Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

Come lo spieghiamo sti numeri?

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #16
    Originally posted by Chronic View Post
    ultimo poi basta:

    24 novembre 2020(coprifuoco, ristoranti, disco, teatri tutto chiuso) 853 morti

    24 novembre 2021(tutto aperto): 85 morti
    Non credo ci fossero dubbi a riguardo, l'efficacia del vaccino è stata dimostrata scientificamente. Per anziani e fasce deboli è stata la salvezza.

    Comment


    • Font Size
      #17
      Meanwhile in Israele

      Covid, Israele: rischio quinta ondata, si ipotizza una quarta dose di vaccino
      Il ministro della Salute di Israele Nitzan Horowitz ha dichiarato che è prevedibile si debba pensare a una quarta dose per affrontare la quinta ondata di contagi da coronavirus, scrive i24 news."Non è irragionevole pensare che avremo bisogno di un quarto vaccino", ha detto dopo aver svelato che il 9% dei casi diagnosticati ieri aveva ricevuto il booster. Secondo il ministro Israele non è ancora entrato nella "quinta ondata" nonostante il numero crescente di contagi. Ieri il comitato di esperti che consiglia il governo israeliano non ha escluso che lo stato ebraico si trovi alla vigilia di una quinta ondata Covid. Questo perché i contagi stanno risalendo, sia pure lentamente, come hanno riportato i media israeliani, in quanto l'efficacia del vaccino tende a declinare col tempo e sembra non sia sufficiente neppure la recente decisione di vaccinare i bambini dai 5 agli 11 anni. Gli esperti raccomandano quindi di non abbandonare misure di contenimento come le mascherine. Si valuta vaccinazione per under 5 "Ci stiamo avviando verso la vaccinazione dei bambini sotto i 5 anni. Ci sarà bisogno di tempo per valutare e per capire, ma nel futuro prossimo dovremo decidere se immunizzare i più piccoli, sono riflessioni che bisogna fare, dobbiamo adattarci all'evolversi della pandemia" ha detto a LaPresse Arnon Shahar, responsabile del piano vaccinale di Tel Aviv, a pochi giorni dell'inizio della somministrazione del vaccino anti-Covid nel Paese ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Sull'ipotesi di obbligo vaccinale, in particolare per i più piccoli Shahar dice: "Prima inizierei con l'obbligo per le forze dell'ordine, gli insegnanti e i sanitari". Poi sottolinea che "il ruolo del medico è quello di raccomandare di avere più vaccinati possibile" e che "il metodo per fare questo spetta al governo, allo Stato. In Israele non abbiamo mai forzato le vaccinazioni e abbiamo lo stesso tassi elevati di vaccinati". "Sarà difficile forzare le persone", ha aggiunto. In Israele, spiega "i casi crescono, l'indice di contagiosità cresce", e "qualcuno parla di quinta ondata ma in realtà non penso che la quarta sia mai finita" e "faccio più fatica a spiegare perché i casi siano diminuiti in precedenza piuttosto che il perché siano aumentati ora con molti non vaccinati o che non hanno fatto il richiamo, e le scuole aperte", afferma Shahar. - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/art...8f43872f5.html

      Comment


      • Font Size
        #18
        A mio modo di vedere sarebbe cosa buona e giusta vaccinare gli over 50 o categorie fragili almeno 2 volte l'anno a vita.
        Mentre considerato che è ormai chiaro che sia impossibile sperare nell'estinzione del virus attraverso immunità di gregge, vaccinare gli under 50 lo trovo inutile.

        Comment


        • Font Size
          #19
          Originally posted by LucaDB6 View Post
          Non credo ci fossero dubbi a riguardo, l'efficacia del vaccino è stata dimostrata scientificamente. Per anziani e fasce deboli è stata la salvezza.
          Scusa?

          Stai parlando per te, spero...
          Perché qui dentro si é letto di tutto, dal 5g a bill gates.

          Last edited by Chronic; 25-11-21, 17:19.

          Comment


          • Font Size
            #20


            E l'efficacia cosa c'entra?

