annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Valentino Rossi fa le carte al Mondiale 2021: “Ecco perché non vinco più”

Comprimi
X
Comprimi
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Font Size
    #16
    Originariamente inviato da skerp Visualizza il messaggio
    '
    Quindi correre nella massima categoria senza vincere è un bell'esempio? mi dici di qualche altra disciplina sportiva che ti tiene se non vinci da 4 anni?.....quindi è bella la Ferrari che non vince dal medioevo? contenti voi di vederlo così contenti tutti.
    Mi chiedo se è contento lui di continuare a correre in questa maniera.. poteva starci fino al 2018, dove bene o male riusciva a tenere botta anche se era davvero tirata... ma dal 2019 e poi 2020 boh... che poi non è mica una vergogna non riuscire a essere più competitivo.. in campionati dove anche 8/9 decimi fanno la differenza tra partire 1o e partire 15o...

    Commenta


    • Font Size
      #17
      Originariamente inviato da luciocabrio Visualizza il messaggio

      in tutti gli sport c'è solo uno (o una squadra)che vince. gli altri possono lottare più o meno ma perdono.
      In sbk è bello con rea che vince sempre?eppure gli altri ci spendono soldi per vincere...MA perdono...
      la ferrari 2 anni fa lottava pe ril mondiale
      Aprilia che ha vinto?eppure c'è.
      espargarò manco una gara innessuna categoria. eppure è li.
      Il giapponese in honda che ha vinto?
      Rispetto il tuo punto di vista,ma non lo condivido. Secondo me non c'è più cieco di chi non vuol vedere.

      Commenta


      • Font Size
        #18
        Originariamente inviato da skerp Visualizza il messaggio

        Rispetto il tuo punto di vista,ma non lo condivido. Secondo me non c'è più cieco di chi non vuol vedere.
        beh l'han messo su moto team privato...probabilmente le buscherà da morbidelli e quando gli sarà andata noia smetterà.

        Commenta


        • Font Size
          #19
          Spero di non aver capito, sta praticamente dicendo che si sente forte come quando aveva 20-30 anni ma che semplicemente adesso non vince perché gli altri sono più bravi di lui.

          Si sta scavando la fossa da solo per non ammettere che le vecchiaia ha influito sulle sue prestazioni? genio

          Commenta


          • Font Size
            #20
            Originariamente inviato da luciocabrio Visualizza il messaggio

            beh l'han messo su moto team privato...probabilmente le buscherà da morbidelli e quando gli sarà andata noia smetterà.
            Moto privata? ....col piffero la sua è Factory. Quella vecchia l'ha solo Morbidelli.

            Commenta


            • Font Size
              #21
              Quindi solo chi vince può correre? Sarà bellissimo vedere solo marquez in griglia anzi no, è rotto.........allora che chiudano baracca e burattini così potrete continuare a seguire il calcio

              Commenta


              • Font Size
                #22
                Che lui si senta di guidare come a 20 anni non significa che guidi veramente come quando aveva 20 anni. È vero che non è mai stato uno spericolato o un cascatore ma non lasciava nulla in pista, ora magari si impegna allo stesso modo sia fuori che dentro, ma il fisico e la testa sono cambiati

                Commenta


                • Font Size
                  #23
                  Mi meraviglia che la moto passatagli a qualche cm dalla testa in austria non gli abbia fatto pensare se sia il caso di continuare a correre.

                  Un contro è prendere certi rischi quando ci si gioca qualcosa di importante, un altro per fare esimo, quando invece a 42 anni potrebbe sembrare forse più interessante gestire il proprio team e la propria struttura, in pista ha vinto ormai tutto.
                  Ma la testa dei piloti non si può capire.

