Announcement

Collapse
No announcement yet.

Caso Cucchi CARABINIERE CONFESSA E ACCUSA I COLLEGHI

Collapse
X
Collapse
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • "per lo stato i cittadini non devono essere, e non sono, tutti uguali"
    Ciaone civiltà. Addio. E' stato belllo anche se eri una gran *******.

    Comment


    • la cosa esilarante è che negli stati che piacciono a lui sarebbe il primo ad essere rastrellato per il lavoro che svolge

      Comment


      • quindi un tossicomane, che spaccia e fa furtarelli e' uguale alla casalinga?

        per lo stato dev'essere uguale?

        lo stato deve spendere fondi in sicurezza e sanita' per salvaguardare la vita del tossicomane?

        Comment


        • Originally posted by giova3419 View Post

          Larsen, permettimi ma avere troppe certezze granitiche ed incrollabili (su fatti che sicuramente non conosci nel dettaglio) non è sintomo di grande intelligenza. Il dubbio e l'analisi sono il motore del nostro cervello. Non l'istinto, specie se guidato da grandi pregiudizi come i tuoi in questo caso.

          P.S.: a commento di un tuo post successivo ti evidenzio che tu non leggi tutto "in un'ottica di stato"
          come hai detto. Tu leggi tutto nell'ottica più strumentale al tuo teorema precostituito. In altre parole, ti sei costruito uno svolgimento dei fatti conforme al tuo unico modo di vedere e concepire le cose ed adatti tutto a questa artefatta verità che ti sei costruito. Che avrà anche elementi, frammenti di verità ma non è LA verità, che tu non conosci . L'unica verità ad oggi accertata è quella processuale che ha condotto alla condanna per omicidio preterintenzionale degli imputati. E, ti do una notizia, lo Stato condanna tale condotta per mantenere la sua prerogativa di gestione dell'ordine pubblico. Ragionando in un'ottica di stato funziona così. Non c'entrano un kaiser né l'empatia, né il PD, né i rapporti all'interno della famiglia Cucchi, né la falsità o simpatia della sorella o di altri.
          Penso che lui intendesse qualcosa tipo : chi si droga , capiti quel che gli capiti non interessa a Larsen perchè drogarsi alimenta lo spaccio , alimenta la criminalità organizzata ecc ecc ecc .
          Originally posted by Luca990
          al mondo di oggi dove svieni per strada e nessuno si ferma a soccorrerti ma tutti sanno che a colazione hai mangiato #yogurtconfragole perché ti sei fatto un selfie con sguardo ammiccante

          Comment


          • un tossico pluripregiudicato, che entra ed esce dalla galera e dalle questure, non merita alcuna "umana pieta'"... salvo che tu non sia un prete, e allora per mandato devi "amare" tutti.

            un illecito da parte di uomini dello stato richiede invece attenzione, ed e' questa e' che stata sanzionata.

            un rapinatore che viene ucciso o ferito durante la sua "attivita' professionale", non merita alcuna "umana pieta'"... e se la sua ferita comporta costi sanitari, glieli si deve addebitare per intero, altro che sanita' gratuita...

            Comment


            • Originally posted by Larsen_EE View Post
              sono stati condannati per aver insabbiato il fatto... come detto gia' in precedenza... e per le pressioni assurde da una certa parte politica e dell'informazione.

              se semplicemente avessero riportato i fatti come si sono svolti, senza tentare di proteggersi tra loro, la cosa sarebbe finita con una sanzione disciplinare, nessun medico sarebbe finito sotto processo per quanti anni? 10?... nessuno sarebbe finito in galera.

              capisco che coprirsi tra loro sia giustificato dal fatto di evitare ripercussioni per un tossico marcio, che non vale la perdita di manco mezza giornata di paga, o il rischio di blocchi di carriera, ma ovviamente non e' giustificabile, in ottica di stato, che uomini dello stato insabbino o tentino di insabbiare fatti, anche fortuiti, ma in ogni caso accaduti.

              il problema e' che la distorsione che percepisci, e' il come deve funzionare uno stato... non esiste la pieta' di stato, per lo stato i cittadini non devono essere, e non sono, tutti uguali.
              il problema e' che oggi i cittadini sono classificati in base al "potere" e non al valore civile che rappresentano.

              un tossico marcio, gia' morente di suo, ha valore civile pari a zero, e' solo un costo per lo stato... se muore, come sarebbe dovuto accadere, in un vicolo, non frega un ***** a nessuno, famiglia del tossico compresa... quindi anche dal punto di vista sociale non frega un ***** a nessuno.
              l'unico che puo' essere dispiaciuto e' il suo spacciatore, o il suo ricettatore che dovra' trovarsi un altro fornitore per piccoli furti.

