Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

serio! sono l'unico a NON VOLER vincere al superenalotto?

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • AndreaRS250
    replied
    Originally posted by Dino1108 View Post
    non vorrei vincere perch? so che tante persone le perderei per strada....
    se le persone dipendono dai soldi che hai, meglio perderle, anche perch? c'? chi si scanna per 50-100 euro..

    Leave a comment:


  • Anima998
    replied
    Originally posted by sgamino81;

    uno fortunato invece puo' rischiare mooooooooooolto di piu, quindi avra' mille possibilita' in piu... oltre che, solitamente una famiglia benestante ha conoscenze benestanti ecc ecc ecc quindi molte piu possibilita' di "inserimento" o almeno la possibilita' di dimostrare, cosa che i comuni mortali spesso non hanno


    questo non e' qualunquismo eh, ma la normalita' come io faro' fatica ad avere conoscenze tra che so i multimilionari della mia citta idem con i superbarboni
    perno su cui ruota ALMENO metà del lavoro in Italia....
    Last edited by Anima998; 18-08-09, 13:58.

    Leave a comment:


  • Il Rompiscatole
    replied
    Quoto Dino, ma non quoto assolutamente il discorso del "non farei più un niente".

    Ci sono molti sfizi che potrei realizzare con i soldi ed è vero che se non fatichi almeno un minimo per soddisfarli alla fine non te li godi, ma alla fine le cose a cui tengo davvero non si possono comprare. Non mollerei mai gli studi, mi sentirei sempre inferiore agli altri, già mi ci sento adesso rispetto a chi non sta benissimo economicamente e oltre a farsi il culo studiando se lo deve fare anche lavorando per mantenersi gli studi, figuriamoci se mollerei per fare il pappone...
    Gia ora non mi trovo bene con i fighetti che sperperano i soldi di mamma e papà senza combinare niente, figuriamoci se vorrei cambiare giro di frequentazioni con ricconi sfaticati

    Piuttosto li investirei in qualche progetto megagalattico coinvolgendo le persone che stimo di più
    Last edited by Il Rompiscatole; 18-08-09, 13:24.

    Leave a comment:


  • Dino1108
    replied
    non vorrei vincere perch? so che tante persone le perderei per strada....

    Leave a comment:


  • sgamino81
    replied
    Originally posted by Anima998 View Post
    premetto che il discorso di sgamino imho ? TROPPO semplicistico ma contiene una PROFONDA verit?....

    perch? se ? vero che in Italia,almeno nella generazione precedente,c'? chi ha fatto i soldi lavorando duramente,c'? n'? esattamente ALMENO una quantit? equivalente che li ha fatti grazie a giochi di potere abbastanza oscuri,alleanze,sistemi di clientelismo da secoli bui ecc...

    il merito a tutt'oggi ? una parola spesso usata(anche troppo dai media) ma poi nella realt? quasi NESSUNO dei nostri governanti,da tempi immemori,si ? MAI impegnato a far si che questo criterio venisse applicato per il PROGRESSO civile/sociale della Nazione.....

    fatto sta che l'italia ? quella che ci ritroviamo oggi....


    e che CASUALMENTE molto spesso ci sono casi come questi....

    http://www.repubblica.it/2009/01/sez...-italiani.html

    (ps: leggete bene non si tratta di scoperte degli acidi grassi delle noccioline,ma di sperimentazioni contro i tumori INFANTILI,io sono stato al Bambino Ges? di Roma e so cosa vuol dire...)

    guarda caso sono dovuti emigrare perch? qui da noi i fondi se li mangiano le regioni,le provincie e le comunit? montane.....
    esatto, ecco perche io alla mia ragazza dico impegnati fai vedere quanto vali e verrai premeiata

    (e laureata da poco, e non ha un necessario bisogno di soldi)

    ma in realta' so benissimo che e' solo uan esperienza che si fa, ma la meritocrazia e' altra cosa, quasi sconosciuta in italia.

