annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La pista deve essere per tutti.

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
Comprimi
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Font Size
    #1

    La pista deve essere per tutti.

    Prendo spunto dalla discussione iniziata da Pani, che non conosco personalmente quindi le opinioni che scrivero' si basano esclusivamente su quello che ha scritto.

    Premetto che sono uno dei cosiddetti neofiti, o pivelli, magari anche fermoni, visto che sulla Misano nuova ho girato a fatica in 2:04, su quella vecchia in 2:00 e a Ledenon in 1:44, e che vado in pista appena posso solo dall'anno scorso.

    Premetto inoltre che anche secondo me il comportamento in pista deve essere corretto e rispettoso, sia nel non creare intralcio se si e' piu' lenti, sia nel non creare panico nei sorpassi se si e' piu' veloci.

    Quello che davvero non mi va giu' e' l'atteggiamento che traspare dal tono del post, quando si parla di una presunta elitarieta' del girare in pista, quando leggo che solo gli "eletti", le persone un po' speciali hanno il diritto di girare in pista.

    Io vado in pista per divertirmi, e per imparare a guidare, nei miei limiti e con il mio passo. Ho meno diritto di chiunque altro a praticare questo sport, che mi costa impegno, fatica e denaro? Non credo proprio. Cosi' come non credo che chi comincia a girare a 30 anni debba essere guardato con sufficienza da chi magari ha avuto la fortuna, l'occasione di iniziare quando di anni ne aveva 5, e a 30 anni ne ha 25 di esperienza.

    Se qualcuno va piu' forte di me, se guida meglio di me, ha la mia ammirazione, e mi e' di stimolo per migliorarmi, per "rubare" i segreti della guida, perche' come ha imparato lui, magari posso imparare anch'io. E non credo che tutti quelli che hanno cominciato quando la pista era affare per pochi, abbiano cominciato ad andar forte da subito. Avranno preso sonore batoste dall'amico piu' esperto, e magari anche qualche dito medio alzato per essersi trovati nella posizione di frenare un pilota piu' veloce. Mi sembra pero' che, se l'atteggiamento dei veterani della pista e' quello che traspare dal post di Pani, lui e le persone che la pensano come lui hanno sicuramente imparato a guidare forte, ma solo e soltanto quello.

    Io non ho alcuna intenzione di andare ad imparare ad andar forte, pur nei miei limiti, in Val Trebbia o alle Coste, con il rischio di ritrovarmi spappolato da qualche parte. Io voglio praticare lo sport che amo nell'ambiente ad esso preposto, senza dover chiedere il permesso a qualsivoglia senatore.

    Da parte mia, mi sento in dovere di praticarlo in modo sicuro, per me e per gli altri, infatti i miei corsi me li sono fatti, mi attengo alle regole di comportamento in pista e curo la preparazione della moto per prevenire nel migliore dei modi qualsiasi inconveniente.

    La pista DEVE essere per tutti, perche' se siamo tutti motociclisti, siamo tutti nella stessa condizione di condividere una passione potenzialmente pericolosa, e che DEVE trovare il suo terreno di gioco nel posto dove la sicurezza, se non assoluta, almeno e' ai migliori livelli possibili.

    A qualcuno questo atteggiamento poco elitario, poco eroico, poco leggendario nei confronti della guida in pista sembra dare fastidio. Io trovo questo fastidio estremamente irrispettoso della passione che condividiamo.

  • Font Size
    #2
    La pista deve essere per tutti.....quelli che usano il buon senso.

    Anche Kevin Swantz, sar? andato in pista la prima volta, no? Quindi era un neofita. e se la pista fosse riservata solo ad un'elite "esperta", mi chiedo questa elite ? nata "imparata", o dove diavolo l'ha fatta l'esperienza???

    Siamo logici e usiamo in pista, come nella vita, le regole del buon senso, della buona educazione e assumiamoci le nostre responsabilit?.

    Commenta


    • Font Size
      #3
      sono d'accordo con te...c'è chi questo sport lo fa per lavoro e chi lavora per assecondare la proprio passione...

      entrambe le categorie devono essere rispettate...ho già risposto in merito anche nell'altra discussione cmq!

      Commenta


      • Font Size
        #4
        L'importante è non fare cazzate e buttarsi nella miskia senza avere idea di cosa ti può attendere, ci vuole un minimo di educazione alla pista, come da post di golf, ma poi essere veloci o lenti importa poco...

        Commenta


        • Font Size
          #5
          la Pista va bene per tutti pero' CREDO che prima di provarci almeno 20/30 mila chilometri in moto per trada ci vogliono!!!! magari anche in strade di montagna!!!!
          PARLO PER MIA ESPERIENZA: una volta ho dovuto tirare frizione e usare freno ant-post e scalare per non prendere un tizio che dall'esterno della curva punto' il cordolo senza motivo andando ad una velocita' ridicola mentre io ero il 3° di 2 amici miei avanti a me che stavamo girando da un po' insieme!!!!!
          morale: ha rischiato piu' in quel frangente che non se stava in giro per il GRAN SASSO!!!!!!
          SCUSATE lo sfogo!!!!!