            Comment


            • Font Size
              #21
              Ma certo che il Vaccino Funziona... è la valutazione Rischio Beneficio che fa acqua ...
              Dopo quasi 2anni di Covid circa il 10% della popolazione è stata Positiva ...
              i Vaccini sono stati approvati perché avevano il 95% di efficacia ... contro il 90 Naturale

              Ora grazie allo studio Chronico che fa una differente narrativa dei numeri già conosciuti, ossia Positivi e Morti sono Uguali tra SiVax e NoVax... da cui visto che i SiVax sono 4 volte i NoVax ecco che si infettano 4 volte meno ...
              Festeggiare oggi questo risultato vuol dire essere Tonti ... lo sapevamo da settimane
              Ma soprattutto attesta inequivocabilmente che:
              IL VACCINO FUNZIONA AL 80% ... e non al 95% come diceva la scieMza

              Comment


              • Font Size
                #22
                Originally posted by LucaDB6 View Post
                Meanwhile in Israele

                Covid, Israele: rischio quinta ondata, si ipotizza una quarta dose di vaccino
                Il ministro della Salute di Israele Nitzan Horowitz ha dichiarato che è prevedibile si debba pensare a una quarta dose per affrontare la quinta ondata di contagi da coronavirus, scrive i24 news."Non è irragionevole pensare che avremo bisogno di un quarto vaccino", ha detto dopo aver svelato che il 9% dei casi diagnosticati ieri aveva ricevuto il booster. Secondo il ministro Israele non è ancora entrato nella "quinta ondata" nonostante il numero crescente di contagi. Ieri il comitato di esperti che consiglia il governo israeliano non ha escluso che lo stato ebraico si trovi alla vigilia di una quinta ondata Covid. Questo perché i contagi stanno risalendo, sia pure lentamente, come hanno riportato i media israeliani, in quanto l'efficacia del vaccino tende a declinare col tempo e sembra non sia sufficiente neppure la recente decisione di vaccinare i bambini dai 5 agli 11 anni. Gli esperti raccomandano quindi di non abbandonare misure di contenimento come le mascherine. Si valuta vaccinazione per under 5 "Ci stiamo avviando verso la vaccinazione dei bambini sotto i 5 anni. Ci sarà bisogno di tempo per valutare e per capire, ma nel futuro prossimo dovremo decidere se immunizzare i più piccoli, sono riflessioni che bisogna fare, dobbiamo adattarci all'evolversi della pandemia" ha detto a LaPresse Arnon Shahar, responsabile del piano vaccinale di Tel Aviv, a pochi giorni dell'inizio della somministrazione del vaccino anti-Covid nel Paese ai bambini tra i 5 e gli 11 anni. Sull'ipotesi di obbligo vaccinale, in particolare per i più piccoli Shahar dice: "Prima inizierei con l'obbligo per le forze dell'ordine, gli insegnanti e i sanitari". Poi sottolinea che "il ruolo del medico è quello di raccomandare di avere più vaccinati possibile" e che "il metodo per fare questo spetta al governo, allo Stato. In Israele non abbiamo mai forzato le vaccinazioni e abbiamo lo stesso tassi elevati di vaccinati". "Sarà difficile forzare le persone", ha aggiunto. In Israele, spiega "i casi crescono, l'indice di contagiosità cresce", e "qualcuno parla di quinta ondata ma in realtà non penso che la quarta sia mai finita" e "faccio più fatica a spiegare perché i casi siano diminuiti in precedenza piuttosto che il perché siano aumentati ora con molti non vaccinati o che non hanno fatto il richiamo, e le scuole aperte", afferma Shahar. - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/art...8f43872f5.html
                Andando alla fonte , salta fuori che son quasi sempre tutti no vax gli infetti il 76% e che di queso 9% reinfettato ,non si sa da quanto tempo avevano ricevuto il booster,ma non sono in ospedale.



                https://www.timesofisrael.com/health...th-covid-wave/

                Il ministro della Salute suggerisce la quarta dose di vaccino tra i crescenti timori della quinta ondata di COVID