    Leave a comment:


  • sgamino81
    replied
    Originally posted by andreafitta View Post
    no scusa per?... lo stress guarda che ? una scelta obbligata.. non posso permettermi di dire "non lavoro" perch? ho detto che sono fortunato nel senso che non "sopravvivo", ma se non lavoro non posso pagare le bollette e non ho da mangiare, esattamente come per tutti.

    lo stress lavorativo ? una scelta per tutti quelli che non si accontentano del posto senza responsabilit?. ma io non posso permettermi di non lavorare, ho detto fortunato, non benestante eh..
    certo, ma se uno non ha mutuo o affitto qualche mese mette via dei soldini...
    se uno viene licenziato e ha soldini puo' sceglere o aspettare di trovare il lavoro che vorrebbe, ovvio un po se lo deve sudare... (mica tiam parlando di un supereroe)
    ma uno che non ha le spalle coperte deve ramazzare cio che trova...
    capisci la sottile ma importantte differenza.

    anche per questo uno che ha le spalle coperte puo' fare scelte diverse e pensa che l ameritocrazia venga premiata...
    uno che ha il culo all'aria... deve raccogliere cio che capita... e spesso l'opportunita' non l'avr? mai...


    esempio?
    uno indebitato non potra' mai permettersi di lasciare un posto di lavoro sicuro (prendi il dipendente pubblico) per un contratto anche annuale a tempo in una che so multinazionale.
    uno fortunato invece puo' rischiare mooooooooooolto di piu, quindi avra' mille possibilita' in piu... oltre che, solitamente una famiglia benestante ha conoscenze benestanti ecc ecc ecc quindi molte piu possibilita' di "inserimento" o almeno la possibilita' di dimostrare, cosa che i comuni mortali spesso non hanno



    questo non e' qualunquismo eh, ma la normalita' come io faro' fatica ad avere conoscenze tra che so i multimilionari della mia citta idem con i superbarboni

    Leave a comment:


  • Anima998
    replied
    Originally posted by andreafitta View Post
    che discorsi sono? alle spalle ho un tot di grano perch? chi se l'? procurato se l'? MERITATO..

    non ho capito il tuo discorso, comunque non mi piace, anzi mi sta anche abbastanza sui coglioni.
    premetto che il discorso di sgamino imho ? TROPPO semplicistico ma contiene una PROFONDA verit?....

    perch? se ? vero che in Italia,almeno nella generazione precedente,c'? chi ha fatto i soldi lavorando duramente,c'? n'? esattamente ALMENO una quantit? equivalente che li ha fatti grazie a giochi di potere abbastanza oscuri,alleanze,sistemi di clientelismo da secoli bui ecc...

    il merito a tutt'oggi ? una parola spesso usata(anche troppo dai media) ma poi nella realt? quasi NESSUNO dei nostri governanti,da tempi immemori,si ? MAI impegnato a far si che questo criterio venisse applicato per il PROGRESSO civile/sociale della Nazione.....

    fatto sta che l'italia ? quella che ci ritroviamo oggi....


    e che CASUALMENTE molto spesso ci sono casi come questi....

    http://www.repubblica.it/2009/01/sez...-italiani.html

    (ps: leggete bene non si tratta di scoperte degli acidi grassi delle noccioline,ma di sperimentazioni contro i tumori INFANTILI,io sono stato al Bambino Ges? di Roma e so cosa vuol dire...)

    guarda caso sono dovuti emigrare perch? qui da noi i fondi se li mangiano le regioni,le provincie e le comunit? montane.....

    Leave a comment:


  • Vulture
    replied
    Originally posted by sgamino81 View Post
    sfrizio era una forzatura chiaramente, ma era per dire che, non lavori per un INCREDIBILE bisogno di soldi, ma per un tuo poterti o cercare di realizzarti. Insomma diciamo che il tuo stress e' una scelta. Mentre per gli altri lo stres (spesso in questo periodo anche stress di non lavoro) e' un obbligo.

    Per questo che tu come molti altri che han le spalle coperte hanno la fortuna/ il potere di credere ancora nella meritocrazia, mentre molti squattrinati hanno a che fare con una realt? diversa.
    no scusa per?... lo stress guarda che ? una scelta obbligata.. non posso permettermi di dire "non lavoro" perch? ho detto che sono fortunato nel senso che non "sopravvivo", ma se non lavoro non posso pagare le bollette e non ho da mangiare, esattamente come per tutti.

    lo stress lavorativo ? una scelta per tutti quelli che non si accontentano del posto senza responsabilit?. ma io non posso permettermi di non lavorare, ho detto fortunato, non benestante eh..

    Leave a comment:


  • sgamino81
    replied
    Originally posted by andreafitta View Post
    comunque fidati.. il lavorare per sfizio non esiste... proprio non esiste.. perch? lo stress ? sempre dietro l'angolo (e me ne sono accorto a mie spese stamattina parlando col medico che mi ha annunciato un'infezione dovuta allo stress!! e tutto questo ora che ho appena finito le vacanze! mah!!)
    sfrizio era una forzatura chiaramente, ma era per dire che, non lavori per un INCREDIBILE bisogno di soldi, ma per un tuo poterti o cercare di realizzarti. Insomma diciamo che il tuo stress e' una scelta. Mentre per gli altri lo stres (spesso in questo periodo anche stress di non lavoro) e' un obbligo.