          Commenta


          • Font Size
            #6
            deve essere per tutti ma con testa,e rispettare le regole..............

            Commenta


            • Font Size
              #7
              Sono daccordo, se mio papà non mi ha messo su una moto a 5 anni non è colpa mia....

              Io a 5 anni ho cominciato a sciare, e adesso che ne ho trenta non posso non essere bravo.
              Quando ho iniziato io a sciare, c'erano pochi eletti sulle piste.
              Adesso è pieno, strapieno, di principianti.

              Quindi? Secondo il discorso di Pani e compagni, dovrebbe essere vietato l'accesso alla piste (da sci) se prima non fanno un esame di "bravura"...

              Ma che discorsi sono... Uno come caxxo fa a imparare se prima non prova? Siete tutti nati "imparati"?

              Se volete correre come kamikaze non entrate nei turni liberi ma partecipate ai vari trofei ecc...
              I turni per gli amatori lasciateli agli amatori, altrimenti costruitevi la vostra pista privata a casa vostra e fateci entrare chi volete, se non avete i soldi per farlo, smettete di andare in moto perchè non potete permettervelo

              Commenta


              • Font Size
                #8
                Originariamente inviato da Dino Scacchi7 Visualizza il messaggio
                la Pista va bene per tutti pero' CREDO che prima di provarci almeno 20/30 mila chilometri in moto per trada ci vogliono!!!! magari anche in strade di montagna!!!!
                PARLO PER MIA ESPERIENZA: una volta ho dovuto tirare frizione e usare freno ant-post e scalare per non prendere un tizio che dall'esterno della curva punto' il cordolo senza motivo andando ad una velocita' ridicola mentre io ero il 3? di 2 amici miei avanti a me che stavamo girando da un po' insieme!!!!!
                morale: ha rischiato piu' in quel frangente che non se stava in giro per il GRAN SASSO!!!!!!
                SCUSATE lo sfogo!!!!!

                io ho comprato la moto il martedi' e ho fatto la mia prima gara la domenica.
                secondo il tuo metro di giudizio sarei dovuto stare a casa...

                Commenta


                • Font Size
                  #9
                  Originariamente inviato da Dino Scacchi7 Visualizza il messaggio
                  la Pista va bene per tutti pero' CREDO che prima di provarci almeno 20/30 mila chilometri in moto per trada ci vogliono!!!! magari anche in strade di montagna!!!!
                  PARLO PER MIA ESPERIENZA: una volta ho dovuto tirare frizione e usare freno ant-post e scalare per non prendere un tizio che dall'esterno della curva punto' il cordolo senza motivo andando ad una velocita' ridicola mentre io ero il 3? di 2 amici miei avanti a me che stavamo girando da un po' insieme!!!!!
                  morale: ha rischiato piu' in quel frangente che non se stava in giro per il GRAN SASSO!!!!!!
                  SCUSATE lo sfogo!!!!!
                  cazz...mi mancano 15000 km da fare per strada prima di andare in pista allora...

                  dai dino...l'importante ? avere il cervello acceso e usare un po di buon senso!!

                  Commenta


                  • Font Size
                    #10
                    ti do ragione pegaso
                    bella eh ledenon? è la mia preferita

                    Commenta


                    • Font Size
                      #11
                      Anche la mia!

                      Commenta


                      • Font Size
                        #12
                        Originariamente inviato da Pegaso Visualizza il messaggio
                        Prendo spunto dalla discussione iniziata da Pani, che non conosco personalmente quindi le opinioni che scrivero' si basano esclusivamente su quello che ha scritto.

                        Premetto che sono uno dei cosiddetti neofiti, o pivelli, magari anche fermoni,
                        non ti arrogare diritti che non hai, Pani parlava di NEOFILI, non di NEOFITI

                        Originariamente inviato da Pani Visualizza il messaggio
                        ... togliamo il gas in mezzo ai neofili cercando di non superarli mai con troppa differenza di velocita o in modo brusco.......
                        Ultima modifica di aieie; 03-05-07, 23:13.

                        Commenta


                        • Font Size
                          #13
                          non avevo notato, allora mi tiro subito fuori dalla discussione....

                          Commenta


                          • Font Size
                            #14
                            Originariamente inviato da MiKiFF Visualizza il messaggio
                            L'importante ? non fare cazzate e buttarsi nella miskia senza avere idea di cosa ti pu? attendere, ci vuole un minimo di educazione alla pista, come da post di golf, ma poi essere veloci o lenti importa poco...
                            Quoto, secondo me ci vorrebbe un attestato di partecipazione ad un corso dove ti insegnano le regole di base con un test finale in pista.
                            Ma una volta superato tutti hanno diritto di andare in pista.

                            Commenta


                            • Font Size
                              #15
                              Io sono d'accordo con Pegaso al 100%.
                              Aggiungo ke gli organizzatori/circuiti dovrebbero essere più presenti durante le giornate in pista: ricordare sempre le regole in pista e le bandiere (ho visto gente ke con la rossa non è tornata ai box xè non lo sapeva) e poi riprendere o comunque "educare" chi si vede ke girando crea pericolo a sè e agli altri

                              Commenta

                              X
                              Sto operando...
                              X