                  Commenta


                  • Font Size
                    #24
                    Originariamente inviato da bobber Visualizza il messaggio
                    Quindi solo chi vince può correre? Sarà bellissimo vedere solo marquez in griglia anzi no, è rotto.........allora che chiudano baracca e burattini così potrete continuare a seguire il calcio
                    No solo chi vince può correre....altrimenti Marini non sarebbe in motogp non'avendo vinto neppure a briscola.....Giusto? va bè chiudiamola qui che intanto non se ne esce con i talebani ..tavulliani. Ha fatto più danno guido meda che l'eroina

                    Commenta


                    • Font Size
                      #25
                      Originariamente inviato da skerp Visualizza il messaggio

                      Moto privata? ....col piffero la sua è Factory. Quella vecchia l'ha solo Morbidelli.
                      sempre team privato è

                      Commenta


                      • Font Size
                        #26
                        Vi pare possibile che non ci sia differenza tra correre a 20 anni e correre a 42?

                        Commenta


                        • Font Size
                          #27
                          Originariamente inviato da brucche Visualizza il messaggio
                          Vi pare possibile che non ci sia differenza tra correre a 20 anni e correre a 42?
                          io ho visto che reggo molto meno l'alcol a 37 anni invece che a 20

                          Commenta


                          • Font Size
                            #28
                            Ma credo siano dichiarazioni di facciata, è innegabile che a 40 anni non può correre come a 20.
                            E' in forma, è super allenato ma il problema è la connessione testa/fisico.
                            A quell'età, considerando poi che il suo bel incidente grave lo ha avuto, qualcosa cambia, è fisiologico.
                            Poi che lui si senta forte e competitivo fa parte del carattere dei vincenti.

                            Commenta


                            • Font Size
                              #29
                              Beh è innegabile che ciò che sta facendo sto “ragazzo” a 42 anni sia qualcosa di straordinario ma resta comunque triste vedere un campione della sua caratura che ha vinto tutto e reso lo sport che ama ancora più grande, percorrere l’inevitabile parabola discendente cosi a lungo...praticamente ormai esistono due epoche Rossiane caratterizzate una da dieci anni di vittorie (alcune mitiche), l’altra da dieci anni di sconfitte io ci vedo più che la forza la debolezza...debolezza di un ragazzo che non sa accettare la fine delle cose...tutto finisce...protrarre l’agonia è mero accanimento terapeutico, imho...lui secondo me non lo fa perché si diverte, lo fa perché non ha altra scelta o è convinto di non averla...insomma ha una paura fottuta di smettere perché solo lì, solo in quel mondo si sente realizzato, pazienza se non prova più la gioia della vittoria perché solo continuando ha la speranza di poterla provare mentre se smette avrà solo la certezza di non averla più e di andare in depressione magari...chissà...ed è una paura così forte e irrazionale che nemmeno il rischio che ha corso in Austria lo ha fatto desistere...è davvero un caso emblematico di sindrome da Peter Pan...imho neh per me resta un peccato ma al contempo alla fine son comunque sempre kazzi suoi

                              Commenta


                              • Font Size
                                #30
                                Originariamente inviato da piùpeloxtutti Visualizza il messaggio
                                Beh è innegabile che ciò che sta facendo sto “ragazzo” a 42 anni sia qualcosa di straordinario ma resta comunque triste vedere un campione della sua caratura che ha vinto tutto e reso lo sport che ama ancora più grande, percorrere l’inevitabile parabola discendente cosi a lungo...praticamente ormai esistono due epoche Rossiane caratterizzate una da dieci anni di vittorie (alcune mitiche), l’altra da dieci anni di sconfitte io ci vedo più che la forza la debolezza...debolezza di un ragazzo che non sa accettare la fine delle cose...tutto finisce...protrarre l’agonia è mero accanimento terapeutico, imho...lui secondo me non lo fa perché si diverte, lo fa perché non ha altra scelta o è convinto di non averla...insomma ha una paura fottuta di smettere perché solo lì, solo in quel mondo si sente realizzato, pazienza se non prova più la gioia della vittoria perché solo continuando ha la speranza di poterla provare mentre se smette avrà solo la certezza di non averla più e di andare in depressione magari...chissà...ed è una paura così forte e irrazionale che nemmeno il rischio che ha corso in Austria lo ha fatto desistere...è davvero un caso emblematico di sindrome da Peter Pan...imho neh per me resta un peccato ma al contempo alla fine son comunque sempre kazzi suoi
                                Bel punto di vista.

                                Commenta

                                X
                                Sto operando...
                                X