Announcement

Collapse
No announcement yet.

ARAGON II niente JLO sulla moto di ROSSI

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • ARAGON II niente JLO sulla moto di ROSSI

    "Vogliamo evitare un ulteriore stress ai membri della squadra". Così la Yamaha ha deciso di non sostituire Valentino Rossi, positivo al covid, neanche per il prossimo GP di Teruel, sempre ad Aragon, che si correrà sempre a Aragon tra sette giorni. Niente chance per Jorge Lorenzo che da collaudatore doveva ancora rimprendere il giusto feeling con la moto.



  • #2
    La psiche di Nigel è salva ... e soprattutto il suo culo viste le percolate che si prospettavano

    Cavoli sulla Honda girava ad 1sec dal BM, ora sulla Yamaha gira a 4sec da VR ... ha pure dimostrato che The Doctor è sempre il più forte
    .
    E' dal 2007 che dico di GONFIARE le Gomme, Prima o Poi capirete quanto sono AVANTI !!!

    CLIKKA per Tutti i Mr.TOPIC

    Il telaio mi sembrava troppo rigido. Poi abbiamo lavorato sulle sospensioni e non mi aspettavo un cambiamento così grande, perché la moto mi ha dato subito più fiducia" (Casey Stoner)

    La Moto è PERICOLOSA, Più vai VELOCE e meno Tempo sei in Pericolo

    PS: Se NON avete ricevuto risposta a PM o E-Mail, Telefonate 039 21.48.298

    Comment


    • #3
      ma quale stress alla squadra

      ecco la verità sul perchè Lorenzo non solo non ha sostituito Rossi, ma non farà più nemmeno il tester!!!

      Come era già chiaro da giovedì scorso, la Yamaha ha deciso di non sostituire Valentino Rossi nemmeno per il prossimo GP di Aragon: adesso è ufficiale. Il regolamento glielo permette, perché siamo dentro i 10 giorni stabiliti, oltre ai quali una squadra ha l’obbligo di trovare un sostituto. Certo che avendo Jorge Lorenzo in casa, la decisione suona come una bocciatura per il collaudatore Yamaha. Del resto, i tempi fatti segnare a Portimao, durante i due giorni di test organizzati per permettere alla Michelin di raccogliere dati per il GP di fine novembre, sono stati molto lenti.

      “Lorenzo è uno che è sempre andato forte con la Yamaha, il suo contributo potrebbe essere importante, ma se vuole fare il collaudatore bisogna che si alleni e che vada in moto. Invece è arrivato a Portimao dopo otto mesi senza fare nulla” è stata la stoccata di Rossi dopo i test portoghesi.
      Effettivamente, Jorge è apparso totalmente fuori forma e il verdetto del cronometro è stato impietoso: 4 secondi più lento dei migliori.

      Così non si può andare avanti, questo è ovvio: complice anche il maledetto virus, Lorenzo ha effettuato nel 2020 un solo vero test, quello di inizio anno in Malesia. Lì, Jorge era andato piuttosto forte, ma anche in quel caso con qualche perplessità. La prima: la Yamaha aveva messo a disposizione una M1 2019. “Perché la 2020 non è ancora pronta” avevano spiegato i responsabili della Casa giapponese. E Lorenzo era sì andato forte, ma con le gomme nuove e facendo pochissimi giri consecutivi. Esattamente il contrario che solitamente fa un collaudatore: chiedere a Michele Pirro per conferma. Secondo i piani, Lorenzo avrebbe dovuto andare a girare ad aprile in Giappone ed effettuare i test a Jerez dopo il GP di Spagna di maggio, per poi correre a Barcellona con una “wild card”, ma il Covid-19 ha bloccato tutto. Lorenzo, come tutti gli altri collaudatori, è stato fermo, ma ha continuato a godersi la vita - giustamente, secondo il mio punto di vista -, anche quando ci si poteva allenare. Poi il test di Portimao, ancora una volta con la Yamaha 2019 e non la 2020. “Per il lavoro che deve fare Jorge, va benissimo quella moto” è stata la giustificazione, per me poco condivisibile. Fatto sta che Lorenzo avrebbe dovuto andare molto più forte, anche con una M1 leggermente meno evoluta.
      Quando
      Valentino Rossi è stato purtroppo trovato positivo al Covid, si è capito immediatamente dalle parole di Maio Meregalli che la Yamaha non lo avrebbe sostituito e quando i meccanici della squadra di Valentino sono stati mandati a casa, è stato ancora più evidente, fino all’ufficializzazione di oggi. Avere Lorenzo come collaudatore e non farlo correre nell’unica occasione possibile, significa non ritenerlo all’altezza: un altro fallimento per Jorge, dopo quello in Honda. Jorge può essere considerato un ex pilota a tutti gli effetti: non ha più voglia di allenarsi, di fare sacrifici per rimanere a un certo livello. Anche nel 2019, secondo il team manager Alberto Puig, Lorenzo non era sufficientemente allenato e adesso, inevitabilmente, la situazione non può che essere peggiore, sotto l’aspetto fisico, a un anno di distanza. Così, probabilmente, si chiude la collaborazione tra Lorenzo e la Yamaha, che sta trattando con Andrea Dovizioso. E pensare che la Ducati aveva anche pensato a Jorge Lorenzo per il 2021.
      Progetto Yamaha Fuzzer Cafè (20 vulve)

      Comment


      • #4
        Ma si, Lorenzo non è in forma. Quello che guidava la Yamaha meglio di tutti non c'è ma rientrerà per Valencia e anche il super collaudatore ce l'hanno già in Yamaha.
        Avrei potuto lavorare nel mondiale ma Preziosi ha mandato delle e-mail e mi hanno boicottato (cit----)

        Gilles:Ho una squadra corse che fra l'altro ha vinto pure un discreto numero di titoli e corse.Di piloti ne ho conosciuti a bizzeffe,sia in ambito rally,formula che motociclismo (post 220 record Agostini)
        Arabykola:In pratica tutti i rossi corposi dal centro italia in su son nipoti del sangiovese, eccetto il sangiovese che è sangiovese e basta(post 48 Lorenzo difende il suo stipendio)

        Comment


        • #5
          Tutto fermi per mesi causa COVID....ma la colpa è di Lorenzo adesso.

