queste <omologazioni> agli Agenti, ma impietosamente prendevo Multe e poi revisioni.
                Si vede Che ora le cose Son cambiate, o solo in Lombardia applicano leggi at Cazzum....

                inviato da Samsung zx10r
                Hai detto bene....stano paese l'italia....pensare che ci sono zone dove ti chiedo il foglio di omologazione e zone in cui devi spiegare agli agenti che lo scarico originale è qualcosa che compri con la moto....
                Usa la TESTA....la STRADA non è la PISTA!!!

                Comment


                • #9
                  Potrei anche sbagliare. ..ma quel foglio attesta che il silenziatore è omologato per essere montato su quella moto.....e successivamente si deve provvedere ad aggiornare il libretto di circolazione. ...altrimenti non serve a nulla
                  È anche vero che ciò non succede....e solitamente il menefreghismo parte proprio dalle case.
                  Ricordate quando la kawa o il bnw regalavano il silenziatore akra?
                  C'era qualche aggiornamento sul libretto?

                  Comment


                  • #10
                    No non è cosi, c'è una norma che molti tutori neanche conoscono che riguarda le omologazioni, le omologazioni fatte dalle case valgono per tutte le moto di quel tale modello e cilindrata senza bisogno che si aggiorni la carta di circolazione ma con l'obbligo di esibire il certificato di omologazione che riporta un numero che identifica modello e marca di moto sul quale è stato omologato. Inoltre per tutte le omologazioni fatte fuori dall'italia esiste una circolare ministeriale che dice ,che tutto quello che è omologato nella comunità europea è valido automaticamente anche in Italia, questo perchè molte case per fare prima omologano in germania i loro prodotti il problema grosso oltre alla scarsa conoscenza delle norme da parte degli agenti è anche il fatto che noi stessi ci mettiamo nei guai togliendo sempre sto cavolo di dbkiller e senza di quello non c'è omologazione che tenga si tratta di manomissione di un sistema di scarico e non c'è nulla da fare la multa è certa.

                    Comment


                    • #11
                      Originally posted by marcmoto View Post
                      No non è cosi, c'è una norma che molti tutori neanche conoscono che riguarda le omologazioni, le omologazioni fatte dalle case valgono per tutte le moto di quel tale modello e cilindrata senza bisogno che si aggiorni la carta di circolazione ma con l'obbligo di esibire il certificato di omologazione che riporta un numero che identifica modello e marca di moto sul quale è stato omologato. Inoltre per tutte le omologazioni fatte fuori dall'italia esiste una circolare ministeriale che dice ,che tutto quello che è omologato nella comunità europea è valido automaticamente anche in Italia, questo perchè molte case per fare prima omologano in germania i loro prodotti il problema grosso oltre alla scarsa conoscenza delle norme da parte degli agenti è anche il fatto che noi stessi ci mettiamo nei guai togliendo sempre sto cavolo di dbkiller e senza di quello non c'è omologazione che tenga si tratta di manomissione di un sistema di scarico e non c'è nulla da fare la multa è certa.
                      che sono 378 euro+ritiro libretto+revisione speciale

                      e volendo possono applicare la legge per inquinamento ambientale, in quanto la manomissione del sistema di scarico, rientra in quell'ambito.

                      Comment


                      • #12
                        possibile che in Italia mai si riesce a fare delle norme chiare?....sempre interpretazioni....giudici di pace e quant'altro...ma a cosa serve un'omologazione se poi non è valida?

                        Comment


                        • #13
                          L'omologazione è valida, se non volete correre rischi dovete portarvi dietro la copia della circolare del ministero dei trasporti relativa alla normativa, se un agente non la conosce gliela fate vedere e non togliete il dbkiller!!!!

                          Comment


                          • #14
                            Per chi ne avesse bisogno o continua a non credere a quanto dico riporto pari pari la circolare ministeriale relativa all'argomento....
                            Se non fosse possibile cambiare uno scarico con uno di diversa produzione ma sempre omologato credo che circa il 90% delle auto in circolazione che abbiano almeno 5 o 6 anni di vita sarebbero fuori legge.......


                            Ministero dei Trasporti - Divisione IV Circolare DC IV B/ 03 1997 del 24/11/1997
                            Oggetto: VEICOLI A MOTORE - SOSTITUZIONE DISPOSITIVO SILENZIATORE DI SCARICO.

                            "Sono pervenute a questa sede numerose segnalazioni di utenti, in merito alla problematica della sostituzione del dispositivo silenziatore dello scarico dei veicoli a motore. In particolare, alcune di queste riguardano anche le sanzioni applicate dagli organi di polizia nei casi di riscontrata "non originalità" del dispositivo in oggetto, in base all'art. 78 del Codice della strada (decreto legislativo 30/04/92 numero 285). Come è noto il dispositivo silenziatore di scarico ha durata limitata rispetto alla vita media del veicolo sul quale è installato, e pertanto debbono essere previste le necessarie sostituzioni al fine di rispettare il livello di rumorosità indicato nella carta di circolazione del veicolo stesso. Il dispositivo può essere sostituito con un silenziatore dello stesso tipo di quello installato in origine dalla casa costruttrice ( si rammenta che il tipo di silenziatore non viene indicato nel documento di circolazione), oppure con un silenziatore di sostituzione, omologato in base a norme dell'Unione Europea, e destinato al medesimo tipo di veicolo. Si fa presente che il citato articolo 78 del Codice della strada prevede i casi in cui si rende necessaria visita e prova presso gli Uffici della M.C.T.C., in particolare al primo comma recita: "....quando siano apportate modifiche alle caratteristiche costruttive e funzionali, ovvero ai dispositivi di equipaggiamento indicati negli articoli 71 e 72........". L'azione di "modifica" citata in detto articolo 78, si configura evidentemente quale circostanza diversa dalla sostituzione del silenziatore originale con uno dello stesso tipo ovvero con uno di tipo omologato, come già descritto in premessa, ma riguarda la vera e propria alterazione delle caratteristiche fisiche e meccaniche dell'intero sistema di scarico. Tale ultima circostanza è l'unica per la quale si rende necessaria visita e prova presso gli Uffici della M.C.T.C. Da ultimo si fa presente che il dispositivo di scarico, anche se di sostituzione e di tipo omologato, deve comunque consentire il rispetto del valore massimo di rumore indicato nella carta di circolazione. Tale accertamento consiste nella verifica del rumore a 50 cm. dall'orifizio di scarico al regime di giri prestabilito, e può essere facilmente effettuato dagli organi di Polizia mediante un fonometro. Per facilitare l'individuazione dei silenziatori originali, nel corso degli accertamenti su strada, si fa presente che questi riportano il marchio del fabbricante del veicolo ovvero un logo dello stesso oltre ad un codice alfanumerico. Per contro un silenziatore di sostituzione omologato riporta, oltre al marchio del fabbricante del dispositivo o un logo dello stesso, anche un marchio internazionale di omologazione di cui si riporta un fac simile:
                            ex 00 0000
                            Le marcature sopra descritte devono essere punzonate sul corpo dei dispositivi o sugli elementi degli stessi.
                            Il Direttore Centrale Dr. Ing. Tullio D'ULISSE

                            Comment

                            Working...
                            X