annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Attacco in Congo, morto l'ambasciatore italiano Luca Attanasio

Comprimi
X
Comprimi
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Font Size
    #1

    Attacco in Congo, morto l'ambasciatore italiano Luca Attanasio

    Deceduto anche un carabiniere. Massima apprensione dalla Farnesina

    A Goma, nella Repubblica Democratica del Congo, si è verificato un attacco ai danni della vettura dove si trovava l'ambasciatore italiano Luca Attanasio. Morto anche un carabiniere che era nel convoglio con il diplomatico.

    La matrice dell'attacco non è ancora chiara.

    E' con profondo dolore che la Farnesina conferma il decesso dell'Ambasciatore d'Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e di un militare dell'Arma dei Carabinieri. L'ambasciatore ed il militare stavano viaggiando a bordo di una autovettura in un convoglio della MONUSCO, la missione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nella Repubblica Democratica del Congo.

    Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha appreso la notizia del decesso dell'ambasciatore e del carabiniere mentre era al Cae di Bruxelles. Ha manifestato immenso dolore per l'accaduto - secondo quanto si apprende - e interverrà ora al Cae esprimendo pubblicamente il suo cordoglio davanti ai colleghi Ue.

    "Un convoglio Onu in #Congo. Sono morti il nostro ambasciatore Luca Attanasio e un carabiniere. Uomini dello Stato al servizio della pace e della cooperazione nel Paese africano. Una preghiera li accompagni. Il loro sacrificio non sia vano, la pace vincerà sul terrorismo", ha scritto il vicepresidente di Forza Italia, Antonio Tajani.

    "Gravissimo attentato a un convoglio ONU in Congo, a Goma, sono purtroppo rimasti uccisi sia il nostro Ambasciatore che un carabiniere - ha scritto il deputato Pd Emanuele Fiano su Facebook -. Il nostro cordoglio per loro e per le loro famiglie a cui va il nostro abbraccio. Sto per chiedere in aula che il Ministro Di Maio venga a riferire su questo terribile evento".

    Fonte ansa.it

  • Font Size
    #2
    con il ministro degli esteri che ci ritroviamo sta cosa non avrà mai una condanna

    Commenta


    • Font Size
      #3
      Doc, è polemica inutile. Certe cose non hanno mai un seguito...non ci sarà nessuna condanna. Purtroppo i paesi del centro Africa sono polveriere a cielo aperto.
      Perdonatemi l'estremismo ma, a tutti gli effetti, ritengo che siano popolazioni che vivono meglio da colonizzati...

      Commenta


      • Font Size
        #4
        Originariamente inviato da alem74 Visualizza il messaggio
        Doc, è polemica inutile. Certe cose non hanno mai un seguito...non ci sarà nessuna condanna. Purtroppo i paesi del centro Africa sono polveriere a cielo aperto.
        Perdonatemi l'estremismo ma, a tutti gli effetti, ritengo che siano popolazioni che vivono meglio da colonizzati...
        Non è estremismo, è un dato di fatto

        Commenta


        • Font Size
          #5
          Sembra che sia stato un tentativo di rapimento......e il bersaglio sarebbe stato proprio l'ambasciatore.
          Lo sanno ovunque che l'Italia paga i riscatti........è normale che ce provano.

          Commenta


          • Font Size
            #6
            Beh ma è risaputo che andare in Congo ci sono rischi concreti .

            Se ha accettato, PENSO, era consapevole .

            Commenta


            • Font Size
              #7
              Originariamente inviato da monikaf Visualizza il messaggio
              Sembra che sia stato un tentativo di rapimento......e il bersaglio sarebbe stato proprio l'ambasciatore.
              Lo sanno ovunque che l'Italia paga i riscatti........è normale che ce provano.
              Il mezzo è crivellato di colpi, e come scorta aveva un solo carabiniere.
              Mah.

              Commenta


              • Font Size
                #8
                Originariamente inviato da Lele-R1-Crash Visualizza il messaggio
                Beh ma è risaputo che andare in Congo ci sono rischi concreti .

