Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

Panigale v4 2023, avvocato o disfarmene?

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #1

    Panigale v4 2023, avvocato o disfarmene?

    Sono qui per condividere la mia totale insoddisfazione dopo aver acquistato la moto in oggetto.
    Io vivo negli usa e dopo 35 anni di moto sportive giapponesi acquistate in italia dove vi ho vissuto fino a 10 anni fa', varie honda, varie suzuki e varie yamaha ho deciso di acquistare una ducati v4 base. Non per lo status che rappresenta il marchio premium qui in usa ma per toccare con mano questo prodigio dell'ingegneria e stile italiani.
    La moto ha circa 600 miglia ed in un lasso di tempo che va da maggio 2023 ad oggi la mia delusione non fa' altro che aumentare visti i problemi riscontrati e dei quali vi faccio l'elenco.

    Il giorno del ritiro noto che l'aletta destra ha toccato una parete di cartongesso e la vernice è rovinata, ne chiedo la sostituzione che viene accettata, mi dico, vabbe', può capitare.
    Dopo aver percorso circa 90 miglia noto che la forcella destra trasuda olio, avverto il concessionario il quale mi comunica che la forcella si deve " fare" e che forse vi è un eccesso di grasso dovuto dal processo di assemblaggio da parte del fornitore showa. La perdita continua, nessuna soluzione ad oggi.
    Decido di sostituire le manopole oem ducati che ritengo troppo gommose con delle domino che mi danno più feedback dai manubri. Rimuovo la manopola dal tubo gas e noto che lo stesso ha un evidente problema di processo, mancato riempimento dello stampo, il difetto è nascosto dalla manopola ed il controllo qualità in fabbrica è stato gabbato. La funzione non è compromessa ma per il prezzo premium pagato ne faccio una questione di principio, ne chiedo la sostituzione in garanzia che mi viene negata e mi viene detto che non avrei mai dovuto smontarla senza rivolgermi al concessionario ufficiale ducati.
    Noto che la leva del cambio striscia sulla pancia carena sinstra, trasparente e vernice sono purtroppo danneggiati. Avendo circa 20 anni di esperienza nel settore progettazione automobilistico so' che per parti in movimento deve essere considerata una luce minima di 5 mm, rilevo con uno spessimetro e siamo a 2 mm, inoltre non è stata considerata l'usura della boccola della leva che con il susseguirsi delle cambiate fa aumentare il gioco e la luce di 2 mm va a zero. Verifica progetto ducati non ha visto il problema. Chiedo la sostituzione della pancia che in un primo momento mi viene negata perché in statico la leva non tocca, faccio notare il gioco e muovo la leva come se fosse il piede a farlo e il service manager ne concorda la sostituzione. Per evitare che la carena nuova faccia la stessa fine devo trovare una soluzione. Magari con le pedane ducati performance il problema non si presenta...

    Altro problema è una perdita d'olio nella zona coperchio alternatore, già fatto presente ma non preso in considerazione dal concessionario, devo portarla per il primo tagliando e farò pressione per investigare la cosa in modo più approfondito. Al solo pensiero di avere la moto toccata da un tale livello di incompetenza mi fa' rabbrividire.

    A fronte di questi inconvenienti contatto direttamente ducati italia per avere spiegazioni ed ovviamente non ho avuto nessuna risposta da parte loro, non una mail non una chiamata. Visti i 27000 usd piu 8000 usd per lo scarico, mi girano non poco...

    Non ho idea se chiedere il parere di un avvocato o liberarmene e comprare altro.

    Last edited by specialblend_73; 07-09-23, 21:07.