          Ormai manca solo dare la colpa ai terrapiattisti...
          "La grandezza di un uomo si dimostra da quanti stupidi gli danno addosso"

          "Non si può tifare Stoner...o almeno non ho mai visto nessuno andare in chiesa e tifare
          D.I.O."



          Comment


          • #6
            Beh Lorenzo andava piano anche prima del Covid...

            Comment


            • #7
              Embè... perchè glia altri collaudatori son dei missili invece....

              Comment


              • #8
                Quando testa le moto il 9 volte campione le porta sempre al limite. Nei test come l'anno scorso a Misano delibera scarico tipo Suzuki e nuovo forcellone in carbonio, lo usa in gara solo lui e poi lo accantona
                Avrei potuto lavorare nel mondiale ma Preziosi ha mandato delle e-mail e mi hanno boicottato (cit----)

                Gilles:Ho una squadra corse che fra l'altro ha vinto pure un discreto numero di titoli e corse.Di piloti ne ho conosciuti a bizzeffe,sia in ambito rally,formula che motociclismo (post 220 record Agostini)
                Arabykola:In pratica tutti i rossi corposi dal centro italia in su son nipoti del sangiovese, eccetto il sangiovese che è sangiovese e basta(post 48 Lorenzo difende il suo stipendio)

                Comment


                • #9
                  Originally posted by Nigel76 View Post
                  Tutto fermi per mesi causa COVID....ma la colpa è di Lorenzo adesso.

                  Ormai manca solo dare la colpa ai terrapiattisti...
                  Con tutta la grana che ha una Palestrina nella sua villa se la poteva fare, anche per pedrosa c’era il covid eppure non si e pigliato 4 secondi a giro quindi si è anche colpa sua, a Lorenzo piace fa la bella vita è ha tutte le ragioni, ma se decidi di fare il tester di lusso ti devi fare un po’ il culo, capisco che é l’amore tuo ma in sto caso c’è poco da difendere

                  Comment


                  • #10
                    Io non so bene gli altri collaudatori quanto vadano.
                    L’unico per cui ho un riferimento é Pirro perché ogni tanto lo vediamo in gara e va meglio di quanto andava Lorenzo nel suo ultimo anno da pilota.
                    Ora se prendi un pilota come Lorenzo ( scusa campione non pilota, se no si offende ) a fare il collaudatore lo prendi perché gira più da pilota che da collaudatore, quindi aiuta di piu nello sviluppo. Oggi la realtà sembra essere ben diversa

                    Comment


                    • #11
                      Originally posted by kuorenero View Post
                      Embè... perchè glia altri collaudatori son dei missili invece....
                      4 secondi non se li pigliano, quindi confronto a lui si sono missili, e a parte pedrosa non sono manco al livello di Lorenzo a talento quindi ancora peggio

                      Comment


                      • #12
                        Originally posted by kuorenero View Post
                        Embè... perchè glia altri collaudatori son dei missili invece....
                        Guintoli e Pedrosa, e mettiamoci anche Pirro, adesso lo sono. A me spiace che domenica prossima non ci mettano Razga o Gerloff sulla moto del sommo. Con il covid va così... Vedremo se allungano la quarantena del 46 chi ci salirà a Valencia

                        Comment


                        • #13
                          Originally posted by fabiotrb View Post
                          Vedremo se allungano la quarantena del 46 chi ci salirà a Valencia
                          Secondo me ci salirà lui

                          Comment


                          • #14
                            Originally posted by Nigel76 View Post
                            Tutto fermi per mesi causa COVID....ma la colpa è di Lorenzo adesso.

                            Ormai manca solo dare la colpa ai terrapiattisti...
                            Il covid c'è per tutti, è innegabile, ma se anziché allenarti in palestra e in moto appena è stato possibile, mangi panzerotti h24....
                            Infatti, dalle telecamere, si vede che è fisicamente un baghinotto... E infatti si è preso 4 sec dal vecchio...
                            Quindi la colpa del suo stato, di chi sarebbe???

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by nando69 View Post
                              Quando testa le moto il 9 volte campione le porta sempre al limite. Nei test come l'anno scorso a Misano delibera scarico tipo Suzuki e nuovo forcellone in carbonio, lo usa in gara solo lui e poi lo accantona
                              Vero, ma anche vero che qui tu e altri sostenete che se jlo fosse rimasto in Ducati un anno in più avrebbe vinto il titolo, che se fosse tornato nel 2021 sarebbero stati c*zzi amari per tutti, specie per il vecchio.
                              Però, ad oggi, al netto delle tue/vostre minghiate, VR gli ha dato 4 sec. Questo è quanto, jlo è bollito, e lo dico dal venerdì prima che vincesse al Mugello con Ducati, erano gli ultimi sprazzi, e difatti...

                              Comment

                              Working...
                              X