                Nitzan Horowitz esorta i genitori a vaccinare i bambini mentre la campagna per età 5-11 inizia lentamente; coronavirus czar dice che un nuovo ciclo di infezioni è già iniziato


                A fianco DELLO STAFF TOI24 Novembre 2021, ore 23:23

                Gerusalemme, 24 novembre 2021. (Olivier Fitoussi/Flash90)


                Il ministro della Salute Nitzan Horowitz ha dichiarato mercoledì che gli israeliani potrebbero aver bisogno di ottenere una quarta dose di vaccino COVID-19 ad un certo punto se i casi salgono di nuovo, poiché il principale funzionario del coronavirus del paese ha avvertito che il paese potrebbe già vedere l'inizio di una quinta ondata di infezioni.
                "Non è irragionevole [pensare] che avremo bisogno di un quarto vaccino", ha detto Horowitz in un'intervista a Channel 12, dopo che i dati del Ministero della Salute hanno indicato che il 9% dei nuovi casi diagnosticati martedì aveva ricevuto la terza dose di richiamo.
                La maggior parte delle preoccupazioni, tuttavia, non hanno ruotato attorno ad adulti vaccinati per tre, ma ai bambini che devono ancora essere vaccinati. Israele ha iniziato a dare colpi a bambini di 5 anni questa settimana, tra i segnali che indicano un aumento dei tassi di infezione tra i bambini.


                Alcuni commentatori hanno fatto riferimento all'attuale aumento delle infezioni come "l'onda dei bambini".
                Lo zar del coronavirus Salman Zarka, che sta guidando la risposta nazionale alla pandemia, ha detto che crede che Israele sia già in una nuova ondata di infezioni.

                Ottieni l'edizione quotidiana del Times of Israelvia e-mail e non perdere mai le nostre storie migliori
                Indirizzo e-mail della newsletterCAPITO
                Iscrivendoti, accetti i termini




                "Non siamo tra le onde, siamo all'inizio di una nuova ondata", ha detto Zarka all'emittente pubblica Kan mercoledì.
                "Quando abbiamo pensato alla quinta ondata, non abbiamo pensato a un aumento di casi come questo. Abbiamo pensato a una nuova variante importata dall'estero, a ciò che sta accadendo ora in Europa", ha detto Zarka. "L'aumento ora è troppo presto e troppo veloce. Non voglio chiamarla la quinta ondata, o una nuova ondata".
                Martedì ci sono state 605 nuove infezioni, circa il 76% delle quali erano persone non vaccinate. Non era chiaro se il 9% delle persone che sono state infettate dopo aver ricevuto un colpo di richiamo abbia preso la malattia dopo le due settimane necessarie affinché la dose avesse pieno effetto.

                Horowitz ha detto che non pensa che Israele stia entrando in una nuova ondata di infezioni, nonostante il crescente numero di casi.

                "Se stiamo entrando in una quinta ondata, la nostra strategia è quella di vaccinare il maggior numero possibile di persone e vivere accanto al COVID", ha affermato.

                Channel 12 ha riferito che la campagna per vaccinare i bambini è iniziata lentamente, con solo il quattro per cento dei genitori che hanno fissato appuntamenti.

                Ilana Gans, capo dello staff del dipartimento dei servizi sanitari pubblici presso il Ministero della Salute, ha dichiarato mercoledì che circa 30.000 bambini piccoli in Israele sono prenotati per ricevere i vaccini contro il coronavirus. Circa 1 milione di bambini sono idonei per i colpi.

                "Non c'è motivo di aspettare con la vaccinazione dei bambini. Il virus non aspetta. Può essere pericoloso per i bambini ", ha detto Horowitz, citando i sintomi acuti del virus e i potenziali effetti a lungo termine, tra cui problemi di concentrazione, ansia e difficoltà respiratorie.
                I sondaggi hanno trovato una diffusa esitazione verso la vaccinazione dei bambini in Israele, ma Horowitz ha detto che migliaia di persone erano in fila per il colpo e c'erano "buone indicazioni" sul numero di bambini che riceveranno l'inoculazione.

                e 5,7 milioni di israeliani hanno ricevuto due dosi di vaccino e oltre 4 milioni hanno avuto un colpo di richiamo, su una popolazione di 9,2 milioni. Circa 700.000 adulti idonei rimangono non vaccinati.

