Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

MotoGP, Alberto Puig silura Ducati: “Alla fine vincono i giapponesi”

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #1

    MotoGP, Alberto Puig silura Ducati: “Alla fine vincono i giapponesi”



    Alberto Puig, team manager Honda, ammette i passi avanti dei marchi europei, ma ricorda che in MotoGP trionfano sempre i team giapponesi.

    Alberto Puig e Honda mettono il loro destino nelle mani degli ingegneri in queste settimane di stop. Al ritorno della MotoGP la RC213V dovrà dare segni di ripresa, con Pol Espargarò, Taka Nakagami e Alex Marquez alla loro ultima stagione con i colori HRC (il giapponese sarà collaudatore). Dopo le disfatte del Sachsenring e di Assen è tempo di rimettere le idee in ordine: l’obiettivo primario è sistemare il telaio e migliorare il feeling sull’anteriore, dopo aver incentrato erroneamente l’attenzione sul grip al posteriore durante lo scorso inverno.
    Puig e i marchi europei

    Honda è ultima nella classifica costruttori, il migliore nella classifica piloti resta Marc Marquez, 13° con 60 punti, nonostante le tante assenze (Nakagami 16° con 42 punti). Ducati e Aprilia sempre più protagoniste di questo campionato MotoGP, ma al comando c’è la Yamaha di Fabio Quartararo: Alberto Puig analizza l’equilibrio vigente a ‘Radio Marca’ prima di staccare la spina per la pausa estiva. I marchi europei “hanno approfittato del cambio di regolamento avvenuto anni fa, sono state chiaramente più attive ed efficienti delle giapponesi… Penso che per molti anni gli europei guardassero ai giapponesi come riferimento, copiavano tanto, ora hanno raggiunto un livello superiore, sono nettamente superiori sull’elettronica e sulla meccanica“.


    Alberto Puig e Honda mettono il loro destino nelle mani degli ingegneri in queste settimane di stop. Al ritorno della MotoGP la RC213V dovrà dare segni di ripresa, con Pol Espargarò, Taka Nakagami e Alex Marquez alla loro ultima stagione con i colori HRC (il giapponese sarà collaudatore). Dopo le disfatte del Sachsenring e di Assen è tempo di rimettere le idee in ordine: l’obiettivo primario è sistemare il telaio e migliorare il feeling sull’anteriore, dopo aver incentrato erroneamente l’attenzione sul grip al posteriore durante lo scorso inverno.
    Puig e i marchi europei


    Honda è ultima nella classifica costruttori, il migliore nella classifica piloti resta Marc Marquez, 13° con 60 punti, nonostante le tante assenze (Nakagami 16° con 42 punti). Ducati e Aprilia sempre più protagoniste di questo campionato MotoGP, ma al comando c’è la Yamaha di Fabio Quartararo: Alberto Puig analizza l’equilibrio vigente a ‘Radio Marca’ prima di staccare la spina per la pausa estiva. I marchi europei “hanno approfittato del cambio di regolamento avvenuto anni fa, sono state chiaramente più attive ed efficienti delle giapponesi… Penso che per molti anni gli europei guardassero ai giapponesi come riferimento, copiavano tanto, ora hanno raggiunto un livello superiore, sono nettamente superiori sull’elettronica e sulla meccanica“.


    Ma il team manager della Repsol Honda ricorda come a vincere sia sempre un costruttore d’Oriente. “Non so perché, alla fine le giapponesi finiscono sempre per vincere (ride). Io parlo di fatti, non di opinioni, ma se me lo chiedi, penso che sia Ducati che Aprilia e KTM abbiano fatto un passo da gigante in questi anni“. Di certo dal 2020 ad oggi il marchio dell’Ala dorata ha difficoltà a vincere senza Marc Marquez. “È vero che la Honda non è mai stata una moto facile – sottolinea Alberto Puig -, ma è anche una moto che, portata al limite, può fare molto. Ma in questo momento la moto non permette di raggiungere questo limite e non ci sono risultati“.
    Aleix candidato al titolo MotoGP


    Per la prima volta non può fare a meno di complimentarsi con un pilota rivale, Aleix Espargarò, che sarà un candidato al titolo MotoGP fino all’ultimo. Imperiosa la sua prestazione nel GP di Assen, risalendo dalla P15 al 4° posto. “Aleix ha disputato una gara fantastica (ad Assen, ndr). È stata la gara più bella che gli abbia visto fare, perché era di gran lunga superiore agli altri. La verità è che anche loro (Aprilia, ndr) hanno realizzato una moto fantastica. La comprensione che ha di quella moto è molto alta – dice ad ‘AS’ -. Non so se è vestito da Marc Marquez, ma complimenti a lui. Deve essere molto soddisfatto“.

