Announcement

Collapse
No announcement yet.

Announcement

Collapse
No announcement yet.

F1 2022 thread

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • Font Size
    #136
    Originally posted by ACE65 View Post
    B
    Due mie personalissime pagelle:
    Ferrari 10 perfetta in tutto non la più veloce in rettilineo, ma va bene così Piloti 10 Carlos e Carlos sono la coppia più forte e per ora vanno d’accordo, riusciranno anche quando il gioco si faà duro?
    Hanno scelto una configurazione più carica che ha permesso di andare da Dio nel secondo settore a discapito della velocità di punta.
    Come dice Binotto bisogna aspettare 4/5 gare per avere un quadro più completo ma dalle prime analisi il motore Ferrari è quello più potente ora.

    RedBull 5 Un missile imprendibile è probabilmente più veloce della Ferrari ma ha affidabilità prossima allo 0
    Non so se era la più veloce, di certo il mago ha fatto un auto molto efficiente aerodinamicamente


    Mercedes 6 non hanno trovato la quadra e con le poche modifiche a disposizione sarà difficile ma non impossibile per chi ha governato fino a ieri.
    Se riescono a risolvere i saltellamenti può essere della partita

    Schumacher dopo questa gara…vabbè dai è li per il nome,
    Non ha il talento del padre ma non è li solo per il nome, la sua gavetta l'ha fatta vincendo anche il campionato F2/F3, vediamo se riesce ad adattarsi a queste auto
    Last edited by Carlito27; 21-03-22, 13:57.

    Comment


    • Font Size
      #137
      Originally posted by Carlito27 View Post

      RedBull è stata la pompa di benzina a cedere bisogna vedere se ha causato altri problemi, mentre alla Alphatauri dovrebbe essere stato un problema al turbo/ers.
      Quella di Max ha avuto sicuramente un problema elettrico, partito dal servosterzo e concluso con la macchina spenta... Quando Sainz lo ha superato, l'auto di Verstapen sflesciava tutta come quando è in recharge mode

      Comment


      • Font Size
        #138
        comunque anche Charles ha avuto problemi elettrici, proprio quando è uscito dai box, ed è stato quindi ancora più bravo a difendersi... ecco il racconto da fuoritraiettoria.com

        Charles Leclerc ha avuto un problema alla parte ibrida dopo il primo pit!

        È sembrato fosse enorme il vantaggio dato dalla scia e dal DRS quando Max Verstappen ha sorpassato per ben due volte la rossa sul rettilineo principale, ma Leclerc aveva un problema

        Attorno al 17mo giro, appena dopo la sua sosta, Charles Leclerc ha dovuto combattere contro Max Verstappen, il cui undercut ha funzionato in maniera imprevedibilmente efficace.

        Verstappen sul rettilineo principale era a 7 decimi, ed è riuscito a passare in staccata. Oltre alle grandi doti in frenata di Max però, c’è altro.

        Partiamo però dal principio: giro 17, Leclerc riparte ai box.
        La batteria (linea orizzontale in basso nel display del volante) ha una carica di circa il 30%.

        Ciò significa che dovrà spenderla quasi tutta per stare davanti a Max, che sta sopraggiungendo con gomme già calde. A tal proposito, ricordiamo che da quest’anno le termocoperte possono essere a massimo 70 gradi, le gomme di una Formula Uno in media stanno tra i 100 ed i 110 gradi in condizioni normali.

        scita dei box, e fin qui tutto bene. Col limitatore la batteria si è caricata e Charles dispone di una buona dose di potenza per la propria power unit.

        Si arriva alla seconda frenata del giro, dopo la seconda zona DRS. Charles ha la modalità SOC5 impostata. Il SOC (State of Charge) è un settaggio che determina quanta energia verrà spesa e quanta ne verrà recuperata durante il giro.

        Il regolamento di F1 impone un utilizzo di 4 MegaJoule per giro, ma posso spenderne 8 e recuperarne 4 piuttosto che spenderne 12 e recuperarne 8 oppure recuperare più di quanto si spende in previsione di un duello ravvicinato. Il SOC incide esattamente su questo.

        A questo punto, l’ingegnere chiede di aumentare il SOC nel misto, passando alla mappatura 8. Così facendo, la batteria si ricarica molto nella zona mista dove il sorpasso di Verstappen è notevolmente più complesso, avendo una potenza discreta poi nel dritto per difendersi.

        Charles passa in SOC 8
        La percentuale di carica però scende, e dopo essersi riuscito a difendere nella terza zona DRS, qualcosa di anomalo incide sulla ricarica della batteria.

        Il numero 24 in basso a sinistra indica la percentuale di carica della batteria.
        Si arriva nella curva finale prima del rettilineo. Charles però non ha batteria nonostante la SOC8 sia mantenuta per tutto il resto del giro fino a qui. Viene quindi chiesto a Charles di settare il SOC9 per aumentare la ricarica in fase di frenata. Verstappen è vicino ed il suo attacco avverrà a breve.