                Se ha accettato, PENSO, era consapevole .
                e ben pagato...mancò la fortuna non il valore

                Commenta


                • Font Size
                  #9
                  Originariamente inviato da Andy96 Visualizza il messaggio

                  Il mezzo è crivellato di colpi, e come scorta aveva un solo carabiniere.
                  Mah.
                  Ma allora non era un rapimento, se gli hanno sparato addosso. O forse il carabiniere ha reagito, chissà
                  Adesso ci illuminerà sicuramente Di Maio, chiamato da Fiano a riferire in aula.
                  Non metto faccine per rispetto dei morti.

                  Commenta


                  • Font Size
                    #10
                    Originariamente inviato da springer Visualizza il messaggio

                    Ma allora non era un rapimento, se gli hanno sparato addosso. O forse il carabiniere ha reagito, chissà
                    Adesso ci illuminerà sicuramente Di Maio, chiamato da Fiano a riferire in aula.
                    Non metto faccine per rispetto dei morti.
                    Eh, le foto girano su telegram.
                    Se vuoi rapire uno che è scortato da un carabiniere e dall'autista del luogo (morto anche lui), non spari così a caso. Vedremo gli sviluppi.

                    Commenta


                    • Font Size
                      #11
                      Originariamente inviato da Lele-R1-Crash Visualizza il messaggio
                      Beh ma è risaputo che andare in Congo ci sono rischi concreti .

                      Se ha accettato, PENSO, era consapevole .
                      Beh, consapevole di essere in Congo sì...che rischiasse un attentato non credo. Io in RDC e in Rep. del Congo ci ho lavorato tantissimo e i rischi che accetti sono quelli di un'igiene scadente, della malaria, del mal di pancia, di un incidente stradale o della ridotta assistenza sanitaria, non di subire un attentato!

                      Sinceramente non mi sarei mai aspettato una cosa così in Congo, magari in Somalia, in Nigeria, in Sudan...non certo in RDC.

                      Commenta


                      • Font Size
                        #12
                        Originariamente inviato da alem74 Visualizza il messaggio

                        Beh, consapevole di essere in Congo sì...che rischiasse un attentato non credo. Io in RDC e in Rep. del Congo ci ho lavorato tantissimo e i rischi che accetti sono quelli di un'igiene scadente, della malaria, del mal di pancia, di un incidente stradale o della ridotta assistenza sanitaria, non di subire un attentato!

                        Sinceramente non mi sarei mai aspettato una cosa così in Congo, magari in Somalia, in Nigeria, in Sudan...non certo in RDC.
                        boh...c'erano pure dei film con le rivolte in COngo

                        Commenta


                        • Font Size
                          #13
                          Originariamente inviato da alem74 Visualizza il messaggio

                          Beh, consapevole di essere in Congo sì...che rischiasse un attentato non credo. Io in RDC e in Rep. del Congo ci ho lavorato tantissimo e i rischi che accetti sono quelli di un'igiene scadente, della malaria, del mal di pancia, di un incidente stradale o della ridotta assistenza sanitaria, non di subire un attentato!

                          Sinceramente non mi sarei mai aspettato una cosa così in Congo, magari in Somalia, in Nigeria, in Sudan...non certo in RDC.
                          Mah ... nzomma ... la farnesina nel 2019 considerava il Congo una delle zone più a rischio nel mondo per viaggi di piacere .

                          Commenta


                          • Font Size
                            #14
                            Originariamente inviato da Lele-R1-Crash Visualizza il messaggio

                            Mah ... nzomma ... la farnesina nel 2019 considerava il Congo una delle zone più a rischio nel mondo per viaggi di piacere .
                            Beh Lele, un conto è il pericolo generico, un altro è il rischio attentati. Ti ripeto, ci sono stato molte volte e per molto tempo...

                            Commenta


                            • Font Size
                              #15
                              una volta mi inalberavo su queste cose ,protezione italiani all'estero ecc ecc
                              Adesso sono talmente deluso da questo paese che non mi frega più un caxxo di niente e nessuno sinceramente.
                              E' morto?
                              Pace
                              Sai quanti agenti muoiono in italia nel fare il loro dovere. Poi se è morto in Italia...in congo o in cul.o al mondo cambia poco

                              Commenta

                              X
                              Sto operando...
                              X