                Zarka ha detto a Kan che c'è un equivoco in Israele che il pericolo è finito, quando "la vaccinazione è lo strumento principale" per affrontarlo.

                "La pandemia è ancora qui", ha avvertito. Il milione di persone che non hanno ancora ottenuto il loro richiamo "non sono anti-vaxxers ... forse credono falsamente" che il pericolo sia finito, ha detto.

                I funzionari del Ministero della Salute hanno avvertito i legislatori mercoledì che potrebbe esserci bisogno di nuove restrizioni sul virus se i casi superano la soglia di oltre 1.000 nuove infezioni diagnosticate al giorno o i tassi di infezione sono visti in aumento.

                "Se superiamo il tasso di trasmissione di 1,2, dovremo usare le restrizioni per ridurre le dimensioni della folla come prima fase, anche nei luoghi che operano sotto il Green Pass, poiché questi sono eventi in cui si vedono più infezioni", ha detto Gans alla Commissione Costituzione, Legge e Giustizia della Knesset.

                I dati del ministero della Salute mercoledì hanno mostrato che il tasso di trasmissione di Israele si è attestato a 1,08, sulla base dei dati di 10 giorni prima

                Conosciuto anche come "R-number", la cifra rappresenta in media il numero di persone che ogni paziente confermato infetta. Qualsiasi numero superiore a 1 indica che i numeri dei casi sono in aumento. Il tasso di infezione era stato inferiore a 1 per due mesi prima di raggiungere quella soglia diversi giorni fa.

                In una riunione del gabinetto del coronavirus martedì, la prima in circa due mesi, il primo ministro Naftali Bennett avrebbe avvertito di possibili restrizioni per arginare le infezioni da COVID-19 durante l'imminente vacanza di Hanukkah.

                A partire da mercoledì sera, c'erano 6.606 casi attivi, tra cui 122 persone in gravi condizioni. Ci sono stati 14 decessi nell'ultima settimana, portando il bilancio dall'inizio della pandemia a 8.180.







                Comment


                • Font Size
                  #23
                  Originally posted by Chronic View Post
                  Arriva un’altra evidenza scientifica sull’efficacia dei vaccini anti Coronavirus. Nell’ultimo report diffuso dall’Istituto superiore di sanità (Iss), si legge che nel mese compreso tra il 24 settembre e il 24 ottobre, i decessi registrati fra i non vaccinati sono stati quasi 4 volte di più: ci sono stati 4,17 morti ogni 100.000 abitanti tra i non vaccinati, contro i 1,06 decessi ogni 100.000 abitanti fra chi ha ricevuto la somministrazione. Stessa situazione per quanto riguarda i nuovi contagi, anche in questo caso un quadro 4 volte peggiore per i non vaccinati: nel periodo che va dal 15 ottobre 2021 al 14 novembre 2021, l’incidenza dei casi di Covid-19 diagnosticati in Italia è stata pari a 643 casi ogni 100.000 abitanti fra la popolazione non vaccinata, contro i 165 casi ogni 100.000 abitanti tra i vaccinati. Un divario ancora più elevato si registra tra le terapie intensive. Fra l’8 ottobre 2021 e il 7 novembre 2021, l’incidenza delle ospedalizzazioni gravi tra non vaccinati (5,12 ogni 100.000 abitanti) è stata 10 volte più alta rispetto a quella dei vaccinati (0,52 ogni 100.000 abitanti). Nel caso delle ospedalizzazioni ordinarie, inoltre, l’incidenza tra i non vaccinati è stata quasi 6 volte più alta che tra i vaccinati: 38,8 ospedalizzazioni ogni 100.000 abitanti fra la popolazione non vaccinata, contro le 6,8 ospedalizzazioni su 100.0000 fra la popolazione vaccinata.

