annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Lorenzo in Ducati, paragoni col passato

Comprimi
X
Comprimi
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Font Size
    #1

    Lorenzo in Ducati, paragoni col passato

    Lorenzo in Ducati, corsi e ricorsi - MotoGP - Moto.it



    Finalmente ? ufficiale. Jorge Lorenzo, dal primo gennaio (o dai test di Valencia) sar? a tutti gli effetti un pilota Ducati. Un cambio di casacca trapelato molto in anticipo, che per tantissimi motivi ha scatenato (e scatener?) tantissimi confronti con l?altro protagonista di un simile cambio di sella. Parliamo naturalmente di Valentino Rossi, che nel 2004? come? fermi tutti. Rossi non ? passato in Ducati a fine 2010?

    No, non abbiamo esagerato con il vino. Certo, Valentino Rossi se n?? andato dalla Yamaha a fine 2010, in difficolt? contro un Lorenzo pi? giovane, sempre pi? veloce e soprattutto ingombrante all?interno della squadra. Ed ? passato in Ducati, sostituendo Stoner, intraprendendo un?avventura piena di incertezze ed incognite.

    Sinceramente la situazione ci sembra piuttosto diversa, un po? per la condizione tecnica della squadra e un po? per quella del pilota. La Ducati di oggi non ? quella del 2011, e Lorenzo non ? il Rossi di fine 2010. Piuttosto, volendo tornare indietro di qualche anno, il cambio di Jorge ricorda l?altro grande passaggio di marca di cui ? stato protagonista Valentino. Quello che lo ha visto scendere da Honda e salire sulla Yamaha nell?ormai lontano 2003.

    Analizziamo un attimo le condizioni: Valentino Rossi era il campione del mondo in carica, il dominatore, considerato il miglior pilota della categoria e al culmine se non ancora nella fase crescente della sua carriera. Era in sella alla Honda ufficiale, di gran lunga la moto migliore dello schieramento: quella RC 211V che aveva ridicolizzato la concorrenza per due anni di fila, da cui solo un pazzo sarebbe sceso.
    Rossi nella gara d'addio alla Honda, a Valencia 2003

    Men che meno per salire sulla Yamaha. Da tempo immemorabile seconda forza del campionato, la Casa di Iwata era arrivata ad un livello di sostanziale parit? negli ultimi anni di 500, per poi sprofondare in un abisso di insuccessi con le prime MotoGP. La YZR-M1 aveva conquistato solo due fortunose vittorie con Max Biaggi nel 2001, andando ancora peggio l?anno successivo con un solo podio ad opera di Alex Barros. Alla Casa dei tre diapason il titolo mancava dal 1992 ? undici anni esatti ? quando Wayne Rainey aveva firmato il suo ultimo Mondiale in 500.

    La situazione non ? molto diversa da quella che vede oggi Ducati ingaggiare Jorge Lorenzo. Orfana dell?ultimo (anzi, in questo caso unico) campione capace di portarla al titolo, Ducati ha sofferto per dieci anni anche peggio di Yamaha, perch? mentre ad Iwata qualche vittoria erano riuscita a conquistarla, a Bologna l?affermazione parziale manca da fine 2010, quando Stoner l?ha lasciata. Ed ora, convinta di avere le potenzialit? tecniche, ha cercato (e presumibilmente trovato) un pilota capace di sfruttarle.

    Paradossalmente, si potrebbe addirittura sostenere con poco timore di smentita che la situazione tecnica in cui si trova oggi Ducati sia migliore di quella di Yamaha allora; la situazione generale della MotoGP ? per? cambiata radicalmente e un parallelo diretto (non soggetto a se e ma) ? molto difficile da effettuare. Il gap fra Ducati e le dominatrici Yamaha e Honda di oggi sembra ben pi? contenuto rispetto a quello che separava Yamaha da Honda (e forse da Ducati?) allora, ma ? anche vero che oggi, per la natura delle moto stesse e per la loro esasperazione tecnica, piccoli svantaggi sono molto pi? difficili da colmare.

    Insomma, troviamo la situazione di Lorenzo oggi molto pi? simile a quella di Rossi del 2003: anche adesso, per scendere dalla sella della moto campione del mondo (in questo caso la M1) serve davvero tanto coraggio. Allora il cambio di casacca fu ancora pi? clamoroso (e nascosto fino all?ultima gara della stagione, perch? Suguru Kanazawa non l?avrebbe presa con la stessa eleganza con cui Kouichi Tsuji o Lin Jarvis hanno accettato la partenza di Lorenzo) per la grande risonanza di cui gi? godeva il personaggio Rossi, ma la magnitudo della scossa sul Mondiale ? grossomodo la stessa. Il campione del mondo lasciava la moto pi? vincente degli ultimi tempi per accettare una sfida impegnativa, incerta ma affascinante.
    Lorenzo campione del Mondo 2015

    Ora, le cifre in ballo per gli ingaggi oggi come allora sono di quelle che possono facilmente mitigare la percezione di diversi rischi sportivi in ottica carriera, ma ci piace pensare che oltre alle banali considerazioni economiche e al piacere personale della sfida ci sia un altro aspetto che lega i due cambi di marca. La presenza di un tecnico capace di convincere il pilota della concretezza del progetto, della determinazione della Casa e delle prospettive future.

