annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sondaggio angolo di piega con I2m Plus

Comprimi
X
Comprimi
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sondaggio angolo di piega con I2m Plus

    Buon pomeriggio a tutti, ho riscontrato un valore alterato sulla lettura dell'angolo di piega sulla telemetria Danas su YAMAHA R1 2019, sabato scorso ho girato a Vallelunga, e in alcune curve ho trovato 71° gradi di piega rilevati dal " angle GPS ".
    Ho chiesto chiarimenti a I2M e al rivenditore, di questa cosa.
    E' un dato non affidabile perchè può essere falsato da una lettura o segnale errato del GPS.

    Vi scrivo un sunto della questione, su I2M Lite e Plus non è possibile avere l'angolo di piega rilevato dalla piattaforma inerziale " per segnali di qualità diversi, mentre il pro2 due con modifica ulteriore alla centralina Yec si, mi sono già informato. " perchè non viene descritta questa cosa nelle specifiche? "

    Mi è stato detto che nelle caratteristiche tecniche del cruscotto era menzionata questa cosa, ma io ho letto tutti i manuali messi sul sito e non viene descritta.

    Domanda perchè sul pro2 si e sugli altri no?

    Sono l'unico in Italia a far presente questa mancanza? Personalmente non avrei acquistato un prodotto costato con tutti gli accessori quasi 3000€, e non avere un dato essenziale.

    Resto in attesa delle vostre opinioni.

    Grazie
    Ultima modifica di skudiero; 04-11-20, 15:50.

  • #2
    https://i2m.it/wp-content/uploads/20...y_manual-3.pdf

    Qua viene riportato, per ogni moto, tutto quello che viene acquisito. Hai ragione, non viene menzionato l'angolo di piega su R1, così come non è mai stato menzionato in nessun altro manuale.
    (la modifica citata non è una modifica ufficiale YEC e il Pro2 può leggerla semplicemente perché il preparatore aggiunge un canale apposito su can bus e usa per leggerlo il fatto che il pro2 ha un can programmabile aperto).

    La cosa veramente bella è contattare il nostro distributore francese (vincitore del FSBK) per avere info sui canali criptati (tra cui l'angolo di piega), mettere in moto l'elettronico del team WSBK, pre allertare Peppo Russo (che hai contattato) per capire se c'era modo di fare qualcosa...capire come creare una versione gratuita del firmware del plus per non dover utilizzare necessariamente un Pro (che ha il can bus aperto) e poi aprire il forum e leggere questi post.

    Mi si è appena liberato un sacco di tempo da dedicare ad altro.
    I2M Electronics Engineering for motorsport applications

    Commenta


    • #3
      Per completezza (il mio vero lavoro mi porta ad essere "didattico") riporto qui sotto una schermata con un confronto dell'angolo di piega calcolato dalla IMU (ovviamente non su R1 ma su BMW 2015) e quello calcolato dal GPS. L'angolo calcolato dal GPS avrebbe inoltre l'aggravante di calcolare l'angolo di piega del baricentro e non del veicolo in quanto calcola l'angolo a cui abbiamo l'equilibrio delle forze dato un raggio di curvatura e una velocità.
      Detto questo valutate voi, soprattutto gli angoli di 60 gradi di piega girando in 1:34. In alto a destra c'e' la legenda... il verde è quello calcolato dalla IMU. Per la cronaca il record credo sia di Marquez in MotoGp con 64 o 65 gradi, ma magari sbaglio.


