Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

Porsche 917: La sua Leggenda

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #1

    Porsche 917: La sua Leggenda

    In questo 3D tratter? di Lei, la Regina, l?essenza stessa delle Porsche da competizione.
    Premessa importante e doverosa: come tutte le Porsche anche Lei ? femmina. Non di quelle da sposare, ma certamente di quelle che ti fanno perdere la testa..
    Diffidate da chi ne parla chiamandola "il 917". E' l'equivalente del personaggio che potevi conoscere ad un cocktail party negli anni 70-80 e che, credendo convintamente di possedere un guardaroba di tutto rispetto, ti confessava di non sapere cosa fosse e di conseguenza di non aver mai posseduto in vita un solaro di taglio sartoriale... Mai fidarsi di un presunto galantuomo senza un solaro...
    Se c'era qualcosa di maschio, quella era la guida che la Nobildonna in questione richiedeva, anzi imponeva, a chi aveva la sfrontatezza di volerLa pilotare.
    Rimarr? per sempre nel mio cuore di appassionato di auto, un po' quello che pu? aver rappresentato Jordan per un amante del basket, Pel?-Maradona-Di Stefano-Crujiff per un appassionato di calcio, o Senna per un appassionato di F1. Il meglio, e niente pi?. Senza fronzoli.
    Per chi all'epoca non c'era credo sia difficile da comprendere del perch? questo insieme di pezzi meccanici e di vetroresina possa aver ispirato film, iconografie, libri .. e non servir? leggerne la saga su wikipedia: come per tutte le vicende, la Storia ha uno spessore che nessun almanacco, nessun racconto pu? realmente restituire... ma spero nel mio piccolo che questa crono-storia (prendendo in parte spunto dai libri di cui dispongo) possa almeno parzialmente immergervi in quegli anni, che sono stati straordinari per il mondo delle corse automobilistiche, la cos? detta epoca d'oro. Epoca di cui Lei ? stata senza dubbio alcuno la dominatrice indiscussa.
    La trattazione verter? soprattutto sugli aspetti aerodinamici e sulle variazioni di carrozzeria che hanno accompagnato la storia di questo modello della Casa di Stoccarda.
    Spero che possa interessarvi...
    Last edited by gilles1977; 11-11-19, 15:39.

  • Font Size
    #2
    Mi segno...

    Comment


    • Font Size
      #3
      Ps usare un font meno fastidioso?

      Comment


      • Font Size
        #4
        Originally posted by mito22 View Post
        Ps usare un font meno fastidioso?
        Non ho idea di cosa sia successo?
        ******

        Tornando IT..
        Agli inizi le cose furono tutt?altro che facili: la 917 era un?auto estremamente impegnativa alle alte velocit?, e gli stessi piloti ufficiali della Porsche non facevano certo a spinte per poterla guidare?in altre parole quella macchina faceva paura!!!
        Sarebbe divenuta una leggenda delle corse automobilistiche di durata, per i risultati che ottenne, per la bellezza della sua linea e diciamolo pure?per aver sonoramente sconfitto la Casa dell?altro cavallino, quello rampante dalle parti di Modena?
        Il progetto di questa vettura risale al luglio 1968 e venne sviluppato nel giro di pochi mesi.
        Come ? noto, la prima apparizione pubblica della 917 avvenne al salone dell?Auto di Ginevra del 1969. Colse tutti di sorpresa e fu la reginetta dell?esposizione. Era bianca col musetto verde ed il numero 917 , in configurazione a coda lunga e con gli alettoncini posteriori ad assetto variabile, comandati dalle sospensioni.
        Ecco la foto della 917 esposta al salone svizzero :

        Risultati immagini per porschemania Un'altra 917L Stommelen che da Herrmann
        Last edited by gilles1977; 08-11-19, 17:54.

        Comment


        • Font Size
          #5
          La prima apparizione in pista della 917 avvenne in occasione delle prove preliminari per la 24 Ore di Le Mans nel mese di aprile.
          La vettura si rivel? subito velocissima ma molto instabile alle alte velocit? che era in grado di raggiungere. Stommelen da vero funambolo ne seppe trarre il meglio, demolendo il precedente record della pista; volle provare anche la versione a coda corta, ma decise in fretta di soprassedere?era ancora peggio!
          La vettura del pilota tedesco ripresa in prova:

          Risultati immagini per porschemania 917 4,5 litri.
          Notare che il numero di gara ? in effetti la cilindrata del propulsore, ossia 4,5 litri.

          Un'altra 917L che prese parte alle pre prove della gara francese: guidata sia da Stommelen che da Herrmann questa vettura non aveva i due spoilers anteriori ai lati del musetto:

          Risultati immagini per porschemania Un'altra 917L Stommelen che da Herrmann
          Last edited by gilles1977; 08-11-19, 17:42.

          Comment


          • Font Size
            #6
            Caratteristica della carrozzeria a coda lunga erano gli alettoncini posteriori, comandati dalle sospensioni per via di una serie di rinvii.
            Diciamo che in rettilineo i due alettoncini erano in posizione parallela ed allineati tra loro, mentre in curva quello che stava dalla parte della ruota interna che veniva ad essere alleggerita, prendeva una posizione rialzata, in maniera da apportare un maggior carico proprio dove era necessario.
            Pi? delle mie parole, pu? valere il disegno che posto qua sotto:

            Last edited by gilles1977; 08-11-19, 18:04.