    Nel 2003, per Valentino Rossi, fu quel Masao Furusawa artefice del rivoluzionamento della YZR-M1. Che non a caso, con il suo pensionamento, gioc? un ruolo rilevante nella decisione di Rossi di abbandonare a fine 2010 il team Yamaha. Allo stesso modo, siamo convinti che la presenza in Ducati di Gigi Dall?Igna, gi? in parte responsabile dei successi di Lorenzo nella quarto di litro con Aprilia, sia un elemento molto importante ? anzi, fondamentale ? nella decisione di Jorge Lorenzo. E considerando i precedenti, sia suoi che di Rossi, sicuramente di buon auspicio.

  • Font Size
    #2
    Secondo me ? un paragone che non esiste. La M1 che prese vale era una moto ridicola, la situazione tecnica della Yamaha non da meno. Ad oggi la Desmosedici ? una moto inferiore alle due giapponesi ma non cos? lontana( su alcuni circuiti anche migliore) e la Ducati negli ultimi anni sta facendo passi in avanti e l'ingaggio di Lorenzo ? solo l'ultimo tassello di un progetto di crescita di un'azienda che sta dimostrando di avere le idee chiare. Il paragone ci sta nella misura in cui consideriamo un campione del mondo che lascia una moto top, ma quella di Vale ? stata una scommessa,anzi una follia, quella di Lorenzo no, assolutamente

    Commenta


    • Font Size
      #3
      Originariamente inviato da Rule46 Visualizza il messaggio
      Secondo me ? un paragone che non esiste. La M1 che prese vale era una moto ridicola, la situazione tecnica della Yamaha non da meno. Ad oggi la Desmosedici ? una moto inferiore alle due giapponesi ma non cos? lontana( su alcuni circuiti anche migliore) e la Ducati negli ultimi anni sta facendo passi in avanti e l'ingaggio di Lorenzo ? solo l'ultimo tassello di un progetto di crescita di un'azienda che sta dimostrando di avere le idee chiare. Il paragone ci sta nella misura in cui consideriamo un campione del mondo che lascia una moto top, ma quella di Vale ? stata una scommessa,anzi una follia, quella di Lorenzo no, assolutamente
      quoto

      Commenta


      • Font Size
        #4
        io dico solo questo,giudizioso quest anno avrebbe fatto due secondi posti e sarebbe secondo nel mondiale.
        volete ancora fare paragoni con yamaha 2004 e ducati 2011?

        Commenta


        • Font Size
          #5
          La differenza per? ? anche negli avversari. Rossi era decisamente il pi? forte, all'epoca, Lorenzo ? attualmente uno dei pi? forti

          Commenta


          • Font Size
            #6
            Originariamente inviato da Beppoz Visualizza il messaggio
            La differenza per? ? anche negli avversari. Rossi era decisamente il pi? forte, all'epoca, Lorenzo ? attualmente uno dei pi? forti
            Si questo ? vero per? biaggi non era una pippa e la scommessa yamaha ? stata un vero azzardo.. biaggi non aspettava altro che un piccolo errore di valutazione di valentino, era l? pronto ad approfittarne..

            Commenta


            • Font Size
              #7
              E infatti qui entriamo nel merito del perch? lo ha fatto. La mia idea? Rossi voleva una sfida, voleva dimostrare di essere il migliore senza la moto migliore, nient'altro. Lorenzo ? stato spinto dai soldi( e non lo biasimo,sia chiaro), dalla sua poca "forza mentale" e mi riferisco al fatto che ha sempre sofferto moltissimo Rossi, che mediaticamente gli ? superiore, e in ultimo dal fatto che se riuscisse a vincere proprio li dove Vale ha fallito suggellerebbe una volta di pi? le sue vittorie.