      I2M Electronics Engineering for motorsport applications

      Commenta


      • #4
        Io non ho mai messo in dubbio il vostro operato, ma da cliente forse troppo esigente mi sarei aspettato anche questo dato reale. I vostri manuali dicono tutto nulla, dipende come viene interpretato. Io sono passato dalla piattaforma ccu yamaha al vostro sistema acquisizione dati, e come sapete ho analizzato il giro e mi sono trovato 71 gradi e da qui mi sono posto il problema, mi sono detto o c'è qualcosa che non andava o c'era una incoerenza sulla lettura, ripeto venendo dalla ccu yamaha io da cliente privato credevo che I2M riportasse pari i dati della ccu visto che ha il can bus e kit plug and play più volte da voi mensionato, non posso sapere che certi dati come l'angolo di piega fosse un dato segreto criptato. Io i vostri manuali li ho scaricati più volte e non ho trovato l'angolo di piega che viene letto da gps e non da piattaforma inerziale perché è un dato criptato, può sembrare una cosa banale ma non lo è.

        Io ho sempre ringraziato la tempestiva assistenza, anche quando c'era un vostro bug sul wifi che mandava in crash il cruscotto, che avete risolto tempestivamente, ma se mi permette è un mio diritto chiedere chiarimenti su di un prodotto racing che non costa poco.

        È una piccola postilla da mettere nel manuale plug and play più volte mensionato da voi, cosi da non farvi perdere tempo ulteriore, perché un giorno potrà arrivare un altro cliente che vi porrà lo stesso problema.

        Comunque ora ho capito la tipologia di problema e non posso fare altro.

        Grazie mille delle spiegazioni.




        Commenta


        • #5
          Salve
          continua a non capire ma a questo punto io personalmente mi fermo. Nei manuali viene inserito quello che c’è, non quello che non c’è. Il Chrome sostituisce il cruscotto originale non la ccu. Quindi nel manuale indichiamo ad esempio che NON controlla le luci e le frecce perchè l’originale lo fa. Poi informiamo che acquisisce ANCHE tot canali di cui facciamo l’elenco.

          Tanto per farle capire quanto è normale, se prende l’acquisizione dati di un’altra molto nota azienda italiana di sistemi di acquisizione dati (faccia lei il nome), nel manuale indicano tutti i canali acquisiti, compresi accelerazioni e giroscopi ma NON l’angolo. Nonostante con il suo ragionamento facciano qualcosa che sostituisce la ccu NON dicono attenzione noi questo non lo registriamo.

          Che poi a lei dispiaccia non ci sia non metto in dubbio.
          I2M Electronics Engineering for motorsport applications

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Archimede Visualizza il messaggio
            Per completezza (il mio vero lavoro mi porta ad essere "didattico") riporto qui sotto una schermata con un confronto dell'angolo di piega calcolato dalla IMU (ovviamente non su R1 ma su BMW 2015) e quello calcolato dal GPS. L'angolo calcolato dal GPS avrebbe inoltre l'aggravante di calcolare l'angolo di piega del baricentro e non del veicolo in quanto calcola l'angolo a cui abbiamo l'equilibrio delle forze dato un raggio di curvatura e una velocità.
            Detto questo valutate voi, soprattutto gli angoli di 60 gradi di piega girando in 1:34. In alto a destra c'e' la legenda... il verde è quello calcolato dalla IMU. Per la cronaca il record credo sia di Marquez in MotoGp con 64 o 65 gradi, ma magari sbaglio.

            Posso fare un pò di cagnara anch'io?

            Siii?

            Allora la faccio!

            Una domanda Archi. Tu metti in dubbio la IMU del mezzo per rilevare il Lean, però per rilevare una variazione di un grado della moto tramite GPS, è necessario avere una risoluzione di qualche centimetro riferito alla posizione dell'antenna del ricevitore GPS rispetto al suolo (o all'asse perpendicolare al vettore gravità che dir si voglia) A proposito, nel tuo caso dove la posizioni? Più in alto si posiziona e maggiore è la risoluzione (e migliore la misura si spera!).

            Un GPS può avere tale risoluzione, affidabile, e ripetibile nel tempo? Nel grafico di cui sopra, a parte le differenze della grandezza, nei momenti di massima piega vedo un grafico molto più tormentato lato GPS, come fosse afflitto da perturbazioni del segnale. Nel senso, io non mi fiderei tanto della IMU, ma di sicuro mi fiderei ancora di meno di un GPS per rilevare l'angolo di rollio (o altri angoli di Eulero)
            AGITATORE della sezione Superbike
            Il Traction Control logora chi non ce l'ha!

