Announcement

Collapse
No announcement yet.

Lezioni di marxismo

Collapse
X
Collapse
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Lezioni di marxismo

    OHHH INSOMMA!!!!
    COS’E’ TUTTO STO CASINO!!!!
    È’ ORA DI FINIAMOLA (Cit. incomprensib.)

    LARSEN!!! Stai seduto composto!! Guai a te se ti becco di nuovo a fasciare il quaderno degli appunti!!
    MATHIAS, tu in prima fila! Chiudi la porta, chi c’è, c’è!
    Springer! Guai a te se ti vedo fare le rime sul quaderno, le fai su quello di italiano.
    Abatefaria, non ci devi né portare né lasciare in classe il cambio di ginnastica. Quello te lo devi portare a casa, la scuola non te lo lava.
    Mollla, vieni alla lavagna e scrivi:
    Il comunismo è un modello sociale che non ammette la proprietà privata dei mezzi di produzione di massa
    Ne più ne meno

    Perché una società dovrebbe abolire tale proprietà?
    Perché è tramite questa che si realizza il profitto. Si ricorda che il profitto in economia è la differenza tra ricavi e costi. Si aggiunge che il valore aggiunto è un costo.
    Perché una società dovrebbe abolire il profitto?
    (Molla scrivi in stampatello maiuscolo)
    Perché l’unico modo per realizzare il profitto è realizzare una merce da aggiungere a quelle equivalenti ai costi. Dunque il salariato è costretto a realizzare il profitto aggiuntivo ai costi. Dove c’è profitto c’è una merce prodotta in più rispetto ai costi pagati. Ovvero l’unico modo per produrre profitto con i mezzi di produzione di massa è quello di spremere il lavoratore per la realizzazione di valore aggiunto non pagato, ovvero senza costo. Senza questa crescita continua di merce prodotta non è possibile produrre profitto.
    Il capitalista più meritevole è quello che massimizza il profitto ovvero quello che riesce a sfruttare meglio la forza lavoro. Questo non coincide al benessere del singolo o della società se non per caso, per mera volontà del singolo (avete presente le particelle di sodio nell’acqua?) od in funzione del potere contrattuale dello stato nei confronti del capitale.

    La prossima settimana compito in classe. Seguirà lezione in base ai concetti assimilati.
    Si ricorda che le domande di storia vanno rivolte al professore di storia e non al presente.

  • #2
    Non me ne intendo affatto, ma stai dicendo che qualsiasi attività, invece che in mano privata, deve essere statale?

    Comment


    • #3
      Si se si vuole evitare lo sfruttamento che deriva dal profitto. Il problema ovviamente diventa evidente quando nasce l'indiustria, ovvero quando l'artigiano diventa industriale. In effetti l'artigiano sfrutta se stesso per produrre il profitto, per poter ormai competere con i costi che gli industriali riescono ad ottenere.
      La tendenza è quella della scomparsa delle attività artigiane, soffocate da costi insostenibili e macinate dai grandi capitali.

      Comment


      • #4
        Sì ma, ok lo stato mettiamo che gestisce il tutto.
        Ovviamente ci sarà qualcuno che dovrà dirigere la singola attività, e come lo identifichi?

        Cioè, il ruolo del manager, chi lo fa? E poi sarebbe pagato uguale all'operaio? Chi si prende la briga della responsabilità a pari salario?

        Comment


        • #5
          Caro ProfessORE, tanto interessante è la lezione, che io la seguirei per ORE.
          Solo che dopo solo due parOLE, la palpebra me cala, dirglielo assai mi duOLE.
          Perciò alzo la manINA chiedendoLe il permesso di aggiornarci a domattINA
          Esco di classe nello spirito arricchITO, ma con addosso nu poco de prurITO.
          Colpevole forse sarà della classe l'aRIA, o che sentí de comunismo me sale l'orticaRIA.
          Tanti saluti a lei, Marx e compagnia beLLA, che solo a nominarli me viene la cacareLLA.

          Comment


          • #6
            Springer! Portami il libretto subito!

            Comment


            • #7
              Originally posted by Andy96 View Post
              Sì ma, ok lo stato mettiamo che gestisce il tutto.
              Ovviamente ci sarà qualcuno che dovrà dirigere la singola attività, e come lo identifichi?