              c'entra invece il politicizzare la morte di un tossico marcio, tentando di farlo passare per vittima, e glorificando la famiglia... arrivando fino a fare pressioni sulla giustizia (che sappiamo essere roba loro).

              c'e' uno che sta rischiando 17 anni di galera per aver sparato ed ucciso, durante una rapina, 2 rapinatori... queste sono cose che non hanno senso, che non stanno ne' in cielo ne' in terra... ma ci sara' sempre qualche coglione che ti dice "eh, l'hanno fatto per necessita', c'hanno famiglia!!! chi ruba non deve rischiare la vita!!!"...
              Larsen, ascolta, il problema non è che abbiano insabbiato ma COSA abbiano insabbiato. Se avessero insabbiato fatti non suscettibili di condurre ad una condanna per omicidio preterintenzionale non sarebbero stati condannati per omicidio preterintenzionale ma per altro (falso in atto pubblico, reati riguardanti l'ostacolo alle indagini ed altro...).

              Come ti ho già detto, liberati dai pregiudizi se vuoi approcciarti a queste cose. Altrimenti evita.

              Perché, ad esempio, sta cosa che sarebbe morto anche poche settimane dopo per droga non so in quale perizia tu l'abbia letto. Nella relazione CTU chimico tossicologica acceduta alla prima perizia, quella più sfavorevole a Cucchi (che ne ha ritenuto la morte per inanizione, cioè morte per fame e per sete), questi sono tutte le sostanze rilevate nel suo corpo:

              "...debolissime tracce di morfina e monoacetilmorfina (metaboliti dell’eroina n.d.r) nelle urine (rispettivamente 0,023 microgrammi/ml e 0,003 microgrammi/ml) e nella bile (rispettivamente 0,009 microgrammi/ml e 0,008 microgrammi/ml). Presenza di deboli tracce di cocaina e benzoilecgonina nelle urine (rispettivamente 0,025 microgrammi/ml e 0,007 microgrammi/ml) e nella bile (solo cocaina 0,040 microgrammi/ml). Positiva la ricerca di tetraidrocannabinolo acido (THCCOOH) presente nelle urine (0,026 microgrammi/ml) e nella bile (1,35 microgrammi/ml). Nei peli del pube presenza di tracce non quantificabili di tetraidrocannabinolo (THC). Inoltre sono presenti deboli tracce non quantificabili di principi attivi (gabapentin e metaboliti del clonazepam) relativi alla terapia farmacologica sostenuta in sede di ricovero. (…) I quantitativi di morfina, cocaina e di cannabinoidi risultano essere il residuo di assunzioni pregresse, ininfluenti nel determinismo del decesso. (Relazione di consulenza tecnica chimico tossicologica in ordine alla morte di Stefano Cucchi, pag. 14)".

              In generale Cucchi è stato ritenuto morto sia per inanizione che a causa delle percosse subite. L'aver ritenuto causa o concausa determinante queste ultime ha determinato l'assoluzione o la colpevolezza degli imputati nei gradi di Giudizio. Ma che sia morto per droga (o ANCHE per droga) o che sarebbe morto da lì a poco non corrisponde alle conclusioni delle perizie che ho visto. Anche se ere drogato marcio, come dici tu e come è probabile.

              Comunque, RIPETO, potrebbbe anche essere che qualche perito di parte lo abbia affermato perché IO SONO TROPPO IGNORANTE DI QUESTA VICENDA PER DISCUTERNE NEL MERITO COME SONO ABITUATO A FARE.

              Però anche tu lo sei. Perciò continuare a portare avanti il tuo teorema (cioè che il tossico marcio avrebbe avuto una reazione spaventosa, gli agenti avrebbero reagito con una condotta normale che non avrebbe avuto alcun effetto su una persona normale, ecc...) come verità assoluta è una cagata o meglio una contraddizione in termini perché NON è una verità assoluta...

              P.S.: su tutto il resto (simpatie, antipatie, gente degna o meno, destra, sinistra o che) non replico perché pesantemente fuori tema...
              Ho tanta nostalgia di un'amica canadese in bikini che mi ha lasciato (e del didietro di una donzella conoscente di un altro forumer, di cui non ricordo il nome e che purtroppo non ho mai conosciuto...) :gaen:

              Comment


              • non parlo del tossicologico, ma dello stato clinico generale... tra reni al collasso, e altre robette... e quelle perizie non sono mai state messe in dubbio, compreso il suo rifiuto a ricevere cure (e in quel caso si sarebbe dovuto ricorrere ad un tso, magari non e' stato ritenuto necessario).