              Commenta


              • Font Size
                #8
                Originariamente inviato da Rule46 Visualizza il messaggio
                Secondo me ? un paragone che non esiste. La M1 che prese vale era una moto ridicola, la situazione tecnica della Yamaha non da meno. Ad oggi la Desmosedici ? una moto inferiore alle due giapponesi ma non cos? lontana( su alcuni circuiti anche migliore) e la Ducati negli ultimi anni sta facendo passi in avanti e l'ingaggio di Lorenzo ? solo l'ultimo tassello di un progetto di crescita di un'azienda che sta dimostrando di avere le idee chiare. Il paragone ci sta nella misura in cui consideriamo un campione del mondo che lascia una moto top, ma quella di Vale ? stata una scommessa,anzi una follia, quella di Lorenzo no, assolutamente
                quoto anche io.
                ma non sta nemmeno il paragone con rossi in ducati, anche perch? poi succede che un articolo su JL diventa il millesimo modo per criticare l'esperienza ducati di rossi.
                non era amore, oh. capita.
                anche ai migliori
                Ultima modifica di justagirl; 21-04-16, 18:47.

                Commenta


                • Font Size
                  #9
                  In effetti anch'io se penso ad una motivazione del passaggiodi JL penso ai soldi e forse il fatto che in Yamaha ritiene di non essere abbastanza considerato.
                  Insomma in termini di motivazioni il paragone col passato lo farei pi? col passaggio Yamaha Ducati di Rossi.

                  Originariamente inviato da Rule46 Visualizza il messaggio
                  E infatti qui entriamo nel merito del perch? lo ha fatto. La mia idea? Rossi voleva una sfida, voleva dimostrare di essere il migliore senza la moto migliore, nient'altro. Lorenzo ? stato spinto dai soldi( e non lo biasimo,sia chiaro), dalla sua poca "forza mentale" e mi riferisco al fatto che ha sempre sofferto moltissimo Rossi, che mediaticamente gli ? superiore, e in ultimo dal fatto che se riuscisse a vincere proprio li dove Vale ha fallito suggellerebbe una volta di pi? le sue vittorie.
                  Ultima modifica di Beppoz; 21-04-16, 18:31.

                  Commenta


                  • Font Size
                    #10
                    si,? gia piu sensato come paragone. Io pi? che altro penso che Lorenzo sia consapevole che rischia di fare un passo indietro a livello di moto, ma se ha preso questa scelta ? per sentirsi il numero uno, indiscusso, nei box. Il che secondo me significa anche che il compagno sar? Dovizioso e non Iannone

                    Commenta


                    • Font Size
                      #11
                      Originariamente inviato da Rule46 Visualizza il messaggio
                      E infatti qui entriamo nel merito del perch? lo ha fatto. La mia idea? Rossi voleva una sfida, voleva dimostrare di essere il migliore senza la moto migliore, nient'altro. Lorenzo ? stato spinto dai soldi( e non lo biasimo,sia chiaro), dalla sua poca "forza mentale" e mi riferisco al fatto che ha sempre sofferto moltissimo Rossi, che mediaticamente gli ? superiore, e in ultimo dal fatto che se riuscisse a vincere proprio li dove Vale ha fallito suggellerebbe una volta di pi? le sue vittorie.
                      Lorenzo soffre Rossi?
                      ...ed ? riuscito a vincere due mondiali avendolo come compagno di squadra...

                      Rag?, i tempi della pressione psicologggggica se ne sono andati nella ghiaia assieme a gibernau...

                      Commenta


                      • Font Size
                        #12
                        Non rubiamo, Lorenzo uno l'ha vinto con Rossi rotto di gambe , l'altro in societa' con Marquez. In sostanza o ferito o ci volevano almeno due persone per ab-batterlo
                        Ultima modifica di flaga; 21-04-16, 19:05.

                        Commenta


                        • Font Size
                          #13
                          Originariamente inviato da flaga Visualizza il messaggio
                          Non rubiamo, Lorenzo uno l'ha vinto con Rossi rotto di gambe , l'altro in societa' con Marquez
                          Se....va be....

                          Commenta


                          • Font Size
                            #14
                            Originariamente inviato da --Phoenix-- Visualizza il messaggio
                            Se....va be....
                            la gamba rotta spero che sia evidente a tutti... per lo scorso anno che sia finito in maniera quantomeno anomala pure, spero... questo non toglie valore ai mondiali, semplicemente non da disonore a valentino

                            Commenta


                            • Font Size
                              #15
                              Originariamente inviato da ReLuca Visualizza il messaggio
                              la gamba rotta spero che sia evidente a tutti... per lo scorso anno che sia finito in maniera quantomeno anomala pure, spero... questo non toglie valore ai mondiali, semplicemente non da disonore a valentino
                              Io non vedo disonore se ci si ? giocati le proprie carte fino alla fine.
                              Sono solo alcuni che cercano di disonorare i meriti altrui.

                              Commenta

                              X
                              Sto operando...
                              X