    Per questo che tu come molti altri che han le spalle coperte hanno la fortuna/ il potere di credere ancora nella meritocrazia, mentre molti squattrinati hanno a che fare con una realt? diversa.

    Leave a comment:


  • Vulture
    replied
    Originally posted by sgamino81 View Post
    non hai capito, quello che dico io e' che chi crede fermamente nella meritocrazia (che oggi in italia e' solitamente un ideale, perche ben lontana dalla realt?) spesso e' una persona con le spalle ben coperte, che ha la fortuna come hai scritto te di poter lavorare per obiettivi, quasi come se potesse lavorare per "sfizio"!!!
    mentre la maggior parte delle persone "comuni" che ci prova o ci ha provato essendo appunto "normale" avendo trovato incredibili difficolta' o avendo comunque a che fare con il "fine mese" spesso deve fare scelte diverse e quindi DEVE lavorare. e si DEVE adattare.

    Chi ha la fortuna di avere le spalle coperte, crede fortunatamente per lui nella meritocrazia, che come detto e' na LEGGENDA in italia, e fidati pure io sono fortunato, solo che sono una via di mezzo, quindi vedo sia chi purtroppo superfatica sia chi vede le cose in maniera "sogniosa", e BEATO LUI eh!!! perche non c'e' cosa piu bella che poter sognare, e se uno puo' sognare anche nella realta' (inteso bonariamente) cioe' vivere in una vita che per la maggior parte degli italiani e' na chimera, beh beato lui.

    p.s.
    mai detto che un qualche tuo avo non si sia meritato il tuo benessere, magari se lo e' eritato magari no, mai mi potrei permettere di giudicare, potrebbe essere/esser stato il fratello del piu grande narcos di bogota' come potrebbe essere/esser stato il piu grande staccanovista del mondo.
    in merito al ps ho parlato di "merito" proprio in riferimento a "meritocrazia"

    cmq mica si parla di avi.. basta tornare indietro al mio babbo.. quanto al sottoscritto.. faccio un lavoro stancante, lavoro tanto ma mi piace e prendo meno di quanto prenderei se non lavorassi con i miei, ma giustamente ci sono tanti altri vantaggi..

    comunque fidati.. il lavorare per sfizio non esiste... proprio non esiste.. perch? lo stress ? sempre dietro l'angolo (e me ne sono accorto a mie spese stamattina parlando col medico che mi ha annunciato un'infezione dovuta allo stress!! e tutto questo ora che ho appena finito le vacanze! mah!!)

    Leave a comment:


  • sgamino81
    replied
    Originally posted by andreafitta View Post
    che discorsi sono? alle spalle ho un tot di grano perchè chi se l'è procurato se l'è MERITATO..

    non ho capito il tuo discorso, comunque non mi piace, anzi mi sta anche abbastanza sui coglioni.
    non hai capito, quello che dico io e' che chi crede fermamente nella meritocrazia (che oggi in italia e' solitamente un ideale, perche ben lontana dalla realt&#224 spesso e' una persona con le spalle ben coperte, che ha la fortuna come hai scritto te di poter lavorare per obiettivi, quasi come se potesse lavorare per "sfizio"!!!
    mentre la maggior parte delle persone "comuni" che ci prova o ci ha provato essendo appunto "normale" avendo trovato incredibili difficolta' o avendo comunque a che fare con il "fine mese" spesso deve fare scelte diverse e quindi DEVE lavorare. e si DEVE adattare.

    Chi ha la fortuna di avere le spalle coperte, crede fortunatamente per lui nella meritocrazia, che come detto e' na LEGGENDA in italia, e fidati pure io sono fortunato, solo che sono una via di mezzo, quindi vedo sia chi purtroppo superfatica sia chi vede le cose in maniera "sogniosa", e BEATO LUI eh!!! perche non c'e' cosa piu bella che poter sognare, e se uno puo' sognare anche nella realta' (inteso bonariamente) cioe' vivere in una vita che per la maggior parte degli italiani e' na chimera, beh beato lui.

    p.s.
    mai detto che un qualche tuo avo non si sia meritato il tuo benessere, magari se lo e' eritato magari no, mai mi potrei permettere di giudicare, potrebbe essere/esser stato il fratello del piu grande narcos di bogota' come potrebbe essere/esser stato il piu grande staccanovista del mondo.
    Last edited by sgamino81; 18-08-09, 10:41.