  • Font Size
    #2




    Comment


    • Font Size
      #3


      Comment


      • Font Size
        #4




        Comment


        • Font Size
          #5


          Comment


          • Font Size
            #6
            Che schifo…una vagonata di soldi,e giramento di palle proporzionale alla spesa.
            Mi dispiace veramente.
            Un bel CBR1000 Anniversary e ti togli il fastidio

            Comment


            • Font Size
              #7
              manda mail e telefona a raffica in ducati, la moto è in garanzia, più che per forcella e manettino gas, per quella perdita zona motore (verifica che non dipenda da qualche sfiato)

              Comment


              • Font Size
                #8
                Originally posted by specialblend_73 View Post
                Sono qui per condividere la mia totale insoddisfazione dopo aver acquistato la moto in oggetto.
                Io vivo negli usa e dopo 35 anni di moto sportive giapponesi acquistate in italia dove vi ho vissuto fino a 10 anni fa', varie honda, varie suzuki e varie yamaha ho deciso di acquistare una ducati v4 base. Non per lo status che rappresenta il marchio premium qui in usa ma per toccare con mano questo prodigio dell'ingegneria e stile italiani.
                La moto ha circa 600 miglia ed in un lasso di tempo che va da maggio 2023 ad oggi la mia delusione non fa' altro che aumentare visti i problemi riscontrati e dei quali vi faccio l'elenco.

                Il giorno del ritiro noto che l'aletta destra ha toccato una parete di cartongesso e la vernice è rovinata, ne chiedo la sostituzione che viene accettata, mi dico, vabbe', può capitare.
                Dopo aver percorso circa 90 miglia noto che la forcella destra trasuda olio, avverto il concessionario il quale mi comunica che la forcella si deve " fare" e che forse vi è un eccesso di grasso dovuto dal processo di assemblaggio da parte del fornitore showa. La perdita continua, nessuna soluzione ad oggi.
                Decido di sostituire le manopole oem ducati che ritengo troppo gommose con delle domino che mi danno più feedback dai manubri. Rimuovo la manopola dal tubo gas e noto che lo stesso ha un evidente problema di processo, mancato riempimento dello stampo, il difetto è nascosto dalla manopola ed il controllo qualità in fabbrica è stato gabbato. La funzione non è compromessa ma per il prezzo premium pagato ne faccio una questione di principio, ne chiedo la sostituzione in garanzia che mi viene negata e mi viene detto che non avrei mai dovuto smontarla senza rivolgermi al concessionario ufficiale ducati.
                Noto che la leva del cambio striscia sulla pancia carena sinstra, trasparente e vernice sono purtroppo danneggiati. Avendo circa 20 anni di esperienza nel settore progettazione automobilistico so' che per parti in movimento deve essere considerata una luce minima di 5 mm, rilevo con uno spessimetro e siamo a 2 mm, inoltre non è stata considerata l'usura della boccola della leva che con il susseguirsi delle cambiate fa aumentare il gioco e la luce di 2 mm va a zero. Verifica progetto ducati non ha visto il problema. Chiedo la sostituzione della pancia che in un primo momento mi viene negata perché in statico la leva non tocca, faccio notare il gioco e muovo la leva come se fosse il piede a farlo e il service manager ne concorda la sostituzione. Per evitare che la carena nuova faccia la stessa fine devo trovare una soluzione. Magari con le pedane ducati performance il problema non si presenta...

                Altro problema è una perdita d'olio nella zona coperchio alternatore, già fatto presente ma non preso in considerazione dal concessionario, devo portarla per il primo tagliando e farò pressione per investigare la cosa in modo più approfondito. Al solo pensiero di avere la moto toccata da un tale livello di incompetenza mi fa' rabbrividire.

                A fronte di questi inconvenienti contatto direttamente ducati italia per avere spiegazioni ed ovviamente non ho avuto nessuna risposta da parte loro, non una mail non una chiamata. Visti i 27000 usd piu 8000 usd per lo scarico, mi girano non poco...

                Non ho idea se chiedere il parere di un avvocato o liberarmene e comprare altro.
                Ciao Special...!

                Mi spiace veramente molto per tutte queste vicissitudini!

                Il mio consiglio è questo!

                Avendo vissuto diversi anni negli Stati Uniti conosco bene il processo di "andare per avvocati" che è molto più consistente di quanto risulti essere qui in Italia; ergo se tramite avvocato riesci a "questionare" con una branca americana della Ducati son sicuro che procederete sulla stessa lunghezza d'onda e vedrai che qualcosa ne riuscirai a tirar fuori, ma se da lì devi bisticciare con la Ducati italiana ti direi di lasciar stare, di sistemare le cose più importanti sulla moto e di rivenderla!

                Facci sapere ed in bocca al lupo cattivo!