            Rossi: il suo vero valore ? 4? dietro quelli veramente Forti!

            Commenta


            • #7
              Le mie perplessità nascono, perché il prezzo pagato e il risultato avuto per me non è stato totalmente soddisfacente, "per me" utente finale, forse sono l'unico a testare tutte le caratteristiche di questo cruscotto. Se ci sono bug se così si possono chiamare, può essere normale, ma passare per uno che fa perdere tempo avendo speso quali 3000€ è un po' frustrante. Visto che mi è stato detto più volte, da oggi rivolgiti dove l' hai acquistato, voglio chiare che per me, i manuali non sono molto chiari sulle spiegazioni, ecco perché ho scritto più volte, "per me" l'utilizzo della antenna wifi con router che mandava in crash il cruscotto con successivo riavvio è sto fatto notare da me e risolto da voi dopo un mio video della anomalia. La password sul cruscotto della rete non veniva memorizzata, ma solo avendo impostata quella della gopro con password e mac address si. Poi mi domando perché non implementare il salvataggio di più reti gopro e rete wifi per la comunicazione con il pc? Ogni volta devo mettere la password a mano se cambio rete. Non mi si può dire quella è una funzione per i team. C'è nelle specifiche e se voglio la uso.

              Credo che alcuni clienti esigenti debbano in qualche modo essere ascoltati, per acquisti futuri.
              Ultima modifica di skudiero; 09-11-20, 20:57.

              Commenta


              • #8
                Salve
                è evidente che non riusciamo a spiegarci perché ogni volta che le rispondiamo e siamo certi di averle chiarito i dubbi (e questo per le circa 90 mail che ci ha mandato e nelle quali abbiamo risposto in meno di un'ora, anche quando ci chiedeva perché l'ideal non funzionava anche se non aveva messo gli intertempi, o perché non andava la mappa yec non essendo collegato correttamene il cavo) scopriamo da suoi messaggi successivi che non solo non è così ma che ha capito tutt'altro rispetto a quello che le abbiamo detto e ovviamente questo ci spiace.
                Anche in questo caso le abbiamo detto che la prima assistenza viene effettuata dai rivenditori e che quindi avrebbe dovuto rivolgersi a loro anche se poi le abbiamo sempre risposto direttamente per accorciarle i tempi di assistenza. Le abbiamo solo detto che nelle prossime settimane non le garantiamo di riuscire a rispondere con le stesse tempestiche (la situazione attuale è agli occhi di tutti, non ci sembrava una affermazione così scandalosa).

                Per quanto riguarda il baco che ha trovato, e di cui la ringraziamo, era dovuto ad un aggiornamento in cui avevamo lasciato attivo un "Flag" relativo al Chrome Pro. Essendo però un Plus questo creava un crash. Grazie alla sua nota abbiamo provveduto a rimettere il flag al valore corretto, correzione che sarà inserita nel prossimo aggiornamento a breve.

                Detto questo questo è l'ultimo messaggio che scriveremo su un forum a questo proposito.
                I2M Electronics Engineering for motorsport applications

                Commenta


                • #9
                  È evidente che per voi sono il cosi detto rompiscatole, ma io ho acquistato un prodotto da telemetria, altrimenti mi sarei tenuto il mio cruscotto, avrei preso uno cronometro starline e via. Non voglio dilungarmi, ma un cellulare di 50 € memorizza più reti e più password contemporaneamente. Come ben sa mettere password sul cruscotto è una tortura perché va fatta con i tasti, e ci vuole una vita.
                  Che poi il sistema è stato progettato cosi è un altro discorso.


                  Commenta

                  Sto operando...
                  X