    Leave a comment:


  • Vulture
    replied
    Originally posted by sgamino81 View Post
    non so se anche voi, ma ho notato che solitamente tutti quelli che credono in un mondo meritocratico, 9 volte su 10 e' perche alle spalle hanno gia' un toooot di grano, o comunque non hanno e NON AVRANNO difficolta' economiche!!!

    (si spesso si tratta anche di persone giovani che, devono ancora affrontare la dura relat? lavorativa, ma ancor piu spesso come detto si tratta di persone con gi? le spalle ed il cu.lo coperto, figli di gente col grano, di imprenditorini o professionisti)

    eeehhhh che figata poter ragionare di ideali, a volte vi invidio... ahhahahahha ma non per gli ideali ma per il culo parato, pero' dai alla fine son ancor piu supereroe io... che alla fine arrivo a fine mese... non vivro' di ideali.... ma e' emozionante anche questo... ahahhahahhahah
    che discorsi sono? alle spalle ho un tot di grano perch? chi se l'? procurato se l'? MERITATO..

    non ho capito il tuo discorso, comunque non mi piace, anzi mi sta anche abbastanza sui coglioni.

    Leave a comment:


  • Vulture
    replied
    io non ho letto tutto.. ma da persona abbastanza fortunata quale sono mi sento di dar ragione a dj crush... sono cresciuto in una famiglia in cui il lavoro viene visto non solo come il mezzo per sopravvivere ma anche come una cosa che rappresenti un obiettivo.. non deve essere un'ossessione ma deve rappresentare dei progetti, delle motivazioni, da affiancare a quelle tipiche delll'essere umano.. una relazione, l'amicizia, i figli.

    per questa ragione neanche io gioco al superenalotto, ho giocato forse un paio di volte convinto dai miei amici.. ma non è una cosa che mi tocca.. intendiamoci, se mi dicessero "eccoti 100 milioni di euro" non saprei mai dire no... ma tutti i miliardi di benefici e preoccupazioni in meno sarebbero amaramente compensati dall'aridità che tanti soldi portano nella vita delle persone.. già oggi per il solo fatto che non devo pagare il mutuo mi rendo conto di certe frecciatine e battutine da parte di certi conoscenti (fortunatamente non da parte degli amici veri che certe cose le dicono solo per scherzare e mai per invidia vera).. se dovessi avere 100 milioni di euro penso che dopo un po' mi ritroverei solo (e penso anche e soprattutto per colpa mia.. non ho l'arroganza e la presunzione di dire che non cambierei, perchè so che non potrei rimanere uguale) e le uniche amicizie sarebbero quelle interessate.

    d'altronde capisco però chi fa fatica ad arrivare a fine mese.. come ho anticipato parlo da persona che può ritenersi abbastanza fortunata.. ma non tutti lo sono ed è normale che ci siano tante persone che vedono il superenalotto (ed eguali) come il modo per vivere e non solo sopravvivere.

    Leave a comment:


  • sgamino81
    replied
    non so se anche voi, ma ho notato che solitamente tutti quelli che credono in un mondo meritocratico, 9 volte su 10 e' perche alle spalle hanno gia' un toooot di grano, o comunque non hanno e NON AVRANNO difficolta' economiche!!!

    (si spesso si tratta anche di persone giovani che, devono ancora affrontare la dura relat? lavorativa, ma ancor piu spesso come detto si tratta di persone con gi? le spalle ed il cu.lo coperto, figli di gente col grano, di imprenditorini o professionisti)

    eeehhhh che figata poter ragionare di ideali, a volte vi invidio... ahhahahahha ma non per gli ideali ma per il culo parato, pero' dai alla fine son ancor piu supereroe io... che alla fine arrivo a fine mese... non vivro' di ideali.... ma e' emozionante anche questo... ahahhahahhahah

    Leave a comment:


  • Il Commendatore
    replied
    ad essere sincero, avrei paura di finirli in una decina d'anni, sono sincero, mi conosco.

    farei subito un pò di investimenti su immobili da affittare, per avere la certezza ogni mese e sicuramente, come tutti, mi toglierei un bel pò di sfizi...tipo megacasa, bel parco moto-auto etc. ed andrei a finanziare quello che è la mia passione cioè le moto. andrei a costruire un pò di prototipi etc, il mio sogno.
    poi coltiverei altre passioni che poco c'entrano con le moto(organizzazione eventi)

    con il restante farei costruire pozzi d'acqua in africa.

    Leave a comment:

X
Working...
X