Announcement

Collapse
No announcement yet.

D212 differenza durata da M ad E

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • D212 differenza durata da M ad E

    Vorrei capire qual'è la differenza reale di durata che ci si può aspettare passando da una D212Gpracer M ad una E.
    Esempio, ponendo che con una M si percorrano 2.000km, con la E quanti se ne fanno, 2.500? 3.000?
    E ancora, regge un po' meglio un'eventuale tratta autostradale?

  • #2
    Leggiti i miei report...

    A spanna la E dura il doppio (anche raddoppiando le pistate).

    Per cui, se fai solo strada, con la M 1.500 km. Con la E 3.000. Approssimativamente.

    Comment


    • #3
      M la terrei solo l'anteriore a prescindere.
      La E posteriore in strada e M posteriore in pista.

      Il problema della M in strada è che la sbricioli e stressante nei tratti in cui non corri come un matto
      Frena meno e DAJEDEGAS PRIMA

      Comment


      • #4
        Mi interessa l'argomento, per adesso ho fatto oltre 5000 km con un treno e mezzo di d211 gp racer 120/70-180/55 prese usate in pista non da me e finite in strada: anteriore M, posteriore E; cambiata solo la posteriore con una M che ha retto quasi altri 4000 diciamo a spanne sui 3500. L'anteriore ne reggerebbe ancora una dietro, ma inizia a mostrare segni di consumo, non ha senso tenerla ancora...

        Insomma ho già pronte delle 212 gp racer M davanti ed E dietro per la prossima stagione, ormai monto quelle, anche se mi avanza una d211 anteriore, vedo se riesco a venderla...
        Anche le d212 gp racer sono usate in pista ma sembrano nuove, le prendo da un amico che organizza corsi di guida e affitta moto, le cambiano che non hanno nemmeno il 10% di usura, con questo sistema posso usare in strada gomme sportive riuscendo a contenere la spesa anche al di sotto di gomme turistiche prese nuove...

        Direi che 5000 km con la posteriore sono davvero una buona cosa, con le supercorsa bsb non si arriva a farne la metà...

        Comment


        • #5
          Interessante ma molto legato allo stile di guida.

          Io rimango sempre perplesso quando vedo gente mangiare le gomme in 1000km o poco più... ANche quando ero indeciso se prendere le metzeler k3 vedevo gente che in 1000km le finiva, a me sono durate 5000! E non una volta... ho fatto 3 treni così, con parecchie pistate.

          Ora monto le d212, M davanti e E dietro, spero di fare gli stessi km
          al momento però solo una pistata a cremona, con tanto di record abbassato di quasi 1s e con margine

          Comment


          • #6
            Originally posted by Ajeje Brazorf View Post
            Mi interessa l'argomento, per adesso ho fatto oltre 5000 km con un treno e mezzo di d211 gp racer 120/70-180/55 prese usate in pista non da me e finite in strada: anteriore M, posteriore E; cambiata solo la posteriore con una M che ha retto quasi altri 4000 diciamo a spanne sui 3500. L'anteriore ne reggerebbe ancora una dietro, ma inizia a mostrare segni di consumo, non ha senso tenerla ancora...

            Insomma ho già pronte delle 212 gp racer M davanti ed E dietro per la prossima stagione, ormai monto quelle, anche se mi avanza una d211 anteriore, vedo se riesco a venderla...
            Anche le d212 gp racer sono usate in pista ma sembrano nuove, le prendo da un amico che organizza corsi di guida e affitta moto, le cambiano che non hanno nemmeno il 10% di usura, con questo sistema posso usare in strada gomme sportive riuscendo a contenere la spesa anche al di sotto di gomme turistiche prese nuove...

            Direi che 5000 km con la posteriore sono davvero una buona cosa, con le supercorsa bsb non si arriva a farne la metà...
            dipende sicuramente da come giri, l d212 durano molto meno delle 211 soprattutto l anteriore che per queste ultime era infinito.
            La M al posteriore la puoi usare o se caghi soldi o se vai piano altrimenti per forza E che dura piu o meno come una M d211.
            Gomma nuova post M mezza gg in pista (pressione 1,7 a caldo) e 800km in strada pressione 2,2 a freddo girando ovviamente solo, dopo di che era una slick

            Comment


            • #7
              Originally posted by rei348 View Post
              Interessante ma molto legato allo stile di guida.

              Io rimango sempre perplesso quando vedo gente mangiare le gomme in 1000km o poco più... ANche quando ero indeciso se prendere le metzeler k3 vedevo gente che in 1000km le finiva, a me sono durate 5000! E non una volta... ho fatto 3 treni così, con parecchie pistate.