                  Sorprendetemi no vax!!!


                  bonus:



                  superbonus:


                  Italia

                  24 novembre 2020 (coprifuoco, ristoranti, disco, cinema teatri tutto chiuso)853 morti

                  24 novembre 2021(tutto aperto): 85 morti
                  Nel 2021, nonostante i vaccini, più morti del 2020, i veri dati del Covid in Europa

                  Fonte il Tempo


                  in italia la mortalità quest'anno è alta come un anno fa però, come dichiarato già da luglio, molti casi covid vaccinati con doppia dose finiscono in reparti non covid e quindi non conteggiati; io aspetterei come sempre i numeri sulla mortalità dell'anno intero e vedere quante persone sono effettivamente morte in totale... sicuramente più di 700mila... vedremo la tabella tra qualche mese

                  Comment


                  • Font Size
                    #24
                    Originally posted by Gianluca83 View Post

                    Nel 2021, nonostante i vaccini, più morti del 2020, i veri dati del Covid in Europa

                    Fonte il Tempo


                    in italia la mortalità quest'anno è alta come un anno fa però, come dichiarato già da luglio, molti casi covid vaccinati con doppia dose finiscono in reparti non covid e quindi non conteggiati; io aspetterei come sempre i numeri sulla mortalità dell'anno intero e vedere quante persone sono effettivamente morte in totale... sicuramente più di 700mila... vedremo la tabella tra qualche mese
                    Ancora con la storia dei doppia dose positivi nei reparti normali da luglio, sei il vero no vax insieme a moreno,far finta di nulla e riproporre le stesse teorie qualche tempo dopo .

                    Comment


                    • Font Size
                      #25
                      Originally posted by Mr.Molla View Post
                      Ma certo che il Vaccino Funziona... è la valutazione Rischio Beneficio che fa acqua ...
                      Dopo quasi 2anni di Covid circa il 10% della popolazione è stata Positiva ...
                      i Vaccini sono stati approvati perché avevano il 95% di efficacia ... contro il 90 Naturale

                      Ora grazie allo studio Chronico che fa una differente narrativa dei numeri già conosciuti, ossia Positivi e Morti sono Uguali tra SiVax e NoVax... da cui visto che i SiVax sono 4 volte i NoVax ecco che si infettano 4 volte meno ...
                      Festeggiare oggi questo risultato vuol dire essere Tonti ... lo sapevamo da settimane
                      Ma soprattutto attesta inequivocabilmente che:
                      IL VACCINO FUNZIONA AL 80% ... e non al 95% come diceva la scieMza
                      Ora é certo che il vaccino funziona?, però i numeri sono bassi non grazie al vaccino ma per il greenpass, o almeno questo hai detto più volte, fai pace col tuo cervellino ino ino e poi di una cosa ed una soltanto, se riesci.

                      Comment


                      • Font Size
                        #26
                        Originally posted by Gianluca83 View Post

                        Nel 2021, nonostante i vaccini, più morti del 2020, i veri dati del Covid in Europa

                        Fonte il Tempo


                        in italia la mortalità quest'anno è alta come un anno fa però, come dichiarato già da luglio, molti casi covid vaccinati con doppia dose finiscono in reparti non covid e quindi non conteggiati; io aspetterei come sempre i numeri sulla mortalità dell'anno intero e vedere quante persone sono effettivamente morte in totale... sicuramente più di 700mila... vedremo la tabella tra qualche mese
                        dandy ha detto che la mortalità nelle persone anziane é crollata.

                        Comment


                        • Font Size
                          #27
                          Originally posted by Gianluca83 View Post

                          Nel 2021, nonostante i vaccini, più morti del 2020, i veri dati del Covid in Europa

                          Fonte il Tempo


                          in italia la mortalità quest'anno è alta come un anno fa però, come dichiarato già da luglio, molti casi covid vaccinati con doppia dose finiscono in reparti non covid e quindi non conteggiati; io aspetterei come sempre i numeri sulla mortalità dell'anno intero e vedere quante persone sono effettivamente morte in totale... sicuramente più di 700mila... vedremo la tabella tra qualche mese



                          Ti metto l articolo integrale ,ti costa fatica il copia e incolla


                          https://www.iltempo.it/attualita/202...ropa-29543183/

                          Nel 2021 più morti del 2020, i veri dati del Covid in Europa





                          Dario Martini 23 novembre 2021
                          • a
                          • a
                          • a