                l'intera vicenda e' stata montata e cavalcata dalla sinistra, questo e' un fatto... sia dall'informazione, sia dalla politica (che sono a braccetto).

                se io ti do un ceffone, e tu sei sano, non ti capita nulla... se tu hai gia' danni cerebrali per altre ragioni, e ci lasci le penne, non e' colpa mia: e' un incidente.

                la sorella, dopo aver disconosciuto il fratello in vita, ci sta costruendo una probabile carriera politica su sta cosa, e questo e' un fatto.

                come ho gia' detto, non sei all'asilo... se ti rifiuti di fare cio' che ti dicono mentre sei in stato di arresto, ti fanno fare quello che t'hanno detto di fare con le cattive.
                se tu non collabori ma anzi reagisci, te ne danno di piu', e se ci lasci le penne perche' il tuo stato clinico e' gia' compromesso, ma solo a causa tua, e' un incidente e come tale dev'essere giudicato.

                non e' stato cosi'... questo e' ovvio a chiunque che non sia "acab!!!!"...

                Comment


                • "reni al collasso, e altre robette"
                  Mbhè potevi donargli un rene visto che sei sanissimo di fisico. Problema risolto.

                  Comment


                  • tho', contestate questo va...

                    https://www.ilfattoquotidiano.it/201...lvato/3081634/

                    Comment


                    • e poi a seguire questo:
                      https://www.ilfattoquotidiano.it/201...essia/3074775/

                      sono sentenze, appurate, ci sono stati ricorsi, si e' arrivati all'ultimo grado di giudizio con l'assoluzione definitiva dei medici... dopo quasi 10 anni... 10 anni... ci volete stare voi a processo con la spada di damocle di un omicidio, omesso soccorso, e altre violazioni deontologiche?

                      Comment


                      • Originally posted by Larsen_EE View Post
                        non parlo del tossicologico, ma dello stato clinico generale... tra reni al collasso, e altre robette... e quelle perizie non sono mai state messe in dubbio, compreso il suo rifiuto a ricevere cure (e in quel caso si sarebbe dovuto ricorrere ad un tso, magari non e' stato ritenuto necessario).

                        l'intera vicenda e' stata montata e cavalcata dalla sinistra, questo e' un fatto... sia dall'informazione, sia dalla politica (che sono a braccetto).

                        se io ti do un ceffone, e tu sei sano, non ti capita nulla... se tu hai gia' danni cerebrali per altre ragioni, e ci lasci le penne, non e' colpa mia: e' un incidente.

                        la sorella, dopo aver disconosciuto il fratello in vita, ci sta costruendo una probabile carriera politica su sta cosa, e questo e' un fatto.

                        come ho gia' detto, non sei all'asilo... se ti rifiuti di fare cio' che ti dicono mentre sei in stato di arresto, ti fanno fare quello che t'hanno detto di fare con le cattive.
                        se tu non collabori ma anzi reagisci, te ne danno di piu', e se ci lasci le penne perche' il tuo stato clinico e' gia' compromesso, ma solo a causa tua, e' un incidente e come tale dev'essere giudicato.

                        non e' stato cosi'... questo e' ovvio a chiunque che non sia "acab!!!!
                        "...
                        ANCORA??? Ma che ne sai dell'esatto svolgersi dei fatti???
                        E' lo stesso.

                        Tu continui per la tua strada dicendo ciò che ti pare ed altrettanto omettendo ciò che vuoi.

                        Hai detto cose frutto esclusivamente di supposizioni tue spacciate come verità assolute e smentite dalle carte processuali (quindi diciamo che hai detto alcune belinate) e fai finta di niente. Eppure ti ho detto cose precise a cui non replichi.

                        Che devo dirti...

                        Continua a parlare di ciò che vuoi, io ho perso fin troppo tempo...

                        P.S.: anche se fosse come dici tu (ed è una mera ipotesi, così per dire) ciò dimostrerebbe che hai una considerazione estremamente bassa delle FF.OO. Le FF.OO. che concepisco io sono molto più preparate ed efficienti. Un rappresentante delle FF.OO. come lo concepisco io (e parlo di persone che conosco personalmente) è in grado di bloccarmi (parlo di me, che peso almeno 30 kg più di Cucchi) e mettermi in leva o strangolamento danneggiandomi praticamente niente in un tempo relativamente breve. Poi, certo, se mi muovo mi rompo un arto o mi strangolo. Vedrai che mi fermo. Se tu, al di là di tutto il resto, ritieni normale che, per fermare uno scriccioletto come Cucchi (quand'anche fosse stato pieno di coca e NON lo era) più agenti abbiano dovuto pestarlo di brutto ma proprio di brutto (perché non parliamo di uno schiaffo del tuo esempio eh) perché altrimenti senza indebolirlo così non sarebbero stati in grado...beh, hai una considerazione davvero MOLTO bassa delle FF.OO., dal mio punto di vista...