              Cioè, il ruolo del manager, chi lo fa? E poi sarebbe pagato uguale all'operaio? Chi si prende la briga della responsabilità a pari salario?
              Un'attimo, quà siamo un po oltre. Marx spiega il capitale, non come sarà la società comunista. Non credo che ci sarà un problema di responsabilità, poichè come per la corazzata Potëmkin (Springer, la prossima volta che mi sbadigli in faccia chiamo i tuoi genitori) il comandante dà ordine di bombardare il palazzo d'inverno su ordine dei suoi uomini. Attualmente la responsabilità è grosso modo per i danni civili, che ovviamente in uno stato comunista è coperta dallo stato. Ovvio anche che chi fa danni è meglio che faccia un altro mestiere, prontamente disponibile in un economia del genere.
              Ovvio anche che non tutti i mestieri sono uguali, se mi metto a fondere con una siviera a 2000 gradi non rischio come in ufficio. Direi quasi che un fonditore debba essere trattato meglio di un manager... ma queste sono opinioni opinabili, che esulano dall'analisi marxista del capitale.

              Comment


              • #8
                A me interessava appunto la pratica. L'idea anche no.

                Un manager è anche responsabile della sicurezza di tutti i dipendenti, ergo non puoi mettere uno non in grado a farlo.

                Comment


                • #9
                  Originally posted by DrugONE View Post

                  Un'attimo, quà siamo un po oltre. Marx spiega il capitale, non come sarà la società comunista. Non credo che ci sarà un problema di responsabilità, poichè come per la corazzata Potëmkin (Springer, la prossima volta che mi sbadigli in faccia chiamo i tuoi genitori) il comandante dà ordine di bombardare il palazzo d'inverno su ordine dei suoi uomini. Attualmente la responsabilità è grosso modo per i danni civili, che ovviamente in uno stato comunista è coperta dallo stato. Ovvio anche che chi fa danni è meglio che faccia un altro mestiere, prontamente disponibile in un economia del genere.
                  Ovvio anche che non tutti i mestieri sono uguali, se mi metto a fondere con una siviera a 2000 gradi non rischio come in ufficio. Direi quasi che un fonditore debba essere trattato meglio di un manager... ma queste sono opinioni opinabili, che esulano dall'analisi marxista del capitale.
                  Chiedo scusa, ma questo grande Marx fà come i politicanti italiani, cioè dicono cosa non va bene ma non dicono come farlo bene? Sbaglio? Attendo gentilmente lumi....

                  Comment


                  • #10
                    Marx nella sua opera principale analizza il capitale. Il suo è un nuovo metodo di analisi della attuale economia. Certo è che nelle economie che hanno tentato il comunismo si sono già provate soluzioni organizzative che all'epoca erano nuove, ad esempio i soviet. E soluzioni estremamente diverse, dal localismo leninista al centralismo stalinista. Ma ovviamente ne è passata di acqua sotto i ponti e ragionare sul nuovo non è facile, poichè siamo me compreso immersi nei significati liberisti e nelle condizioni ch'essi costringono.
                    Di nuovo sulle responsabilità: immagino che le decisioni che richiedano più responsabilità debbano avvenire per coinvolgimento di comunità sempre più allargate, fino a diventare politiche e dunque la responsabilità sarebbe condivisa come le scelte operative e politiche.

                    Comment


                    • #11
                      ammettilo!!!!
                      quando eri infante nel biberon invece del latte ci mettevano il Picolit,,

                      Comment


                      • #12
                        Ah beh, azienda statale però la responsabilità va suddivisa tra tutti, così se capita un incendio, sono tutti colpevoli. Ottimo.

                        Comment


                        • #13
                          Scelta politica l'innesco di un incendio? Non intendevo di certo dire che siccome è statale la responsabilità è di tutti. Mica è una decisione politica non ventilare un doppiofondo in saldatura.

                          Comment


                          • #14
                            Originally posted by abatefaria View Post
                            ammettilo!!!!
                            quando eri infante nel biberon invece del latte ci mettevano il Picolit,,
                            Beh scusa, da piccolo cosa dovevano darmi, il Grandit?

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by DrugONE View Post

                              Beh scusa, da piccolo cosa dovevano darmi, il Grandit?
                              Caxxxxxxxoooooooo questo e' English humour......
                              A VOLTE IL VINCITORE E' SEMPLICEMENTE CHI NON HA MAI MOLLATO
                              Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.

                              Comment

                              Working...
                              X