            Comment


            • Font Size
              #7
              dato che prima ho fatto riferimento al motore da 4,5 litri, posto alcune foto del favoloso 12 cilindri boxer raffreddato ad aria:


              Comment


              • Font Size
                #8
                Il primo impegno in gara della 917 fu la 1000 Km. di Spa nel maggio di quell?anno. La 917 venne schierata con la carrozzeria a coda corta, sempre con gli alettoni mobili posteriori.
                Siffert stabil? la pole position con la nuova vettura di Stoccarda, ma prefer? poi schierarsi alla partenza con la fida 908/01L. Vincer? la gara in coppia con Redman.
                Ecco la foto del pilota elvetico in prova con la 917:




                L'onore e l'onere di portare al debutto in gara il nuovo modello di Stoccarda tocc? a Mitter, che per? percorse un solo giro prima che si rompesse una valvola. Non ? dato sapere se la rottura fu causata da un errato cambio di marcia o se fosse da attribuire ad un cedimento strutturale. Certo ? che il motore della 917 non sopportava fuorigiri conseguenti a cambi di marcia errati, ne sapr? qualcosa Siffert l'anno successivo a Le Mans.
                Ecco l'auto guidata da Mitter:





                Anche in questa occasione il musetto della 917 non presenta fori di aerazione per i freni n? spoilers anteriori.

                Comment


                • Font Size
                  #9
                  Il potenziale della Porsche 917 era davvero altissimo ma il problema della guidabilit? alle alte velocit? persisteva, e come detto in precedenza i piloti ufficiali non morivano certo dalla voglia di mettersi alla guida di tale mostro.
                  Nelle pre-prove di Le Mans, sul rettilineo delle Hunardieres, la 917L era un missile, ma aveva degli ondeggiamenti che le facevano prendere quasi l'intera larghezza della pista, ed oltre i guard rails c'era una bella fila di alberi dall'aspetto magari ecologico, ma assai poco rassicurante in caso di incidente...
                  Poche settimane dopo Spa ci fu la gara del Nurburgring, il cosiddetto "inferno verde".
                  Chiss? mai come la 917 venne affidata all'insolita coppia Piper-Gardner, mentre i piloti ufficiali guidavano le 908/02 spider....
                  L'ordine di Stoccarda era di portare la 917 al traguardo, e cos? avvenne: Piper e Gardner colsero l'ottavo posto a circa nove minuti e mezzo dalla Porsche 908/02 vincitrice
                  Ecco la foto della prima 917 piazzata in una gara del Mondiale Marche:








                  Per la prima volta in gara la 917 viene schierata con i fori anteriori per il raffreddamento dei freni. Sono anche scomparsi gli alettoncini mobili posteriori mentre riappaiono i due spoilers anteriori.

                  Comment


                  • Font Size
                    #10
                    La 917 era nata soprattutto per espugnare Le Mans, unica perla ancora mancante nella collana di vittorie della Porsche. Due 917 ufficiali ed una privata si schierano alla partenza della 24 ore francese. Siffert invece sceglie di gareggiare con una versione particolare della fida 908?
                    La 917L privata, condotta da Woolfe-Linge uscir? di pista al primo giro con Woolfe alla guida che rimarr? ucciso; la macchina di Stommelen-Ahrens si ritirer? per una perdita d?olio, mentre la 917L di Elford-Attwood condurr? a lungo la gara, ma quando oramai sembrava cosa fatta ceder? il cambio: ancora una volta Le Mans si nega alla Porsche!
                    Ecco la 917L di Elford-Attwood, ovviamente in configurazione lunga ed alettoni mobili.




                    Da ricordare che la 917L corse con uno speciale permesso della FIA in quanto gli alettoni mobili erano stati proibiti causa gli incidenti in F1, ma la Porsche afferm? che la 917 senza di essi era pericolosa, per cui si giunse ad un compromesso e la 917L venne ammessa alla gara cos? come era.

                    Comment


                    • Font Size
                      #11
                      Nel 1969 arriver? anche la prima vittoria in una gara mondiale della 917, alla 1000 Km.d'Austria a Zeltweg. L'auto era condotta dalla coppia Siffert-Ahrens.



                      La carrozzeria era a coda corta ,color bianco con fregi verde scuro.

                      Comment


                      • Font Size
                        #12
                        A stagione 1969 avanzata, la Porsche stringe un accordo con il team di John Wyer sponsorizzato dalla Gulf per far correre le 917 l'anno successivo.
                        Ancor prima che l'accordo diventasse operativo, la Casa tedesca effettu? delle prove sulla pista di Zeltweg, dove poco tempo prima aveva colto la prima vittoria della 917. Erano presenti i piloti Redman ed Ahrens. Su consiglio dei componenti del team Gulf, venne applicato alla 917 un foglio di alluminio sulla parte posteriore in modo da alzare la coda della vettura ( vedi foto sotto), fissato alla bell'e meglio... come per miracolo la vettura divenne assai pi? stabile e guidabile, ed il tempo sul giro cal? vistosamente: era stata imboccata la strada giusta!






                        Da questo esperimento empirico sarebbe nata la 917 pi? iconica fra tutte, la 917K dell'anno successivo.

                        Comment


                        • Font Size
                          #13
                          Gran bella macchina!
                          Ma diventa leggenda per ?

                          Comment


                          • Font Size
                            #14
                            Nel 1969 la 917 conseguir? un'altra vittoria: condotta da Piper-Attwood vincer? la 9 Ore di Kyalami in Sud Africa. Se fate caso nella foto che posto sotto, la carrozzeria ? pi? o meno modificata come nei test di Zelweg, con la coda rialzata; ? presente anche un "labbro" sotto il radiatore anteriore.

                            Comment


                            • Font Size
                              #15
                              Originally posted by marcodg View Post
                              Gran bella macchina!
                              Ma diventa leggenda per ?
                              Per il fatto che ? stata l'auto che ha dominato nell'epoca pi? iconica (ed importante) delle corse..

                              Comment

                              X
                              Working...
                              X