    MotoGP, Alberto Puig silura Ducati: "Alla fine vincono i giapponesi" (corsedimoto.com)

  • Font Size
    #2
    Non ha tutti i torti....in mezzo a tanto tricolore, alla fine potrebbe vincere l'unica giapponese in forma.

    Però va anche riconosciuto che senza Ducati ci sarebbero 10 moto in pista....kawasaki sparita, Suzuki ha alzato bandiera bianca e ktm...mi ricorda Toyota e BMW in F1, budget infinito ma alla fine hanno molltato.
    Honda e Yamaha a stento schierano un team satellite.

    La motogp in questo momento deve solo ringraziare Borgo Panigale.

    Comment


    • Font Size
      #3
      Eppure io puig lo vedrei bene in ducati. Insieme a ciabatti e tardozzi potrebbero davvero raggiungere delle vette inesplorate...

      Comment


      • Font Size
        #4
        Alla fine vince Yamaha perchè Lin Jarvis rilascia massimo una intervista a stagione

        Comment


        • Font Size
          #5
          Si, però poi si dimentica di dire che i giapponesi hanno vinto grazie al fenomeno Marc e Quartararo. Le moto non sono di certo tutto sto portento.

          Comment


          • Font Size
            #6
            vabbeh...dal titolo pensavo peggio...leggendolo ha pur efatto i complimenti...
            e ha pure ragione. il pilota almeno sulle 2 ruote qualcosa conta ancora

            Comment


            • Font Size
              #7
              Originally posted by luciocabrio View Post
              vabbeh...dal titolo pensavo peggio...leggendolo ha pur efatto i complimenti...
              e ha pure ragione. il pilota almeno sulle 2 ruote qualcosa conta ancora
              Conta? Direi che è fondamentale.
              Non vedi che ad ogni intervista parla di Marquez come del messia che risolverà tutti i mali del mondo? In Honda hanno grane grosse grosse.

              Comment


              • Font Size
                #8
                Chi Conta più di tutti sono gli Ingg.
                Con tutti i calcoli che devono fare

                Comment


                • Font Size
                  #9
                  Originally posted by AG_KTM View Post
                  Eppure io puig lo vedrei bene in ducati. Insieme a ciabatti e tardozzi potrebbero davvero raggiungere delle vette inesplorate...

                  Comment


                  • Font Size
                    #10
                    Originally posted by Mr.Molla View Post
                    Chi Conta più di tutti sono gli Ingg.
                    Con tutti i calcoli che devono fare
                    concordo....tu sei la prova che con la 3° media serale e tante chiacchere si possono raggiungere traguardi importanti....

                    Comment


                    • Font Size
                      #11
                      Originally posted by andrea nadiani View Post

                      Conta? Direi che è fondamentale.
                      Non vedi che ad ogni intervista parla di Marquez come del messia che risolverà tutti i mali del mondo? In Honda hanno grane grosse grosse.
                      Spiegati meglio per cortesia

                      Comment


                      • Font Size
                        #12
                        Originally posted by MAX_rr View Post
                        Spiegati meglio per cortesia
                        Come abbiamo visto il pilota è quello che ci mette del suo, quello che se anche la moto non è al top la fa performare al massimo ed ottiene risultati. Marquez docet. Ora la stessa cosa la stiamo vedendo con Quartino, dove senza di lui Yamaha sarebbe messa peggio di Honda. Questi sono i piloti che fanno la differenza.

                        Per quello che riguarda Puig, se noti, in tutte le interviste nomina Marquez. A sentire ogni sua dichiarazione pare che lui ed Honda stiano aspettando il suo ritorno per risolvere tutti i loro problemi.
                        Se davvero la situazione fosse questa, sarebbe decisamente peggio di quel che sembra.

                        Comment


                        • Font Size
                          #13
                          Vincono le giapponesi perché puntano sul pilota principalmente

                          Comment


                          • Font Size
                            #14
                            Originally posted by Fafnir View Post
                            Vincono le giapponesi perché puntano sul pilota principalmente
                            Perché ducati non ha puntato su bagnaia invece? Han modificato anche le specifiche motore poco prima del mondiale...

                            Comment


                            • Font Size
                              #15
                              Originally posted by luciocabrio View Post

                              Perché ducati non ha puntato su bagnaia invece? Han modificato anche le specifiche motore poco prima del mondiale...
                              Bagnaia non è un fenomeno, i giapponesi finora hanno sempre avuto i piloti top fuoriclasse o campioni e sempre nei loro anni migliori.
                              Ducati ha sempre avuto seconde scelte o fenomeni sulla via del tramonto dopo che i giapponesi li avevano lasciati andare. E quando avevano Stoner lo hanno perso e Honda ci ha vinto un mondiale
                              Last edited by Fafnir; 02-07-22, 18:32.

                              Comment

                              X
                              Working...
                              X