                Comment


                • Font Size
                  #9
                  Mi spiace per tutti gli inconvenienti. Tuttavia, a parte il problema al semimanubrio e forse alla pedalina, sembrano TUTTI problemi di assemblaggio errato fatto da personale che non conosce bene la moto o le moto in generale. Anche la perdita che hai lato alternatore vedrai che al 90% viene dall'uscita dei cavi dello statore che non è stata sigillata a dovere. Non conosco l'assistenza clienti negli USA (a dire il vero non conosco neanche quella italiana ), ma non hai modo di portarla da qualcun'altro che magari sappia fare il suo lavoro?

                  PS: finchè sei in garanzia ti consiglio di non cambiare neanche una vite da solo, ogni singola modifica deve essere fatta in conce. Io la moto la terrei a patto di trovare qualcuno che sappia metterci mano, perchè i problemi che hai elencato per quanto estremamente fastidiosi sembrano veramente banali.
                  Last edited by Mino82; 08-09-23, 10:39.

                  Comment


                  • Font Size
                    #10
                    Originally posted by specialblend_73 View Post


                    Questo è grasso che mettono sul parapolvere
                    Last edited by sebastian; 08-09-23, 14:56.

                    Comment


                    • Font Size
                      #11
                      Oggi contatterò un avvocato per avere un parere e verificare se abbiamo un "caso" da portare avanti e se ne vale la pena. Concordo pienamente sulla banalità degli inconvenienti che comunque sono inaccettabili.

                      Quando ero responsabile per la fornitura di pezzi a fiat, audi e bmw mi facevano "correre" per cambiare i pezzi non conformi e attuare un piano correttivo.
                      Ducati o chi per esso dovrebbe essere pro attivo ed ascoltare le lamentele per evitare che si ripetano ma forse sono io che vivo in un mondo perfetto e non voglio accettare l'incompetenza.

                      I concessionari nell'area di Denver sono per lo più incapaci, presuntuosi e inclini a "mungere" gli sprovveduti.

                      In 35 anni le mie moto hanno visto il concessionario solo per il primo tagliando, il resto l'ho sempre fatto da me.

                      Questa è la mia r1 2008 solo pista, al di la' di Peppo Russo che ha flussato la testa il resto è roba mia.












                      Vi aggiornero' sull'evoluzione della faccenda, per ora grazie del tempo speso a rispondermi.

                      Comment


                      • Font Size
                        #12
                        Originally posted by sebastian View Post

                        Questo è grasso che mettono sul parapolvere
                        Purtroppo non è grasso, l'odore del liquido è tipico dell'olio idraulico. Ho smontato i para polvere ed ho pulito la zona sottostante al para olio, usato la moto e la perdita è sempre presente. Mi compro il tool per le forche showa bpf e la sistemo.

                        Comment


                        • Font Size
                          #13
                          Più che altro è il rimpallo sistematico del conce (e l'assenza di Ducati Italia) a lasciare interdetti.
                          35.000 $ di moto...
                          Come minimo dovrebbero stenderti un tappeto (rosso, of course) e risolvere tutto subito senza fiatare.
                          Cialtroni.

                          Però prima di andare per vie legali (anche se negli Usa non scherzano) aspetterei un attimo.
                          Ma non toccare la moto. Faresti solo il loro gioco.

                          Comment


                          • Font Size
                            #14
                            Non so se negli USA finziona come qui in Italia, ma se puoi scaricare la app Myducati ti registri, e da li registri la motocicletta, direttamente dalla app puoi lamentare i problemi e richiedere gli interventi anche dei service area manager ecc.. a me è servito molto.

                            In bocca al lupo

                            Comment


                            • Font Size
                              #15
                              Originally posted by TTURBOJJ View Post
                              Non so se negli USA finziona come qui in Italia, ma se puoi scaricare la app Myducati ti registri, e da li registri la motocicletta, direttamente dalla app puoi lamentare i problemi e richiedere gli interventi anche dei service area manager ecc.. a me è servito molto.

                              In bocca al lupo
                              Oltre ad essere ben informato, sei anche altruista e una brava persona.

                              Comment

                              X
                              Working...
                              X