              Ora monto le d212, M davanti e E dietro, spero di fare gli stessi km
              al momento però solo una pistata a cremona, con tanto di record abbassato di quasi 1s e con margine
              Purtroppo si ha l'idea errata che se la gomma fa meno KM vuol dire che si va molto forte, in realtà è tutta falsità da bar.
              La velocità incide, ma non così tanto come pensate.

              Se una gomma non regge 1000km vuol dire che il settaggio della moto è completamente sbagliato a livello di sospensioni.
              Usura di una pneumatico è primi causa di come viene settata la moto e solo mooolto lontano di come la si guida.
              E in mezzo ai due c'è un fattore importante che è la pressione sgonfie/gonfie.

              Queste gomme soprattutto, M in pista e E in strada (anteriore lo tengo comunque M per miei gusti) ti durano tanto e senza cali di prestazioni considerevoli, a patto che non avete fatto cavolate con il setting.
              Last edited by Erik31; 20-12-17, 15:32.
              Frena meno e DAJEDEGAS PRIMA

              Comment


              • #8
                Confermo il discorso "senza calo di prestazioni" diciamo che iniziano a cedere solo quando sono vistosamente alla frutta... Fino al 90% sono ancora buone, affidabili e danno fiducia. Io le scaldo sempre per bene, non mi metto a piegare nei primi km, mai.

                Ps anche in uso stradale a velocità codice tengo il posteriore gonfiato a 1.4 a freddo, ho provato a gonfiarle di più e con anche solo 0.1-0.2 bar in più si avvertiva che la moto scivolava... Insomma 2.2 (la posteriore) va bene forse usandola in città e sopratutto senza mai piegare!

                Ps2 se l'anteriore dura un po' meno va bene lo stesso, tanto quando si cambia si cambia, già che reggesse due posteriori interi era un dato da record!

                Comment


                • #9
                  Ciao a tutti,


                  I posteriori M e la E si differenziano solo in termini di compound. la M è fatta per avere più Grip, di conseguenza il chilometraggio è minore.
                  La E è fatta per dare maggiore chilometraggio, di conseguenza il Grip è minore (rispetto alla M).
                  E' chiaro però che un battistrada con un compound con più grip sollecita maggiormente la struttura. Battistrada e struttura non sono infatti elementi a "comparti stagni", ma interagiscono tra loro. se hai pià grip puoi forzare di più, sollecitando maggiormente la struttura stessa.

                  Fermo restando che la scelta delle mescole si basa sulle temperature e stagionalità.

                  Ci dobbiamo sempre ricordare che tutti i pneumatici sono un compromesso tra 3 parametri: aderenza su asciutto, chilometraggio ed aderenza su bagnato. Tra questi fattori vi è un naturale "trade off", non è possibile avere il massimo di ognuno dei 3 contemporaneamente.

                  Detto questo, non comunichiamo mai una resa chilometrica perchè, come avete già giustamente detto, i fattori in gioco sono molti e variano da pilota a pilota.

                  Comment


                  • #10
                    Un risposta politica sig. Dunlop
                    Però è giusto così ovviamente

                    Originally posted by Ajeje Brazorf View Post
                    Insomma 2.2 (la posteriore) va bene forse usandola in città e sopratutto senza mai piegare!
                    2.2 pieghi eccome Anche in strada.
                    Quello che tu ottieni sgonfiando non è altro che nascondere la mancanza che hai di meccanica a livello di grip (il così chiamato "setting")
                    Fai accucciare bene questo posteriore evitando il pacco e vedrai che potrai gonfiare a piacere ottenendo solo pregi nella piega o meglio dire "messa in piega"
                    Last edited by Erik31; 20-12-17, 17:31.
                    Frena meno e DAJEDEGAS PRIMA

                    Comment


                    • #11
                      Non credo che il setting della mia F3 675 con mono Ohlins sia così male, diciamo che a 2.3 a freddo gonfiavo le gomme di primo equipaggiamento, e già a 2.2-2.1 si sentiva che la gomma era sgonfia, sopratutto l'anteriore, la moto diventava molto lenta a entrare in curva...

                      ...con le d211 gp racer l'esatto contrario invece, passare anche di poco gli 1.6 bar a caldo comporta subito sentir scivolare la gomma posteriore, niente della sospensione va a pacco anzi, forse si può alentare qualche regolazione, ma ma non vedo perché dovrei cambiare strada intrapresa se:

                      1 mi trovo bene
                      2 le gomme lavorano bene e durano
                      3 aderenza c'è in abbondanza

                      Dico davvero non voglio esser polemico, perché dovrei stravolgere l'assetto per poter gonfiare le gomme 0.5 bar di più rispetto ai dati forniti dalla casa?