                          Se qualcuno pensava che quest’anno ci sarebbero stati meno morti causati dal Covid si sbagliava. Il virus ha continuato a fare centinaia di migliaia di morti. Ciò è accaduto soprattutto nella prima parte del 2021, quando le vaccinazioni dovevano partire ancora a pieno regime. Resta comunque il fatto che dall’inizio dell’anno ad oggi nei 27 paesi dell’Unione europea ci sono stati 433.689 decessi (829.764 da inizio pandemia, dato aggiornato al 21 novembre). Molti di più del 2020, quando furono 396.075


                          Quest’anno, quindi, nonostante le misure di contenimento del virus e l’apporto dei sieri anti-Covid, fino ad oggi ci sono stati 37.614 morti in più dello scorso anno.

                          Bisogna stare attenti a generalizzare. La situazione in Europa non è tutta uguale. Ci sono alcuni paesi che attualmente stanno messi meglio di altri. L’Italia è uno di questi. Il nostro è il paese che da inizio pandemia ha contato il maggior numero di decessi per Covid, pari a 133mila


                          Al secondo posto di questa tragica classifica c’è la Francia (119mila) seguita dalla Germania (99mila). Ma gli italiani, a differenza della Germania, nel 2021 hanno saputo affrontare meglio l’emergenza dei tedeschi. Da noi ci sono stati 74mila morti lo scorso anno e 59mila da inizio gennaio ad ora. Rapporto ribaltato completamente in Germania: 33mila lo scorso anno e 66mila quest’anno. La copertura vaccinale dei tedeschi è più bassa della nostra: 68% della popolazione che ha completato il ciclo contro il 74% nostro. In alcune regioni, come la Sassonia, si stanno iniziando a rivedere scene che avremmo voluto dimenticare, con i medici di alcuni ospedali costretti a scegliere chi curare tra i ricoverati in terapia intensiva. In Italia la media dei decessi negli ultima settimana è di 57 al giorno. Ed è stabile da diverse settimane. In Germania, invece, è di 201 al giorno. Si potrebbe ipotizzare che le maggiori restrizioni che si sono susseguite nel nostro Paese, prima con il governo Conte e poi con quello presieduto da Draghi, dai colori delle regioni al green pass anche per andare a lavorare, siano il motivo di questa differenza. Difficile dirlo. Perché in altri paesi che hanno utilizzato un rigore minore, come la Svezia e la Spagna, il 2021 è andato comunque meglio del 2020.

                          Comment


                          • Font Size
                            #28
                            Originally posted by Chronic View Post

                            dandy ha detto che la mortalità nelle persone anziane é crollata.
                            Ma lei crede ancora a quello che postano? Si diverta e la prenda sul ridere,tanto gennaio è vicino,si faranno i conti dopo le feste,non si possono chiudere le suply chain nell est europa o si interrompe la produzone anche qui...di morti se ne conteranno parecchi.

                            Comment


                            • Font Size
                              #29
                              Originally posted by Chronic View Post

                              Ora é certo che il vaccino funziona?, però i numeri sono bassi non grazie al vaccino ma per il greenpass, o almeno questo hai detto più volte, fai pace col tuo cervellino ino ino e poi di una cosa ed una soltanto, se riesci.
                              Hai appena elogiato la Germania che ci ha copiato col GP per lavorare...
                              Fai pace col tuo neurone, se riesci a trovarlo

                              Comment


                              • Font Size
                                #30
                                Originally posted by Mr.Molla View Post

                                Hai appena elogiato la Germania che ci ha copiato col GP per lavorare...
                                Fai pace col tuo neurone, se riesci a trovarlo
                                Non mi frega un cazz0 di elogiare i crucchi, (ed anche se fosse non vedo la contraddizione) ​​​​​ho preso per il culo il vostro/tuo mantra che solo in Italia c'è bisogno del tampone per lavorare, ennesimo sdeng nei denti.

                                Comment

                                X
                                Working...
                                X