                        P.P.S.: la sinistra, la sorella, la strumentalizzazione, i cazzi e i mazzi...posso anche essere d'accordo ma non c'entrano con i fatti (essendo eventi posteriori) né con la ricostruzione degli eventi che continui a proporre tu, che è frutto di una tua supposizione logica e null'altro...

                        Ho tanta nostalgia di un'amica canadese in bikini che mi ha lasciato (e del didietro di una donzella conoscente di un altro forumer, di cui non ricordo il nome e che purtroppo non ho mai conosciuto...) :gaen:

                        Comment


                        • ma se perfino le perizie del tribunale, non parlo di quelle di parte che contano zero ormai, non sono in grado di stabilire la causa di morte... essu' giova...

                          perfino le fratture al culo non e' chiaro se siano riconducibili al "pestaggio" (per la sorella) o ad una caduta precedente...

                          quanto al "se mi bloccano un braccio io so che se mi muovo me lo spezzo...", si, tu sai, perche' tu sei presente a te stesso... non sei un tossico, che magari ha anche una soglia del dolore completamente a pallino... e basta anche solo una botta di adrenalina, assolutamente naturale, a cambiare radicalmente la tua percezione di dolore e pericolo.

                          ho letto di gente che in zona di guerra e' stata colpita nel corso dell'azione da un 7.65 e non se n'e' accorta fino alla conclusione dell'operazione... ovviamente non in zone vitali, ma cmq se ti passa anche solo un muscolo te ne accorgi in condizioni "normali", ma non e' detto che tu lo faccia in condizioni "straordinarie", o men che meno in stati di alterazione psicotropa.

                          Comment


                          • Beh mi fa piacere vedere che almeno nn sono l'unico a pensare che Larsen e altri suoi simili siano degli spostati che andrebbero bene a vivere in Corea del Nord , stato che si avvicina di più alla sua concezione di controllo e giustizia...

                            Alla fine è il più comunista di tutti qui dentro...

                            Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

                            Comment


                            • Originally posted by Larsen_EE View Post
                              ma se perfino le perizie del tribunale, non parlo di quelle di parte che contano zero ormai, non sono in grado di stabilire la causa di morte... essu' giova...

                              perfino le fratture al culo non e' chiaro se siano riconducibili al "pestaggio" (per la sorella) o ad una caduta precedente...

                              quanto al "se mi bloccano un braccio io so che se mi muovo me lo spezzo...", si, tu sai, perche' tu sei presente a te stesso... non sei un tossico, che magari ha anche una soglia del dolore completamente a pallino... e basta anche solo una botta di adrenalina, assolutamente naturale, a cambiare radicalmente la tua percezione di dolore e pericolo.

                              ho letto di gente che in zona di guerra e' stata colpita nel corso dell'azione da un 7.65 e non se n'e' accorta fino alla conclusione dell'operazione... ovviamente non in zone vitali, ma cmq se ti passa anche solo un muscolo te ne accorgi in condizioni "normali", ma non e' detto che tu lo faccia in condizioni "straordinarie", o men che meno in stati di alterazione psicotropa.
                              "mi ha detto ammiocuggino che si può fare a botte con Mike Tyson senza subire danni'"

                              Oltre che un giurista, un avvocato, un politicolo e un sociologo sei anche un medico? Fantastico

                              Il dubbio di non essere onnisciente ti è mai venuto?

                              Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

                              Comment


                              • Vorrei rispondere in maniera dettagliata per esprimere il mio punto di vista, ma vedendo l'aria che tira in questo topic, mi limiterò a fare questo esempio:

                                Questo è un forum a tema motociclistico, quindi do per scontato che siamo tutti motociclisti od appassionati di moto.
                                Immaginate di farvi la vostra super sparata domenicale, esagerando veramente, ma non mettendo in pericolo di vita nessuno se non voi stessi. Vi ferma una pattuglia, che al posto di farvi una multa/ritirarvi il libretto/ sequestrarvi la moto, ve ne dà tante, ma tante, che ci restate secchi.
                                Ed ora immaginate che le persone prendano le difese della pattuglia, dicendo che tanto, prima o poi, vi sareste ammazzati in moto da soli e quindi ciò che è successo è solo un incidente.
                                Questo è ciò che è successo a Cucchi. Questo è ciò che sta succedendo qui dentro.

                                Inviato dal mio SM-N950F utilizzando Tapatalk

                                Comment

                                Working...
                                X