        A questo punto Leclerc si prepara ad uscire bene dall’ultima curva, essendo questo tutto ciò che può fare. La batteria è al 15 percento, nonostante ciò la gomma nuova consente a Leclerc di guadagnare 44 centesimi sul proprio miglior giro, come visibile dal delta indicato in alto a sinistra del dashboard.

        Nel rettilineo Verstappen attacca, e Charles è impotente. Il DRS e la scia, sommato probabilmente a una corretta carica della batteria Red Bull hanno reso abbastanza facile questo sorpasso, e Leclerc punta ad un’uscita migliore dal primo snake per provare ad avere un vantaggio in termini di trazione sapendo che può contare su pochissima energia a disposizione.

        Il monegasco riesce comunque a portare a termine il sorpasso. A questo punto l’ingegnere si riapre in radio e chiede a Charles di passare al SOC 10 (una modalità estrema per giocarsi tutto, considerando che nel 2019, su questa stessa pista, per far fronte ai problemi dissero a Charles di mettere il SOC a 9)

        Charles reimposta il soc da 9 a 10
        Nel rettilineo Charles si apre in radio chiedendo “Why SOC is so bad?“, e viene di nuovo suggerito di passare al SOC 10.

        Il gap di Verstappen diventa 0.9 nel frattempo, ma sul rettifilo principale riprova il sorpasso e riesce. Leclerc risponde nuovamente e la batteria ricomincia finalmente a caricarsi, nel misto arriva anche ad aumentare di 20 punti percentuali in una sola frenata.

        Marcos (ingegnere di Leclerc) si apre in radio dicendo di mantenere il SOC10 ma annunciando a Charles che è disponibile la modalità K1, un’opzione che aggiunge per un breve tempo una potenza extra che viene utilizzata per difendersi o attaccare. Non hanno ricorso al K1 plus perchè non era necessario e nemmeno al K2, modalità estremamente spinta. Max ha già sbagliato la staccata in curva 1, quindi Charles è relativamente tranquillo.

        Leclerc continua a lamentarsi del SOC chiedendo cosa può fare. Ma Xavier Marcos inizialmente suggerisce di mantenere il SOC10, ma poi vede che in realtà tutto stava funzionando e gli indica di passare alla modalità SOC8.

        A quel punto Max non ha già più DRS e il problema sembra essere sparito.

        Questo indica anche quanto sia buono il progetto della F1-75, capace di difendersi egregiamente nonostante qualche momentaneo problema, oltre che aggiungere valore alla buona prestazione di Leclerc in questa prima uscita stagionale.

        5-1.jpg

        ripassa-al-10-e-mette-il-9-1.jpg

        Comment


        • Font Size
          #139
          Comunque la ciliegina sulla torta è stata quando a 4 curve dalla fine ha detto "there's somethingh strange with the engine"

          https://video-lax3-2.xx.fbcdn.net/v/...80228929258981

          Last edited by Rix; 22-03-22, 12:13.

          Comment


          • Font Size
            #140
            Originally posted by Rix View Post

            Quella di Max ha avuto sicuramente un problema elettrico, partito dal servosterzo e concluso con la macchina spenta... Quando Sainz lo ha superato, l'auto di Verstapen sflesciava tutta come quando è in recharge mode
            Ancora niente di ufficiale su cosa è successo, non dovrebbero essere state le pompe, e sullo sterzo pesante ci sono dubbi che si siano danneggiati i tiranti dello sterzo.

            c'è chi ipotizza un problema con le temp della benzina, questa è la prima volta che fanno una gara con la E10

            Yep Carletto ha avuto un problema dopo il primo pit con la ricarica delle batterie ed è stato grande, sul rettilineo del traguardo non usava la ottava marcia e riusciva a ricaricare il giusto per poi usarla nel rettilineo dopo
            Last edited by Carlito27; 22-03-22, 12:28.

            Comment


            • Font Size
              #141
              Sullo sterzo della RedBull, sembra che si siano stortati i tiranti, qualcuno ipotizzava che il tutto fosse avvenuto durante il cambio gomme, ma mi sembra strano. Sullo scherzo di Carletto, quando è sceso dalla macchina un paio di tecnici prima di abbracciarlo l’hanno insultato

              Ciao

              Comment


              • Font Size
                #142
                Su Sky stanno dicendo che le RedBull nello scorso GP sono rimaste senza benzina... anche se poi hanno dato la colpa alla pompa
                in pratica hanno calcolato male i Kg di carburante, anche in base alla nuova percentuale di etanolo, infatti hanno chiesto a Max di fare "fuel saving" anche durante la battaglia...
                con quei kg (10 in teoria) in più sarebbero stati ancora più lenti...

                quindi motori OK solo errore di calcolo

                DICONO...

                Comment


                • Font Size
                  #143
                  Originally posted by Carlito27 View Post

                  RedBull è stata la pompa di benzina a cedere...
                  Originally posted by Carlito27 View Post
                  non dovrebbero essere state le pompe
                  poche idee ma ben confuse, eh... quando non si sa o si sta ipotizzando qualcosa, un "secondo me" non guasterebbe...

