Announcement

Collapse
No announcement yet.

Biutiful

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Biutiful



    Sapevo che andare a vedere un film di Inarritu (il regista di 21 Grammi , Babel e Amores Perros) significava passare la serata fresandomi i testicoli a furia di toccarli a fini apotropaici e scaramantici...

    In sostanza non mi sbagliavo:

    In una Barcellona gelida, sporca e cadente...che potrebbe essere una Genova industriale o un quartiere spagnolo di Napoli...Uxbal, intrallazzone e sfruttatore di senegalesi e cinesi (ma dal cuore buono...) , padre devoto di due bambini cerca di sbarcare il lunario coi suddetti traffici e facendo il sensitivo (dono che ha sin dalla nascita) alle veglie funebri .


    (quasi)SPOILER:

    scopre di essere malato terminale e gli rimangono due mesi di vita; in questo lasso di tempo cercherà di prepararsi alla fine (sebbene lui SAPPIA che non c'è una vera fine...siccome vede i morti) , sistemare il futuro dei figli, riavvicinarsi alla moglie (malata di mente) ....
    Sfiga vuole che , proprio a causa del suo cuore buono ( o senso di colpa) innescherà una situazione che non potrà sistemare...e che lo distruggerà.


    FINE SPOILER.

    Che dire...
    138 minuti tosti, recitati da di* , un Javier Bardem IMMENSO, intimista, malato, teso, indeciso, distrutto ,colpevole...

    una fotografia fredda, fumo, inquinamento, colori tetri che ci ricordano che anche in Spagna se la passano malino...

    qualche vecchia trovata sempre inquietante ( i morti sul soffitto sono roba da Trainspotting ) e un film che è un purgatorio al contrario... Uxbal sa che l'aldilà non è fatto di paesaggi bucolici e arpeggi celestiali.
    Si affretta, corre, sistema , mentre tutto si sbriciola davanti a lui fino al climax finale.

    Musica strana, forzatamente dissonante in tanti passaggi, a suggerirti che TUTTO é SBAGLIATO e che alla fine c'è solo caos.

    unico modo per ordinarlo è non essere dimenticato dalle persone che ami...e questa è anche la chiave di lettura del film

    Gabel-voto: 7 e 1/2

    Son contento di averlo visto a ridosso di HEREAFTER. In qualche modo ronzano entrambi intorno allo stesso argomento. IL DOPO E LA PREPARAZIONE AD ESSO.
    Confermo, Clint ha perso un occasione...La preparazione all'aldilà di Inarritu, fatta di ricordo, di famiglia , di angosce, di fretta è meglio delle tre storie zoppe di Eastwood...che tanto promettono e nulla mantengono...
    Entrambi film "pesanti" ma con Herafter si sbadiglia, con Biutiful si "soffre".


    P.s.:
    è il mio giudizio.
    Non copio recensioni in rete.
    Neanche le trame. quindi perdonate la sintassi .
    E guardate il film.

  • #2
    Me lo vado a vedere stasera, ti saprò dire.
    apneastore.it

    Comment


    • #3
      grazie gabel, una di queste sere lo vedo..
      And no-one sings me lullabies And no-one makes me close my eyes
      And so I throw the windows wide And call to you across the sky

      rest in peace, piega tra le nuvole e non smettere di sorridere
      #58 - "Meglio 5 minuti in moto che una vita SPRECATA!" - #58

      Comment


      • #4
        Anche io ne ho sentito parlare molto bene !!!

        Comment

        Working...
        X