                      Comment


                      • #12
                        Perché aumenteresti ulteriormente le percorrenze.
                        E comunque, senza polemica, se sei costretto a tenere il post. 1.4 a freddo in uso stradale per non farlo scivolare...hai un problema di assetto.
                        Probabilmente un mono "di marmo" che non copia la strada. Stai usando la gomma per ammortizzare

                        Comment


                        • #13
                          Vero la moto è molto rigida, l'F3 nasce così, forse ho omesso di spiegare che quando scivola lo fa anche per via della strada (non tanto sconnessioni quanto asfalto liscio, poco grip, sporco ecc ecc) che non sempre è in ottime condizioni, avevo provato ad ammorbidire ma la moto non mi dava feeling...
                          In particolare scivolava quando avevo indurito il precarico e lo faceva nonostante la grande agilità appena arrivavo in piega, non so se mi spiego, la moto mi piaceva tantissimo, scendeva benissimo in curva, però arrivato giù il posteriore andava via. Praticamente dove avrei ripreso il gas in mano, un attimo prima iniziava a scivolare... Ho tolto il giro o due di precarico extra, ho sgonfiato ed ha smesso. Mi sarebbe piaciuto avere le geometri che dava quella regolazione ma senza il problema appena indicato, la maneggevolezza e rapidità a scendere in piega erano notevoli!
                          Capisco quello che dici ma non sono sicuro che ammorbidire l'F3 sia la strada migliore, certo gli ammortizzatori devono lavorare al meglio!
                          Last edited by Ajeje Brazorf; 20-12-17, 22:06.

                          Comment


                          • #14
                            io (r1 2013) posteriore E a 2.0 nessun problema. il tc interviene meno rispetto al 211 M, stesse pressioni stesse condizioni. Ci ho fatto 1500 km, solo strada racing, me ne rimangono un migliaio da fare; per me comunque ottimo risultato se paragonato a quanto sono riuscito a fare ad esempio con power cup evo (1400 km) metz k1 (1400km) Bridgestone r10 (1000km)........212tutta la vita, gomme fantastiche
                            No signor agente, non stavo correndo è che la moto romba:gaen:

                            Comment


                            • #15
                              Originally posted by bobber View Post
                              io (r1 2013) posteriore E a 2.0 nessun problema. il tc interviene meno rispetto al 211 M, stesse pressioni stesse condizioni.
                              beh ovvio non sono paragonabili alle 211.
                              Le 212 hanno molto più grip e il tc lo sente.
                              Comunque se il tc ti lavora molto anche con le 211 vuol dire che non sei appunto comunque.

                              Originally posted by Ajeje Brazorf View Post
                              Dico davvero non voglio esser polemico, perché dovrei stravolgere l'assetto per poter gonfiare le gomme 0.5 bar di più rispetto ai dati forniti dalla casa?
                              Boh io faccio ingegnere mica il pilota.
                              Prova e dimmi tu se trovi vantaggi

                              Le sospensioni devono fare le sospensioni.
                              Le gomme devono fare le gomme.
                              Perché privarsi di un aspetto per scaricarlo su un altro?
                              Comunque il vantaggio in generale, per farla moooolto breve, è la velocità che sia di piega di percorrenza etc...
                              Oltre alla NON perdita di aderenza e quindi inconsciamente +gas.

                              Ma sopratutto che senso ha spendere migliaia di euro per un componente se poi lo devi inchiodare e non farlo lavorare?
                              Ohlins ha un discreto margine di idra (a differenza di altri), falla lavorare !

                              Il sig. Dunlop fornisce dati generici.
                              Del resto è impossibile che due amatori girino con le stesse pressioni in tempi totalmente differenti.
                              Però ti da una risposta che risolve tutto :" CONTROLLA la pressione appena esci dalla pista"


                              Originally posted by Ajeje Brazorf View Post
                              Vero la moto è molto rigida, l'F3 nasce così
                              bene parliamo della F3.
                              E' una moto che nasce così, sì. Totalmente sbagliata di componenti ed elettronica.
                              Spero che almeno elettronica te l'hai fatta aggiornare dal reparto corse per avere un aggeggio che non ti ostruisce la guida.
                              Dietro lascia stare il precarico e non toccarlo a caso, ma gioca con l'idra e dovrebbe migliorare.

                              Gomme così preformanti non devono scivolare in nessun caso, neanche sotto manate di gas, se lo fa è un difetto di setting.
                              Last edited by Erik31; 21-12-17, 12:47.
                              Frena meno e DAJEDEGAS PRIMA

                              Comment

                              Working...
                              X