                  Comment


                  • Font Size
                    #144
                    Originally posted by AG_KTM View Post



                    poche idee ma ben confuse, eh... quando non si sa o si sta ipotizzando qualcosa, un "secondo me" non guasterebbe...
                    emh citavo il capo bibitaro, poi le cose sono cambiate visto che la FIA ha confermato che le pompe standard non avevano avuto problemi.

                    Comment


                    • Font Size
                      #145
                      Originally posted by Rix View Post
                      Su Sky stanno dicendo che le RedBull nello scorso GP sono rimaste senza benzina... anche se poi hanno dato la colpa alla pompa
                      in pratica hanno calcolato male i Kg di carburante, anche in base alla nuova percentuale di etanolo, infatti hanno chiesto a Max di fare "fuel saving" anche durante la battaglia...
                      con quei kg (10 in teoria) in più sarebbero stati ancora più lenti...

                      quindi motori OK solo errore di calcolo

                      DICONO...
                      Versione Uffciale Bibitara è che ha sofferto di cavitazione e avevano ancora benzina nei serbatoi ma molti credono a quello che ha detto sky

                      Comment


                      • Font Size
                        #146
                        Dopo l'attacco le FP2 verranno fatte comunque

                        Comment


                        • Font Size
                          #147
                          Originally posted by Carlito27 View Post
                          Dopo l'attacco le FP2 verranno fatte comunque
                          Un Russo evidentemente non vale un’Arabo o viceversa

                          Ciao

                          Comment


                          • Font Size
                            #148
                            Fino.a notte fonda sono andate avanti le riunioni, e nulla, se metti i ragazzini sulla F1 ….la gara si corre regolarmente l’unico ad andarsene Ralf Schumacher, commentatore SKY “non è normale che a 20km tirino missili” …..quanto mi mancano i vari Mansell, Lauda; Piquet; Prost, ecc….

                            Ciao

                            Comment


                            • Font Size
                              #149
                              Ore di tensione e ansia a Jeddah, dove questo fine settimana si correrà la seconda tappa del mondiale di Formula 1. Pochi minuti prima dell'inizio della prima sessione di libere si è alzata una colonna di fumo a 20 chilometri dalla pista, segnale che qualcosa all'esterno del tracciato non stava andando nel verso giusto. Come segnalato da alcuni giornalisti presenti in Arabia, si sarebbe trattato di un nuovo attacco del gruppo Houthi dello Yemen a uno stabilimento petrolifero della Aramco. Si tratta dell'ennesimo attacco missilistico contro le strutture della compagnia nazionale saudita di idrocarburi che il 20 marzo era stata attaccata, dagli stessi miliziani, ipotizzando addirittura la possibilità di non far correre la F1 in Arabia.

                              Dopo essere venuta a conoscenza dell'accaduto, la F1 si è riunita in attesa di comunicazioni dalle autorità competenti per il prosieguo del weekend arabo. Ma intanto la FP2 sono andate regolarmente in scena, anche se con 15' di ritardo dopo una riunione avuta con i piloti. Nessun pilota ha rilasciato dichiarazioni cancellando di fatto la media session consueta dopo la FP2.




                              "Siamo in contatto con le autorità arabe, con F1 e FIA per garantire la necessaria sicurezza per continuare il weekend garantendo misure per il bene degli ospiti del circuito. Il weekend di gara prosegue come pianificato" si legge in un comunicato diramato dai social della pista di Jeddah.

                              I PILOTI RICEVONO RASSICURAZIONI SULLA SICUREZZA IN PISTA
                              In riunione con Domenicali i piloti hanno chiesto e ottenuto ulteriori rassicurazioni sulle condizioni di sicurezza in pista. Si correrà.

                              TOTO WOLFF: "HO DECISO DI RESTARE QUI, PILOTI POSSONO DECIDERE DA SOLI"
                              "Siamo in una zona in cui siamo al sicuro e siamo protetti. Abbiamo parlato con il ministero dello sport. Io ho deciso per me e per la mia famiglia di rimanere qui per fare le gare". Lo ha detto il team principal della Mercedes Toto Wolff ai microfoni di Sky Sport. "I piloti possono prendere una decisione da soli, è così, siamo in una democrazia".

                              DOMENICALI: "SIAMO AL SICURO, ANDIAMO AVANTI"
                              Stefano Domenicali, ceo e presidente della Formula 1: "Ho informato i piloti e i team della situazione, sulla base delle informazioni avute. Siamo qui, siamo al sicuro. Abbiamo ricevuto rassicurazioni, hanno tutti i sistemi per proteggere l'area. Ctediamo nelle autorità locali, andiamo avanti con l'evento".
                              da sportmediaset

















                              PS: che potere hanno i soldi.... fan passare anche pericolo e indignazione Complimenti a DOMENICALI

                              Comment


                              • Font Size
                                #150
                                Domenicali ha un ruolo istituzionale, e si è comportato come quel ruolo prevede, chi doveva alzare i tacchi e far vedere che sotto ci sono delle palline, erano i piloti, ma stiamo lavorando su un terreno arido

                                Ciao

                                Comment

                                X
                                Working...
                                X